Kin

Sindrome dell'Alimentazione Notturna - NES

Recommended Posts

 

La Sindrome dell'Alimentazione Notturna detta anche Night Eating Syndrome - NES - o più prosaicamente abbuffata notturna , rappresenta una forma di disagio psicologico che affonda le radice, a sua volta, in tre diverse patologie riconsociute: disturbo del comportamento alimentare, distrubo dell'umore, disturbo del sonno, oltre alla presenza di forte stress

I principali sintomi sono:

  • scarso appetito la mattina; 
  • eccessiva e compulsiva alimentazione di sera e di notte;
  • difficoltà ad addormentarsi e necessità di mangiare prima dell'addormentarsi ;
  • frequenti risvegli notturni contraddistinti dalla necessità di mangiare per riuscire a riprendere sonno;
  • difficoltà a regolare le proprie emozioni;
  • presenza di stress o/e depressione. 

Non c'è una precisa età anagrafica d'esordio anche se generalmente si presenta fra i 30 ed i 40 anni

Generalmente la sindrome d'alimentazione notturna può essere parte di una reazione allo stress. I soggetti che ne sono affetti sono più frequentemente depressi, mangiano per rabbia, tristezza o altri sentimenti negativi. Ciò induce a pensare che tale tipo d'alimentazione è utile per regolare le proprie emozioni in particolare nelle ore serali e notturne , quando la relativa calma di queste ore distoglie dai problemi quotidiani e mette difronte al proprio mondo emotivo "rimosso" durante il giorno.

Durante la notte ci sono frequenti risvegli seguiti puntualmente dall'assunzione del cibo che diventa così anche un regolatore del ritmo del sonno. Al risveglio mattutino insorgono sensi di colpa, di vergona e di rabbia per il comportamento alimentare tenuto.

Tale tipo d'alimentazione contribuisce, inoltre, all'obesità.

Alcune persone con tale sindrome abbinano all'assunzione di alimenti anche quella di alcolici: tale sintomatologia è definita Night Eating/Drinking Syndrome (NEDS).

La terapia cognitivo comportamentale per qualsiasi tipo di depressione o problematica emozionale è una delle scelte di trattamento utili per questo tipo di sindrome

 

Dott. Roberto Cavaliere

 

 

Fonte

 

 

La sindrome da alimentazione notturna in campo medico, è un disturbo del comportamento alimentare, descritto per la prima volta nel 1955 da Stunkard, la cui comparsa per essere definita patologica deve essere continuativa per più di un mese.

Fonte

 

 

Ne soffrite, pensate di avere sintomi simili? Sapevate che è una patologia? :mmm:

Io da adolescente, in periodo di esami, ma credo per colpa di irregolarità nel sonno dovuta allo studio :sasa:

Mai per un mese però, due o 3 giorni ogni tanto :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io di notte lo spuntino lo faccio quasi sempre  :sisi: Ormai è un abitudine. Non penso però di avere uno di quei "sintomi" elencati... Semplicemente quando ho fame magno e basta, l'orario è indifferente  :food:

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io vivo più la notte del giorno e quindi mangio spesso di notte :sasa:

La mattina mi capita di avere lo stomaco chiuso e mi vien fame dalle 10.00/10.30 in poi 

Ho difficoltà ad addormentarmi, ma una volta riuscita vado dritta fino al mattino senza svegliarmi, oppure mi sveglio venti volte per far pipì, dipende dai periodi :asd:

Nelle ore prima di dormire può capitare frequentemente che mi conceda qualcosa di dolce tipo un gelato, della frutta, yogurt greco o la mia adorata cioccolata :hihigif:

ma se non ho fumato una canna difficilmente mi faccio un'abbuffata :mmh:

Concludendo sono una tipa con orari e abitudini alimentari strani, ma non penso di essere affetta dalla sindrome dell'alimentazione notturna 

 

p.s. quando si è giù di morale viene spontaneo mangiare (sopratutto qualcosa di dolce) perchè è la fonte di energia più immediata che abbiamo e quando si ha difficoltà ad addormentarsi mangiare aiuta ad impegnare il corpo nella digestione e quindi a sentirsi più stanchi, anche se mettersi stesi mentre si sta digerendo non aiuta la digestione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il primo passo verso la guarigione è ammettere di avere un problema. Confessate, ne siete affettatati :ops: Affetti :addoct:

 

 

Io mangio regolarmente il mattino e il pomeriggio anche perchè vivendo ancora con i miei il pranzo è sotto le regole di mia madre che ci vuole tutti insieme a tavola almeno a pranzo. Di conseguenza è obbligo anche fare colazione presto altrimenti a pranzo all'13:30 non avrei fame :mhm: La sera invece ho molto più libertà e se sto facendo qualcosa o mi annoio di mangiare ( sì a volte ho fame ma mi rompe alzare il culo dalla poltrona :mhm: ) quindi l'orario slitta a quando lo stomaco protesta ( mezzanotte, le due di notte anche). Ma è raro, per lo più mangio a orari decenti che possono variare dalle 19:00 alle 21:30 :zuzu:

 

Quindi no, non sono affetto da questa nevrosi :mhm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • eccessiva e compulsiva alimentazione di sera e di notte;

  • difficoltà ad addormentarsi e necessità di mangiare prima dell'addormentarsi ;

difficoltà a regolare le proprie emozioni;

presenza di stress o/e depressione.

Io ne ho 4 su 6 :ahsi:Ho vinto qualche cosa???

 

 

:pazzo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora