நற்பேறு

Così Napolitano lascerà il Quirinale: «Non ce la faccio più»

Recommended Posts

Anche noi non ce la facciamo più di lui.

 

PSaE8W.jpg  spicqU.jpg

 

29FL37.jpg  h4xuV5.jpg

 

 

Vi rimando all'articolo:

http://www.corriere.it/politica/14_novembre_09/addio-napolitano-non-ce-faccio-piu-806acf00-67de-11e4-b22b-88ac3d1bfff6.shtml

 

Cosa ne pensate?

Cosa succederà a inizio anno? Partiti in fermento?

Chi sarà, se ci sarà, il suo successore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eleggono a Prodi e Roby emigra :sasa:

O my God. Seriamente non so perchè gente come Berlusconi e Prodi siano in giro. Berluscfoni dopo i suoi anni di governo non è voltabile stessa cosa Prodi dopo euro e la sua età dell'oro.

 

Secondo me metteranno una donna(Boldrini) e sarà un disastro come ha dimostrato la Merkel. Apriremmo le frontiere a tutti gli immigrati del mondo, daremmo ai rom 3 mila euro al mese e gli italiani emigreranno tutti in Albania.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

O my God. Seriamente non so perchè gente come Berlusconi e Prodi siano in giro. Berluscfoni dopo i suoi anni di governo non è voltabile stessa cosa Prodi dopo euro e la sua età dell'oro.

 

Secondo me metteranno una donna(Boldrini) e sarà un disastro come ha dimostrato la Merkel. Apriremmo le frontiere a tutti gli immigrati del mondo, daremmo ai rom 3 mila euro al mese e gli italiani emigreranno tutti in Albania.

 

Perchè, non lo facciamo già? :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mr.X

 

Dici che potrebbe arrivare un Monti della situazione?

Boh non saprei dire, ma di certo dubito che la situazione attuale cambi  :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

era ora che se ne vada sto' vecchio rincoglionito, non ha fatto niente di innovativo per l'italia.

poi diciamocela tutta, la maggior parte dei politici sono ormai da ospizio, ma perchè non si puo buttarli fuori a calci in culo con 1200€ di pensione?

tanto è quello che si meritano visto quello che hanno fatto in 30-40 anni di idiozie...

 

discorso immigrati: stiamo togliendo aiuti agli italiani per darli a immigrati che neanche lavorano...

e questo grazie all'intervento di governo-sindacati-chiesa...

poi se vostro padre è a casa disoccupato senza tutele, sapete dove andare per rompere le palle....

 

 ne prendono 19000 di euro di pensione fin :facepalm: e per  non fare un letterato azzo ... ah no fanno ..eccome se fanno :sisi:.. grigliano i nostri quattrini per farci le loro vacanze e pagarsi i loro lussi, piaceri ambigui (traducete pensando al mestiere + vecchio del mondo) e noi dobbiamo mantenere extracomunitari, pagare scuole, strade, sanità e chissà che altro... .. Mi cucio la bocca va là se no divento volgare... Gia ho cancellato parte del mess perchè ne dicevo troppe su sti "egregi" signori.... Mi ritiro in ordinato silenzio è meglio... Buon proseguimento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un consiglio ed un parere.

Il consiglio: malgrado sia d'accordo con molti di voi, vi esorto a non esternare troppo liberamente i vostri pensieri sul presidente della repubblica in quanto l'articolo 278 del codice penale recita: "Chiunque offende l’onore o il prestigio del presidente della Repubblica, è punito con la reclusione da uno a cinque anni."

Se non ricordo male ci furono una mezza dozzina di blogger/militanti grillini che furono denunciati per aver sostenuto proprio quanto riportato in un post poco sopra questo... vabbè, è semplicemente un consiglio gratuito.

 

Il parere: Il presidente della repubblica, pur essendo il capo dello Stato italiano e rappresentando l'unità nazionale (per citare la Costituzione) è un ruolo prettamente di rappresentanza. Non venite a dirmi che ha il compito di promulgare le leggi, nominare il presidente del consiglio, etc... la Costituzione l'ho letta, ha un ruolo prettamente di rappresentanza considerato che sono pochissime le volte che non ha approvato una legge anche se conteneve le "mejo porcate" dentro piuttosto che ha accettato il mandato di individui NON eletti dal popolo (vedi ultimi due individui messi alla presidenza del consiglio).

Il problema è che possono eleggere anche il papa a presidente della repubblica ma sicuramente cambierà davvero poco perché, anche trovandone uno che ne avesse davvero voglia, non avrà l'adeguato potere per fare nulla!

Giusto per farvi avvelenare, le spese per avere un rappresentante dell'unità nazionale ammontano a circa 230 milioni di euro all'anno... e il bilancio di queste spese NON è pubblico... si avete capito bene: viene secretato.

Quindi parlucchiamo pure quanto ci pare, ma non state lì a dire questo è meglio o questo è peggio... piuttosto direi: questa carica, così come è configurata adesso, non serve a niente.

 

Smetto qui va... mi sto surriscaldando...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"Chiunque offende l’onore o il prestigio del presidente della Repubblica, è punito con la reclusione da uno a cinque anni."

 

Questo in teoria, ma di fatto, con l'indulto, quello che ti puo capitare al massimo è una pena pecuniaria cosa che poi non vale per chi non ha soldi..

Se proprio fai propaganda nazista o minacce in quel caso hai gli arresti domiciliari, ma anche li, con l'ultima legge "Messa alla Prova", se è la tua prima volta puoi cavartela senza avere nemmeno la pedina penale sporca.

 

Se poi sei seguito da un centro di salute mentale o sei minorato psichico, non ti succede un bel niente.

 

Ti parlo per esperienza perchè conosco un poco di persone che hanno fatto casini di sto genere contro cariche dello stato.

I giornalisti fanno molto peggio..ma poi bisogna vedere se è una questione artistica (Re Giorgio, Monarca..)

 

Basta vedere Sgarbi e Grillo..io non so quante querele avranno preso..eppure..sono onnipresenti..

 

la Costituzione l'ho letta, ha un ruolo prettamente di rappresentanza

 

Beh..insomma..leggi qui:

 

Le attribuzioni presidenziali

La Costituzione oltre a riconoscere alla carica la funzione di rappresentanza dell'unità del Paese con tutte le prerogative tipiche del capo di Stato a livello di diritto internazionale, pone il presidente al vertice della tradizionale tripartizione dei poteri dello Stato. Espressamente previsti sono i poteri di:

  1. in relazione alla rappresentanza esterna:
    • accreditare e ricevere funzionari diplomatici (art.87 Cost.);
    • ratificare i trattati internazionali sulle materie dell'art.80, previa autorizzazione delle Camere (art.87);
    • dichiarare lo stato di guerra, deliberato dalle Camere (art.87);
  2. in relazione all'esercizio delle funzioni parlamentari:
    • nominare fino a cinque senatori a vita (art.59);
    • inviare messaggi alle Camere (art.87);
    • convocarle in via straordinaria (art.62);
    • scioglierle salvo che negli ultimi sei mesi di mandato. Lo scioglimento può avvenire in ogni caso se il semestre bianco coincide in tutto o in parte con gli ultimi sei mesi di legislatura (art.88);
    • indire le elezioni e fissare la prima riunione delle nuove Camere (art.87);
  3. in relazione alla funzione legislativa e normativa:
    • autorizzare la presentazione in Parlamento dei disegni di legge governativi (art.87);
    • promulgare le leggi approvate in Parlamento entro un mese, salvo termine inferiore su richiesta della maggioranza assoluta delle Camere (art.73);
    • rinviare alle Camere con messaggio motivato le leggi non promulgate e chiederne una nuova deliberazione (potere non più esercitabile se le Camere approvano nuovamente) (art.74);
    • emanare i decreti-legge, i decreti legislativi e i regolamenti adottati dal governo (art.87);
    • indire i referendum (art.87) e nei casi opportuni, al termine della votazione, dichiarare l'abrogazione della legge a esso sottoposta[3];
  4. in relazione alla funzione esecutiva e di indirizzo politico:
    • nominare il presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri (art.92). Secondo la prassi costituzionale, la nomina avviene in seguito ad opportune consultazioni con i presidenti delle Camere, i capi dei gruppi parlamentari, i presidenti emeriti della Repubblica e le delegazioni politiche;
    • accogliere il giuramento del governo e le eventuali dimissioni (art.93);
    • nominare alcuni funzionari statali di alto grado (art.87);
    • presiedere il Consiglio supremo di difesa e detenere il comando delle forze armate italiane (art.87);
    • decretare lo scioglimento di consigli regionali e la rimozione di presidenti di regione (art.126);
    • decretare lo scioglimento delle Camere o anche una sola di esse (art.88);
220px-Napolitano_e_Corazzieri_al_Milite_
Il capo dello Stato, scortato dai corazzieri nelle cerimonie formali, è l'autorità che rende omaggio al Milite Ignoto nelle solennità nazionali.

In questa immagine, Giorgio Napolitano dopo l'omaggio reso all'Altare della Patria il 2 giugno 2012

  1. in relazione all'esercizio della giurisdizione:

Conferisce inoltre le onorificenze della Repubblica Italiana tramite decreto presidenziale (art. 87).

 

Ricordiamo poi, che il presidente, può concedere la grazia..potere non da poco..ed è discutibile la grazia di Napolitano su Joseph Romano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/05/caso-abu-omar-napolitano-concede-grazia-a-joseph-romano/553183/

 

“L’esercizio del potere di clemenza – è la conclusione- ha ovviato a una situazione di evidente delicatezza sotto il profilo delle relazioni bilaterali con un Paese amico, con il quale intercorrono rapporti di alleanza e dunque di stretta cooperazione in funzione dei comuni obiettivi di promozione della democrazia e di tutela della sicurezza”.

 

Diciamo cosi: le pressioni di Barack Obama hanno convinto Napolitano che era meglio essere prudenti..

 

Qui nessuno offende nessuno..

Poi diciamolo..Napolitano non è stato Padre Pio..noi lo incoraggiamo a fare la scelta giusta, come ha fatto il buon (buono?) Ratzinger.

 

I5ikxT.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avete letto le registrazioni di Abur Omar? Da quelle registrazioni si capisce che è un terrorista che stava preparando un attentato. Voi che fate? Sti cazzi la legge, bisogna salvare delle vite umane quindi va sequestrato e ucciso. E' successa la stessa cosa in Francia, ricordo che si parlava di un sequestro a Parigi e a Berlino ma li non hanno fatto processi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se lo sequestrassero e lo ammazzassero diventerebbe un martire per quelli che condividono le sue folli ideologie :sisi: non è facile gestire situazioni simili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, non è facile ma secondo me la cosa migliore sarebbe fare in modo che l'attentato fallisca e solo dopo farli fuori, quando ormai per la sua gente non è altro che uno che ha fallito, farlo fuori :zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora