XOUJO

3DS Fire Emblem: Awakening

Recommended Posts

PS_3DS_FireEmblemAwakening_enGB.png
 
Fire Emblem: Awakening è un videogioco strategico a turni pubblicato in Giappone il 19 aprile 2012 e successivamente uscito anche in Nord America e in Europa. Il gioco, sviluppato da Intelligent Systems con Red Entertainment e pubblicato da Nintendo, rappresenta il tredicesimo capitolo della serie Fire Emblem.
 
Titolo originale ファイアーエムブレム 覚醒 (Fire Emblem: Kakusei)
Sviluppo Intelligent Systems, Red Entertainment
Pubblicazione Nintendo
Serie Fire Emblem
Data di pubblicazione Giappone 19 aprile 2012, Stati Uniti 4 febbraio 2013, Europa 19 aprile 2013
Genere Videogioco di ruolo alla giapponese
Tema Fantastico
Modalità di gioco Singleplayer, Multiplayer
Piattaforma Nintendo 3DS
Distribuzione digitale Nintendo eShop
 
Trama:

La storia si incentra sulle avventure di Chrom, principe del Regno di Ylisse, e i suoi compagni, i Pastori, un gruppo di mercenari di alto livello intenti a difendere il loro Popolo ad ogni costo.

Durante una ricognizione a Sud della capitale ylissiana, Chrom, assieme alla sorella Lissa e a Frederick, trova il corpo di Avatar in mezzo alla strada. Quando questo rinverrà, si ritroverà spiazzato: non ricorderà nulla né di lui stesso né del mondo che lo circonda, ma per alcune misteriose ragioni saprà bene chi è Chrom e riconoscerà la sua straordinaria abilità di spadaccino. Malgrado la riluttanza iniziale di Frederick, alla fine i tre Pastori portano il giovane senza memoria verso l'Ylisse.

Durante il viaggio, passano per caso vicino ad un villaggio assediato da dei briganti plegiani. In quella situazione Avatar dimostra non solo di essere un buon spadaccino ed un buon mago, ma anche di avere invidiabili conoscenze sull'arte della guerra e sulla strategia. Il coraggio dimostrato durante lo scontro convincerà Chrom a reclutarlo nei Pastori, come Stratega ufficiale. La notte dopo, sotto consiglio di Frederick, verrà passata dai quattro nella foresta, all'interno di un piccolo accampamento improvvisato. Durante la notte Chrom e Lissa vengono svegliati da uno strano rumore, e di colpo un portale si apre dal cielo; da esso cadono numerosi non-morti (Risorti) ma anche uno spadaccino mascherato, che salverà la vita a Lissa, parando un fendente di un Risorto che, altrimenti, le avrebbe tagliato la gola. Finito il conflitto, lo spadaccino dirà di chiamarsi Marth e che i Pastori (specialmente Chrom) non dovranno mai indagare sul suo conto.

A causa di vari e piccoli avvenimenti, i reali Ylissiani cominciano a pensare che i Risorti siano opera della Magia Nera, un'arte arcana praticata quasi solamente nella Plegia. Chrom allora decide di partire per il Regna Ferox, un enorme Regno confinante col suo; vuole rivolgersi al famosissimo khan Basilio e chiedergli di supportare l'Ylisse nel caso dovesse scoppiare una guerra. Durante il viaggio, Chrom ed i Pastori combatteranno prima contro un esercito di Risorti e poi contro un Avamposto dei Regna Ferox chiamato "Il Fortelungo", che li scambierà per briganti e li attaccherà a vista.

Arrivati nel Regna Ferox, Chrom dimostrerà le sue abilità sconfiggendo in uno scontro leale Marth, che poi fuggirà via. Egli riapparirà poco dopo, avvertendo il principe di un grave pericolo: un piccolo esercito plegiano, guidato da una carica religiosa dello Stato della Plegia, ha intenzione di uccidere Emm, la Regina ylissiana.

Mentre i Pastori si preparano per respingere l'esercito, Chrom e Marth si rincontrano di nuovo. Quest'ultimo dimostrerà di venire dal futuro, sconfiggendo due assassini plegiani, intenti a uccidere il principe. Durante lo scontro, però, perderà la maschera, rivelando di essere una donna. I due, aiutati dai Pastori e da Palne, una misteriosa donna mutaforma, salveranno Emm. Chrom ha molte domande da fare alla ragazza, ma essa, ancora una volta, scomparirà nel nulla. In contemporanea, Gangrel, conosciuto ai più come il Re Folle, sovrano indiscusso della Plegia, pretende il Fire Emblem, un artefatto magico ed antichissimo, protetto da generazioni dalla famiglia di Emmeryn. Essa glielo negherà, e lui la minaccerà di morte.

Da adesso in poi l'Ylisse e il Regna Ferox sono in guerra contro la Plegia. Chrom capisce che il mondo non è più un posto sicuro, perciò decide di portare Emm in una qualche zona remota tra le montagne, per evitare che qualcun altro tenti di assassinarla. I Pastori si affidano ad un Sacerdote ylissiano, amico di famiglia di Emm, che però poi tradirà Chrom e darà la Regina tra le mani di Vasto, mercenario al servizio di Gangrel. Avatar e Chrom, assieme a Cordelia, una cavalcatrice di Pegaso, riescono a uccidere tutti i mercenari, mentre Emm si ritrova costretta a consegnare il Fire Emblem a Chrom e a nascondersi nella città ylissiana più grande e potente dell'intero regno: Ylisstol. Il Sacerdote perirà durante la battaglia, ucciso sotto l'ordine di Vasto, disgustato dal modo spregevole con cui l'uomo ha tradito la sua migliore amica.

Quando le acque sembrano essersi calmate, di colpo un esercito plegiano invade Ylisstol, mentre Gangrel in persona riesce a rapire Emm. Essa verrà portata con la forza nel bel mezzo del deserto plegiano, e verrà condannata a morte. Chrom sta per salvare la vita alla Regina, ma viene fermato dai Seguaci di Grima, un gruppo di fanatici religiosi plegiani che, con l'aiuto di Gangrel, evocano grazie alla magia nera un esercito di Risorti, che fanno strage di Pastori e costringono Chrom a mettersi in ginocchio davanti al Re Folle. Egli fa una proposta al Lord ylissiano: se egli gli lascerà il Fire Emblem e gli farà conquistare l'Ylisse, lascerà in vita Emm e la proteggerà fino alla fine dei suoi giorni, altrimenti la ucciderà e farà in modo che il popolo ylissiano creda che la colpa sia stata di Chrom e di Avatar.

Emm allora deciderà di gettarsi nel vuoto, sacrificando la sua vita e permettendo a Chrom di continuare a proteggere il suo popolo. Basilio riesce a far fuggire i Pastori superstiti alla battaglia nel deserto, portandoli nella capitale del Regna Ferox. Chrom cade in una lunga depressione, che lo rende incapace di governare l'Ylisse. Convinto però poi dalle parole di Avatar e, in generale, dei Pastori, riuscirà a farsi forza e a giurare vendetta.

Mentre Basilio ed il suo esercito trattiene la forza bellica nemica, Chrom e Avatar si ritrovano di fronte a Gangrel che, più forte che mai ed armato con spade arcane dai poteri magici, sembra intenzionato a porre fine alla stirpe reale ylissiana. La battaglia contro il Re Folle è lunga ed estenuante, ma alla fine questo viene ucciso, ed il popolo plegiano si arrende.

Passano poco più di due anni; Chrom si è sposato con un membro dei Pastori (Avatar, Olivia, Sully, Sumia o Maribelle) ed ha avuto una figlia, Lucina. Sembra che la pace stia tornando a regnare, ma non è così; Chrom riceverà una visita da Basilio e da Flavia, che portano brutte notizie: l'esercito di Valm, una località al di là dell'oceano, è da poco approdato a Porto Ferox, città del Regna Ferox affacciata sul mare; hanno intenzione di conquistare il Regna Ferox stesso, ma anche la Plegia.

Avatar è perciò costretto ad andare in Plegia, a chiedere al nuovo Re, di nome Valldar, conosciuto ai più come il Seguace di Grima, di stringere un'alleanza duratura, con l'obiettivo di scacciare gli invasori valmi. Valldar non solo si rivelerà, per voce ed aspetto, identico all'uomo che ha cercato di assassinare Emm, ma poi rivelerà ad Avatar di essere suo padre, e che egli ha un gemello, ora nuova carica massima religiosa plegiana. Malgrado questi avvenimenti, che spaventano terribilmente Avatar, le trattative vanno bene, ed i plegiani sono pronti ad offrire ogni loro avere all'Ylisse finché i Valmi non si arrenderanno.

Durante il viaggio di ritorno verso casa, i Pastori vengono attaccati da un gruppo di Risorti, molto più intelligenti ed aggressivi del normale, che cercheranno di uccidere Chrom. Egli verrà salvato dall'arrivo di Henry e della ragazza che dice di chiamarsi Marth. Quest'ultima dichiarerà poi di essere la figlia di Chrom stesso, venuta dal futuro, e lo proverà mostrandogli il simbolo degli Eletti: un marchio impresso attorno all'iride del suo occhio, che dimostra il suo legame di sangue con Emm e con Chrom.

Dopo una lunga ed estenuante guerra in mare aperto tra ylissiani, plegiani e regna ferociti, schierati insieme contro i valmi, la vittoria va ad i primi, che decidono di dirigersi nella capitale del Regno di Valm per cercare di terminare la guerra il prima possibile. Arrivati scoprono che, all'interno del Regno, c'è una guerra civile tra nobili e cittadini. I primi sono guidati da Walhart, spaventoso generale valmo intenzionato a unificare il mondo sotto il nome Valm, mentre i secondi hanno come guida Say'ri, ragazza della dinastia Chon'Sin. Insieme a questa, i Pastori si dirigono da Tiki, un Oracolo capace di parlare con la Dea Naga, nel tentativo di ricevere la sua benedizione.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora