Taliten Crow

News scientifiche e tecnologiche

Recommended Posts

Infatti sono gli antiossidanti endogeni che bisognerebbe aumentarne la produzione :addipeo: Però possiamo sempre ubriacarci a vino rosso :wey:

 

 

http://www.impactaging.com/papers/v5/n3/full/100542.html

 

 

EDIT: In breve il resveratrolo, presente nel vino rosso, attiva questo gruppo di proteine ( sirtuine) che hanno un effetto benefico su tutto l'organismo, aumentando così la prospettiva di vita :zizi: Almeno i topi trattati con questo antiossidante campano di più :asd: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Roma - Il farmaco che potrebbe sconfiggere il virus Hiv, stanandolo dai 'nascondigli' nel corpo umano, contiene un atomo d'oro ed è stato messo a punto e brevettato dall'Istituto superiore di sanità, che ora si accinge a procedere alla necessaria sperimentazione, già annunciata dal sito ufficiale delle autorità statunitensi Clinicaltrials.gov. che prenderà il via ufficialmente all'inizio del prossimo anno.
La sperimentazione prenderà il via ufficialmente all'inizio del prossimo anno. si terrà negli Usa, a seguito di un accordo siglato tra l'Iss e il Vaccine and Gene Therapy Institute di Miami.
Il farmaco si chiama auranofin, una molecola che contiene appunto un atomo di oro, già utilizzata nell'artrite reumatoide e proposta dai ricercatori guidati da Andrea Savarino. ''Al momento - spiega un comunicato dell'Istituto rilanciato dall'Ansa - il virus può esser tenuto a bada dalle terapie antiretrovirali, ma il virus stesso non scompare e persiste nascosto nei cosiddetti serbatoi virali. La terapia proposta da Savarino e dai suoi colleghi, che ha già indotto una guarigione in uno studio pre-clinico sui macachi, vorrebbe invece colpire il virus proprio in questi serbatoi, facilitandone l'eliminazione''.
Il trial prevede di arruolare fino a trenta pazienti, che saranno trattati con il farmaco sperimentale in associazione alle normali terapie antiretrovirali per dodici settimane. La sperimentazione, di fase I/II, sarà volta a stabilire sia la tollerabilità di auranofin in combinazione con i farmaci antiretrovirali, sia la sua efficacia sui serbatoi virali.
L'arruolamento inizierà nel gennaio 2015 e la sperimentazione sarà co-diretta da Patrick Yeramian del Vaccine and Gene Therapy Institute e da Margaret Fischl, che negli anni Ottanta dimostrò l'efficacia clinica del primo farmaco antiretrovirale, l'Azt.
L'annuncio arriva a poche ore dall'apertura della Conferenza Internazionale sull'Aids a Melbourne, prevista per il 20 luglio, funestata dalla morte di 108 delegati che erano a bordo dell'aereo abbattuto in Ucraina. Tra gli ospiti attesi, oltre alle 'star' della lotta all'Aids come Bill Clinton e Bob Geldof, ci saranno anche i principali ricercatori nel campo, da Anthony Fauci a Françoise Barré-Sinoussi, che ha vinto il Nobel proprio per la scoperta del virus. Tra i temi in agenda uno dei principali sarà l'accesso ai farmaci, che sfocerà in una dichiarazione firmata dai delegati in cui si chiede lo stop alle discriminazioni per l'accesso alla diagnosi e alle terapie.

10501605_782106991821106_719709981486589 se ve lo chiedete, è uno zucchero con poche modifiche, di cui solo una particolare (la porzione con lo zolfo e l'oro, il resto sono semplici acetilazioni).

 

Speriamo bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SISSA: Lo stress mina le capacità empatiche maschili e aumenta quelle femminili

http://www.lescienze.it/lanci/2014/03/17/news/sissa_lo_stress_mina_le_capacit_empatiche_maschili_e_aumenta_quelle_femminili-2057365/

 

“La nostra ipotesi di partenza era che in condizioni di stress gli individui sarebbero diventati più egocentrici. Adottare una prospettiva centrata sul sé infatti riduce il carico emotivo/cognitivo. Ci aspettavamo dunque che nelle condizioni sperimentali le persone fossero meno empatiche"

 

“Quel che abbiamo osservato è che per gli uomini la condizione di stress peggiora la prestazione [...]. Per le donne succede il contrario”

 

 

Deh, ho scoperto di essere un uomo :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi inizierai a prendere il viagra? :mhm:

 

Sciocchino, sempre dedito alla malizia :sisi:

Non si parla di prestazioni sessuali :sisi:

 

Il viagra te lo tiro dietro :addoctina:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso mettere qui anche le news di tecnologia oltre che di scienza in sé?

 

L'inventore cinese Wang Wenxi ha brevettato un letto anti-terremoto che si chiude su se stesso

notizia non recentissima ma pur sempre interessante

 

Secondo l’intraprendente cinese basta dotarsi del letto di sua invenzione, una specie di sarcofago anti-sisma che al momento della scossa si trasforma in un contenitore in grado di proteggere l’essere umano .

Si può sopravvivere anche per qualche giorno nel rifugio che può contenere acqua, cibo, maschere di ossigeno. Ovviamente l’idea è che i soccorsi arrivino in tempo utile e che non si abiti in un appartamento al primo piano di un grattacielo. Fonte e video

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Taliten Crow ti dispiace se modifico il titolo del topic in News scientifiche e tecnologiche?

In modo da poter postare anche qualcosa che riguarda ad esempio la tecnologia in campo medico o simili?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Taliten Crow ti dispiace se modifico il titolo del topic in News scientifiche e tecnologiche?

In modo da poter postare anche qualcosa che riguarda ad esempio la tecnologia in campo medico o simili?

ah, figurati, non serviva manco chiedere :ok: se vuoi puoi pure chiudere questo ed aprirne uno nuovo se vuoi fare un primo post più carino. :zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La società italiana MES in collaborazione con la statunitense US Bionics e altri partner minori, ha realizzato un esoscheletro pensato per chi, a causa di traumi o patologie, ha difficoltà a camminare e muoversi in modo parziale o totale.

 

Prima di indossare l'esoscheletro il paziente verrà sottoposto a visita specialistica per accertare la sua idoneità alla struttura, successivamente efettuerà degli esercizi guidati in clinica che gli permetteranno di poter comandare al meglio l'esoscheletro e impostarlo secondo necessità ed esigenza.

 

L'esoscheletro Phoenix (nome ad hoc) pesa circa 13 Kg, ha un'autonomia di 4 ore e ha un prezzo contenuto. Nei casi in cui è possibile aiuta la riabilitazione.

Certificato CE come dispositivo medico.

 

Qui un video dimostrativo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come ci ricorda Google, oggi è il 182° anniversario della nascita del grande Dmitrij Mendeleev, inventore della tavola pitagorica degli elementi.

 

Per approfondimenti: Focus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa è per fortuna o purtroppo la Farmacovigilanza. Non siamo ancora capaci di predire tutti gli effetti dei farmaci e queste cose possono capitare,dispiace molto per le sfortunate ma questo è nostro limite.

Comunque, se verrà dimostrata una correlazione e se la Bayer non aveva rispettato tutti i controlli del caso, allora è giusto che le famiglie vangano risarcite :mhm: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora