mdqp

Serie Sabriel (primo libro della trilogia dell' antico regno)

Recommended Posts

sabriel.jpg

 

TITOLO: Sabriel
AUTORE: Garth Nix
TRAMA : In un mondo in cui scienza e magia esistono in un precario conflitto, la giovane Sabriel, si ritrova all' improvviso a dover indossare gli scomodi abiti dell' Abhorsen, necromante al servizio del bene, dato che suo padre (l' attuale Abhorsen) sembra essere scomparso, lasciandole solo i ferri del mestiere, e poche parole sul ritorno di un pericoloso necromante dal regno dei morti. Inizierà cosi un viaggio per ritrovare suo padre, che la condurrà nel vecchio regno, dove la magia è ben più viva e pericolosa che non aldilà del Muro.
CASA EDITRICE: Harvey Press (edizione inglese).
GENERE: Fantasy
PREZZO: al 12/11/2016 il prezzo su Amazon è di 20,64 euro per l' intera trilogia (Io l'ho trovato sempre su Amazon ad un prezzo ben più basso ad Ottobre, 4,39 euro).


OPINIONE PERSONALE SUL TESTO: E' un libro discreto, adatto  per tutte le età, a mio vedere. L' ambientazione è sicuramente originale, ma pecca un pò per quanto riguarda lo sviluppo della trama: forse in parte a causa di dover introdurre un mondo con regole uniche e meno "tradizionali", si avvita in spiegazioni a volte forzose, ma la cosa che più limita la forza del testo e la maniera (a volte troppo conveniente) in cui certe situazioni vengono introdotte e risolte: giunti alla fine del libro, vi troverete forse un pò seccati da quante volte i protagonisti dimentichino conoscenze essenziali, solo per creare tensione e/o mistero là dove non dovrebbero essercene per loro, salvo poi ricordarsi questa o quella regola del proprio mondo al momento giusto. Non è solo la memoria ad essere conveniente, e credo l' autore avrebbe potuto dare di più nell' allestimento delle svolte narrative. Nel complesso, però il libro è godibile, la protagonista interessante, il cast che la circonda è (chi più, chi meno) interessante anch' esso, ed il mondo che fa da sfondo al tutto è piuttosto unico (peccato che la dicotomia magia e scienza non venga molto esplorata, ed il fatto che la magia è semplicemente superiore e dominante rende questo elemento molto meno interessante di quel che sarebbe potuto essere).

Va ricordato ancora una volta che il testo è parte di una trilogia, specialmente perchè il secondo volume (Lirael) è a mio dire notevolmente migliore (davvero poche pecche), ma avendo ancora qualche pagina prima di finirlo, la recensione dovrà attendere!


PARERI SULL'EDIZIONE: Essendo la versione inglese quella che ho letto (non sono riuscito a trovare una versione tradotta online, ma credo sia possibile trovarne su ebay, in teoria), non posso essere sicuro di quanto la versione italiana si possa discostare in termini di traduzione/presentazione. I libri hanno la copertina flessibile (la trilogia è arrivata con un "raccoglitore" di cartone, così da poterli tenere insieme come se fossero un blocco unico), quindi non esattamente pregiata, ma le illustrazioni di copertina sono davvero belle, e la qualità dei materiali nella norma. A prezzo pieno, forse ci si potrebbe aspettare anche qualcosina in più (considerando che si acquista la trilogia in blocco), ma al prezzo scontato che ho avuto modo di trovare sono stati un furto, da parte mia.

 

P.S.

 

Grazie a Sakura per avermi suggerito la trilogia!  :ok3:

 

P.P.S.
Link alla recensione del secondo libro.

Link alla recensione del terzo libro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e bravo @mdqp :pawa: che ha letto il primo funesto romanzo di questa magnifica saga! Di nulla mi spiace solo che tu non l'abbia trovata in italiano, purtroppo è fuori catalogo da una vita.. :fiaccopeo: magari su ebay :mmm: però si beccare.

Personalmente io l'ho aorata, ha delle ambientazioni incredibili e una trama ricca e ben costruita; ho sentito anche che esiste una storia breve scritta dall'autore dopo la fine della saga e inedita in italiano quindi non si trova ma sarei davvero curiosa di leggerla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Ho quasi finito anche il secondo, davvero bello. L' unica nota negativa finora è il principe, che come protagonista di un buon pezzo della storia lascia davvero a desiderare... Mi stanno bene eroi un pò cialtroni/riluttanti/etc., specie quando giovani, ma dopo un pò bisogna anche iniziare a far girare la trama senza che si dia la zappa sui piedi ogni 5 secondi, o almeno che sputi il rospo con i genitori. Diciamo che lo trovo frustrante, la storia di Lirael si muove molto più agilmente, ed ha la buona idea di mettere la "modalità emo" all' inizio, ed in una situazione meno importante e più personale, che rende più facile perdonare il periodo di debolezza (gli anni passati in biblioteca sono davvero grandi a mio dire, quasi si sarebbe potuto tirare fuori un libro che parla solo di quelli, un' ambientazione davvero interessante, e l' idea di lei che se ne va di nascosta in giro a prendersi cura delle minacce che circolano ed a combinare guai con il cane sembra proprio simpatica).

 

Su ebay si trovano, ma costano troppo, eppoi l' inglese mi va benissimo, e le illustrazioni delle copertine sono proprio belle, quindi sono soddisfatto così. :asd:

 

Del primo mi dispiace di come non sfrutti davvero il dualismo magia/scienza che da come è introdotto ti aspetteresti avesse più peso, ed invece se anche l' ambientazione avesse avuto solo magia, la trama non sarebbe cambiata un millimetro (il fatto che al confine la magia c' è ancora, e che trovino persone disposte a credere ed aiutare anche con la magia stessa mette davvero sullo sfondo quel poco di non magico che c' è di rilevante nella trama). Chissà, forse aveva in mente di scrivere più di un libro già dall' inizio, e non si è posto il problema di dare peso alla cosa fino in fondo. Resta comunque un libro piacevole, riesce a mantenere un buon ritmo per tutto lo svolgimento, ed ha alcuni momenti di grande tensione.

 

Magari provo a trovare anche il libro inedito qui da noi, una volta che ho finito di leggere tutti e 3. :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@mdqp è solo un racconto quello inedito che pubblicò su un giornale non so se poi ne ha fatti altri.

 

Riguardo alla storia al momento non mi ricordo gran che ma ricordo che il primo libro uincentrato su sabriel aveva come protagonista lei e la sua crescita come maga, ora non mi ricordo di principi idioti .. anche se mi par eche c'era un personaggio ribelle o qualcosa di simile.

 

lirael personalmente della saga è quello che ho trovato più piatto come storia anche se era interessante  e ben costruita la parte della biblioteca che poi se ricordo bene occupa un bel pezzo di libro :mmm: ora ho proprio il vuoto dovrei rileggermi la saga.. ma diciamo che al momento è categoricamente impossibile XD troppo da leggere.

il terzo  libro invece è quello che ho trovato più intreressante ma al contempo mentre leggevo sentivo che poteva dare di più.

Scusami s e non ho gran ricordi ma è passata davvero una vita da quando l'ho letto XD

Comunque sei bravo a leggerti libri in inglese io non credo ci riuscirei  :asd: anche perchè non so l'inglese X°DDD

In effetti costano un casino i libri fuori catalogo.. figurati che io per recuperare il volume di una saga ho dovuto sborsare 50 cucuzze anni fa. non oso immaginare quanto costerebbe ora XD

che poi francamente mi chiedo che senso ha mandare fuori catalogo simili capolavori  e tenere sul mercato per anni minkiate di romanzi come quelli della daniel steel :tsk:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Dovrò vedere se spunta qualcosa spulciando nella sua bibliografia, allora.

 

Il principe idiota a cui mi riferivo è nel secondo libro (anche se forse a ben vedere anche nel primo c' è un tizio di sangue reale che è un pò lento :siocchiali:). C' è sempre troppo da leggere e poco tempo, mi dispiace di non poter rileggere i libri più belli come ero solito fare una volta.

 

Me la sono sempre cavata con le lingue straniere, ormai penso di passare più tempo a scrivere in inglese che in italiano, per vari motivi, quindi da un certo punto di vista è meglio così, visto che ho potuto leggere la versione non tradotta (in genere qualcosa si perde sempre negli adattamenti da paese a paese).

 

Il problema è che non si trovano nemmeno versioni online di questi libri. Passi che stampare e tenere in magazzino opere che magari non vendono tantissimo è difficile (mica possono rimetterci solo per farmi contento), ma che non si trovino in vendita versioni online al giorno d' oggi è un pò una barbarie (i costi sono quasi zero a paragone delle versioni stampate, e non ci sono problemi di distribuzione). Ammetto però di preferire i libri "materiali", e chissà quanti la pensano come me, è dura immaginare che vendite ci si potrebbe aspettare. :cam:

 

Immagino che Steel venda a caterve, a dispetto della qualità, entrando nel circolo vizioso della logica di mercato (non commercio copie del libro che vende poco perchè non conviene tenere occupato spazio per un libro che non ha successo, costringendolo a vendere ancora meno di quel che potrebbe, quindi vende poco e non posso commerciare... etc.).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/11/2016 at 22:19, mdqp dice:

@Sakura Dovrò vedere se spunta qualcosa spulciando nella sua bibliografia, allora.

 

Il principe idiota a cui mi riferivo è nel secondo libro (anche se forse a ben vedere anche nel primo c' è un tizio di sangue reale che è un pò lento :siocchiali:). C' è sempre troppo da leggere e poco tempo, mi dispiace di non poter rileggere i libri più belli come ero solito fare una volta.

 

Me la sono sempre cavata con le lingue straniere, ormai penso di passare più tempo a scrivere in inglese che in italiano, per vari motivi, quindi da un certo punto di vista è meglio così, visto che ho potuto leggere la versione non tradotta (in genere qualcosa si perde sempre negli adattamenti da paese a paese).

 

Il problema è che non si trovano nemmeno versioni online di questi libri. Passi che stampare e tenere in magazzino opere che magari non vendono tantissimo è difficile (mica possono rimetterci solo per farmi contento), ma che non si trovino in vendita versioni online al giorno d' oggi è un pò una barbarie (i costi sono quasi zero a paragone delle versioni stampate, e non ci sono problemi di distribuzione). Ammetto però di preferire i libri "materiali", e chissà quanti la pensano come me, è dura immaginare che vendite ci si potrebbe aspettare. :cam:

 

Immagino che Steel venda a caterve, a dispetto della qualità, entrando nel circolo vizioso della logica di mercato (non commercio copie del libro che vende poco perchè non conviene tenere occupato spazio per un libro che non ha successo, costringendolo a vendere ancora meno di quel che potrebbe, quindi vende poco e non posso commerciare... etc.).

PREFERIRE I libri Materiali Questo è un discorso che merita il Bollino saku approved XD :pawa:  Personalmente ODIO gli ereader e tutte le minkiate sui generis libri o di carta o di carta Punto :asd:

Non da nemmeno gusto leggerli a pc XD

 Sui libri io penso che siano l'unica cosa che non deve essere UN MERCATO DI MASSA In primo luogo il libro deve saper offrire qualità ed emozione, non fornirci la papaprdella trita e ritrita XD  ma sto andando in ot XD

Purtroppo gli editori moderni sono degli incompetenti che pensano solo al vile ddenaro e non  alla qualità del testo pubblicato. Ho letto cose assurde sugli editori, come ilf atto che ti pubblicano se gli fai il lecchino, non controllano i testi, se gli dai la mazzetta addirittura ti pubblicanoa d occhi chiusi e chi più ne ha più ne metta, poi fra il mazzo esistono anche editori onesti che aiutano gli autori, li seguono e controllano e apprezzano il testo pubblicato prestando anche attenzione alla qualità della storia ma sono talmente pochi da contarsi sulle punte delle dita, inoltre purtroppo soesso e volentieri anche loro devono pensare al mero guadagno.

La Adelphi ad esempio è una di quelle case che puntano sulla qualità, negli anni 90 anche la nord era così poi è finita sotto mondadori e come si osa dire Addio al fantasy di qualità che pubblicavano.

 

La saga di aborsen o abrosen come venen chiamata in italia è stata una delle ultime pubblicazioni fantasy  di evra qualità pubblicate in italia, tanti autori a tutt'ora sono anonimi e spesso si rifiuta un buon fantasy anche di un nome come garth nix inf avore di minkiate come twilight di cui dir ecente ho sentito voci secondo cui sarebbe pure  scopiazzato dai diari del vampiro o un nome simile (è un altra saga scritta prima da che ho capito).

A tutt'ora molti autori fantasy sono inediti da noi nonostante abbiano scritto saghe fantasy che hanno fatto la storia.

In italia il fantasy è un genere decisamente poco apprezzato, negli anni 90 c'è stato un periodo di boom ma poi è scemato con una marea di saghe non finite di pubblicare da parte di editori poco seri.. Anharra nel 2012 è stata l'ultima del genere droppata al volume 2 mentre è una  saga composta da 3 libri il terzo non si è mai visto... Stasera cercando ho visto voci secondo cui sarebbe stato pubblicato da urania ma poi vai a cercare la copertina del libro o altro e non trovi nulla di nulla.. quindi credo sia una bufala....

 

Tornando nuovamente ad aborsen io credo che  un seguito l'avrebbe sicuramente meritato perchè a mio parere sono molti i misteri ancora aperti  a termine saga  .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Ah-ah, io non sono così purista (i libri su PC costano 0 se il copyright è scaduto, il che significa accesso a tutti i classici immediato e gratuito, che non è poco) ma quando non ho problemi monetari, preferisco i libri di carta. :asd:

 

Il discorso della qualità è in tutto o in parte soggettivo, inoltre immagino che molti editori facciano cassa con alcuni libri per potersi permettere ritorni minori con altri. Sovvenzionare il tutto non risolverebbe il problema, visto che in genere a quel punto sono gli ammanicati politicamente che prendono i soldi (e la qualità non te la puoi aspettare certo in quel modo), quindi i libri di massa restano più o meno una necessità (ho una conoscente che dopo l' università ha voluto tentare la strada della editrice indipendente, e puoi immaginare come spesso sia cercare di cavare il sangue dalle rape, soldi neache l' ombra). Come in tutte le industrie, ti puoi aspettare le luci e le ombre, adesso non saprei nemmeno dirti come sta andando in genere la vendità dei libri, immagino che meno soldi circolino, più il lavoro di qualità finisce messo da parte (anche qui c' è il discorso dei circoli viziosi, quando il mercato inizia ad essere una rincorsa al minimo comun denominatore, tutto va a rotoli).

 

A proposito di storie di vampiri: guarda caso sono un tipo a cui le storie di vampiri hanno sempre un pò affascinato, quindi ho provato sia Twilight che i diari del vampiro (anche in questo caso, li ho letti in inglese): l' autrice di Twilight secondo me è presa a pesci in faccia un pò ingiustamente, sebbene Twilight non sia spettacolare (ed a tratti risente in maniera penosa dell' essere un libro per "giovani adulti"), non è scritto male (lsecondo me lei ha scritto un libro discreto "The Host", ma siccome non è parte della serie di Twilight, non ne parleremo), e rivisitare vecchi miti in chiavi diverse non è negativo in generale (anche se qui il problema è che manca un' estetica della figura del vampiro che sia all' altezza del mito classico). Ci sono alcuni momenti davvero pessimi, ma il risultato finale, se si è capaci di distanziarsi dal fenomeno e dal ingiusto successo, è una serie poco al di sotto della media, con qualche buona idea, ed alcune terribili svolte narrative.

 

I diari del vampiro (ci sono sia una serie tv che una serie di libri) fanno storia a se come uno dei rari casi (a mio dire) in cui i libri sono NOTEVOLMENTE inferiori alla versione tv: chiunque abbia scritto il personaggio della protagonista nei libri merita di essere coperta di pece e piume, insopportabile nel peggiore dei modi, completamente senza senso. Nella versione TV è tutto molto più gradevole, al punto che forse continuerò a vedere qualche altra puntata per sapere dove andrà a finire.

 

A proposito: sembra ci siano due nuovi libri per la saga dell' Abhorsen, (usciti il 2014 e quest' anno) chiamati Clariel e Goldenhand, quindi potrebbe toccarti di dover leggere con me questi nuovi capitoli della saga, nel futuro (sperando che non tocchi a me tradurteli, visto che sono ancora in inglese al momento)! :tenero:

 

P.S.

 

La storia breve scritta da Nix credo sia "To hold the bridge", ma anche questa non è tradotta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@mdqp :asd: le due saghe di vampiri personalmente  non le ho lette  tute ma  di twilight ho letto alcuni passi postati d auna fanatica della saga e mammina mi sembrava un harmony orrore assoluto :cavolo: mi venivano i brividi dif reddo mentre leggevo e il bello è che ho il primo libro da leggere ed ora mi fa brutto anche solo vederlo :asd:

 sull'altra saga div ampiri ti ho riferito voci sentite da una mico ed ex mod del forum quindi le ho reputate per vere dovrei avere una versione a 99 centesimi del libro ma il libraio mi ha accennato che una li ha detto che mancano pezzi del libro boh XD

 

sugli editori è meglio non entrarci in argomento ci si perde la ragione X°DDD i dico solo che è davvero uno schifo il mondo dell'editoria e che del cliente non tiene alcun conto XD

 

2 nuovi libri della saga di abhorsen ...:T.T: non gli leggerò mai in italiano! Dannatie ditori :tsk::crypeo:

 sul raccibti si che si basa su uno dei personaggi mi piacerebbe leggerlo ma in italiano non si trova ahimè e io l'inglese non lo so XD

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura di Twilight, c' è una buona fetta di contenuti da "romanzetto rosa", per questo dicevo che soffre molto l' essere un romanzo per giovani adulti, intendevo quel tipo di romanzo.

 

Dei diari del vampiro, la protagonista è peggio (molto) di quella di Twilight, ti ho detto tutto. L' inizio è davvero insopportabile, e va avanti troppo a lungo. Anche quando un libro è pessimo, in genere lo finisco a leggere comunque, ma questo è uno dei rari casi in cui ho dovuto lasciar perdere, il che mi ricorda una storia divertente ormai di qualche anno fa: all' epoca ero solito andare alla biblioteca del mio paese per trovare qualche libro da leggere (ho letto parecchi libri di Ken Follett e Stephen King, visto che la biblioteca ne era strapiena! :D) ma quando sono arrivato l' impiegata era al telefono, e probabilmente stava parlando dei fattacci suoi, perchè non vedeva l' ora di mandarmi via per riprendere la chiamata. Io (giustamente) mi stavo prendendo il mio tempo per scegliere un libro decente, lei si guarda in giro, le cade l' occhio su un libro (secondo me davvero il primo libro che le è capitato a tiro) e mi propone TRE METRI SOPRA AL CIELO, mettendomi un pò pressione ("è davvero bello", "l' hanno letto in tanti", etc). Io, sentendomi un pò sotto pressione, e decisamente non desiderato, mi dico d' accordo: in quattro e quattr' otto lei mi appioppa il libro, prepara le carte e mi spedisce fuori. L' ultima visione prima che la porta si chiudesse è ovviamente lei che riprende il telefono per richiamare chiunque fosse all' altro capo prima che avessi avuto il barbaro coraggio di voler scegliere un libro. Inutile dire che Tre metri sopra al cielo è uno dei pochi libri che non sono riuscito a finire, il che è stata la ciliegina sulla torta dell' evento.

 

Magari quando inizio a leggerli io ti riassumo la storia capitolo per capitolo? Oppure iniziamo un corso d' inglese! :the:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@mdqp io propongo di afferrare il matterello e andare a dire due paroline agli editori XD Magari chissà gli viene l'itnelletto  e ne fanno un edizione italiana è_è

 

tre metri sopra al cielo :ommiohorror il liobro più orrendoe  isnulsod el mondo dopoil gabbiano di jonathan livinstong e l'orrendo 50 sfumature di grigio.

A me a scola una compagna mi costrinse a lgger eil gabbiano di jonathan ivinstong dicendomie ra il capolavoro della letteratura psicologica.. un cumulo di ovvietà insulse che non sapevano di niente :asd: al confronto cippì che lessi in prima elementare era più serio come storia X°DDD

Comunque era la classica bagascia sta signora della biblioteca.. la prossima votla se haia ccesso libero ai libri entra e inizia a spulciarti attorno spesso le biblioteche nascondono dei tesori in fatto di libri.

Purtroppo da me hanno un regolamento cretino quindi ho smesso di andarci anche perchè ormai ho la mia biblioteca personale a casa X°DDD avrò 300 libri da leggere e non sto scherzando :asd:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Immagino qualche speranza ci sia, con il fatto che i primi tre erano stati tradotti, però certezze non ce ne sono, alla fine sei stata tu a suggerirmi la serie, io prima non l' avevo mai sentita, quindi bisogna vedere quanto richiamo possa avere in Italia.

 

Ammetto di non aver mai toccato il gabbiano ne le sfumature, perciò 3 metri sopra il cielo resta uno dei momenti più tristi delle mie letture, veramente pessimo quasi ad ogni livello, è praticamente un romanzetto rosa scritto male. Non ho niente contro i romanzi rosa in sè, ma almeno un minimo d' impegno per mettere su una trama, qualcosa... Niente.

 

Beh, almeno adesso so che non è il caso di fare amicizia con i gabbiani. :ok3:

 

In biblioteca c' erano parecchi volumi di Ken Follett e Stephen King: non so se vengano considerati autori "popolari", ma devo dire che i libri dimostravano mestiere, Ken Follett mi ha dato parecchie trame interessanti e tutti thriller di livello, e Stephen King sa davvero fare miracoli nel creare l' atmosfera giusta (ed alcune idee sono davvero originali). Non ci torno più da anni, però, preferisco comprare un libro di tanto in tanto, ma poterlo tenere con me, piuttosto che doverlo restituire (ho anche meno tempo rispetto al passato per leggere).

 

300 libri non saprei dove metterli a casa mia, forse è tempo di fare un po di spazio, ma non so nemmeno da dove iniziare. :sgrat:

 

Spero siano tutti ottimi libri, ma in ogni caso potrai scriverci un sacco di recensioni! :susu:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/11/2016 at 09:32, mdqp dice:

@Sakura Immagino qualche speranza ci sia, con il fatto che i primi tre erano stati tradotti, però certezze non ce ne sono, alla fine sei stata tu a suggerirmi la serie, io prima non l' avevo mai sentita, quindi bisogna vedere quanto richiamo possa avere in Italia.

 

Ammetto di non aver mai toccato il gabbiano ne le sfumature, perciò 3 metri sopra il cielo resta uno dei momenti più tristi delle mie letture, veramente pessimo quasi ad ogni livello, è praticamente un romanzetto rosa scritto male. Non ho niente contro i romanzi rosa in sè, ma almeno un minimo d' impegno per mettere su una trama, qualcosa... Niente.

 

Beh, almeno adesso so che non è il caso di fare amicizia con i gabbiani. :ok3:

 

In biblioteca c' erano parecchi volumi di Ken Follett e Stephen King: non so se vengano considerati autori "popolari", ma devo dire che i libri dimostravano mestiere, Ken Follett mi ha dato parecchie trame interessanti e tutti thriller di livello, e Stephen King sa davvero fare miracoli nel creare l' atmosfera giusta (ed alcune idee sono davvero originali). Non ci torno più da anni, però, preferisco comprare un libro di tanto in tanto, ma poterlo tenere con me, piuttosto che doverlo restituire (ho anche meno tempo rispetto al passato per leggere).

 

300 libri non saprei dove metterli a casa mia, forse è tempo di fare un po di spazio, ma non so nemmeno da dove iniziare. :sgrat:

 

Spero siano tutti ottimi libri, ma in ogni caso potrai scriverci un sacco di recensioni! :susu:

 io di credere nella speranza ho smesso molto tempo fa :asd: quindi non mi aspetto certo intelligenza dagli editori XD

Te l'ho cosigliata perchè vale leggerla è una serie ricca in cui si riescono ad apprezzare tutti i singoli momenti e credimi sul fantasy la qualità per me è tutto.

Ti basti dire che ho letto un libro nel 2014 di cui doveva uscire un seguito ma al solito la newton and compton col cavolo che si impegna a farlo uscire che era favoloso ma nada più nulla si intitola la  profezia della torre nera di david chandler qui trovi un articolo http://www.fantasymagazine.it/18119/la-profezia-della-torre-nera

Hanno annunciato un seguito ma  non se ne è saputo più nulla e io non ho trovato info in rete bah

 

oddio stephen king ... non mi pronuncio su di lui fino a che non finirà sul rogo XD peronalmente odio la sua accozzaglia di volgarità! Di suo ho leltto desperation  e credimi non ho mai e ripeto mai letto un libro tanto pieno di maluignità e voglarità.

Il finale è stato l'unica parte itneressante anche s etutti quei discorsi su quanto dio è cattivo prorpio non li ho trovati sensati. Dio è Dio ragiona in modo tutto strampalato ma quel che fa ha una sua filosofia XD

follet non mi ha mai intrigato dalle tramedei libri quindi non ho mai letto neinte di suo

 300 solo da leggere ma forse sono pure 500 poi ci sono quelli letti :asd: diciao che la mia situazione è mooolto particolare e non mi proniuncio oltre perchè se no mi amareggio XD

 

Di rece ne ho scritte molte si volumi che hjo reputato più di valore ne dovrei aggiungere altre ma mi manca il tempo e spesso la voglia XD

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Beh, una persona che conoscevo mi diceva sempre "chi disperato vive disperato muore", non dico per forza aspettarsi intelligenza da parte degli editori, però... :peorotfl:

 

Eh-eh, a breve dovrei scrivere le altre recensioni, sto solo aspettando un pò per riordinare le idee e trovare un pò d' ispirazione.

 

A proposito del libro di cui parli, l' autore è uno di quelli che scrive per diversi generi sotto diveri pseudonimi, per cui ci vuole tempo a raccapezzarcisi, ed in più c' è un famoso storico inglese con lo stesso nome e parecchi libri pubblicati (prima che morisse), ma credo che abbia finito la trilogia (però perfino su amazon è difficile da trovare se non conosci i nomi dei singoli libri in inglese, un casino che non ti dico).

 

Dei libri che ho letto io di King, non li ricordo come particolarmente volgari (ma devo ammettere che la volgarità in genere non mi tocca, quindi magari mi è semplicemente sfuggita), sono sempre degli horror, però, quindi una certa violenza (gratuita) nei contenuti è da aspettarsi. A me è piaciuto molto Misery, per esempio, uno dei pochi libri in cui non ci sono elementi fantastici, ma se dovessi fare una lista di libri che ho gradito sarebbe molto lunga, in realtà (Cose preziose, Pet sematary, Dolores Clayborne, La metà oscura, etc.). Spesso i film ispirati dai suoi libri si discostano dalle sue opere per alcune cose, ma riescono a dare un ritmo migliore alla narrazione (Shining, Miglio verde,etc.).

 

Se mai decidessi di leggere qualcosa di Follett, probabilmente consiglierei "I Pilastri della terra", o una delle storie in cui c' è una trama più di fanta-politica, perchè credo renda al meglio quando ha da mettere insieme storie che riguardano personaggi astuti che cercano di manovrare situazioni complesse.

 

Da piccolo avrei voluto lavorare in una biblioteca, 500 libri suonano come una cosa meravigliosa, ma certo non so qual' è la tua situazione, magari sarei amareggiato anch' io. :giupeo:

 

In quanto moderatrice devi per contratto scrivere almeno due recensioni al giorno, ti tocca. :muaha:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

2 recensioni al giorno  :ymmio: ma anche nuohhhh !! X°DDDD

 

La situazione è che non c'è spazio :asd: punto! Lavorare in biblioteca io ho cercato per 10 anni lavoro in una biblioteca o libreria per sentirmi dire  cose del tipo : ah ci sono le preferenze, se non sei raccomandato non ti accettano, ci vuole una laurea di quelle ben tornite (ovvero letteratura+ lingue straniere)  poi oltre alla laurea devi  fare corsi specializzati presso gli enti comunali (che sono a pagamento e costano un botto per insegnare niente) e non ricordo che altro;  ma alla fine la summa era SE NON HAI LE CONOSCENZE NEL SETTORE COL CAZZO CHE LAVORI IN QUESTI POSTI.

Una cosa che ai suoi tempi che ero più sognatirce e di  buon cuore non hai idea di quanto mi ha fatto soffrire.. ora li considero dei pezzenti che nelle biblioteche mettono regole pezzenti del tipo: ah il prestito lo riduciamo a 15 giorni e puoi rinnovare una sola votla.. poi chiami per rinnovare  e mentono dicendoti che l'hai già rinnovato il libro e quindi lo devi riconsegnare e in fretta.

Quando mi hanno fatto quest'ultima schifezza con la biblioteca ho chiuso non ci sono più andata. E dire che quando avevo 14 15 anni era sotto privati ed era un gioiello di posto con gente disponibile che si soffermava anche a chiacchierare.. ora invece ci sono 4  tizi di un arroganza pazzesca :tsk:

Infatti è bello averli se riesci a leggerli tutti la mia amarezza è l'accumulo e il tempo tiranno. leggo leggo ma non basta mai perchè compro nuovi titoli XD

Se solo non mandassero tutto fuori catalogo ritroverei i libri anche dopo anni invece con sta NUOVA MODA Editoraile dopo un anno il libro va a finire in resa e poi o ai mercatini , o in internet o al macero.

 

A me basta desperation anche se ti confesso che mi hanno regato il miglio verde e non l'ho mai letto :asd: cioè ma come si faa d apprezare un libro che per  i suoi 3/4 è sesso e violenza e l'ultimo capitolo ragionamenti a palla su dio?

Per me king è solo uno sciroccato :asd:

 

Grazie del consiglio ^^ non credo che mi ci metterò ma se  ne ho l'occasione lo proverò.

 

La trilogia della profezia della torre nera finita :ommio: e i fetenti infami della newnton and compton non la pubblicano.. ma gli pigliasse ... :odiott: non me lo dovevano  fare questo :mepiange: voglio il seguitoo  :crypeo:

Davvero è un casino trovarli? Non sapevo esistesse un arceologo con lo stesso nome.

Certo che pubblicare sono diversi pseudonimi mi pare assurdo XD :asd: sarà un po' scemo di testa anche lui X°DDD

 

 Eh la depressione se c'è ci sono buone motivazioni perchè ci sia credimi @mdqp purtroppo la vita è immane cumulo di merda e le cose positive si contano sulla punta delle dita XD Ma non entriamo in rgomento che se no non ne usciamo più^^

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Vabbè, se proprio ci tieni facciamo 3 recensioni al giorno e non se ne parla più. :xD:

Beh, sono contento di non aver tentato di trovare un lavoro nel ramo, se questa è la situazione. Sarebbe stato proprio triste, anche se a dire il vero è un pò cosi dovunque, specie nei posti di lavoro dove in pratica non c'è molto da fare, e trovare un sostituto è semplice (la maggior parte del lavoro in una biblioteca è compilare moduli, praticamente).

 

Purtroppo nel settore pubblico la disponibilità talvolta è un optional, e la gente senza supervisione fa un pò quello che gli pare, anche in settori importanti come l' INPS (non ti dico le storie dell' orrore che vengono fuori da quel posto grazie ai quattro incompetenti che lavorano nell' ufficio del mio paese).

 

Nell' economia si è creata l' idea del dover crescere ogni anno, fare sempre più soldi o licenziano il manager e ne trovano uno più spietato (non basta più fare soldi e basta), e questa idea si è spostata mano a mano in tutti i settori, quindi i tempi sono brevissimi e il ricambio sfrenato all' inseguimento del prossimo best seller.

 

Sesso, violenza e Dio? Sembra uno dei tanti testi sacri di questa o quella religione... :scemoscemo: Scherzi a parte, mai letto Desperation, quindi non ho idea di come sia, ma suona parecchio strano. XD

 

Se cerchi il nome dell' autore su Amazon vengono fuori un fottio di risultati legati a libri di storia, tipo la battaglia di Waterloo... Dico, usi uno pseudonimo, almeno scegline uno meno comune, o almeno che non sia già usato da qualcuno famoso! La trilogia è finita, ma non ho letto i libri, quindi non so dirti se la storia è conclusa o se ci sono altri piani.

 

Essere depressi per il fatto che la vita fa schifo in sè però non va bene, essere tristi perchè oltre al normale schifo c' è dell' altro è normale e ci sta tutto. Credo la società ci stia crescendo con troppe aspettative, che poi non può mantenere, ed allora iniziano i guai con la depressione. Ma hai ragione tu, se si entra in argomento non ne usciamo vivi. :buconero:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

3 recensioni al dì giammai :addoct: mi ammutino  :pawa::saku:

 

io francamente ti confeso @mdqp che questa storia del pensare solo al denaro la trovo davvero priva di intelletto e che riduca appunto gli uomini a bertucce.

imps= storie dell'orrore ti credo sula parola :asd: ricordo che anni fa al  telegiornale saltò fuori la notizia che il buon fisco .. quella manica di " santi" che va sempre a piangere dalla finanza.. aveva pagato una gita premio ai caraibi (una bella meta da due soldi) a tutti i dipendenti.. la notizia sparì al volo da tutti i tg già alla sera nessun telegiornale la dava più chissà perchè :rotfl: e non  facciamo supposizione da quale onnipotente miracolo questi santi e onesti esseri hanno pigliato i soldi per la loro bella gita ai caraibi.... :asd: vabbeh ridiamoci su ma scommetto che da ste storie ne verrebbero fuori degli  scretch comicni ai liminiti del.. PARA- NORMALE! :risata:(alla drive in mode la trasmissione comica più epica e ben fatta mai esistita nella tv italiana)

 

Di Desperation a quei tempio ne uscirono 2 versioni una che king scrisse sotto lo pseudonimo di richard bachman

 

Richard-Bachman-Stephen-King-Desperation

 

io ho la versione  desperation in cui il protagonista è un bambino che comunica con dio  qui ti lascio la trama  https://it.wikipedia.org/wiki/Desperation

beh ti assicuro che io una cosa così volgare non l'ho mai letta

 

il diario di ellen rimbauer un altro horror sempre pieno di sesso mi ha fatto meno brutto sebbene l'abbia trovato rivoltante.. il che mi hafatto sinceramente domandare se tutti gli horror siano impregnati di sesso volgare da opera pornografiga... da allora mi sono rifutata di elggere genere horror

a parte uno di ann rice appena iniziato che dalla trama sul retro nons embra contenere porcherie ma non ho mai avuto il coraggio di continuarlo perchè se mi ritrovassi ancora  davanti simili accozzaglie rivoltanti credo che andrei prorio ad accopparli ste sottospecie di animali perchè scrittori non lo sono di certo altrimenti capirebbero che il sesso e la voglarità rovina solo la trama e il piacere della lettura.

Riguardo alla questione sesso, violenza e religione hai ragione ha un deciso richiamo con la realtà cristiana soprattutto quella medievale :asd:

 

Riesci a postarmi i titoli dei due libri della saga della profezia della torre nera che cerco di capire meglio la situazione?

Il primo libro mi ha tenuto incollata da mattina a sera e non sai quante votle ho controllato in libreria e al supermarket tutti i titoli newton ad compton per comprare i seguiti, in edizola mi diseero che c'era uns eguito chiamato la maledizione della torre nera in uscita per il 2199 :facepalm: e ti assicuro che mi è sembrata una letterata presa per il culo nei comfronti dei clienti che acquistano i loro libri :tsk:

 

Comunque nel panorama nostrrano  manca una corretta informazione sui libri, io su fb tipo seguo la pagina del libraio che posta molte curiosità ma sempre su librerie e iniziative legate ai libri, una vera cultura sui libri in uscita in futuro non esiste. Non sai le votle che ho provato a cercare informazioni sui nuovi titoli in uscita e soprattutto info legate alle saghe fantasy che nei vari anni si sono susseguite...

tipo ho scoeprto di recente che per far continuare la saga del trono di ghiaggio di sara j maas hanno dovuto fare una mega petizione.... cioè è una cosa orribile pensare che i fantasy un genere che ina ssoluto è il più di valore in narrativa per la sua complessità ia di progettazione che di costruzione narrativa venga così ingiustamente declassato in favore del ridicolo denaro.. anzi penso proprio che ci scriverò un bell'articolo sul mio blog sul tema i prossimi giorni.

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Io lo faccio per te, così per scrivere più recensioni, leggi di più e risolvi il problema dei libri che si accumulano. :xD:

I libri non crescono sugli alberi, e la vendita tradizionale occupa spazio, alla fine non puoi chiedere a commercianti ed editori di non fare soldi (anche se sarebbe lecito aspettarsi almeno un pò più di amore per i prodotti più di nicchia), e i finanziamenti statali generalmente vanno agli amici della politica, invece che a sostenere produzioni serie, quindi a meno di non trovare un mecenate amante dei libri a cui va bene stampare e distribuire con margini minimi, il discorso dei soldi ritorna sempre,  purtroppo.

 

Quei cretini dell' INPS hanno fatto casini con la disoccupazione di mia madre, le hanno esplicitamente detto di NON fare quello che invece avrebbe dovuto, così adesso ci ritroviamo a dover restituire qualcosa come 3000€ allo stato, nonostante avessimo diritto ai soldi che ci avevano erogato (il problema era puramente burocratico). Nessuna speranza di fare una causa e vincerla, quindi adesso ci ritroviamo questa voragine così, tanto per piacere. Prima o poi qualcuno impazzisce e il problema dell' INPS del mio paese lo risolve a colpi di mannaia. :mazza:

 

Sesso e horror sono una coppia vecchia ormai, ma nella maggior parte dei libri dell' orrore che ho letto non c' è molto sesso (il connubio appare più spesso al cinema), a meno che non siano libri moderni sui vampiri, perchè a quel punto il problema diventa evitarlo, il sesso, non che il mito del vampiro non sia legato anche alla sensualità, quindi ci sta anche un pò di azione tra le lenzuola, se non si esagera. Ironicamente, i libri della Rice sono tra i pochi che non ho letto sui vampiri, quindi non so dirti se anche questi fanno maratone sul materasso o sono un pò più contenuti.

 

Ah-ah, sono andato a riguardare l' articolo sulla trilogia che mi avevi linkato tu, e li ci sono i titoli di tutti e 3 i libri in inglese. Altro fatto strano che ho notato: sembra siano stati tutti pubblicati il 2011. Forse li aveva scritti come opera unica, perchè non sò come avrebbe fatto a scrivere gli altri due libri nel giro di un anno.

 

Il problema è solo legato al fantasy o è più generale? Credi possa anche essere legato al fatto che sono traduzioni anzichè edizioni "originali", con tutti i problemi legali e di adattamento del caso? Autori italiani di fantasy di livello ce ne sono?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

begli stronzi sti fetenti @mdqp  ma scusa la domanda te l0'hanno detto loro che non vincerete mai la causa oppure un avvocato con le palle? perchè se la notizia viene da quegli dell'imps credo che a loro interessi solo il loro porco comodo.

Mi spiace che hai sta brutta magagna.

 

Personalmente si tratta solo di organizzare condecenza il settore editoriale. i fantasy sono un genere che piace quindi se si deve pubblicare almeno lo si pubbichi con la docvuta decenza perchè il guadagno te lo fai anche con il risetto verso chi compra.. quelli che acquistano mica sono una massa di bertucce.

 

Io per mia esperienza le uniche due prove di leggere horror che ho fatto mi sono capitate sta masnada di porcherie poi non so ma alcune voci mi hanno riferito che tutto il genere horror è strapieno di sesso volgare e di volgarità per altri sensi..

Non posso quindi dare ulteriori giudizi in merito avendo letto solo quei libri del genere.

Riguardo ai vampiri ho ancora dracula di stoker da leggere quindi saprà dire poi ma le cvagne in calore + merda di vampiri  gay che  più che apparire fighi appaiono frogi è diventato un triste e macabro classico di questa sottospecie di narrativa moderna.. perchè a titolo di narrativa non ci arriva davvero.

 

azz mica mi ero accorta e ho visto anche le copertine quindi ormai è chiaro che quei poco seri della newton and compton non finiranno nmai la saga che allegria...

 

il problema  delle interruzzioni di saghe riguarda principalmente il settore fantasy purtroppo, gli editori lo prendono sottogamba e non gliene frega un accidente di opubblicarlo, anzi se noti quando pubblicano fantasy le copertine e le edizioni sono  curate meno; sono rari  fantasy con una rilegatura perfetta.

Purtroppo la classica vedovella  o divorziata in calore o la racazzina zoccolina che cerca il graaaande amore vende di più  quinddi tutti a pubblicare porcheria perchè va di moda...

Ormai l'editoria fa concorrenza al settore vestiario con tutte le modine del momento che seguono invvece di puntare sulla qualità del testo scritto.

Certo alcuni romanzi si salvano nel mazzo ma quando li vedi sai riconoscerli a colpo d'occhio.

Le traduzioni sicuramente sono un fattore che comporta una spesa per l'editore ma principalmente come ti dicevo sorpa è che l'editoria segue la modina del momento.

Io in libreria ci vado spesso e sono poche le persone che guardano i libri con cura, magari li indicano ci ridono sorpa (soprattutto le ragazzine) e poi che fanno la prima cosa  che vanno a guardare sono quei romanzetti di serie z. perchè quelli fanno moda.

Solo le persone dai 50 in su si soffermano davvero ad osservare i libri, leggere le trame e ponderare quale potrebbe essere più di loro gusto.

Purtroppo in italia la situazone è questa editori che pubblicano senza controllare i testi perchè magari dalla  trama vedono che sono la copia sputata di twilight o romanzetti rosa famosi.

Editori sconosciuti appaiono per qualche mese poi le stesse case editrici richiamano i libri con la scusa che non vendono, il che è anche vero perchè tuutti vanno all'autorino conosciuto di primo impatto fregandosene altamente di tutte le trame degli altri testi..

Guarda ad esempio la sdaga after o come si chiama.. quella con le copertine coloratissime e sempre le immagini dei due idioti che sui sbaciuchciuano o si abbracciano tutti diritti a quello e poi magari a fianco c'è un romanzo con la splendida storia di un uomo chwe vive in campagna e narra delle sfumature di questa vita antica e pacifica con una copertina anche meravigliosa e manco lo guardano eh no c'è afterr il romanzetto con la batt.. eh ci siamo ccapiti é_é

Il settore del libro dovrebbe educare il lwettore alla scelta della trama e a d una corretta valutazione del testo.

Prendiamo ad esempio garth nix è un genio e lo stai vedendo dalla sua narrativa, io ho provato a parlarne con delle persone dei suoi testi e mi sono venuti a dire "ah ma è la solita storiella fantasy scopiazzata da tolkien twilight quello si che è un bel libro oppure al posto di twilight citano harry potter

Cioè ma ti rendi conto di che senso ha paragonare due testia gli antipodi? Io non sono un amante di harry potter ma l'idea dell'autrice è stata davvero buona mentre twilight orltre che essre la coppia di sto diario dei vampiri è pure la solita storiella cagna in calore+vampiro finocchio che classicamente la snobba o se la vuole portare a letto per succhiarle il sangue

E una cosa che se ci penso mi fa venire i brividi di freddo....

garth nix la solita storiella fantasy scopiazzata da tolkien :facepalm: ma il cervello lo usate oppure no? e poi lo si paragona a twilight  che è na cosa.. che proprio è una storia che non va ne su ne giù da quanto fa schifo?

Meglio che mi cucia la bocca  vah <.< chiudo con la dimostrazione che certe cose indicano solo la mancanza di educazione e amore per i ciò che si legge.

Le persone che come te apprezzano e capiscono il testo si contano sulla punta delle dita con mio sommo dispiacere

 E poi un esempio dell'amore per i libri è al frequenza che ha la sezione qui sul foro :rotfl:

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Abbiamo chiesto ad un avvocato che conosciamo (ci siamo informati in generale), ma tutti sono sicuri che a far causa ci rimetteremmo solo le spese legali. Non ti preoccupare, tutti hanno problemi nella vita, questo è solo il più ridicolo, per cui fa faville nelle conversazioni. XD

 

Ci sono delle statistiche (anche online) sulle vendite di libri organizzate per genere (magari che elenchi anche i bestseller?). A me il fantasy piace, ma non so quanto sia popolare rispetto agli altri generi.

 

L' horror cambia molto da libro a libro, anche con lo stesso autore. Non sempre il sesso è presente, in genere direi che non è così prevalente come si potrebbe pensare. Quanto ad esser volgari, la definizione cambia da persona a persona, quindi non sono mai sicuro al 100%. Dracula è un bel libro a mio dire, ma se mai lo dovessi leggere mi dirai tu che ne pensi. :sisi:

 

A me piacciono alcune interpretazioni dei vampiri in chiave moderna come nel giochi di ruolo Vampire: The Masquerade, che danno una certa visione gotica al mondo, ed in cui vampiri sono sempre dannati, ma potenzialmente più umani rispetto al mito classico (ed hanno tutta una mitologia particolare). Però la maggior parte delle serie sui vampiri va in vacca dopo il primo o il secondo libro, non ti dico l' immondizia che mi sono letto perchè mi piace il genere, ben pochi si salvano (ma se hanno successo,  prima o poi iniziano a spremere i personaggi fino a che non diventano macchiette di se stessi, e quindi alla lunga tutti diventano pessimi). Credo ci sia stato un trend commerciale che ha spinto parecchio (anche prima di Twilight, che in realtà è forse uno degli ultimi, sebbene sia quello più di successo) i vampiri, o comunque rivisitazioni di alcuni mostri classici (anche i lupi mannari, ad esempio), e come ti puoi aspettare in questi casi sono usciti fuori un sacco di pessimi prodotti di facile appeal commerciale.

 

Questo mese pensavo di regalarmi la trilogia di Shannara, c'è una raccolta con copertina rigida davvero carina, ed il prezzo non è un furto (circa 20 euro senza sconti). Però è vero che è difficile trovare libri di qualità, le copertine sono spesso pessime (a proposito, le copertine delle versioni Inglesi dei libri di Garth Nix sono molto più belle delle versioni italiane, l' immagine che ho usato per la recensione è quella che ho io, mentre la versione italiana che si trova in giro è questa, francamente più generico solo un foglio bianco).

 

Io in genere quando vado a comprare libri non vado all' avventura, ma cerco nomi che già conosco (o perchè me ne hanno parlato, o perchè conosco l' autore). Se non trovo niente, vado sui classici e cerco qualcosa che ancora non ho letto, tanto di buona letteratura se n' è accumulata, nei secoli.

 

LOL non conoscevo la saga After (ammazza che nome unico ed originale :ooo:).

 

Devo ricordarmi di scrivere la prossima recensione (a proposito, si può pubblicare la recensione di due libri insieme? Lirael e Abhorsen sono una storia sola, praticamente).

Gli ultimi due libri mi sono piaciuti tanto (poche sbavature, davvero molto solidi ed interessanti). Scopiazzato da Tolkien è assurdo, l' ambientazione è forse TROPPO originale, altro che copia. Io di Twilight ho letto anche gli altri libri, e davvero non sono un granchè (ammetto però di non ritenerli terribili, solo mediocri e scostanti roba da 4 o 5 su 10), anche del genere "teenager in preda agli ormoni + fantasy" immagino si possano trovare rappresentanti migliori.

 

Harry Potter ha belle idee ed alcuni problemi, nel complesso la serie è buona, ma la qualità è altalenante ed alcuni momenti "drammatici" sono un pò forzati, a mio dire. Spesso la trama non và da nessuna parte per 3/4 del libro e poi in quattro e quattr' otto chiudono tutto. Però, come ho detto, non sono male, e per il pubblico a cui sono mirati direi che sono meglio di tanti altri.

 

Si, i paragoni non c' azzeccano proprio, sembrano tirati a caso. :happypeo:

 

Il problema del basso consumo di libri è che i libri sono un veicolo d' informazione diverso dalla tv o da internet, che invece ti abituano ad una velocità poco adatta agli essere umani, per cui si accentua la già terribile abitudine di leggere/vedere qualcosa e dimenticarsela in 5 minuti. Lo dico da patito di videogiochi (e da lettore molto, MOLTO veloce), non è che sono uno anti-tecnologia, ma stiamo formando generazioni di persone in maniera poco adatta, anche perchè il modo in cui ricevi informazioni influenza il modo in cui crei informazione (come le persone che usano LOL nel parlato), riducendo la nostra capacità d' espressione. Un attimo e ti ritrovi a parlare come in 1984 di Orwell, senza nemmeno bisogno della censura statale. :xD:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

capito @mdqp ma non mi pare nemmeno giusto che siate voi a pagare..vi devono soldi loro e devono rimediare al problema se da te sono imbecilli f auna  bella elttera e mandala a roma e soprattutto a striscia la notizia.. vedrai come improvvisamente cominciano a pensare a risolvere il problema!

 

Mai trovate statistiche e francamente poco me en improta l'editoria non è fatto di statistiche di vendita.. personalmente in passato on perdevano tempo in ste minkiate e pensavano più ai libri questa era la differenza.

 

capisco peccato che non ho mai trovato libri che fossero gradevoli  in passato provai anche dei racconti di edgar alla poe ma francamente non mi piacquero ma non sono un romanzo horror

 

io personalmente li uso per i miei racconti spesso i vampiri ma come personaggio lo amo poco perchè si tende troppo a renderlo legato a l sesso e ad assurde storielline d'amozre di serie z

inoltre la storia del succhiare il sangue proprio mi fa schifo.. infatti i miei vampiri nelle mie storie sono vampiri bianchi XD ovvero hanno rinunciato a bere sangue XD

 

Shannara.. u.u mio caro giovane entri in campo minato.. 1 edizione emgalitiche  formato raccolta evitale! probabilmente sono tagluiuzzate a destra e manca

l'edizione con le copertine di quell'obrobrio di disgustoso telefilm evitale a priori perchè non si sa che cavolo ci hanno messo dentro

 shananra per me è come la bibbia  quindi santa e sacrosanta :asd: ti consiglio i libri singoli edizioni meglio se prendi le vecchie le prime dizioni di shannara ad esempio avevano 612 pagine con caratetre fino poi improvvisamente siamo scesi a 435 nelle edizioni sucessive (il mistero dove sono finite le 200 restanti pagine?)

Quindi ti consiglio le edizioni degli anni 90 su ebay ci sono anche a 8 euro e brossurate

oddio c'è pure la prima edizione della spada di shananra  brossurato a 19 eurini affrettati U_U è rarissima faresti un colpaccio che mi fa invidia :asd: io ho la prima edizione brossurata del valore di 9 eurini (ne uscirono 2 brossurate) + la mia vera prima copia ovvero il principio del mio amore per shannara l'edizione tascabile (con la copertina tutta rotta che sembra mangiata da un topo :risata: ) però ti avviso la saga è lunga XD parola di una che ha tutti i libri :asd: fumetto e biografia del sommo terry compresi :mku:

vai e ricorda i miei consigli o prode :pawa:

ah io ho cercato con questa dicitura shannara volumi ebay

 

 

after è na cagata :asd: tu guardati le copertine che vomito che sono :asd: mi fa brutto vederne le immense pile  nelle librerie. strano che non ti è mai capitato div edrle qui di solito le mettono sempre in bella vista

 

mah come ti pare per la recensione  ma se li fai singoli dato che hai inziato così secondo me è più carino sta a te la decisione.

Comunque il secondo e il 3 libro non mi parevano così tanto colelgati sta dif atto però che il terzo ed ultimo libro lo amai alla follia XD

 

Concordo sul paragone proprio non ci azzeccava per nulla era il classico modo di offendere il fantasy senza mai essersi impegnati davvero a elggerlo e capirlo.

 

harry potter mi è sempre sembrato uan storiella così per passare un oretta tranquilla ma ammetto di aver letto solo il primo volume del libro; sto cercando di recuperare i libri della prima edizione e me ne mancano 2 mi auguro di trovarli prima o poi solo che dopo aver sbagliato a comrpare un libro ed essermelo ritrovata doppio non mi ricordo più che numeri mi mancano X°DDD

 

 Hai citato sul basso consumo dei libri una questione davvero pertinente  mancanza die ducazione al libro e troppo usufrutto di videogame, tv e co.

Ti basti un esempio epr mostrarti quanto le persone si siamo rincitrullite.

Sabato ho avuto occasione di andare al ristorante, arriva uan coppia nel tavolo accanto a me e il cameriere chiede se vogliono il menù fisso, loro dicono di si poi appena il tipo se ne va prima si fisano per qualche minuto le mani poi prendono quei disgustosi iphone e comicniano atraficare lì.. (ora tu mi dirai eh ma dai esagerata avranno passato due minuti per controlare i messaggi!)

E invece no! hanno apssato tutto ilt empo del pranzo con quei cavolo di cellulari in mano, senza mai scambairsi una  sola parola!  Dalle mie parti questa è diventata la moda!

Vanno nei bar tutto ilt empo al tavolo con quel cazzo in mano senza scambiasri una parola, se sono anziani parlano e magari al cell buttano un occhio i giovnai invece  solo quello  senza parlarsi minimamente perfino madri con figlie di 8 anni ho visto fare così, hanno ordinato poi entrambe hanno rpeso il cazzo di iphone e non si sono minimamente rivolte la parola trafficnado solo con quell'arnese.

Sto diventando cattiva francamente poissibile che non sir agioni più e si passi 24 ore al giorno davanti ad iphone e playustation o a guardare trasmisisoni al liomite dell'idiozia?

 

Leggi sei un alieno, guardi un documentario sei un alieno, non ti frega niente di lost e dei vari dottor house , snipepr o come cacchio si chiamano e sei alieno, chiedi  che gironali leggi? che hobbies hai?  e ti guardano imbarazzati , distoglono lo sguardo fanno ampi sorrisi ironici per rispondere "ah ma sai io non seguo queste cose, sai ci sono i trucchi,  vedo la tv po ho il cell eh sono impegnata)

Poi se psi dire che ti interessano ,l'arte, la letteraruta, la storia e la scienza, il ricamo  hai fatto le tue, sei il MOSTRO!

PRESENTE I NUOVI MOSTRI DIS TRISCIA? uguale uguale!

Largo sorrisone  di petà come a dire oh povero imbecille ma cosa hai mai nel cervello??

chissà forse lo uso.. <.<

 

Leggere veloce che bei ricordi .. io una volta un romazo di 600 pagine lo leggevo in 3 giorni ora per uno di 814 ci ho impiegato 6 mesi :crypeo: la vecchiaia fa la differenza purtroppo XD

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Eh, queste sono di quelle situazioni in cui "la legge non ammette ignoranza", mia madre doveva sapere che il funzionario INPS è pirla, quindi doveva ignorare quello che diceva. :scemoscemo: Scherzi a parte, uno veramente inizia a pensarci, anche se mette tristezza l' idea che l' unico ricorso sarebbe Striscia la Notizia... :susu:

 

I numeri contano, specie quando devi convincere gente che pensa solo ai soldi. Sono anche statistiche interessanti da conoscere, c' è un risvolto pratico nel voler sapere come va il mercato, specie se è qualcosa a cui sei interessato.

 

L' Horror è come ogni altro genere (tenta di raccontare una storia interessante), ma siccome si concentra anche sul provocare emozioni forti di paura e ansia, talvolta può essere un pò frivolo, e di certo non è per tutti (come i thriller non sono per tutti).

 

Vampiri vegetariani? Cercano di succhiare il sangue dalle rape, ignari del proverbio. Credo che l' opportunità di non bere sangue smorzi molto il senso della "maledizione" nell' essere un vampiro, però ci sono tanti altri aspetti che si possono usare per scrivere storie interessanti.

 

Io ho sott' occhio questa versione qua, dici che non è il caso? Io cerco sempre le raccolte, quando possibile, perchè ho una mano sul cuore e l' altra sul portafogli (perennemente squattrinato) quando compro libri. :sisi:

Mica saranno così matti da tagliare contenuti dal libro??? Mi devo comprare la versione inglese anche qui?

 

Ultimamente sto comprando i libri online, invece di andare fisicamente in libreria, quindi mi devo essere perso l' esplosione di After. Vero anche che dopo aver visto la copertina probabilmente l' avrei rimossa in 0.3 secondi netti, se stavo cercando un libro per me.

 

Beh il secondo libro è incompleto come storia senza il terzo, la trama non è mica risolta alla fine del secondo (il primo è autoconclusivo, invece). Posso comunque scrivere le recensioni separatamente, così le faccio tutte uguali.

 

Harry Potter ha un mondo abbastanza originale, per essere chiaramente una serie per ragazzi è ben fatto. Poi ti ho detto, i libri ti fanno perdere un sacco di tempo, la storia si muove come una lumaca per la maggior parte del tempo (un pò per farti vedere il mondo magico di Harry Potter, un pò per tirarci il sugo) e poi ci sono le rincorse dell' ultimo minuto per chiudere la storia in 50 pagine. E' scostante, ma godibile.

 

La storia dei due che non si parlano a cena è meravigliosamente grottesca, specie perchè se si è usciti insieme l' intento dovrebbe essere quello di passare una serata tra di loro. XD

 

Io sono sempre stato un patito di videogiochi (chissà quante ore avrò speso della mia vita con un joystick in mano), ma questa sembra proprio mancanza di socializzazione, voglio dire anche con i videogiochi puoi giocare con gli amici, forse è meglio sperare che ci fosse stato un litigio? :xD:

 

Lost è spazzatura, una premessa semi-interessante che non va da nessuna parte già dalla fine della prima stagione (scritta, scusa il termine, a cazzo di cane, per ammissione degli stessi autori, che scrivevano senza piano di stagione in stagione). Il Dr. House a me piaceva come commedia, apprezzo molto il sarcasmo come stile comico (ovviamente le risate sulle sue "intuizioni" e sul fatto che non fosse ancora in galera si sprecavano, tra gli studenti di medicina), ma l' hanno tirata troppo per le lunghe, e distrutto quel poco di credibilità che la serie aveva. Non che a me importasse, come detto, lo guardavo perchè mi fa ridere, non perchè sia una serie drammatica (ma l' idea del parallelo House/Holmes malattia/criminale è ben fatta, va detto). Il "tutti mentono" è ovviamente una palla, i malati sono tra i più sinceri del mondo, la maggior parte ha troppa paura per mentire. Verò però che spesso hanno pessima memoria.

 

Ma io non dico nemmeno che debba essere una questione di intellettualità (che sa sempre un pò di snobbismo), ma così ci si priva di esperienze importanti (libri, fumetti, film, etc. sono fondamentalmente diversi gli uni dagli altri) anche dal punto di vista del semplice intrattenimento. Poi ci sono tante ragioni per non avere molto tempo per leggere (e magari non sono in molti ad avere una disposizione alla lettura),  però si sente nella società questa mancanza.

 

Il mio recordo resta leggere la trilogia del Signore Degli Anelli in 3 giorni (un libro al giorno) ma all' epoca avevo molto più tempo libero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:ommio: il signore degli anelli in 3 giorni..... AITOOO UN MOSSTROO MAMMMIIIIINAAA XD:fear:  :asd: io mi sono fermata a pagina 318 mi sono ripromessa 10 anni fa di ricominciarlo e vincere la sfida ma non ci ho mai più riprovato :risata: i film li adoro ma il libro mi ha messo in crisi; stavo a 318 pagine e  ancora c'era  la festa di compleanno di di bilbo baggins oddio :rotfl: a quel tempo l'avevo preso in biblioteca il libro e ho dovuto riportarlo :asd: sconfitta totale XD

 

mah io l'imps so a mala pena cos'è tanto mi interesso poco di ste cose :asd:  a me mi fregherebbero come non so cosa XD Comunque hai ragione fanno davvero schifo sti fetenti :zizi:

per me sarebbe proprio da andae a scomodare il buon greggio e  iachetti ma non ti volgio mettere in testa  idee troppo balorde solo xh accettare così in silenzio sta carognata non va bene uguale 3000 cucuzze son 3000 cucuzze mica 2 euri.

Francemte è davvero una brutta cosa questa mi spiace un sacco.

 

i numeri contano quando incontri uno che pensa solo ai soldi ne convengo ma se decidi difare l'editore è giustio anche che tu abbia qualche sano principio morale di umiltà e rispetto e purtroppo nell'editoria al giorno d'oggi c'è un male arnese. ovvero la mancanza di rispetto e cura del libro.

Vorrei essere chiara io non nego il fatto che l'editoria pubblichi romanzi rosa, horror, romanzetti dell'ultima moda.. ma s epubblica quelli deve avere la stessa medesima cura nel pubblicare gli altri generi e quandos ceglie cosa pubblicare prestare occhio al valore dell'opera.

Ti racconto questa perchè è un esempio assoluto dell'immondizia che pare sia diventata l'editoria.

Diverso tempo fa sono capitata a caso sul sito di una che si definifa editrice idealista e raccotnava di aver lavorato nel settore dell'editoria e di essersi licenziata. Raccontava che gli editori quando arriva un esordiente lo squadrano dall'alto al basso poi la prima cosa che chiedono e se hai letto i libri che loro stessi hanno editato; ae rispondi di si  fai il leccaculo esordendo quantro è bella la sua edizione ecc. io la amiro profondamente ecc. ecc. ecc. cominciano a sorriderti ti prendono la copia del libro altrimenti semplicemente la sfogliano e te la ridanno dicendoti non è di nostro interesse. (questo naturalmente se riescia d ottenere il colloquio di persona)

Poi se prendono il liobro a qesta persona  con cui hanno parlato prendonio lo buttano in un angolo e non lo riguardano più. Se all'editore è piaaciuta la tua leccatina quando gli chiedono qualcosa da pubblicare prende gli spassa il tuo fascicolo inventando che la storia è bella ecc. ecc.

In modalità raconto spedito all'editore invece.. guardano la lettera di presentazione se è piena di complimenti e ovazioni il tuo tytesto va a finire nella solita pila e poi passato così allo stampo.. s einvece non fai nessuna lecchianta il tuo libro lo conosce zio tricarta.

Ora se quello che diceva questa editrice idealista è vero.. puoi bel immaginare in che razzadi modo siano pubblicati i libri al giorno d'oggi il che è imperdonabile.

Ci vuole il giusto e quilibro quando pubblichi un libro e soprattutto rispetto verso chi ti fa guadagnare. Questa cosa delle saghe droppate  a metà esite solo nel nostro paese altrove le saghe sono pubblicate per intero sia che  vendano 100 o 50.

 

 

 Non sono vampiri vegetariani, certo possono mangiare verdura, possono magiare carne purchè sia al sangue, ma in pratica non mordono hanno rinunciato a bere sangue e per loro è dura quando si risveglia quell'attrazione verso il sangue. Se mordono sangue dopo essere stati astemi per molto o tornano vampiri neri o impazziscono quindi la loro situazione non è molto rosea.

Personalmente la trovo una figura affascinante , nella storia che sto scrivendo (droppata da secoli) la storia dei vampiri bianchi e neri è molto intricata, non so se hai mai visto il film vampire hunter d con vampiri da cui nascono famiglie vampiriche ecc. in pratica il cerchio è quello XD

Se non l'hai visto te lo consiglio è molto carino.

 

 

La versione inglese te la consiglio solo per gusto di collezione. Il volumone che mi hai linkato l'ho visto anche io in libreria ma la versione della spada di shannara ha  435 pagine e non 612 come le versioni degli anni 90 quindi quiesta faccenda mi insospettisce per questo ti consiglio di prendere le vecchie versioni su ebay che sono anche a buon prezzo, se vuoi poi ti passo il link.. cioè ok la spada a 19 eurini prima edizione brossurata che cioè e tutto un guadagno dato che ne vale 32,50 le altre le trovi a 8 e 4 euro libri brossurati, poi gli interni non so come sono ma per mio parere che sonos fegatata di questa saga ti convengono . ho visto addirittura box con la versione quella da 435 pagine  della spada di shannara con 2 trilogie a 25 euro.. son 6 libri bada bene...

Alla fine francamente .. mi pare convenga avere libri die dizioni storiche se ben tenuti che assumono anche valore se vai a rivenderli un giorno, poi la decisione è unicamente tua ti sconsiglio solo la nuova versione delal saga (quella con le copertine del telefilm) 1 perchè il primo libro ovvero la spada di shannara non esiste in questa versione e 2 perchè visto che è delt elefilm cc'è il rischio  ti presentino un edizione storipiata da quella originale.

Riguardo invece propriamente al libro al spada di shannara il mistero della mancanza di 177 pagine di libro mi puzza parecchio @mdqp

Riguardo alal tua domanda.. Si purtroppo lo fanno a volte :facepalm: soprattutto se magarid evono fare xdelle edizioni a limitato numero di pagine  tolgono tutto quello che ritengono superfluo... almeno questo mi è stato detto di persona da uno che i libri li vende quindi.. la ritengo un informazione attendibile..

Guarda io ti mando via mp la pagina ebay vedi i prezzi che ci sono e decidi tu poi ma secondo me l'edizione vecchia degli anni 90 è anche più bella X°DDD

 

A me la copertina di after sembra un teatrino dei fanfaroni non so se hai presente :asd: se googli e guardi le copertine colorose vedi immagini di ragazzine felici pieni di cuoricini  :asd: rivoltante  XD

Non credo elggerò mai certa roba! Anni fa mi hanno pure regalato due libri della daniel steel mai letti.. se un giorno li leggerò sarà solo per non lasciarli  nel settore del " da leggere"

Personalmente le storie rosa le odio... tipo marlamade boy... quindi sono prevenutissima sul genere. Se mi dai storie come pomodori verdi fritti che adoro il film , il libro l'ho preso a scatola chiusa e cercherò di organizzarmi per leggerlo in questo caos.... oppure come proteggi la mia terra lo considero un capolavoro assoluto ma i romanzetti stile beautiful con le cagne in calore  mi viene da vo,mitare solo al pensiero che sistano :rotfl: preferisco leggere di uno  che piglia un bastone e da nella testa a qualcuno a sto punto.

 

Vedi tu per le recensioni ti lascio campo XD

 

su potter non do troppi pareri per me ripeto una bella storiella per passare un oretta tranquilla ma  tutto il cancan non lo trovo giustificabile. Comunqueso che l'autrice è una con le palle, a quelli che facevano la sceneggiatura gli stava con il fiato sul collo e alla fine i film sono riusciti bene..

Se solo terry l'avesse fatto con shannara... invece vado per vedere un bel telefilm e mi ritrovo la congrega delle put..... amori deficenti inesistenti e non volgio ricordare lo schifo che era e ne faranno uns eguito pure è_è mi auguro che gli caschi  addosso tutto magari gli viene il cervello brutti  infami , disgustosi profanatori della MIA ADORATA! La Santissima saga di  SHANNARA :addoct:

(:ps: come?? io mama re shannara? MA Nuuoohh che dici mai :ops:)

Hai pigliato la regina dei fan di terry brooks :siciao: gli farei una statua divinatoria X°DDD

 

infratti socializzazione termine che purtroppo non esiste più merito dei rivoltanti iphone...

 

mdqp un conto è dirsi toh passo un pomeriggio a giocare per fare qualcosa di diverso oggi, un conto è farlo tuti i giorni, passare le notti in bianco per giocare con i game come fanno tutti, parlare solo di videogame e considerare i videogame l'alba del mondo conosciuto come il 99% dei nostri utenti ma di più della gente in generale.

Anche a me piace giocare ognit anto ad un videogame nonostante io sia negata e epr negata ti basti che un boss di primo lvello ci ho provato più di 300 volte a batterlo.

in final fantasy x il mostro quello del primo viaggio in nave non riesco a  sconfiggerlo e alla fine ci ho rinunciato l'unico gioco in cui nonostante muoia come un cane vado avanti è rayman infatti lo adro quel gioco.

io giocherò 2 o 3 volte in un anno per dir molto ma passarci 24 ore al giorno cioè  per me ti mandi soloa far friggere il cervello; Cioè se tu dici io gioco mettiamo 3 pomeriggi alla settimana e i restanti giorni leggi, ti occupi dei tuoi hobbies, ti informi su cose nuove e interessanti ma nessuno ti dice nulla, il gioco fa anche bene e poi nei videogame coinvolge molto sia la grafica che le storie ma cioè passare ogni minuto libero davanti alla ps...parlare solo della ps e di videogame die crack ecc ecc... capirai che è come se ti avvolgessi un elastico a spirale attorno al cervello e inizi a stringere.. e siamo arrivati al punto che i giovani oggi non pensano a niente l'unico loro mondo  sono gli iphone che sonot anto importanti da rinunciare a parlare  con il prossimo, i videogame così superiori a tutto che non puoi fare lo sfrozo di leggeri un giornale, provare che so a fare un puzzle o un semplice disegnino. 

Non mi intendo di interazione online nei videogame poichè online non ho mai giocato (io ho ancora la ps2 e mi è stata regalata per i mie 25 ann prima giocavo acnroa con l'amiga 500 figurati) però anche se stai con gli amici mentre giochi non puoi stare a parlare con loro su un forum? Cioè a me sembra 10 volte più gratificante ad esempio entrare sul forum vedere i post di discussione scritti dagli amici, il loro interesse e la loro curiosità, la voglia di fare qualcosa insieme.Non è che mis to almentando del foro è un concetto, l'interazione non si può fare in un videogame.Se fossimo in una realtà tipo sword art online sarebbe tutto differente credo ma nel casod ella nostra realtà semplicemente si rinuncia all'interazione a favore del rinchiudersi nei videogame. Io capisco che la vita reale è una merda perchè sono la prima a dirlo; capisco la paura di incontrare il tizio arrogante e bastardo che capita sempre tra le palle per rovinarti la giornata coi suoi commenti a cazzo, ma interagire ti fornisce anche un posto in cuis entirti a casa e purtroppo non si vuole più capire questo cocnetto al girono d'oggi e non riguarda solo il settore forum.

Ci vuole un legnate per unire la gente come dice anche una mia vecchia amica che ora il forum non lo frequenta più, ma se quel legante non ti sforzi di crearlo non avverrà mai il contatto.

Tipo per te e per me che ci divertiamo a fare questa bella discussione è stata la saga di abhorsen, ma il legante otrebbe essrre la passione per un manga, per la grafica o anche un film ma se tene stai tutto il di davanti alla ps o all'iphone  perdi anche al capacità di figurarti un legame di volerlo creare.Gli phone sono degli INIBITORI DI CERVELLO fatti per impedire alal gente di comunicare, le playstation sono nate per un idea di svago e divertimento e sono diventate purtroppo uguali all'iphone e non sono i miei pregiudizi a dirlo ma i fatti purtroppo.

 

io quei telefilm non li ho visti per intero ma solo qualche spezzone che personalmente ho trovato orrendo XD                                                                                                     

 

Si sente e molto purtroppo, io do la colpa agli iphone, ai videogame, ai programmi dementi per televisione e alla mala educazione di famiglie e scuole ma francamente i fattori sono tamti per quersta riduzione dell'uso della materia grigia. Infatti i motivi per cui manca il tempo di leggere sono una marea, ma leggere e anche fare un qualcosa di manuale è un qualcosa di davvero appagante.

Scrivere ad esempio ti trasporta in un mondo completamente diverso. io non sarei così se sulla mia strada non avessi incontrato i libri, terry brooks e la sua spada di shannara. Ho scoperto l'amore per la scrittra grazie a quel libro,

La prima volta l'ho fatto per gioco.. un mero giochetto ad imitare lo scrittore famoso.. da uell'esperienza per me la scrittura è vita. Lo so a pc scrivo come un cane. non controllo i mess ecc. ecc. mi giustifico con un eh ma a rileggere un papiro di due km ci vuol la voglia XD Però li odio sti errori a morte :asd:

Vabbeh tornando  in tema  XD Per fare ogni cosa ci vuole voglia e curiosità, oggi si considera più importante cliccare una console o un cazzo di metallo con il ditino che ne FARE O INTERESSARSI  a qualcosa.. Francamente se ci si pensa è deprimente. L'altro giorno al bar sentivo un anziano disperarsi e dire: Ormai ho 70 anni  a chi lascio la mia panetteria? ho tutti quei dipendenti giovani ma tutti svogliati, senza passione , educazione... Non ho figli interessati ho dato tutto per quel negozio come faccio a sperare nelle nuove generazioni? Ti lascio immaginare  cme ti senti dopo un discorso del genere.. un magone grosso coem una cisterna perchè vedi che è vero soprattutto se poi vai in libreria e vedi due ragazzine che indicano i libri e ridono una  delle due ti vede leggere la trama di un libro  e ti fa un espressione annoiata mentre la'ltra continua ad indicare la gente e ridere poi afferra un libretto della saga after e co e dice all'amichetta questo è bellissimo! e quell'altra mah davvero elggi una coa come questa? eh per me è grandissimo   deve diventare una pappone  e l'altra scoppia a ridere rioposando il libro......( Non ti cito che metodo  di educazione all'uso del cervello avrei usato su di loro te lo lascio immaginare ^^ ma una ccenno te lo do si una un guanto di ferro, si stente la mano e si prende la faccia del demente^^ veloce pratico e molto gratificante)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Ah-ah, a me piacciono di più i libri, nei film hanno tagliato un casino (la trama principale è grossomodo intatta, ma ci sono tanti personaggi ed avventure che sono stati ridimensionati di brutto o del tutto eliminati).

 

3000 euro se li riprenderanno dalla disoccupazione, praticamente ogni volta che mia madre non lavora, invece che erogare il dovuto, lo tratterranno, finchè il debito non è estinto. Da notare che nessuna comunicazione ufficiale ci sia arrivata in merito (lo sappiamo solo perchè mia madre è andata chissà quante volte a tirare santi nei loro uffici).

 

Già soldi non ne abbiamo, verrebbe voglia di ammazzarli. :botte:

 

Anche l' editoria deve guadagnare (non basta solo fare cultura per tirare a campare, rima puramente casuale), poi ovviamente senti le storie dell' orrore come quella e ti deprimi pensando allo stato dell' editoria italiana, ma da qualche parte qualcuno decente ci sarà (oppure è tempo di armarci noi per pubblicare i libri :susu:). Il punto è che se fai soldi con una serie un pò squallida, potresti anche finanziarne una o due meno note ma di qualità.

 

Però, essendo vampiri, se non bevono il sangue è quasi l' equivalente dell' essere vegetariani per loro. :p

 

Mai visto Vampire Hunter D, magari gli dò un' occhiata in un futuro prossimo. Essere vampiri bianchi è una questione di principio, o ci sono svantaggi nell' essere vampiri neri (la vittima deve essere per forza uccisa, o si può essere neri ma virtuosi)?

 

Io la versione inglese l' ho menzionata perchè quella di sicuro non ha problemi di adattamento o traduzione, se tu mi dici che ci possono essere dei dubbi, prendo quella e buonanotte (tanto per me inglese o italiano pari sono). tu hai avuto modo di paragonare le due versioni (o qualcuno che conosci le ha paragonate)? Perchè alla fine i motivi per il numero diverso di pagine possono essere tanti (inclusi banali modifiche di stampa tipo caratteri più piccoli), altrimenti vado in paranoia e non compro più libri. XD

 

Io in genere preferisco comprare da Amazon (con 20 euro all' anno ho spedizioni a costo zero su tantissimi articoli, e garantiscono spedizioni celeri, visto che ormai i 20 sacchi li ho investiti, cerco di farli fruttare), quindi voglio vedere se trovo qualcosa lì (vendono anche libri usati, ma sono più difficili da vedere, se non li cerchi di proposito). Grazie per averli cercati su ebay, gli darò un occhiata perchè non si sa mai.

 

Guarda io, in un disperato periodo di gioventù, avendo finito tutti i libri di casa, in preda al bisogno di leggere qualcosa decisi di buttarmi su due agghiaccianti libri che mia zia aveva lasciato da noi (un tempo viveva a casa nostra). Uno era una versione harmony/porno della vita di Marco Polo (Titolo: Il Viaggiatore), l' altro, una storia traumatica per la serie "quando l' amore va storto" con gente che finisce sulla sedia a rotelle, tentativi di omicidio, e ovviamente sesso libero (Cosi scorre il fiume). Ringraziando il cielo, il secondo l' ho lentamente rimosso (il primo invece mi ha traumatizzato a vita).

 

Di manga incentrati su storie d' amore (incluso marmalade boy) ho avuto modo di leggerne parecchi, ma il problema di queste storie (anche quelle belle) è che quando c' è qualcosa d' interessante, è sempre al di fuori della trama romantica (esempio: Romeo e Giulietta mica è interessante perchè i due vorrebbero accoppiarsi, ma per l' odio tra le due famiglie, gli estremi a cui le persone possono arrivare per avere ciò che vogliono e il dramma che domina la struttura). L' amore in sè è banale, esperienza comune che è meravigliosa solo per i diretti interessati (mica mi commuovo davanti ai miei amici se si vogliono bene, almeno non più di tanto!), ed in genere nelle storie è motivazione, ma non svolgimento.

 

Harry Potter resta un libro per bimbi/ragazzi, per quello a cui mira è fatto bene. Non credo meriti il successo (ma io sono uno di quelli strani a cui non piace il primo Star Wars che il mondo invece sembra adorare, quindi che ne so io di storie di successo??? :peorotfl:), ma quando si inizia a parlare di "merito", iniziano discorsi un pò più soggettivi, in cui non mi voglio buttare.

 

Con i videogiochi puoi socializzare se si gioca tutti insieme nella stessa stanza (da piccolo si organizzavano tornei a questo o quel gioco tra gli amici, ad esempio). Certo, giocando online, è molto più difficile (anche se non impossibile) socializzare e fare amicizia.

 

Io sono uno di quelli che va a periodi: due-tre mesi solo libri, poi manga, poi videogiochi, poi serie tv... XD I videogiochi restano la costante più frequente, perchè ho un debole per loro, ma tutto dipende dalle situazioni. L' unico hobby che ho un pò abbandonato è il disegno, perchè richiede troppo tempo (se sei lento come me XD). La mia PS2 è fusa qualche mese fa, adesso gioco solo sul PC (magari faccio follie quest' anno ed azzardo una PS3 usata!), non che sia un grosso limite, il numero di giochi al giorno d' oggi è allucinante (anche se molti sono pessimi, inevitablimente).

 

Il problema è anche che in un forum ti esprimi come vuoi, ma magari sui vari siti in voga (facebook, twitter) sei limitato dallo stile o dai problemi tecnici, e quindi diventa tutto condensato, un pò semplificato.

 

Io come hobby che è diventato più di un hobby realizzo videogiochi (ci faccio anche due soldi, così ci pago l' università ^_^), ma non ne parlo molto, perchè si tratta di giochi per adulti (che sembra strano, dopo tutto il pistolotto che ho fatto sui romanzi rosa, ma quello che faccio è senza troppe velleità artistiche, nudo e crudo), il che è sempre un pò imbarazzante (è imbarazzante online, figurarsi di persona). Mi piace un sacco perchè comunque comporta una parte creativa ed una logica, lo trovo dannatamente appagante.

 

Dopo il pessimismo dell' ultima volta, mi sembra giusto tirare il colpo alla botte, e dire che gli scenari apocalittici che abbiamo presentato probabilmente non si presenteranno in tutto il loro squallore: ogni volta che arriva una nuova tecnologia per comunicare, ci sono state persone pronte a criticare il nuovo mezzo e paventare la fine dell' intelletto grazie ad esso (la tv, i fumetti, internet... Platone secoli fa ce l' aveva con i libri, perchè avrebbero reso troppo facile per le persone dimenticare, invece di mandare tutto a memoria!).

 

Vero però che a differenza di altre tecnologie, la portabilità e diffusione sono molto elevate, quindi chissà se questa volta è veramente peggio (così mi sembra, almeno in parte).

 

Basta con la violenza negli stadi nelle librerie? XD Gente superficiale è sempre dovunque, specie tra i più giovani, non farti il sangue amaro, magari crescono e cambiano, la speranza è l' ultima a morire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

decisamente concordo con te @mdqp spesso nei film rovinano tutto stravolgendo le trame. I romanzi sono sempre meglio

 

capisco e faresti bene a prenderli a calci. :tsk: che razza di gente almeno una lettera  del tipo scusate per l'errore vi rimborseremo almeno del 50% della perdita ecc. invece no i ladri rubano 3000 euro e ne pretendono alte 3000 per un totale che si intascano di 6000 euro.. Fanno davvero vomitare

 

sull'editoria ci sono davvero troppi fattori in mezzo,  sull'horror peccato che non ho mai trovato uno dei libri come dici tu.

 

in un certo senso si, ma la questione è complicata. I vampiri bianchi sono una cosa davvero particolare perchè possono vivere alla luce del giorno se educati fin dalla nascita, possono nutrirsi di verdura  e carne come le persone normali ma per esigenze di sostentamento la carne devono magiarla cotta al sangue e rischiano un sacco con la storia dell'attrazione del sangue.

i vampiri ner i classici  sono più sfrenati a pulsioni ma hanno anche loro il dovere di sottostare a certe regole. Tipo quella che  ame è sempre parsa una cavolata è che sono immortali.. io ho sempre pensato che tio loro invecchiano di un anno ogni 10 anni di un comune essere umano quindi inpratica possono vivere fino a 1000 - 1500 anni non di più.. poi boh ne girano tante sui vampiri  ma queste che ti ho citato mi piacciono come regole della stirpe.

 

Vampire Hunter D è un film  di animazione carino io ho la vhs della yamato video quindi è uscito oramai un sacco di tempo fa

 

Su shannara io ho sfoglaito in libreria il volumone e le nuove versioni non ho avuto modo di paragonarle leggendole  ma i caratteri dell'edizione da 435 mi paiono abbastanza grandi come nella norma nei volumi singoli.

Il volume grande di shananra a  primo impatto mi è sembrato fatto bene ma come ti dicevo io personalmente mi fido poco ok il volume sarà  sulle mille pagine ma tieni conto che  anche se le pagine sono più grandi si aprla di libri di 435 e passa pagine l'uno,  non voglio mandarti in paranoia per carità ma personalmente  reputo difficile farci stare tutto ma è anche possibile che mi sbagli quindi a cosa migliore segui il tuo cuore e se ti ispira compra

Io personalmente le mie perplessità soprattutto per quelle 170 pagine in meno dalla terza edizione in poi mi stonano ma è anche probabilissimo che possa essere los tesso terry ad aver cambiato qualcosa.. Poretto con la spada di shannara ne ha passate di cotte e crude con tutte le stronzate che  gli hanno sparato dietro

 

harmony = merda XD  Dovevi metterli al rogo :asd: Sai che bel falò che ci viene fuori con tutta quell'immonzia.

condoglianze per le pessime letture !

 

sui manga con storie d'amore concordo, ma se si toglie la componente fantasy diventano qualcosa di insopportabile.. quelli scolastici poi sono il peggio del peggio

 

guerre stellari è un mito della mia infanzia è stato un bel film ma dei seguiti sono titubante devo ancora vederli, il successo di harry potter non me lo spiego nemmeno io ma sis a che la gente va un po' a pecorone sente il nome, si fa circuire  dalla fama e attaca al : è il più bel libro del mondo!

Io eprsonalmente posso dare solo pareri marginali fino a che non leggo tutta la saga ma personalmente dubito chje si possa paragonare a maestri del calibro di  brooks, eddings, tolkien, nix, la furey, la norton e tanti altri sommi maestri del fnatasy.

Tutte queste fenomeni di culto osannati, triturati e posti sull'olimpo mi sanno davvero di poca cosa  e mi fanno dubitare del valore del testo ti confesso ma come dico devo leggere tutto prima di poter valutare.

 

allora sui videogame è come pensavo io XD

 

capisco. io di giochi ne ho una decina ma sono tutti a mala pena cominciati o da inziare giocherò una o due volte all'anno se va bene. A operiodi andiamo un po' tutti è difficile organizzarsi soprattutto con l'umore altalenante XD

 

io credo che i forum siano l'unico vero mezzo di valore per consocere gente poi facebook e co . arrivano dopo per fare due chiacchiere in privato, si sottovalutano troppo

 

videogiochi sporcellosi nuoh U_U fai videogiochi fantasy è più appagante XD  Scherzi a parte non amo il genere quindi non lo valuto molto positivamente ma ammetto xche creare un videogioco è complesso quindi hai un hobbies decisamente impegnativo che è diventatoanche il tuo lavoro da che capisco.

 

il problema non sono i pochi che criticano ma la massa che si lascia trasportare purtroppo. il rischio c'è in effetti

 

nella speranza non credo più così come credo che le persone che usano la materia grigia si estinguono come i dinosauri XD

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sakura Si, in genere preferisco i libri agli adattamenti televisivi/cinematografici, con rare eccezioni, tipo il trono di spade: ho trovato i libri troppo lenti e schizzofrenici nel modo in cui cambiano protagonista di capitolo in capitolo, quel ritmo sembra funzionare meglio in tv, ma ammetto di aver visto/letto solo le versioni inglesi, non so come siano andate le traduzioni.

 

Ma io non dico tanto, ma almeno dirci "dovete x allo stato, e questa sarà la modalità di riscossione", nemmeno quello, tanto vale passare a rubarci i soldi, tanto non vi serve nemmeno comunicarcelo, a quanto pare.

 

Aaaaah, mi piaceva tanto la raccolta, adesso non so che fare! Non amo andare a caccia di libri usati, se non posso ispezionarli di persona prima dell' acquisto. Ci devo pensare su, magari se compro la versione nuova facciamo un paragone per vedere se effetivamente hanno tagliato materiale dal libro.

 

Ma la cosa bella è che erano tipo harmony per via della trama, ma avevano copertine "neutre" quindi ci sono cascato senza saperlo. All' epoca ero più tollerante, quindi mi sono sorbito i libri. Quello di Marco Polo era quasi interessante, a parte i momenti "sexy", che erano frequenti, ed inopportuni.

 

Un altro problema dei manga è che sono molto iterativi, 8 su 10 sono troppo simili gli uni dagli altri. Per me la cosa che li distingue meglio sono o il dramma o la comicità, la storia d' amore in se è spesso un pò scema (ma ci sono storie che a me sono piaciute molto, tipo "le situazioni di lui e di lei", ed altri che secondo me valgono la pena, perchè hanno personaggi che spiccano).

 

Io Star Wars l' ho visto solo da grande. Vero è che con le mille mila versioni che ciccio Lucas ha tirato fuori, è difficile dire quale ho visto, ma la cinematografia non mi ha impressionato, ho trovato alcuni dialoghi un pò artificiali, alcune scene deboli (mamma mia quelli che si sparano a dieci metri di distanza, senza coperture, e si mancano da fermi in continuazione, o il mostro che compare per 3 secondi nel compattatore di rifiuti, con la scena 0 tensione in cui "rischiano" di finire schiacciati) o i momenti comici che non mi hanno catturato. Ironicamente, l' universo di Star Wars mi piace (alcuni dei videogiochi più interessanti a cui ho giocato sono ambientati in quel mondo), ma il primo film l' ho trovato solo decente, mi ha un pò fatto passare la voglia di vedere gli altri.

 

Harry Potter non è una serie da top 10 del fantasy, a mio dire, ma non è male (certo la gente è impazzita senza motivo per i libri).

 

Ci sono coppie che si sono incontrate tramite videogiochi online, ma ovviamente sono l' eccezione e non la norma. Per sviluppare un rapporto umano tramite un gioco in genere hai bisogno di anni, perchè non ti puoi conoscere più di tanto mentre giochi, ci vuole più tempo per stabilire un rapporto che ti permetta di fare amicizia sul serio.

 

Io di giochi in vita mia ho perso il conto, ma gioco da quando ero piccolo (completare videogiochi in inglese quando ancora non lo parlavo fà un pò strano, a ripensarci adesso!). Il problema è che mi piacciono anche vari generi, quindi un giorno dirigo compagnie ferroviarie, e l' altro vado in giro a caccia di draghi in un GDR fantasy. XD

 

Facebook va bene per mantenere contatti che hai già, magari riallacciarne dei vecchi, ma ha problemi simili ai videogiochi online (è più difficile iniziare a conoscersi).

 

Beh, il mio gioco una trama ce l' ha, ed è anche ad ambientazione fantasy (ti posso riassumere il tutto, visto che non c' è il rischio che lo giochi e ti spoilero la trama)!

 

Il mondo in cui è ambientato è governato da coloro che sanno utilizzare la magia (che sono una piccola frazione della popolazione totale), quasi tutti i maghi/stregoni sono anche nobili, ed in genere ricoprono ruoli essenziali nell' esercito e nei servizi investigativi (sebbene sia un regime feudale, non è necessariamente un potere esercitato oppressivamente, la divisione nasce da una questione pratica di capacità, specie nelle guerre che sono condotte quasi esclusivamente dai maghi).

 

La protagonista è un' aspirante storica che vorrebbe scoprire le radici del proprio popolo (fa parte dei mutaforma, una razza avvolta nel mistero, capace di trasformarsi come nessun altro mago o strega). La nostra "archeologa della domenica" ha parecchi problemi (i mutaforma sono molto rari, molto temuti per la capacità di sostitursi con i propri poteri ad altre persone, e quindi i pochi mutaforma che ci sono tendono a tenere i propri poteri nascosti). Quindi nella trama principale te ne vai in giro esplorando templi antichi pieni di trappole e prove, scoprendo nuovi poteri, e cercando di carpire dalle vecchie rovine degli indizi sulla tua specie.

 

Ci sono parecchie sotto trame legate alle varie fazioni del mondo, ma non ti voglio annoiare (ho cercato di darti la versione super concentrata, forse è un pò troppo stringata, ma spero renda l' idea ^_^).

 

Il gioco lo sviluppo part-time, mi aiuta a pagare l' università ed a fare qualche soldo per me.

 

Quello che volevo dire, è che il mondo va avanti, e fortunatamente gli esseri umani sono animali molto capaci nell' adattamento, mi piace pensare che l' intelletto ed il pensiero critico non andranno a farsi benedire solo per colpa degli smartphone, anche se  questi ultimi daranno almeno in parte forma al modo di pensare delle generazioni future.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora