Jump to content

Recommended Posts

ilmiglioverde.jpg


Il miglio verde (The Green Mile) è un film del 1999 diretto da Frank Darabont, tratto dal romanzo omonimo di Stephen King.

Genere drammatico, fantastico
Regia Frank Darabont
Soggetto Stephen King
Musiche Thomas Newman

Trailer




Trama
Un uomo anziano racconta ad una compagna di pensionato di quando, negli anni '30, lavorava nel braccio della morte di un carcere, chiamato "il miglio verde" a causa del pavimento color cedro del corridoio che portava verso la sedia elettrica. In quel periodo arriva un detenuto molto particolare, John Coffe, un nero dalla stazza impressionante condannato per lo stupro e l'uccisione di due bambine. Contrariamente alla nefandezza del suo crimine, la sua indole appare docile e gentile, ma nasconde qualcosa di più: egli è in grado di "sentire" il male intorno a lui e di togliere le malattie con il tocco della mano (salvo poi liberarsi del "male" sputando insetti dalla bocca). Diventerà chiaro come il gigante non fosse stato responsabile del duplice omicidio, e sarà proprio lui a rivelare al protagonista, con una visione, come l'assassino sia invece uno degli altri detenuti...

Personaggi

Tom Hanks: Paul Edgecombe
David Morse: Brutus "Brutal" Howell
Michael Clarke Duncan: John Coffey
James Cromwell: Warden Hal Moores
Michael Jeter: Eduard Delacroix
Doug Hutchison: Percy Wetmore
Sam Rockwell: "Wild Bill" Wharton
Graham Greene: Arlen Bitterbuck
Jeffrey DeMunn: Harry Terwilliger
Patricia Clarkson: Melinda Moores
Harry Dean Stanton: Toot
Dabbs Greer: Paul Edgecombe (anziano)
Eve Brent: Elaine Connelly
Gary Sinise: Avv. Hammersmith
Bonnie Hunt: Jan Edgecombe
Barry Pepper: Dean Stanton
Scotty Leavenworth: figlio di Hammersmith

Commento personale: Questo film, seppur abbastanza vecchio, è un capolavoro. La storia non è difficile da capire, anzi. A me personalmente è piaciuto un sacco per vari motivi, il primo sicuramente è il fatto che è interpretato da attori bravissimi, altri motivi possono essere legati alla trama e le tematiche. Le tematiche in questo film sono semplicemente umane, vanno dalle cose più semplici a quelle più folli, ed è per questo che ad un certo punto il film diventa "pesante" ed alla fine non ho potuto non piangere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè, che dire, questo è un must che tutti dovrebbero vedere, film favoloso, tratto da un racconto di Stephen King (per chi non lo sapesse). Io lo vidi molti anni fa ma ne fui veramente colpito, quasi commosso e comuque emotivamente coinvolto anche per quanto riguarda le sensazioni che i vari personaggi riescono a far scaturire.

Un film sicuramente coinvolgente, perfetto in durata e tempi, sicuramente se non lo avete ancora visto questo è il momento buono :addoct:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×