Fabb

La Cina crea un acceleratore di particelle di 52Km

Recommended Posts

Einstein prese come riferimento la velocità della luce per dimostrare la relatività del tempo e dello spazio basandosi sull esperimento di Michelson-Morley.

Tale esperimento, in pratica, voleva dimostrare  l'assenza del cosiddetto etere dimostrando così che la luce non ha bisogno di alcun mezzo per propagarsi. In pratica, se non apparivano delle frange di interferenze non si poteva dire che un qualche etere esisteva e quindi, che la luce si può propagare nel vuoto.

 

Ora, è chiaro che l'esperimento è una bufala, epistemologicamente parlando è un errore grossolano.

 

Che cosa c'entra con gli acceleratori?

 

La radice del metodo e della ricerca degli scienziati è la stessa che usava Einstein. Indagano l'esistenza di particelle e di energie oscure usando mezzi e risorse irrisorie, finite, capaci di indagare pochi tipi di materia, cercando di dimostrare attraverso la matematica, l'esistenza di qualcosa, che molto probalmente non possono nemmeno quantificare.

Poi arrivano Jung e il fisico Pauli e parlano di Sincronicità e Einstein risponde che Dio non gioca a dadi..

 

Il metodo preferito pare sia quello di usare grandi energie, bombardamento, peraltro piuttosto pericoloso, di protoni contro protroni.

 

Io, oltre al metodo di ricerca piuttosto rudimentale e l impiego mezzi piuttosto primitivi, l'acceleratore di particelle non è niente di che, solo un grosso anello, non vedo

 

- un vantaggio economico per io cittadino, ma una ricerca vuota

- scoprire il bosone di Higgs non mi cambia la vita, che se lo tengano.

 

La mia conclusione è che sprecano un mare di soldi per nulla.

Per me soffrono di manie compulsive ossessive, non sono dei veri scienziati.

Evidentemente non sai che la luce è un'onda elettromagnetica, non ha bisogno di certo di un mezzo per propagarsi, è superfluo ipotizzarne l'esistenza, ma non cambia niente ipotizzarla (se non il dover spiegare come facciano i pianeti ad orbitare intorno al Sole senza attrito, in pratica).
Credo che tu stia travisando il concetto di "oscuro". Oscuro qui non è usato in senso di arcano o primitivo, bensì proprio di nero, cioè che non si vede. 
 
Rudimentale? Rudimentale analizzare miliardi di dati presi con la massima accuratezza e analizzati statisticamente? 
 
Per gli utilizzi pratici, già ne ha parlato @Finvinerro, e tra l'altro aggiungerei che se non fosse per i collider adronici, la ionoforesi e cose così sarebbero un miraggio. Senza contare che non si sviluppa solo la scienza, ma anche la tecnologia in sé. Cioè il riuscire a costruire macchinari che raggiungono energie sempre più alte è un processo in continua evoluzione.
Se vuoi un esempio eccotelo:
Conosci i laserini che permettono a noi comuni mortali di guardare i dvd ed i bluray e a puntare oggetti al power point delle conferenze? Bene, il laser viene usato nelle alte energie (non grosse) per separare ioni ed elettroni, o anche per accelerare particelle cariche. (Essendo un'onda elettromagnetica, esercita una certa forza su particelle cariche).
 
L'ultima frase sulle manie compulsive è incomprensibile. Fare ricerca è un lavoro di passione e pazienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Evidentemente non sai che la luce è un'onda elettromagnetica, non ha bisogno di certo di un mezzo per propagarsi,

 

Non lo sappiamo con certezza, però. Penso che conosciamo solo alcune proprietà della luce. Sappiamo come si comporta in alcune condizioni, ma chissa come reagirebbe in tutte le altre che non conosciamo.

 

prova a pensare cosa succederebbe se non sapessimo nulla di particelle

 

Sicuramente non avremmo le tecnologie di oggi, te ne dò atto, tutte le nanotecnologie, anche in campo medico, sono molto utili.

 

comunque esistono anche studi su fusione nucleare, reattori a fissione ibridi, pannelli solari speciali e altre fonti rinnovabili di energia.

 

Speriamo che proseguano su questi studi, 

 

Avete forse delle stime di quanto costa costruire o mantenere un acceleratore di queste dimensioni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per il discorso dell'etere devi sempre ricordare il famoso rasoio di  Ockham: la spiegazione più semplice è quella che ha maggior probabilità di essere veritiera.

Questo è anche il motivo per cui è stato accettato l'eliocentrismo nella sua fase iniziale, dato che non erano possibili prove dirette nel 1500. (In realtà di prove indirette della sfericità della Terra e dell'eliocentrismo ne avevano, solo che cercavano astruse spiegazioni...).

 

Comunque, domande come questa in fisica non hanno senso, sarebbe un po' come dire che una  scrivania o che so io, una nuvola è intrinsicamente triste o felice. Un'equazione matematica non ammette "secondo me", ma soltanto limiti, integrali, massimi e minimi. Cose provabili e oggettivabili. 

Gli esperimenti poi, devono tutti avere dei requisiti di oggettivazione e replicabilità, non è che io mi sveglio la mattina e decido di fare esperimenti a caso e dico alla comunità scientifica d'aver fatto la fusione fredda in una bottiglia di plastica (bufala inizio 2000).

 

In quanto al costo, è decisamente elevato. Tuttavia, se mai porterà alla fusione controllata, ben venga. Ci farebbe risparmiare fior fior di quattrini sulle bollette future. (Ma ne dubito).

 

Tra l'altro la ricerca di fisica fondamentale oggigiorno in pratica si limita ad analizzare segnali e picchi vari, non è che stanno lì con gli occhialini a guardare particelle passare, ma c'è una certa analisi dati da fare, insomma, non è proprio l'immagine dello scienziato pazzo che va in giro a sparare radiazioni a lastre di piombo come faceva il nostro compare Rutherford. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Comunque, domande come questa in fisica non hanno senso, sarebbe un po' come dire che una  scrivania o che so io, una nuvola è intrinsicamente triste o felice.

 

Una precisazione: ammettendo una multidimensionalità, un esperimento scientifico è replicabile se funziona e ammette determinate qualità. Però non conosciamo la natura totale dell'oggetto, ad esempio, di una nuvola.

Se potessimo vedere con occhi diversi, magari con quelli di un microbo, probabilmente i colori, le forme e l'impatto fisico sarebbe diverso. è molto probabile che da microbi vedremmo leggi fisiche molto diverse da quelle da uomo.

 

Il punto è questo: a noi le leggi fisiche vanno bene cosi, ma se lo scopo di usare un acceleratore di particelle è quello di indagare la natura ultima dell'universo allora usare solo degli strumenti mi sembra incompleto.

Molto probabilmente il microbo, se avesse un telescopio hubble, chissa come ci vedrebbe e chissa che teorie farebbe sui suoi terremoti..in verità, molto semplicemente, stavamo camminando fumandoci una pipa..

 

Sapere che il sole sia la nostra stella e che ci giriamo attorno ci serve fino ad un certo punto. Non sappiamo con certezza se il nucleo del sole abbia milioni di gradi, potrebbe essere anche freddo, ma a noi va bene cosi. Però la natura è piu vasta e flessibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sapere che il sole sia la nostra stella e che ci giriamo attorno ci serve fino ad un certo punto. Non sappiamo con certezza se il nucleo del sole abbia milioni di gradi, potrebbe essere anche freddo, ma a noi va bene cosi. Però la natura è piu vasta e flessibile.

 

Ehm no. Purtroppo sono cose che si sanno con certezza ormai. Poi se secondo te non è così, proponi la tua teoria scientifica suffragata dagli esperimenti. :asd:

Scherzi a parte, ci interessa eccome, per la fusione nucleare che può avvenire solo a quelle temperature (e quindi quelle energie).

Se ti interessano modelli stellari, ne posso postare a bizzeffe. ^^'

E' vero che la fisica è in continua evoluzione, quindi quello che dico oggi potrebbe non esser vero domani, ma per fortuna prima di gettare una teoria dalla finestra se ne fa entrare una più sensata dalla porta. 

 

Edit: l'esempio del microbo è qualcosa che è accaduto svariate volte in Fisica, vedi ad esempio il calore specifico dei metalli. Presenta un comportamento anomalo che porta alla superconduttività, rilevabile però solo a bassissime temperature (tipo 1 microKelvin, vicino a -273,15 °C). Ed è per questo anche che servono energie più grandi, per superare ciò che già sappiamo ed allargare l'orizzonte delle nostre conoscenze. Hai detto niente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma come fanno ad essere certi che il sole abbia milioni di gradi al suo interno?

Non conosciamo nemmeno l'esatta natura del nucleo della terra, che da quello che so è formato da 2 nuclei, di cui uno chiamato innercore che gira in senso opposto al core.

Si, postami pure qualche modello del sole, mi interessa particolarmente come sono arrivati a concludere che esso al suo interno ha milioni di gradi

 

per la fusione nucleare che può avvenire solo a quelle temperature

 

Si, secondo i nostri modelli atomici attualmente accettati, ma non è certo che possa avvenire solo a quelle temperature.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che è certo è che può avvenire solo a quelle energie. Che poi quell'energia sia fornita da calore o spinta da asino poco importa.

Comunque richiedono che chi legge deve masticare un po' di matematica, tipo qualche integraluccio in più variabili e cose così. Ripeto, poi, che si chiamano teorie e modelli, ma non sono nell'accezione comune del termine. 

 

EDIT: inoltre la fusione nucleare si baserà, semmai, su modelli del nucleo, che sono molto più che complessi dei modellucci atomici. :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quello che è certo è che può avvenire solo a quelle energie.

 

Ok, fino ad ora si sono usate solo alte energie..ma chi mi dice che NON possa avvenire anche a deboli energie?

La fisica nucleare di adesso mi può andar anche bene, ma chi mi dice che NON sia parziale e incompleta?

 

è possibile che, scoprendo nuovi modelli nucleari, si possa scoprire che forse è inutile costruire un mostro chiamato Acceleratore di Particelle da 50.000 miliardi?

Siamo sicuri che abbiamo bisogno di spendere miliardi per accorgersi che forse gli acceleratori sono roba vecchia?

 

Sono perplesso sull'uso dei soldi, non è che se li pappa il Governo Cinese? :ommio:

 

P.S: postami pure i modelli del nucleo del sole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, non è possibile, per quanto ne sappiamo ora, e non abbiamo nessuna evidenza per dire che lo sarà in futuro. Purtroppo per far fondere due nuclei è necessario vincere la repulsione coulombiana, che fa da barriera tra due nuclei, la cui carica è senz'altro positiva. 

Ci provarono, con la così detta fusione fredda (ovvero a temperatura ambiente, ed energie quindi ordinarie), ma niente, buco nell'acqua. 

 

PS: ok, mi metto a cercare. Se non ne trovo uno sarò costretto a scriverlo io, ma ci vorrà del tempo. Il modello di riferimento per le stelle comunque si chiama modello politropico. Wikipedia sicuramente ne parla, io l'ho solo studiato tipo 3-4 anni fa. Non occupandomi di astrofisica, ce l'ho un po' arrugginito :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La matematica per i modelli politropici fino ad oggi usata, per me un poco vecchia e spompata, considera solitamente che parametri?

 

- energia

- calore

- massa

- tempo

- ...?

 

Solite banalità?

Perchè non sono capaci di risolvere l'enigma dell'energia oscura con la matematica?

E se l'energia oscura fosse il regno dei morti? Cioè..se è un tipo di energia che non potremmo catturare con i nostri corpi organici e nè con la materia ordinaria (tavola periodica) ?

 

Se veramente, come secondo alcune teorie, alcune particelle atomiche, fossero particelle del futuro o del passato o di un altro luogo?

 

Come bisogna impostare l'equazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per i chiarimenti, Finvinerro.

Non vorrei aver frainteso..a me piace molto la fisica scoperta fino ad oggi, ma stiamo parlando di cifre davvero da capogiro, per costruirle, mantenere, pagare i fisici..

 

La ricerca deve continuare, in Italia siamo peggio dell' Africa come aiuto fondi..

 

inoltre la gravità di un buco nero è tale da catturare per sempre anche la luce

 

Però secondo alcuni dati l'universo si sta espandendo a causa di una forza repulsiva sconosciuta.

Perchè è tanto difficile trovare certe particelle o spiegazioni?

 

P.S: ma che fine ha fatto la sonda Voyager 1?

http://www.focus.it/scienza/spazio/dove-e-finita-la-sonda-voyager

 

Ma è uscita dal sistema solare oppure no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo altre teorie, sembra che oltre il buco nero ci sia un buco bianco.

Alcuni ipotizzano che in verità i buchi neri potrebbero essere dei wormhole, cioè una specie di passaggi da un punto all' altro dell' universo.

 

Probabilmente con gli acceleratori di particelle si spera anche di scoprire qualcosa a riguardo. Se si formano dei micro-buchi neri chissà che cosa succede alle particelle, magari potrebbero capire altre cose sulla natura dei nuclei atomici e trovare un impiego pratico per noi umili cittadini..

 

Ma il buco nero risucchia anche il tempo?

 

Un altra cosa: se gli acceleratori di particelle riescono a creare dei micro-buchi neri, allora anche nel sole potrebbero succedere eventi simili.

Non credo che il sole sia solo una fabbrica di idrogeno..

 

Io cmq credo che il vero scopo degli scienziati con gli acceleratore di particelle sia quello di capire meglio il teletrasporto energetico o della materia, credo che il governo cinese voglia primeggiare anche in questo.. :asd:

 

teleport.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parlate di fisica, non di filosofia. L'acceleratore di particelle ed il tele porto quantistico sono totalmente scorrelati... Cioè stiamo parlando di un acceleratore che serve ad indagare cose del femtometro, cioè 0,000000000000001 m. Se non più piccoli ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti le prime cose ad essere teletrasportate sono stati dei fotoni..particelle rilevate da un acceleratore..

L'acceleratore non solo indaga la presenza di particelle, ma anche di fenomeni ad esse legate.

La questione dei micro-buchi neri non è fantascienza, ma può succedere all'interno degli acceleratori.

 

Potrebbero scoprire anche come funziona meglio il teletrasporto se dovessero osservare strani comportamenti delle particelle.

Hanno rilevato i bosoni e i neutrini, ma devono ancora comprendere meglio se vengono messi sotto certe "condizioni di lavoro".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://www.lastampa.it/2013/03/06/multimedia/scienza/il-bosone-di-higgs-per-i-profani-e-un-fiocco-di-neve-2CsfSeSu8OfkqoHj0BckRM/pagina.html

 

Beh..ma che differenze ci sono con quello che chiamano etere? Lo chiamano Campo di Higgs ma i principi sono simili, dei 'fiocchi di neve' che rompono la simmetria delle particelle..E poi chi dice che la luce viaggerebbe se non ci fosse questo campo di higgs?

 

Secondo loro, il bosone di Higgs è la particella elementare "capace di generare materia.

Probabilmente la materia delle tavola periodica, non quella oscura. 

 

C'è solo una cosa che non accetterò mai, perchè la base delle loro ricerche è sempre la stessa: il Big Bang, dove tutto ebbe inizio..MA PER FAVORE!! e dio creò il mondo in 7 giorni..DAI!

 

Non conosciamo nemmeno il nostro cervello a fondo, figuriamoci cose come l'Origine, Dio e il Tempo.

Non possono prendere come punto di riferimento quello che chiamano il Big Bang.

Ci sono dei fenomeni chiamati Lenti Gravitazionali, le stesse galassie che vediamo sono immagini di un passato, perchè la luce è lenta e arriva da noi dopo 8 minuti, figuriamoci dalle galassie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, mi sono espresso male, il campo di Higgs è quello che rallenta le particelle facendole interagire fra loro, vengono rallentate dall'attrito, non viaggiano più alla velocità della luce e acquisiscono una massa.

 

Senza il bosone di Higgs, quindi, non ci sarebbe la massa. Se non ci fosse lui tutte le particelle viaggerebbero alla velocità della luce, secondo i fisici.

 

dallo scoppio del big bang fino ad ora sono passati circa 13 miliardi di anni,

 

Una teoria che resterà tale, per me da abolire perchè fa credere che ci sia un origine, come dio creò il mondo. Non ci sto. Non c'è stata alcuna creazione, forse un punto di inizio, ma non l'origine. L'universo nn ha un età.

 

Che poi abbiano studiato le stelle e tratto le loro conclusioni, è un conto, ma non credo affatto alla teoria del big bang e che dal big bang siano nate le particelle subatomiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il big bang non implica un origine assoluta ma solo quella del nostro universo , ci sono teorie che affermano che l'universo continuerà ad espandersi illimitatamente mentre altre affermano che arrivato al limite massimo l'universo tornerà a contrarsi andando quindi a generare un'altra singolarità e un nuovo big bang., anche se per adesso le galassie stanno ancora accelerando.

Ci sono anche teorie su un possibile multiverso, nelle quali il nostro è solo uno dei tanti universi, ovviamente sono teorie. Il big bang viene considerato come "origine" per il semplice fatto che non possiamo andare a ritroso oltre il momento in cui è avvenuto, ma di teorie su cosa ci fosse prima ce ne sono a bizzeffe, solamente che, propio perchè non possiamo vedere oltre il big bang queste sono difficilmente verificabili, per non parlare poi di quelle che prevedono più di tre dimensioni come la teoria delle stringhe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Crowder

 

Apprezzo la tua risposta.

Cmq io spero che l'acceleratore di particelle della Cina porti a risultati concreti, pane per i cinesi e per il nostro mondo.

Altrimenti trovare senza dare è una presa in giro per tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se porta pane a me poi, meglio ancora. XD in quanto fisico sbandato con una conoscenza media del cinese una pensata ce la faccio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora