Vai al contenuto
Germanoreale

Memorie

Recommended Posts

La bomba atomica la studiamo come se fosse stato un massacro di civili o un'azione militare che ha portato alla resa del Giappone?

Gli americano l'hanno vista come: ne uccidiamo quasi 200 mila per evitare che ne muoiano a milioni col proseguire della guerra :asd:

Molto molto crudele e cinico, ma efficace...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste sono le giustificazioni di cui parlavo :asd: Sono 200 mila morti civili, non si contano militari

 

Gli americani si sono sempre giustificati che così i PROPRI militari non morivano più, ma il Giappone la guerra ormai l'aveva persa o credi che i kamikaze fossero una strategia attuata perchè credevano di poter vincere? :asd:  

https://it.wikipedia.org/wiki/Kamikaze

« Approssimativamente 2.800 attaccanti kamikaze affondarono 34 navi della marina, ne danneggiarono altre 368, uccisero 4.900 marinai e ne ferirono oltre 4.800. Nonostante l'allarme dei radar, l'intercettazione in volo ed un massiccio fuoco antiaereo il 14% degli attacchi Kamikaze giungeva fino all'impatto contro una nave; circa l'8,5% delle navi colpite dagli attacchi kamikaze affondò »

 

 

Era questione di mesi, da wiky il Giappone era in guerra dal 1937 (  contro la Cina) e fino al giorno prima del lancio della bomba contava un totale di circa 2 milioni di vittime ( in 8 anni) e ti pare che in pochi mesi ci sarebbero stati milioni di vittime?

 

La bomba fu lanciata per dare un messaggio al mondo intero: abbiamo l'arma più potente del mondo e non abbiamo paura di usarla.

 

Guarda oggi, i paesi che hanno la bomba atomica non vengono minimamente attaccati. Tutti gli altri: Libia, Siria, Iraq, Afganistan ....ti dicono qualcosa? Bin Laden si nascondeva in Pakistan, hai visto qualche piede americano su qual suolo? :asd: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Il mese precedente il bombardamento, la conquista di Okinawa, che aveva causato la morte di 150 000 civili e militari giapponesi, e la perdita di circa 70 000 soldati americani, aveva offerto una base ideale per la conquista del Giappone, ma preoccupava i comandi Alleati, che temevano perdite 3-4 volte superiori, dato l'acceso patriottismo dei soldati giapponesi, crescente a mano a mano che arretravano verso la madrepatria." by wiki

70 mila soldati... 150 mila le vittime giapponesi per solo la conquista di Okinawa. A Hiroshima ci sono stati 160 mila vittime invece a Kawasaki 80 mila. I giapponesi non si sarebbero mai arresi se non in una dimostrazione di forza estrema, le vittime sarebbero state molto di più. Questo non giustifica uso delle bombe atomica ma cosa in guerra è giusto? Il massacro e lo stupro di parecchie donne da parte dei soldati russi? Le foibe da parte dei soldati slavi e italiani comunisti? La guerra è sempre sbagliata.

Certo le bombe atomiche potevano essere anche un messaggio di forza a Stalin di non toccare i paesi occidentali e il Giappone. Pensate che gli eserciti di Tito e i partigiani comunisti italiani a chi obbedivano?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altre giustificazioni :supeo: Li stiamo ammazzando due volte....

 

Sono 210 mila le vittime di CIVILI ( è un CRIMINE DI GUERRA secondo la convenzione Aia) sul colpo e oltre le 100 mila nei mesi seguenti. Non vengono conteggiate le vittime indirette al bombardamento per le radiazioni e il disastro ambientale ( mi sa che si raggiunge il milioncino che si voleva evitare come diceva Mr. X). Ma ripeto, crimine di guerra bombardare obbiettivi indifesi secondo la convenzione dell'Aia....e stiamo ancora a discutere se è un genocidio oppure no? 

 

Negli ultimi anni, dittatori che hanno ucciso i propri sudditi disarmati sono stati tutti condannati per crimini di guerra. Fatevi i conti :supeo:

 

Detto questo, la dimostrazione di forza la potevi fare lo stesso usando obbiettivi MILITARI, spazzando via intere isole disabitate,ecc...torno a ripetere allo sfinimento, invece fu scelto un obbiettivo civile. Secondo me non riesco a farvi capire il peso delle parole: obbiettivo civile :mhm:

 

 

P.s. I partigiani italiani erano un gruppo eterogeneo, non erano tutti comunisti. Non divaghiamo :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste sono le giustificazioni di cui parlavo :asd: Sono 200 mila morti civili, non si contano militari

 

Gli americani si sono sempre giustificati che così i PROPRI militari non morivano più, ma il Giappone la guerra ormai l'aveva persa o credi che i kamikaze fossero una strategia attuata perchè credevano di poter vincere? :asd:

https://it.wikipedia.org/wiki/Kamikaze

« Approssimativamente 2.800 attaccanti kamikaze affondarono 34 navi della marina, ne danneggiarono altre 368, uccisero 4.900 marinai e ne ferirono oltre 4.800. Nonostante l'allarme dei radar, l'intercettazione in volo ed un massiccio fuoco antiaereo il 14% degli attacchi Kamikaze giungeva fino all'impatto contro una nave; circa l'8,5% delle navi colpite dagli attacchi kamikaze affondò »

 

 

Era questione di mesi, da wiky il Giappone era in guerra dal 1937 (  contro la Cina) e fino al giorno prima del lancio della bomba contava un totale di circa 2 milioni di vittime ( in 8 anni) e ti pare che in pochi mesi ci sarebbero stati milioni di vittime?

 

La bomba fu lanciata per dare un messaggio al mondo intero: abbiamo l'arma più potente del mondo e non abbiamo paura di usarla.

 

Guarda oggi, i paesi che hanno la bomba atomica non vengono minimamente attaccati. Tutti gli altri: Libia, Siria, Iraq, Afganistan ....ti dicono qualcosa? Bin Laden si nascondeva in Pakistan, hai visto qualche piede americano su qual suolo? :asd:

Ah perchè l'Italia ha la bomba atomica? :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P.s. I partigiani italiani erano un gruppo eterogeneo, non erano tutti comunisti. Non divaghiamo :asd:

Infatti parlo di loro. :asd: Erano pronti a prendere il potere appoggiati da Tito.

Non ho mai detto che era giusto ma che i giapponesi non si sarebbero arresi. Anche dopo le 2 bombe molte forze militari erano contrari alla resa pensa senza bomba. La guerra sarebbe allungata all'infinito anche in Europa visto che c'era una sorta di guerra civile in molti paesi.

@Scimitar Le testate sono della nato non nostre.

La bomba fu lanciata per dare un messaggio al mondo intero: abbiamo l'arma più potente del mondo e non abbiamo paura di usarla.

Ripeto in quel periodo il passaggio tra dittatura nazista a quella comunista era molto breve. C'erano guerre civili... E' stato una dimostrazione di forza all'unione sovietica. Forse se non la sganciavano italia del nord oggi era come la corea del nord.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti parlo di loro. :asd: Erano pronti a prendere il potere appoggiati da Tito.

Non ho mai detto che era giusto ma che i giapponesi non si sarebbero arresi. Anche dopo le 2 bombe molte forze militari erano contrari alla resa pensa senza bomba. La guerra sarebbe allungata all'infinito anche in Europa visto che c'era una sorta di guerra civile in molti paesi.

Ripeto in quel periodo il passaggio tra dittatura nazista a quella comunista era molto breve. C'erano guerre civili... E' stato una dimostrazione di forza all'unione sovietica. Forse se non la sganciavano italia del nord oggi era come la corea del nord.

La storia non si fa con i se e con i ma. Anche quando c'erano i veri comunisti al Governo l'Italia non divenne Stalinista, quindi veramente stai facendo divagare troppo la fantasia :asd:

 

Riuscirò a far capire questo semplice concetto dell'obbiettivo civile?  Il problema non è sganciare la bomba atomica, il problema è sganciarla su un obbiettivo CIVILE e non militare....non so più come scriverlo :mhm:

Dopo la bomba nessun ufficiale fu contro la resa incondizionata ( da wiky si legge che per la resa ci voleva il consenso assoluto) e prima della bomba molti spingevano per una resa, anzi erano mesi che il Giappone voleva la resa, ma non incondizionata. Per questo gli ufficiali continuavano con gli attentati kamikaze, per cercare qualche piccolo vantaggio dalla resa. 

 

Se oggi, un militare, anche americano, sgancia mezzo missile su un edificio contenente solo civili viene processato e condannato da una corte militare. Fu un genocidio che per anni è stato giustificato e quel retaggio lo si risente ancora oggi non volendo ammettere una cosa tanto evidente. Violate leggi internazionali, violate la commissione dell'Aia, commessi crimini di guerra...risultato? Una pacca sulla spalla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chissà come sarebbe andata se l'america non avesse sganciato quelle due bombe atomiche.. Attenzione io ripudio la guerra.

Penso che la guerra sarebbe durata molto di più :mmm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli obiettivi militari dove stanno?

La storia non si fa con i se e con i ma. Anche quando c'erano i veri comunisti al Governo l'Italia non divenne Stalinista, quindi veramente stai facendo divagare troppo la fantasia :asd:

Non è divagare. Prima degli accordi americani e russi dove si sono divisi Europa in Italia c'era una mezza specie di guerra civile. Senza accordo sicuramente il nord italia sarebbe in mano ai sovietici. La bomba è stata un messaggio ai sovietici di non toccare i paesi occidentali e il Giappone.

Riuscirò a far capire questo semplice concetto dell'obbiettivo civile?  Il problema non è sganciare la bomba atomica, il problema è sganciarla su un obbiettivo CIVILE e non militare....non so più come scriverlo :mhm:

Dopo la bomba nessun ufficiale fu contro la resa incondizionata ( da wiky si legge che per la resa ci voleva il consenso assoluto) e prima della bomba molti spingevano per una resa, anzi erano mesi che il Giappone voleva la resa, ma non incondizionata. Per questo gli ufficiali continuavano con gli attentati kamikaze, per cercare qualche piccolo vantaggio dalla resa.

Invasione di Berlino e i relativi bombardamenti come sono stati fatti? Gli stupri a Berlino? La guerra non rispetta mai le regole purtroppo è cosi. Sono d'accordo è stato un crimine di guerra. Il discorso è sul Giappone che non si voleva arrendere. Ci sono state molte persone contrarie anche dopo le bombe pensa prima. Dopo la resa molti soldati si sono suicidati per il disonore. Devi capire la mentalità di un popolo prima di parlare.

Se oggi, un militare, anche americano, sgancia mezzo missile su un edificio contenente solo civili viene processato e condannato da una corte militare. Fu un genocidio che per anni è stato giustificato e quel retaggio lo si risente ancora oggi non volendo ammettere una cosa tanto evidente. Violate leggi internazionali, violate la commissione dell'Aia, commessi crimini di guerra...risultato? Una pacca sulla spalla

 

 Ovviamente anche fucilazioni senza un processo. Cazzo centra? E' stato un crimine discuto su altro

Chissà come sarebbe andata se l'america non avesse sganciato quelle due bombe atomiche.. Attenzione io ripudio la guerra.

EHEH Probabilmente Unione Sovietica si sarebbe comportata in altra maniera. Occasione era ghiotta, Inghilterra, Spagna e Francia non si reggevano in piedi. Ricordo che Stalin si voleva alleare con i nazisti per invadere Europa e non è successo solo per il rifiuto di Hitler che voleva alleanza con gli inglesi(ariani ahah).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E no, gli americani non negano che fu intenzionale la scelta dell'obbiettivo civile anzichè militare. 

 

Quell'accordo esula dal lancio della bomba atomica. I sovietici in poco tempo costruirono la propria bomba atomica. 

 

Quindi sei d'accordo che fu un genocidio e allora perchè lo giustifichi? Perchè il Giappone non si voleva arrendere? Una cosa non vera perchè una parte voleva arrendersi l'altra voleva arrendersi ma non senza condizioni. La mentalità di un popolo che voleva arrendersi devo capire? Semplicemente volevano qualche condizione favorevole. 

 

C'entra perchè oggi non ti sogneresti minimamente di giustificare un genocidio, mentre per quelle bombe lo fai. Ci hanno insegnato la storia non in modo obbiettivo, ma giustificandola e ad oggi si fatica ad ammetterlo. I partigiani, argomento che ti piace, si macchiarono di nefandezze e quando qualcuno li giustifica, come reagisci? :asd: 

 

« Se i tedeschi avessero gettato bombe atomiche sulle città al posto nostro, avremmo definito lo sgancio di bombe atomiche sulle città come un crimine di guerra, e avremmo condannato a morte i tedeschi colpevoli di questo crimine a Norimberga e li avremmo impiccati. » 

 

Citazione di uno degli ideatori della Bomba Atomica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×