Jump to content

Recommended Posts

: PC

Shadow_of_Chernobyl_cover.jpg

 

S.T.A.L.K.E.R. è una serie di videogiochi FPS/GDR, sviluppati dalla società ucraina GSC Game World e composta da tre titoli:

I tre capitoli sviluppati sono stati prodotti esclusivamente per Microsoft Windows.

TRAMA: (senza spoiler)

Il gioco è ambientato in una "Zona" di 30 km compresa nelle vicinanze di Černobyl' dopo il disastro correlato, in Ucraina. In un futuro post-apocalittico un nuovo strano fenomeno colpisce l'area rendendo la zona più contaminata di prima.

L'esercito circonda la zona di alienazione impedendo ogni accesso. Tuttavia in molti si stabiliscono comunque nonostante i pericoli: chi in cerca di fortuna, chi per fuggire dal mondo, chi per approfittarsi per depredare. Questi individui vengono genericamente chiamati S.T.A.L.K.E.R. Il nome, che è anche quello della serie, significa "Scavengers Trespassers Adventurers Loners Killers Explorers Robbers" ("sciacalli trasgressori avventurieri solitari assassini esploratori rapinatori").

In questa zona sono presenti varie anomalie inspiegabili, sempre più diffuse verso il centro. Queste anomalie producono, ad esempio, fuochi perpetui, sbalzi di gravità e di pressione, scosse elettriche che si originano dal nulla ecc. affiancate da un livello di radiazioni elevatissimo. Oltre a questo vi sono presenti anche piante, animali e persino persone mutate, molto spesso pericolose. All'interno del territorio iniziano a formarsi diverse fazioni di Stalker che si prefiggono vari scopi; inoltre nella Zona si stabiliscono gruppetti di scienziati ed i militari tentano di riprendere il controllo.

È in questo contesto che si svolgono le trame dei titoli della serie, dove il giocatore prende il controllo di un personaggio (diverso per ciascun titolo) ed ha modo di conoscere ed esplorare la Zona ed i suoi avvenimenti. Gli intrecci delle trame del gioco avvengono tra il 2006 ed il 2011.

ISPIRAZIONI:

Il primo titolo e di conseguenza i successivi sono stati in parte liberamente ispirati al film Stalker di Andrej Arsen'evič Tarkovskij del 1979, a sua volta libera interpretazione del racconto Picnic sul ciglio della strada, scritto dai due fratelli russi Arkadij e Boris Strugackij nel 1972, il quale tratta di delle "Zone" in cui misteriosamente compaiono strani fenomeni ed anomalie.

Molte delle ambientazioni sono state prodotte basandosi sulle reali zone della città di Černobyl' della sua centrale e delle zone limitrofe come la Foresta Rossa. Parte dell'equipe sviluppatrice si è fisicamente recata sul posto per questo.

 

 

TRAILER: (S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl)

Qualcuno ci ha giocato? O magari ci gioca ancora, come me?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho giocato al primo episodio (in ordine di pubblicazione) e mi è piaciuto. Un gioco onesto, ma ancora acerbo. Su Giochi per il mio Computer dicevano che aveva un ottimo sistema di commercio ed era vero, però aveva anche molti bug e scelte di gameplay sbagliate. Tipo il fatto che dovevi completare le missioni entro due giorni virtuali altrimenti erano annullate mentre occorreva più tempo per poterle completare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dei bug non me ne parlare, appena uscito il primo si giocava al massimo per venti minuti di fila, poi crashava e i salvataggi si corrompevno.zizi.gif  Per questo sono riuscito a finirlo solo anni dopo quando è stato corretto per bene.

Quella dei due giorni per le missioni credo sia un cosa che hanno tolto con le ultime patch, infatti non mi sembra di avere avuto problemi di quel tipo.

 

A parte tutto questo è uno dei giochi migliori per trama e atmosfere, le ambientazioni sovietiche post-apocalittiche sono le migliori!fermosiset2117454613imadj1.gif La Zona è fantastica come idea, e la trama... Strelok9e618e4d0c8703a2d90a93cd64bf8.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piacque anche l'idea delle armi e delle armature che si consumavano con l'uso. Buona anche la varietà e peccato per la morte di Ghost. Ed esilarante l'idea che per eliminare le radiazioni bastasse la vodka. :siciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×