Recommended Posts

Linux Mint

 

 

 

Linux_Mint_Splash_by_beyecixramd.png

 

 

Screenshots

 

 

Spoiler

thumb_1.jpg

 

Cinnamon Edition

 

 

thumb_mate1.jpg

 

Mate Edition

 

 

thumb_kde1.jpg

 

KDE Edition

 

 

thumb_xfce1.jpg

 

XFCE Edition

 

 

 

Lingua: Multi (Italiano incluso)

Licenza: Open Source

 

Requisiti (Linux Mint 17.1 Rebecca)

 

Ambiente grafico Cinnamon

 

Processore (x86) 700 MHz

Ram 512 MB

Spazio libero su disco 9 GB

Risoluzione monitor 800x600

 

Ambiente grafico Mate

 

Processore (x86) 700 MHz

Ram 512 MB

Spazio libero su disco 9 GB

Risoluzione monitor 800x600

 

Ambiente grafico Xfce

 

Processore (x86) 700 MHz

Ram 512 MB

Spazio libero su disco 10 GB

Risoluzione monitor 800x600

 

 

Ambiente grafico KDE

 

Processore (x86) 700 MHz

Ram 2GB

Spazio libero su disco 10 GB

Risoluzione monitor 1024x768

 

 

Ambiente grafico LMDE

 

Processore (x86) 700 MHz

Ram 1 GB MB

Spazio libero su disco 5 GB

Risoluzione monitor 800x600

 

Descrizione

 

Linux Mint è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, conosciuta per la sua facilità d'uso e per la semplicità di installazione. Si basa su Ubuntu (a sua volta basata su Debian) e usa sia repository propri sia quelli di Ubuntu. Mentre il nucleo di Linux Mint è basato su Ubuntu, il design, alcune applicazioni ed in generale l'aspetto grafico sono sviluppate direttamente dal team di Linux Mint. Le differenze includono dei temi, codec multimediali, un menu personalizzato ispirato a quello di Windows al posto di quello standard di Gnome (usato su Ubuntu fino alla versione 10.10), una collezione di strumenti di sistema progettati per semplificare l'utilizzo del sistema agli utenti.

L'installazione di Linux Mint solitamente si effettua con il Live CD. Il sistema operativo può essere eseguito direttamente dal CD (sebbene con una significativa perdita di prestazioni), permettendo così agli utenti di provare Linux Mint ed eventualmente scovare delle incompatibilità hardware o mancanza di driver prima di effettuare l'installazione. Il CD contiene anche l'installatore Ubiquity, il quale guida l'utente attraverso le singole fasi dell'installazione. Le immagini iso di tutte le versioni correnti e precedenti sono disponibili per il download sul sito ufficiale del progetto. L'installazione da CD richiede un minimo di 512 MB di memoria RAM.

Gli utenti possono scaricare un'immagine del CD (.iso), la quale può essere scritta su un dispositivo fisico (CD o DVD), oppure opzionalmente eseguita direttamente da hard disk o penna USB (tramite UNetbootin o GRUB). La main edition di Linux Mint è disponibile sia per 32 che 64-bit.

Linux Mint è basato su Ubuntu e le due distribuzioni hanno molto in comune. Entrambe usano gli stessi repository. Per esempio, la release 6 (“Felicia”) usa l'insieme di pacchetti usati da Ubuntu Intrepid Ibex” (8.10). La maggior parte dei pacchetti sono gli stessi in entrambe le distribuzioni, e a partire dalla versione 6, ogni release di Linux Mint è basata su Ubuntu, mentre prima erano basate sulla precedente versione di Linux Mint.

Linux Mint concentra la sua attenzione sull'eleganza, e include un numero di applicazioni che non sono presenti in Ubuntu, e viceversa. Mint ha alcune differenze di design rispetto a Ubuntu, ad esempio:

  • Una diversa interfaccia utente, incluso un menù principale personalizzabile.
  • Un approccio differente alla gestione degli aggiornamenti.
  • Un insieme di applicazioni di sistema progettate per rendere la gestione e l'amministrazione del sistema più facili per gli utenti finali.
  • Un differente parco software installato di default e alcune differenze nella configurazione del sistema.

La versione principale (Main) di Linux Mint è stata spesso nominata come la miglior distribuzione Linux per principianti, grazie alla sua natura pronta all'uso dovuta alle applicazioni già installate di default e alla presenza di codec proprietari (come il supporto agli MP3 e Flash).

Dal punto di vista progettuale, le principali differenze sono:

  • A differenza di Ubuntu, Linux Mint non comunica le date di rilascio delle nuove distribuzioni. I rilasci sono annunciati quando pronti (when ready); possono essere rilasciati molto presto oppure in ritardo se vengono scoperti bug critici.
  • Al contrario di Ubuntu, la filosofia di Linux Mint è compatibile con l'uso del software proprietario. Linux Mint favorisce la diffusione delle tecnologie Open Source ma considera anche alternative del mondo proprietario. L'esperienza dell'utente viene prima dei problemi di licenze.
  • Ubuntu e Linux Mint adottano strategie di aggiornamento radicalmente differenti. Ubuntu raccomanda ai propri utenti di aggiornare tutti i pacchetti e di passare alle nuove versioni usando un metodo di aggiornamento basato su APT. I problemi risultanti sono contrassegnati come inconvenienti temporanei che potranno essere risolti con aggiornamenti futuri. Diversamente, Linux Mint raccomanda di non aggiornare i pacchetti che possono attaccare la stabilità del sistema e raccomanda l'utilizzo di una politica di Backup (mettendo a disposizione un Backup tool) e di passare alla versione successiva tramite una nuova installazione da DVD.

fonte: it.wikipedia.org

Homepage

Download

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo sto usando da ormai uno o 2 mesi ..

che dire, è molto valido :zizi:

sinceramente lo preferisco anche ad ubuntu.

sia chiaro però: non toccavo una distro linux da 6 anni :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo in mente di provarlo però il solo pensiero di togliere ubuntu e rimettere tutti i programmi che avevo mi fa salire altamente lo scazzo :asd: anche se però effettivamente on tantissimi lo preferiscono a ubuntu :zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

con mint ti salti tantissimi passaggi rispetto a ubuntu da come ho visto.

ha già molte librerie che con ubuntu dovresti installarti.

e questo non lo danneggia in fluidità... poi parlo anche senza aver usato ubuntu per cui le mie parole valgono poco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con Ubuntu ogni volta dovevo installare un mucchio di pacchetto dopo l'installazione, mentre su Mint ho gia tutto preinstallato, o almeno per quello che interessa a me. Inoltre è molto poi fluido e leggero di Ubuntu, la trovo un ottima distro :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allora dato che prossimamente dovrò fare un bel formattone sul notebook vorrà dire che lo monterò sopra :zizi:

 

in realtà vorrei provarne anche altre distro per curiosità, a cominciare da debian e fedora :mmm: sono sicuramente molto meno user friendly però una prova se la meritano :zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora