Brezza dell'est

Software
f.lux

4 risposte in questa discussione

flux-logo-lg.png

 

 

 

 

 

 

 

Avete mai notato come le persone che scrivono di notte vedono quello strano riflesso blu?

 

 

Vi svegliate di notte pronti per scrivere la prossima grande idea e venite accecati dallo schermo del vostro computer?

 

 

 

 

 

Durante il giorno gli schermi del computer hanno una luminosità adatta alla vista, sono progettati per simulare la luce del sole, ma alle 21.00, alle 22.00 o alle 3 del mattino probabilmente la luminosità diurna nuoce ai nostri occhi.

 

 

 

 

 

f.lux risolve questo problema facendo sì che il colore del vostro display si adatti all'ora del giorno: luce calda di notte e come la luce del sole durante il giorno.

 

 

 

 

 

E' anche possibile che non riusciate ad addormentarvi a causa delle ore passate al pc con una luminosità scorretta. Usare f.lux agevola il sonno o semplicemente rende migliore la visione del vostro schermo stancandovi meno gli occhi.

 

 

 

 

 

f.lux fa sì che lo schermo del vostro computer si adegui alla luminosità della stanza incui siete.

 

 

Quando tramonta il sole adatta la luminosità dello schermo alle luci interne alla vostra stanza e al mattino si adegua alla luce del sole diurna.

 

 

 

 

 

Dì a f.lux quale tipo di luce hai e dove vivi e dopo si adatterà in automaticamente.

 

 

 

 

 

flux-shot.png

 

 

 

 

 

 

 

 

Come nasce f.lux:

 

 

Nel 2005, Lorna Herf ha lasciato il suo lavoro da Google e si è messa a dipingere. Suo marito, Michael, ha trasformato una delle stanze del loro loft in uno studio dove ha installato delle luci adatte alla pittura. I bulbi simulavano la luce del giorno, così che i dipinti di Lorna potessero essere sempre accurati, anche quando dipingeva di notte.

 

 

 
Dentro la stanza con la luce simulata, gli schermi dei computer non avevano niente di insolito; appena è uscita dalla stanza, però, spostandosi dove il sole era tramontato da un po’ e aveva lasciato la casa immersa nella morbida e fioca luce della sera, ha notato che gli schermi in giro avevano qualcosa di strano. La luce che emettevano aveva lo stesso colore e la stessa intensità che nella stanza della pittura, ma qui stonava.
 
Anche Michael Herf lavorava da Google. I due avevano lavorato insieme su Picasa, la app per gestire le foto comprata da Google, e che Michael aveva co-fondato e di cui era stato CTO. Dato il suo background in fotografia, Michael ha pensato di provare a sistemare le cose. Ha scritto un piccolo script per alterare i colori dei loro monitor, così che sembrassero naturali alla luce della sera.
 
Lo script toglieva la luce azzurra—il colore della luce del giorno—lasciando per lo più luce rossa, che è particolarmente adatta alla sera. Michael e Lorna hanno poi battezzato questa app f.lux. Fonte

 

 

 

 

 

f.lux: ritrovare il sonno sotto una nuova luce… di monitor

 

 

Sembra un po’ un nome pensato per qualcosa di buffo, ma in realtà f.lux è molto di più. Nato dalle menti di Michael e Lorna Herf, consiste sostanzialmente in un software pensato proprio per abbattere i disturbi causati dall’eccessiva esposizione a schermi luminosi, prettamente dotati di luce chiara. È proprio quest’ultima che sarebbe la causa di ciò che chimicamente avviene nel nostro organismo: il sonno viene conciliato nel nostro corpo dalla produzione di melatonina, sostanza prodotta da più organi durante le ore notturne che viene esaurita fino al risveglio, quando subentra la luce del sole.

 

 

f.luxIl nostro corpo compie appunto questo ciclo, riconosciuto come ritmo circadiano (vi consigliamo la lettura relativa a questa pagina), e l’esposizione a display durante la notte tende appunto a ridurre la produzione della melatonina, sostanza che fa avvertire il sonno. Non è il caso di estremizzare: passare qualche ora a navigare il web sul proprio PC o a giocare sul tablet di sera non è certamente sinonimo di nottata passata in bianco, ma è ormai riconosciuto che esporsi a forti luci – e sono incluse anche quelle dell’inquinamento luminoso presenti nelle grandi città – causa una riduzione del sonno.

 

 

Come si impone quindi f.lux per risolvere il problema? Semplicemente variando la temperatura dei colori riprodotti dai display presenti sui nostri monitor. No, non si tratta di variazioni di calore, ma di alterazioni cromatiche per i pannelli che sono prodotti da parte delle aziende famose (LG e Sharp sono le principali) per essere chiari e limpidi anche alla luce solare quotidiana. Quando però, nelle ore tarde, la chiarezza dei display inizia a non essere più necessaria – e non parliamo solo di luminosità, anche se questa ha il suo peso – il candido e freddo bianco, tendente al blu, può diventare un po’ più giallo; “invecchiare un po”‘.

 

 

A quale scopo? Semplice: il nostro organismo, di fronte a computer dotati di display non troppo luminosi e chiari (come la luce del sole appunto), continua a produrre normalmente la sostanza indispensabile al sonno. Può sembrarvi assurdo, ma è così. Non stressare la vista per poter riposare è una cosa fondamentale, e come già detto segue numerose caratteristiche: è importante ridurre la luminosità dei monitor, o allontanarsi dalle luci e non stressare la vista. [Prosegui la lettura...]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

xflux.png.pagespeed.ic.-BoIcWIJXV.png sito ufficiale: https://justgetflux.com

 

 

 

 

 

 

 

 

ho scoperto f.lux ormai qualche annetto fa, mi fu consigliato da @Snooze proprio perchè mi lamentavo dell'affaticamento agli occhi che l'uso prolungato del pc durante la sera/notte mi procurava e devo dire che da quando ce l'ho i miei occhi me ne sono grati xD è possibile interromperlo per un'ora o fino al sorgere del sole, possiamo regolarne anche la luminosità e le colorazioni della luce oppure lasciare che faccia tutto da sè, l'unica piccola pecca, davvero irrilevante almeno per me, è che quando entra in funzione si ha un breve rallentamento del pc per pochissimi secondi, poi tutto torna alla normalità

 

 

 

 

 

 

 

Piace a XOUJO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

usato per un periodo ma non mi soddisfaceva.

Difficilmente mi ritrovo al pc completamente al buio perchè mi sono reso conto che fa troppo male ai miei occhi.

Eppure sono un notturno nato.

Come fare? semplice ... stanza sempre illuminata quando lo uso di notte :asd:

Con il cell invece mi trovo spesso e volentieri di notte a leggere per cui uso un'applicazione simile per android :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche io uso sempre il pc con la stanza illuminata ma l'affaticamento lo sentivo lo stesso :zizi: all'inizio con f.lux faticavo un pochino ad adeguarmi ma adesso neanche ci faccio caso quando entra in funzione xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

consigliato.. lo uso da anni. sbaglio o te lo consigliai io?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora