Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Jason Isaacs'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Welcome - Introduce yourself
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Skype


Sito WEB


Yahoo


Località


Interessi


Presentazione


PHP


HTML


CSS


Steam


Origin


XBOX


Account PlayStation


Nintendo

Found 2 results

  1. La cura dal benessere (A Cure for Wellness) è un film del 2016 diretto da Gore Verbinski, uscito nelle sale il 23 marzo 2017 INFO CAST TRAMA Fonte http://www.mymovies.it/ Il giovane e ambizioso Lockhart, venditore di successo di una grossa compagnia finanziaria americana, viene convocato dai soci per una delicata missione. Deve recarsi in una spa svizzera per riportare in America Roland Pembroke, il CEO dell'azienda, che non ha alcuna intenzione di tornare. Ben presto Lockhart capirà che uscire dalla misteriosa clinica del dottor Volmer non è facile quanto entrarvi. TRAMA ESTESA (Spoiler) Fonte: https://it.wikipedia.org/ TRAILER - Sei qui per la cura? - No, a dire il vero stavo andando via. - Nessuno va via! Sono curiosa di questo film, qualcuno di voi l'ha visto? Vedo analogie con Inception @Fabi_92
  2. Donzaucher

    film Punto di non ritorno

    Titolo originale Event Horizon Paese di produzione Stati Uniti d'America Anno 1997 Durata 92 min Genere fantascienza, orrore Regia Paul W. S. Anderson Punto di non ritorno (Event Horizon) è un film horror fantascientifico distribuito nelle sale cinematografiche nel 1997, diretto da Paul W. S. Anderson, ambientato prevalentemente a bordo di una nave stellare, la Event Horizon. - Il film ha ispirato il videogioco di successo Dead Space del 2008 per PC, PS3 e Xbox 360, che ne ricalca il fattore "isolamento nello spazio" e da cui ricava l'idea dell'entità aliena che fa impazzire gli astronauti. - Anche il videogame Conker: Live & Reloaded presenta un livello in riferimento al film. - L'idea di una dimensione infernale che fa impazzire le persone ricorda molto la dimensione parallela dell'universo di Warhammer 40.000 nota come Warp o Immaterium, una realtà alternativa popolata da demoni e dalle divinità del caos. La stessa nave che torna dal Warp senza più nessun umano a bordo, ma traboccante mostri, ricorda le navi di Space Hulk della medesima saga Warhammer 40.000. Trama Trailer Interpreti e personaggi Laurence Fishburne: Capitano Miller Sam Neill: Dottor William Weir Jason Isaacs: D.J. Richard T. Jones: Cooper Jack Noseworthy: Justin Kathleen Quinlan: Peters Joely Richardson: Starck Sean Pertwee: Smith Holley Chant: Claire La fisica di "Punto di non ritorno" Event Horizon, tradotto in italiano come "orizzonte degli eventi", definisce per i buchi neri un punto di non ritorno, il confine oltre il quale nemmeno la luce è in grado di fuggire alle forze gravitazionali. Si può dire romanticamente ma non nella pratica, il limite per poter osservare (e in questo caso sfruttare) in sicurezza un buco nero ideale, ovvero privo di corpi esterni in caduta come i gas di una nebulosa o stella compagna, come avviene nella maggior parte dei buchi neri riscontrati. La nave Event Horizon, che nella versione originale della pellicola dà il titolo al film, è in grado di curvare lo spazio, attraverso la creazione di un buco nero artificiale, facendo combaciare due diversi punti dell'universo altrimenti distanti anni luce e unendoli con un collegamento nello spazio-tempo - come teorizzato nella fisica relativistica dei cosiddetti wormhole - consentendo così uno spostamento istantaneo in scala interstellare. Nel film il contenimento e l'utilizzo del buco nero, che per quanto possa avere ridotte dimensioni deve esercitare forze gravitazionali estremamente intense per poter curvare lo spazio a distanze elevate, sono rese possibili con l'uso di una particolare camera che avvolge la "singolarità" e che è posta all'interno del prototipo. Il film vuole che l'attraversamento dimensionale, l'uscita anche se temporanea dall'universo fisico come lo conosciamo, coincida con l'intrusione in una dimensione metafisica, infernale. Il pianeta Nettuno è dunque una rivisitazione del mito antico delle Colonne d'Ercole, concepite come limite del mondo fisico, e il Dr Weir - figura emblematica di scienziato dalla sete di conoscenza e delirio di onnipotenza - diviene un moderno Ulisse dantesco che nel varcarle viene dannato agli Inferi. L'equipaggio di soccorso compie il viaggio in una forma di stasi criogenica, programmata per disattivarsi automaticamente a destinazione. La nave Lewis e Clarke prende il nome da due naturalisti americani dell'Ottocento, tra i primi a esplorare il West statunitense e riportare notizie scientifiche (Spedizione di Lewis e Clark).
×