Sakura

Pastelli o Pennarelli?

Recommended Posts

Quale tra le due tecniche  preferite?

I classici pastelli ovvero le matite a legno o i pennarelli ovvero i colori a spirito?

Sappiamo tutti che la qualità di un disegno dipende molto anche dal colore che utiliziamo e da come lo utiliziamo, ma ogni tecnica ha i suoi pregi e i suoi difetti.

Con quale vi trovate meglio, perchè la apprezzate?

Discutiamone qui!

 

Io personalmente tra le due preferisco il pastello a legno. Il pennarello a spirito non lo amo molto per via delle sbavature che fa e della visione dei tratti, mi sto imponendo di usarlo per riuscire ad apprenderne meglio l'utilizzo ma francamente non mi da la stessa sensazione del pastello a matita.

Forse sarà perchè amo le sfumature e con i colori a spirito non ne riesco ad a ottenere più di tanto ma per me la matita è una delle tecniche più belle con cui colorare.

Voi invece? Quale tra le due preferite?

Apiramo una bella discussione sui pregi e difetti di queste due tecniche di colorazione del disegno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per me i pastelli son questi :mmm: cioè quelli a cera xD gli altri li chiamo matite :zizi:

 

ad ogni modo forse direi matite (pastelli) perchè si possono gestire meglio con le varie pressioni e sfumature

però mi piacciono molto anche i pennarelli e a dire il vero quando disegno adoro la tecnica mista e uso tutto quel che mi fa comodo, compresi gessetti, tempere, acquerelli, penne... e mi riduco ad una macchia vivente :mki:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pastelli, pennarelli (ad alcol e ad acqua), pigmenti, acquerelli, ecoline, china, carboncini, quello che ha scritto Brezza + colori acrilici e a dita e colori di carta :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attenti ai pastelli 

:rotfl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per me i pastelli son questi :mmm: cioè quelli a cera xD gli altri li chiamo matite :zizi:

 

ad ogni modo forse direi matite (pastelli) perchè si possono gestire meglio con le varie pressioni e sfumature

però mi piacciono molto anche i pennarelli e a dire il vero quando disegno adoro la tecnica mista e uso tutto quel che mi fa comodo, compresi gessetti, tempere, acquerelli, penne... e mi riduco ad una macchia vivente :mki:

 

La tecnica mista è interessante ma la conosco da poco e solo grazie a marcello barenghi :mhm: quindi non posso dire di essere brava ma è affascinante confesso.

La definizione pastello è un po' particolare da che mi si diceva a scuola ci sono pastelli a cera, pastelli a matita, pastelli a olio poi le definizioni comuni sono matite a legno, gessetti, gessetti a cera, carboncini, direi che è un po' ambigua e contorta sta definizione del colore XD

Pastelli, pennarelli (ad alcol e ad acqua), pigmenti, acquerelli, ecoline, china, carboncini, quello che ha scritto Brezza + colori acrilici e a dita e colori di carta :sisi:

 

Vero tutto è bello :addict: Bisogna essere bravi ma io con l'olio non ho il coraggio di cimentarmi. L'uso dell'acquaragia non mi convince ho il terrore di quei prodotti tossici, ma ammetto che  il colore steso è bellissimo

Attenti ai pastelli 

:rotfl:

 posta parere :addict:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutto dipende da cosa è fatto il bastoncino colorato, se di cera d'api, di grafite, di minerali o altro, ho colorato anche con frutta verdura, té, caffè e spezie :zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per un po' ho dipinto ad olio (avevo proprio un anziano maestro fiorentino tutto per me *_*) e non è una tecnica così difficile perchè è sovrapponibile, quindi hai sempre la possibilità di correggere o particolareggiare ciò che stai dipingendo.

L'unico neo, e purtroppo per me il più fatale, è che è una tecnica leeeeeenta: proprio perchè si tratta i dare mani di pittura sovrapposte, bisogna lasciare che ogni mano asciughi prima di passare l'altra (se non si vogliono mescolare i colori) e l'olio, essendo appunto unto (è olio di lino per la precisione), ci mette una vita ad asciugare D: anche un mesetto se non si usano altri metodi per farlo asciugare (cosa da fare con attenzione perchè si rischia che l'olio formi le crepe).

Me ne stancai perchè lasciando passare così tanto tempo tra una mano e un'altra mi passava l'ispirazione :asd: preferisco tecniche più immediate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io il colore ad olio non l'ho mai usato ma  mi fa piacere vedere che altri apprezzano le varie tecniche del colore.

 

Ieri ho scoperto che anche quegli obrobri dei carioca possono crreare effetti interesanti sono rimasta basita :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I pastelli, così con la polverina che esce quando li temperi puoi usarla per colorare sfumando al massimo :mki: 

 

E con le mani sporche andare a sporcare quelle poche zone pulite del corpo di Brezza :zaza: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora