Sakura

Racconti di mezza stagione..

Recommended Posts

Io e Cesa  abbiamo deciso ugualmente di scrivere i racconti e divertirci.

Abbiamo deciso di  partire dalle seguenti immagini e musiche per creare delle storie a seconda della nostra ispirazione.

 

sorbi.jpg

paesaggi-autunnali.jpeg?-3600

madre-natura-art-dipinto-tela-angela-tro

1fe83b34b27648dae8ed8053e0532f11.jpg

eikando_night_1.jpg

 

le musiche sono queste:

 

 

 

 

detto questo non ci resta che scrivere

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco qua il primo racconto @Nonna Saku  :flower:

 

Premessa:

Ciò che ho usato come ispirazione sono la prima immagine e la colonna sonora di Jurassic Park.
Inizialmente volevo inventare un breve racconto, ma poi mi sono accorto che dalle varie idee potevo provare a fare delle storie unite tra loro in modo da legarsi in un'unica storia :sisi:

 

 

Alla ricerca dell'ignoto

Una giornata come tante altre per il nostro protagonista, che nel tentativo di mantenere la sua forma fisica occupa una porzione del suo tempo nella corsa.

Un esercizio che lo appaga molto, dandogli un senso di rilassamento ,di controllo, e per certi versi anche di libertà;  difficilmente potrebbe resistere al richiamo di una bella giornata che lo spinge quasi con prepotenza fuori di casa.

Il percorso scelto è uno dei suoi preferiti: solo fuori dal centro abitato può trovare il verde dei prati, avvertire l'aria pura entrare nelle sue narici per ristorare i polmoni; ma il colore spento delle foglie negli alberi da un autunno oramai ben avviato rendono questo spazio più desolante.

Ma è continuando la sua strada a ritmo lento ma costante che egli si trova dinnanzi ad una visione rara, quasi particolare.

Un vecchio albero, radicato con forza nelle profondità del terreno grazie alle sue grandi radici, con una vistosissima colorazione dei suoi lunghi rami.

Una fioritura assai in ritardo ma molto gradita, che smorza di netto la tristezza di quelle foglie marroni che crescono di numero nel passar delle ore.

Seduto di fronte ad esso, appoggiato alla sua vigorosa corteccia, si trova un bambino con in mano dei giocattoli; la sua spensieratezza lascia un sorriso nel volto del ragazzo, che per ammirare la magia del momento si ferma stoppando il suo allenamento.

Il cielo azzurro, che rendeva il tutto ancor più luminoso, inizia a lasciare spazio a delle nuvole scure.

Quasi come se volesse dare un monito della loro minaccia, il vento inizia a soffiare forte verso i presenti.

Le fronde dell'albero si muovono creando un suono armonioso, accompagnato dalla caduta di diverso fogliame oramai privo del suo iniziale vigore.

Il piccolo continua a giocare, disinteressato da ciò che sta avvenendo intorno a lui, fino all'arrivo della madre che saluta lo sconosciuto con un rapido sorriso.

Mentre ricambia la cortesia, egli nota che il figlio stringe a se il pupazzo di un dinosauro; questo particolare gli fa tornare alla mente vecchi ricordi di un infanzia passata ad amare quelle creature.

Ma il tempo stringe ed accelerando il passo il giovane ritorna a casa appena prima della lavata che poteva attenderlo se la pioggia non avesse tardato di qualche minuto.

Dirigendosi verso le scale che portano al piano di sopra non può non notare la madre che sonnecchia distesa sul divano con la TV aperta; nello stesso frangente in cui la pubblicità di un film a lui molto familiare viene trasmessa.

La colonna sonora della pellicola viene riproposta parzialmente nel trailer, il momento più intenso e carico di energia gli fa tornare la voglia di guardare quel lungometraggio che tanto lo ha fatto sognare da bambino.

Corre velocemente in bagno per potersi affrettare con la necessaria doccia e a tempo di record si fionda in salotto, lavato e profumato.

L'attesa non è sopportabile, decide quindi di ricorrere alla tanto consumata videocassetta.

Assaporando ogni singolo minuto del nastro riesce a riconciliare i suoi ricordi, in particolare grazie ad una colonna sonora usata molto bene nella scena dell'arrivo sull'isola; quel momento riesce ad evocare un senso di "tutto è possibile"... e in effetti lo è davvero, al Jurassic Park!

Trasportato da quelle note il nostro amico ripensa ad una ragazza che tanto a lungo lo ha lasciato sospeso tra i suoi sogni, e si decide a chiederle di uscire insieme.

Un coraggio che tanto aveva cercato...ma chissà se lo avrà ripagato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Jurassic Park mi ha fatto venire un'idea. Informalmente e con molta, molta, molta calma, scriverò anche io qualcosina! 

Intanto aspetto i vostri!

Buon lavoro :pawa:

 

Haruminaa miaaa :abbracc: accieee!!

Ho già in mente 2 tracce :pawa: stasera lavoro alla prima idea :occhiolino:

 

Vedo che hai già postato complimenti ** io sono al lavoro ancora sulla prima idea! la mia solita lentezza XD :P Leggo subito tra una sessione d'ufficio e l'altra XD E complimenti per iresserti convertito al blu puffo :pawa:

 

 

Appena finito di leggere! Bell'inizio Cesa ! si prospetta una storia romantica piena di ricordi!

Mi è piaciuta la parte del vecchio albero con il bambino che gioca sotto è molto viva, pare di essere lì in quel luogo e sentire il vento.

 

Io invece penso che punterò ad un gruppo di storie brevi  :zizi: ho in mente alcune idee ma se mi lancio in storie lunghe poi vado a finire in bruschi drop.  quindi preferisco concentrarmi su diverse  storie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che hai già postato complimenti ** io sono al lavoro ancora sulla prima idea! la mia solita lentezza XD :P Leggo subito tra una sessione d'ufficio e l'altra XD E complimenti per iresserti convertito al blu puffo :pawa:

Grazie :abbracc:

Fammi sapere cosa ne pensi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 come ti dicevo sopra  l'inizio promette bene!

 Mi è piaciuta moltissimo e mi ha colpito la descrizione del grande albero e del bambino che ci gioca sotto. Si riusciva davvero a sentire l'ambiente e il rumore del vento tra le fronde dell'albero.

 Mi chiedo come evolverà ma da come l'hai impostata mi sa sarà una storia sentimentale :mki: fatta di ricordi e impressioni.

 

 Da che ho capito hai intenzione di creare un unica storia da tutti i suggerimenti scelti, mi  domando come sarà costruita la trama e soprattuto che accadrà XD

probabilmente :zizi: :

lui mostra il film alla fanciulla a cui sta pensando e il dinosauro salta fuori dalla tv e urla hollaa a todosss :addoct:? :asd: è bastarda lo so ma mi è venuta in mente sta scemenza XD

 

vabbeh torno seria altrimenti mi linci XD

 

 

in questa premessa hai lasciato tutto il mistero del caso ma ho il sentore che ci farai addentrare in un mondo da dipinto che ci farai addentrare in un  mondo  stile : al di là dei sogni XD

Leggero e fragrante ma al contempo drammatico e  romantico 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:omg: non avevo letto l'Edit del tuo post :crywoh:

Leggendo lo spoiler mi stai facendo valutare la scena... forse riesco a piazzarla nel racconto :asd:

Alla fin fine devo dire che non ti può nascondere niente, hai già intuito l'andazzo :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:omg: non avevo letto l'Edit del tuo post :crywoh:

Leggendo lo spoiler mi stai facendo valutare la scena... forse riesco a piazzarla nel racconto :asd:

Alla fin fine devo dire che non ti può nascondere niente, hai già intuito l'andazzo :sisi:

 stupiscimi tu :pawa: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caspita qui non siamo più andati avanti :crywoh: è da un po' che dico di scrivere ma non è periodo :nuu:

 Io sto ancora alla terza riscrittura del racconto :asd: ho dovuto fermarmi per mancanza di tempo, dobbiamo trovare un momento per proseguire :nuu:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi ho riletto il mio primo testo...settimana prossima troverò sicuramente il tempo per lavorare alla seconda parte.

È passato tanto di quel tempo che ricordarsi tutto ciò che volevo scrivere non è facile :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi ho riletto il mio primo testo...settimana prossima troverò sicuramente il tempo per lavorare alla seconda parte.

È passato tanto di quel tempo che ricordarsi tutto ciò che volevo scrivere non è facile :asd:

 il mio racconto è finito devo siolo ricopiarlo :mhm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora