Recommended Posts

oXiOqGQ.png?1

 

Annara sumanara è un web-manhwa josei del 2010 ideato e realizzato da Il-Kwon Ha.

 

Trama

Iniziano a girare strane voci sul parco divertimenti fallito da tempo, voci riguardo a un mago folle che fa delle prodezze impossibili, come far sparire la gente o tagliarla in due per poi ricucirla... Inoltre si dice anche che sia davvero un gran bel ragazzo.
Yun Ai, d'altro canto, ha appena ricominciato la scuola ma la situazione, per lei e la sorellina, non è delle più rosee così ha dovuto gettare via il suo grande sogno per portare la pagnotta a casa e il suo primo incontro con questo misterioso losco figuro non è dei migliori...
Nonostante Ai non voglia averci nulla a che fare lo strano mago è sempre al suo fianco e ben presto anche gli altri personaggi iniziano a gravitare intorno al misterioso "L"... Fonte
 
 
Titolo Originale: Annarasumanara
Titolo Inglese: Annarasumanara
Storia: Il-Kwon Ha
Disegni: Il-Kwon Ha
Edit. Originale: Naver
Tipologia: Manhwa, Josei
Genere: Mistero, Psicologico, Sentimentale, Scolastico, Slice of Life
Anno: 2010
Vol. originali: 3 (completato)
Disponibilità: Web (inedito) 

 

Immagini

Annarasumanara2.jpg

 

Annarasumanara3.jpg

 

Annarasumanara4.jpg

 

Annarasumanara5.jpg

 

Annarasumanara6.jpg

 

Annarasumanara7.jpg

 

Annarasumanara8.jpg

 

Annarasumanara trailer hd

https://youtu.be/2TsNgW9wJR0

 

Fonte

 

Opinione personale: me lo sono letta stasera tutto d'un fiato. E' il secondo manhwa che leggo e , come il primo, ne son rimasta pienamente soddisfatta e anche molto affascinata. Vale la pena rinunciare ai propri sogni per diventare degli adulti che fanno della propria vita solo un rincorrere costantemente una posizione sociale per conformarsi alla frenetica normalità? Sognare è in contrapposizione con la realtà? Cioè che è diverso dev'essere per forza giudicato? Le pressioni sociali distruggono l'anima? questi sono i principali quesiti contenuti in Annarasumanara e le risposte che si trovano sono piuttosto interessanti.

Il manhwa è realizzato in modo molto originale, unendo dei disegni molto belli e puliti con piccoli sprazzi di colore messi a sottolineare qualche particolare in qua e là. Si usa il disegno anche per porre all'attenzione delle metafore stilizzate, giusto per enfatizzare dei concetti particolari: ad esempio la classe e la mentalità di Na Il Deung e della sua famiglia, caratterizzati dalla testa eccessivamente prolungata, oppure la loro casa che è una sorta di patchwork di edifici con un grande diamante all'apice.

Anche le sequenze delle tavole sono rappresentate in modo insolito. L'ho trovato davvero un ottimo lavoro, lo consiglio a tutti, maschi e femmine, perchè il tema trattato riguarda ognuno di noi e la parte sentimentale non è ristretta al campo amoroso. Mi ha leggermente intristita perchè trovo delle affinità con la mia storia personale e quella di "L" e son rimasta un po' amareggiata dal finale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora