Recommended Posts

28690367_di-baci-tornatore-seleziona-le-


Via col vento (Gone with the Wind) è un film drammatico colossal diretto da Victor Fleming nel 1939.

Universalmente riconosciuto come uno dei film più famosi della storia del cinema, ha stabilito dei record che rimangono tuttora insuperati. Il film venne prodotto da David O. Selznick e distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer; la sceneggiatura, in buona parte dovuta a Sidney Howard, è tratta dal romanzo omonimo di Margaret Mitchell, vincitore del premio Pulitzer nel 1937.


Titolo originale Gone with the Wind

Paese di produzione Stati Uniti d'America

Anno 1939

Durata 240 min

Colore colore (Technicolor)

Audio mono (Western Electric Sound System)

Rapporto 1,37:1

Genere drammatico, epico, guerra, romantico, storico

Regia Victor Fleming, (non accreditati) George Cukor, Sam Wood

Soggetto Margaret Mitchell

Sceneggiatura Sidney Howard, (non accreditati) Oliver H.P. Garrett, Ben Hecht, Jo Swerling, John Van Druten

Produttore David O. Selznick

Casa di produzione Selznick International Pictures, Metro-Goldwyn-Mayer

Fotografia Ernest Haller

Montaggio Hal C. Kern

Effetti speciali Jack Cosgrove

Musiche Max Steiner

Scenografia William Cameron Menzies, Lyle R. Wheeler

Costumi Walter Plunkett

Trucco Monte Westmore, Paul Stanhope


interpreti e personaggi

Vivien Leigh: Rossella O'Hara (Scarlett O'Hara)
Clark Gable: Rhett Butler
c: Melania Hamilton (Melanie Hamilton)
Leslie Howard: Ashley Wilkes
Hattie McDaniel: Mami (Mammy)
Butterfly McQueen: Prissy
Thomas Mitchell: Geraldo O'Hara (Gerald O'Hara)
Barbara O'Neil: Elena O'Hara (Ellen O'Hara)
Laura Hope Crews: Zia Pittypat
Ona Munson: Bella Watling (Belle Watling)
Harry Davenport: Dott. Meade
Leona Roberts: Sig.ra Carolina Meade
Victor Jory: Jonas Wilkerson
Everett Brown: Sam (Big Sam)
Howard C. Hickman: John Wilkes
Alicia Rhett: Lydia Wilkes (India Wilkes)
George Reeves: Stuart Tarlenton
Fred Crane: Brent Tarlenton
Evelyn Keyes: Susele O'Hara (Suellen O'Hara)
Ann Rutherford: Carole O'Hara (Carreen O Hara)
Rand Brooks: Carlo Hamilton (Charles Hamilton)
Carroll Nye: Franco Kennedy (Frank Kennedy)
Jane Darwell: Sig.ra Merriwether
Oscar Polk: Pork
Eddie 'Rochester' Anderson: zio Pietro (zio Peter)
Paul Hurst: disertore nordista
Isabel Jewell: Emma Slattery (Emmy Slattery)
Cammie King Conlon: Diletta Butler (Bonnie Blue Butler)
Ward Bond: Comandante nordista
Tom Tyler: ufficiale (nel corso dell'evacuazione)
J.M. Kerrigan: Johnny Gallagher
Mary Anderson: Maybelle Merriwether


Trama

Sud degli Stati Uniti, 1861: due ricche famiglie di possidenti terrieri, gli O'Hara, nella loro proprietà "Tara", e i Wilkes nella vicina tenuta de "Le Dodici Querce", vivono spensieratamente e in modo mondano. Un giorno la figlia maggiore degli O'Hara, Rossella, è a colazione con i fratelli Stuart e Brent Tarleton, i quali le comunicano che Ashley Wilkes ha intenzione di sposare la propria cugina Melania Hamilton. Rossella prende molto male la notizia, essendo anche lei innamorata perdutamente di Ashley e convinta di essere ricambiata. Poco dopo Rossella va incontro al padre, Gerald, che le comunica che i Wilkes hanno intenzione di dare una festa e le conferma la notizia dell'imminente matrimonio tra Ashley e Melania; Rossella rimane sconvolta e decide di rivelare ad Ashley il suo sentimento per lui, convinta di poter riuscire a convincerlo a cancellare quelle nozze.

Il padre, visto l'interesse della ragazza le chiede se non sia successo qualche cosa di sconveniente tra di loro ma lei lo rassicura. Camminando verso casa Gerald le ricorda che ha del sangue irlandese e che come tutti gli irlandesi è dalla terra che trarrà la forza per affrontare la vita, la terra rossa di Tara. Rossella, dopo una discussione con Mami in merito alla colazione, va alla festa e si comporta in modo molto esuberante, attirandosi le simpatie dei ragazzi e le antipatie delle ragazze, invidiose del suo successo con gli uomini; durante il riposo dopo pranzo le donne vanno a dormire, ma Rossella si alza dal letto e decide di andare a cercare Ashley per comunicargli il suo amore. Lo trova insieme a tutti gli altri uomini, mentre questi sono intenti a discutere di politica.

La minaccia del governo federale di imporre le regole della società industriale e di abolire la schiavitù, fonte di manodopera a basso costo per la coltivazione del cotone, incita gli animi idealisti dei giovani del Sud ad abbracciare l'idea di una guerra di secessione. Un noto e scaltro avventuriero di Charleston, Rhett Butler, avverte tutti i partecipanti alla discussione della superiorità di mezzi degli Stati nordisti: egli, infatti, è stato negli Stati del Nord e fa notare a tutti che il Sud è totalmente sprovvisto di fabbriche di cannoni e munizioni; inoltre, la maggior parte dei campi coltivabili vengono destinati al cotone e ad altri beni secondari, non al cibo, e quindi i nordisti con le loro forti navi da guerra potrebbero, bloccando i porti, tagliare i rifornimenti a tutto il Sud. La maggior parte degli uomini prende le parole di Butler come un'offesa alla patria, e l'orgoglio impedisce a tutti di ascoltare i saggi consigli dell'uomo, che ha fama di rinnegato. In particolare Carlo Hamilton, fratello di Melania, vorrebbe sfidarlo a duello ma Ashley riporta la calma tra i due.

Butler esce dalla sala della riunione; Ashley lo segue per dovere d'ospitalità e, nel cercare di raggiungere Rhett, si imbatte in Rossella, che lo porta in una stanza e gli comunica il suo affetto. Lui, però, risponde che pur volendo molto bene a Rossella intende sposare ugualmente Melania; udito questo, Rossella va su tutte le furie e, dopo l'uscita di Ashley dalla stanza, lancia un vaso contro il muro, rompendolo. In quel momento si accorge che Rhett Butler era nascosto dietro il divano e che ha sentito tutta la conversazione. Pochi minuti dopo arriva la notizia che la guerra di secessione è cominciata: la migliore gioventù del Sud corre ad arruolarsi. Rossella riceve la proposta di matrimonio di Carlo Hamilton e, sebbene non innamorata di lui, accetta per fare un dispetto ad Ashley. Poco dopo il doppio matrimonio, i due mariti partono per la guerra.



Fonte: Wikipedia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

un super classico, molto carino, con una protagonista capricciosa e dalla forte personalità che vale la pena seguire nelle sue vicissitudini, non è solo una semplice storia d'amore :nini:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per me è stato uno dei capolavori intramontabili del cinema altrochè i film moderni.

La storia permetteva di apprezzare a ieno le situazioni, i momenti vissuti dai personaggi, le cose  che avvenivano sembravano casuai ma in realtà erano il frutto di un sapiente studio della trama

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora