Vai al contenuto
AnnaTakumi

Le quattro casalinghe di Tokyo di Natsuo Kirino

Recommended Posts

kpOl6I.jpg

 

Autore: Natsuo Kirino

Titolo: Le quattro casalinghe di Tokyo 

Genere: Noir 

Pagine: 652

Trama: La pazienza di Yaoyoi, della dolce e graziosa Yaoyoi, si è rotta oggi improvvisamente come un filo. Nell'ingresso di casa, davanti alla faccia insopportabilmente insolente di Kenji, il marito che ha dilapidato tutti i suoi risparmi, Yaoyoi si è tolta la cinghia dei pantaloni e l'ha stretta intorno al collo del disgraziato. Kenji ha tentato di afferrare la cintura, ma non ne ha avuto il tempo. La cinghia gli è penetrata subito nella carne. È stato buffo vedere come il collo di Kenji si sia piegato all'indietro e le mani abbiano cominciato ad annaspare disperatamente nell'aria. Sì, buffo, veramente buffo, poiché un uomo così, un infelice che beve e gioca, non si cura dei figli, è attratto da donne impossibili e picchia la moglie, non meritava certo di vivere! Le gambe abbandonate storte sul pavimento di cemento dell'ingresso, accasciato sulla soglia, la testa tutta girata, Kenji, a un certo punto, non si è mosso più. Yaoyoi gli ha messo allora una mano sul collo per sentire le pulsazioni. Niente. Sul davanti dei pantaloni ha visto una macchia bagnata. E ha riso, stupefatta della forza furiosa, della crudeltà di cui era stata capace. Ha riso anche quando Masako e Yoshie, le fedeli amiche, l'hanno aiutata trasportando il cadavere a casa di Masako, tagliandolo a pezzetti e gettando poi i resti in vari bidoni d'immondizia.

Opinione sul testo: Ben scritto, letto in ebook.

Opinione personale: Sinceramente questo libro è stato un po' un parto. Finalmente dopo tre giorni, l'ho finito. E' un bellissimo libro, noir ovviamente, però, per il mio gusto personale, troppo macabro. La storia narra le vicende di quattro donne, diverse l'una dall'altra, con vite complicate, ma con una cosa in comune, il lavoro. Lavorano tutte come operaie, turno serale, in una fabbrica che confeziona cibi precotti. Decisamente molto lontano dalla immagine di donna-geisha e stati zen che ero solita pensare del Giappone. Qui abbiamo a che fare con quattro donne con la voglia di emergere anche attraverso l'omicidio. La più fragile tra di loro, Yaoyoi, uccide il marito in un scatto di ira e le altre tre college la aiutano a far sparire il cadavere, facendolo a pezzi! (Da precisare; per poco non davo di stomaco per certe scene :ymmio:) La storia prosegue sempre crescendo con intriganti colpi di scena, facendo emergere il lato maschilista del Giappone. Il finale è un po' una boiata! Un po' "romantico" per un un romanzo tanto raccapricciante, comunque molto consigliato!  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×