Recommended Posts

Angel_Beats!_DVD_Complete_Collection_cov
 
Angel Beats! (エンジェルビーツ! Enjeru Bītsu!) è un anime giapponese di 13 episodi prodotto dalla P.A. Works e dall'Aniplex e diretto da Seiji Kishi. La storia è nata da un'idea originale di Jun Maeda, che ne ha curato anche la sceneggiatura ed ha composto la musica con il gruppo Anant-Garde Eyes, con il character design originale di Na-Ga; sia Maeda che Na-Ga fanno parte della casa di produzione di visual novel Key, di cui Maeda è uno dei fondatori. La Key è conosciuta soprattutto per aver prodotto titoli come Kanon, Air e Clannad. L'anime è stato trasmesso in Giappone tra il 3 aprile e il 26 giugno 2010.
 
Angel Beats! Track Zero - light novel
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Jun Maeda
Disegni GotoP
Editore ASCII Media Works
Collana 1ª ed. Dengeki G's Magazine
1ª edizione novembre 2009 – maggio 2010
Volume unico
 
Angel Beats! The 4-koma: Bokura no Sensen Kōshinkyoku - manga
Autore Jun Maeda (disegni di Haruka Komowata)
Editore ASCII Media Works
Rivista Dengeki G's Magazine
Target seinen
1ª edizione dicembre 2009 – ottobre 2013
Tankōbon 4 (completa)
 
Angel Beats! Heaven's Door - manga
Autore Jun Maeda (disegni di Yuriko Asami)
Editore ASCII Media Works
Riviste Dengeki G's Magazine, Dengeki G's Comic
Target seinen
1ª edizione maggio 2010 – in corso
Tankōbon 8 (in corso)
 
Angel Beats! The 4-koma: Osora no Shinda Sekai kara - manga
Autore Jun Maeda (disegni di Haruka Komowata)
Editore ASCII Media Works
Rivista Dengeki G's Magazine
Target seinen
1ª edizione dicembre 2013 – in corso
Tankōbon 1 (in corso)
 
serie TV anime
Autore Jun Maeda
Regia Seiji Kishi
Musiche Jun Maeda (con Avant-Garde Eyes)
Studio P.A. Works
Reti CBC, MBS, RKB, TBS, TUT
1ª TV 3 aprile – 26 giugno 2010
Episodi 13 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 20 min
Generi fantasy, commedia drammatica
 
OAV

Angel Beats!: Stairway to Heaven
Angel Beats!: Hell's Kitchen

 
Trama:

Angel Beats! è ambientato in una scuola superiore dell'aldilà, una specie di Purgatorio a metà tra il Paradiso e la Terra dove gli studenti imparano ad abbandonare ogni attaccamento rimasto loro con la vita, prima di reincarnarsi in una nuova vita, scomparendo da quel mondo. Ogni causa di morte è scomparsa e non esistono malattie, ma gli studenti possono ancora provare dolore e tutte le altre sensazioni di quando erano vivi, compresa quella del morire, solo per svegliarsi senza ferite.

La storia segue la "vita" del protagonista, Otonashi, un ragazzo che ha perso i suoi ricordi riguardo alla sua vita sulla Terra (cosa comune in caso di morte traumatica). Una volta svegliatosi nell'Aldilà incontra una ragazza chiamata Yuri, che lo invita a far parte del Shinda Sekai Sensen (死んだ世界戦線?) (SSS), lett. "Fronte del mondo dei morti". La SSS, il cui nome cambia molto spesso (in seguito diventerà "Col cavolo che siamo morti", tradotto da alcuni fansubber con "Battaglione Non sono ancora morto", per poi ritornare a quello originale) è un'organizzazione fondata e portata avanti per riuscire a raggiungere Dio e vendicarsi dei crudeli destini che i suoi membri hanno vissuto. Il motto dell'SSS recita, difatti, "Rebels against the God".

La principale antagonista di Yuri e dell'organizzazione (Kanade) è una ragazza albina chiamata "Tenshi" (o Angel), che si rivela essere anche il Presidente del Consiglio Studentesco.

In questo strano mondo giungono le persone che non sono state felici o non hanno realizzato ciò che volevano fare nella vita: hanno quindi una sorta di seconda possibilità e quando finalmente riescono a realizzarsi possono scomparire e reincarnarsi sulla Terra. Ecco quindi che è facile incontrare i cosiddetti personaggi non giocanti (NPC) che si comportano come studenti modello e come nei giochi di ruolo dicono sempre le stesse parole: tutti gli studenti e gli insegnanti sono infatti NPC privi di qualsivoglia anima. Volendosi ribellare contro Dio, i membri del SSS non possono comportarsi come i bravi studenti, altrimenti scomparirebbero.

 
Immagini:

News15649.jpg
 
News15651.jpg
 

News15647.jpg

 

News15648.jpg

 

News15650.jpg

 

 

 

Fonte: Wikipedia

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh che dire del manga ho letto ben poco visto che sebbene c'era un team che lo traducesse non andava più avanti dell'anime stesso.

 

Mentre per l'appunto l'anime mi ha fatto piangere le grandi lacrime, ho anche saputo di gente che grazie proprio ad Angel Beats! si è data al volontariato e la cosa mi ha commosso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora