Recommended Posts

rocky%20ii.jpg

Rocky II è un film del 1979 diretto da Sylvester Stallone.
È il primo sequel del fortunato Rocky del 1976 e, come il precedente episodio, è sceneggiato e interpretato da Sylvester Stallone che proprio con questo film esordisce come regista. Prodotto nuovamente da Robert Chartoff e Irwin Winkler, il film inizia dove il primo capitolo era finito e vede Rocky Balboa affrontare nuovamente il suo avversario Apollo Creed per il titolo mondiale dei pesi massimi
 

Titolo originale Rocky II
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1979
Durata 119 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere sportivo, drammatico
Regia Sylvester Stallone
Soggetto Sylvester Stallone
Sceneggiatura Sylvester Stallone
Produttore Robert Chartoff, Irwin Winkler
Casa di produzione United Artists
Fotografia Bill Butler
Montaggio Stanford C. Allen, Janice Hampton
Musiche Bill Conti
Scenografia Richard Berger
Costumi Sandy Berke Jordan, Tom Bronson
Trucco Philip Goldblat
 
Interpreti e personaggi:

Sylvester Stallone: Rocky Balboa
Carl Weathers: Apollo Creed
Talia Shire: Adriana Balboa
Burt Young: Paulie Pennino
Burgess Meredith: Mickey Goldmill
Tony Burton: Tony Evers
Joe Spinell: Tony Gasco (Gazzo)
Paul J. Micale: Padre Carmine
Sylvia Meals: Mary Anne Creed
Stu Nahan: Annunciatore
Lou Filippo: Arbitro
Jeff Temkin: Annunciatore
Seargeoh Stallone: Robert "Rocky" Balboa Jr.
Frank Stallone: Cantante
Paul McCrane: Ragazzo
Roberto Durán: Boxer


 

Trama:

Rocky Balboa, dopo l'incontro con Apollo Creed nel quale ha perso ai punti, decide di ritirarsi dal pugilato a causa di un problema riportato all'occhio destro durante il match. Dopo aver sposato Adriana, Rocky inizia a spendere i soldi vinti nell'incontro con Apollo, acquistando, fra le altre cose, un'automobile (Pontiac Firebird Greenlight Trans AM), tre orologi lussuosi, abiti nuovi e una nuova casa a Philadelphia.

Quando Adriana rimane incinta e i soldi iniziano a diminuire, Rocky è costretto a trovarsi un lavoro così come Adriana, che si sforza nonostante la gravidanza nel negozio di animali dove aveva già lavorato in passato. Dopo aver provato con la pubblicità, con scarsi risultati per via delle sue difficoltà nella lettura dei gobbi, Rocky per un breve periodo lavora al mattatoio e successivamente trova un'altra occupazione nella palestra di Mickey Goldmill, dove viene umiliato e preso di mira da alcuni pugili della scuola, che lo insultano pesantemente.

Intanto Apollo subisce le insistenti critiche da parte dei giornalisti, di gente comune e di altri collaboratori che lo accusano di non aver dato il massimo o addirittura di aver truccato l'incontro con Rocky. Apollo sa di aver dato il massimo ed è proprio questo a tormentarlo, infatti per la prima volta nella sua vita ha trovato qualcuno in grado di tenergli testa e ha paura di non essere più il migliore; quindi, per dimostrare al mondo e a se stesso di essere ancora il campione, Apollo tenta di organizzare una rivincita, iniziando a provocare l'avversario attraverso una lunga e denigrante campagna pubblicitaria.

Questo comportamento suscita l'ira di Rocky, che intende ritornare a combattere, ma è cosciente che Adriana non approverà mai l'idea. Vedendo l'ex allievo scoraggiato e umiliato dai continui insulti di Creed, Mickey, in un primo momento riluttante, si offre di allenare nuovamente Rocky per prepararlo alla rivincita contro il campione.

Gli allenamenti non cominciano nel migliore dei modi, poiché Rocky è costantemente preoccupato per la gravidanza di Adriana. Rimproverata aspramente dal fratello Paulie, e in preda a un forte senso di colpa per la situazione, Adriana ha un malore e viene portata d'urgenza in ospedale dove partorisce prematuramente (otto mesi), ma cade in coma. Rocky sprofonda in una forte depressione e si rifiuta di continuare gli allenamenti, fino a quel momento peraltro con scarsi risultati, ma, dopo il risveglio di Adriana che gli dice "vinci... vinci!" e dopo aver visto suo figlio (Rocky "Robert" Jr.), ricomincia ad allenarsi, stavolta in modo più fruttuoso.

Nota è la scena nella quale Rocky corre per la città inseguito da tutti i ragazzini del posto che lo acclamano e lo inneggiano una volta arrivato al traguardo.

Il giorno della rivincita, Rocky riesce ad arrivare nuovamente fino al 15º round con Creed e, alla fine, si rialza prima dell'avversario da un incredibile doppio K.O., diventando il nuovo campione del mondo dei pesi massimi. Adriana e Paulie, stavolta, lo hanno seguito da casa tramite la diretta televisiva. Rocky, ringraziando tutti e salutando la moglie, in preda all'emozione, alza la cintura al cielo e abbraccia Mickey nella notte più grande della sua vita.


 



Fonte: Wikipedia

Collegamenti:
Rocky 
Rocky III
Creed - Nato per combattere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora