Sakura

Il Sacro Ordine Cavalleresco Del Libro

Recommended Posts

*Porge il braccio a Saku*

Assaggiami :zuzu:

 

Comunque mi piacerebbe farvi una domanda. Leggevo qualche commento su un gruppo universitario e molte ragazze si lamentavano dello studio della Commedia dicendo che fosse un'opera illeggibile e denigrandola in tutti i modi. Ora, mi chiedevo, voi l'avete mai letta? Che ne pensate? 

Parlando con varie persone e accaniti lettori viene da chiedermi perché molti italiani leggono di tutto, anche cose impegnative di autori stranieri, e non una delle opere più belle al mondo...Di cui dovremmo andare super orgogliosi. Insomma, sono curiosa :mmm:

 

 A me a scuola l'hanno appena toccata.. ho il libro nuovo di pacca delle medie avrò fatto giusto la parte del in mezzo al cammin di nostra vita ecc. ecc.  e alle superiori non si sono manco disturbati a nominarla............

Preferivano pascoli e altri poeti XD Oppure i buoni banii autoconclusivi da fare i reassuntini..

Francamente mi sono sempre domandata a che servissero quei reassuntini noiosi......

Il libro lo volevo leggere da sola ma me lo hanno sconsigliato dicendo (è troppo difficile non sapresti apprezzarlo).. Ma non li sto a sentire francamente.. prima o poi mi ci metterò e vedremo.

Ora che ci penso alle medie era molto fissato il prof per l'iliade e omero ma nche di quello non mi pare di aver fatto tanto.. ricordo però  un gran can can per l'orlando furioso di Ariosto mmmm

La Commedia illeggibile nel senso di "schifezza" (mi fa orrore solo scriverlo :scream:) o nel senso difficile da decifrare?

 

Nel primo caso, li compatisco davvero. Probabilmente non sono stati fortunati con gli insegnanti, che hanno fatto loro odiare una meraviglia della letteratura italiana. Nel secondo caso, basta studiare e impegnarsi: alla fine, si potrà leggere senza buttare neanche una sbirciatina alla parafrasi.

 

Io l'ho letta tutta al liceo e ho da tempo l'idea di rileggerla: ho un ricordo sublime delle lezioni del mio prof e non c'è stata una sola volta che mi pesasse studiarla...

 

In effetti, è vero (io per prima) che si legge un sacco di letteratura straniera. Infatti, mi sto cercando in biblioteca autori italiani meritevoli per colmare la lacuna. In parte credo sia dovuto anche al fatto che il fantasy italiano è sparuto e spesso di dubbia qualità, quindi per questo genere che amo tanto mi rivolgo all'estero... per il resto sto cercando di buttare di più l'occhio in Italia per scovare qualcosa di interessante (magari anche al di là del libro super-pubblicizzato, che probabilmente è una roba davvero illeggibile e danneggia tutti i bei libri dispersi negli scaffali più nascosti delle librerie!).

 come approvo sta frase lauren! E mi piace questo tuo intento.

POurtroppo io fino ad ora ho notato solo potenziali cavolate in giro, boh vedremo se si  riesce a beccare qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Commedia illeggibile nel senso di "schifezza" (mi fa orrore solo scriverlo :scream:) o nel senso difficile da decifrare?

 

Nel primo caso, li compatisco davvero. Probabilmente non sono stati fortunati con gli insegnanti, che hanno fatto loro odiare una meraviglia della letteratura italiana. Nel secondo caso, basta studiare e impegnarsi: alla fine, si potrà leggere senza buttare neanche una sbirciatina alla parafrasi.

 

Io l'ho letta tutta al liceo e ho da tempo l'idea di rileggerla: ho un ricordo sublime delle lezioni del mio prof e non c'è stata una sola volta che mi pesasse studiarla...

 

In effetti, è vero (io per prima) che si legge un sacco di letteratura straniera. Infatti, mi sto cercando in biblioteca autori italiani meritevoli per colmare la lacuna. In parte credo sia dovuto anche al fatto che il fantasy italiano è sparuto e spesso di dubbia qualità, quindi per questo genere che amo tanto mi rivolgo all'estero... per il resto sto cercando di buttare di più l'occhio in Italia per scovare qualcosa di interessante (magari anche al di là del libro super-pubblicizzato, che probabilmente è una roba davvero illeggibile e danneggia tutti i bei libri dispersi negli scaffali più nascosti delle librerie!).

 

Davvero io non so come si possa denigrare un capolavoro del genere. Sinceramente trovo un po' pesante il Paradiso, ma solo per tutti i riferimenti teologici e alla dottrina aristotelica. Per il resto sto scoprendo delle terzine che sono semplicemente fantastiche. All'inizio pensavo che quest'esame sarebbe stato tra quelli che mi sarebbero piaciuti di meno...E invece no. Sebbene alle superiori avessi studiato molto bene la Commedia, non avevo mai avuto un quadro della genialità che si nasconde dietro quest'opera. Davvero, è pura genialità! Ma come mi sta succedendo con Dante, con molti altri autori.

E allora mi chiedo, ma perché noi italiani, io sono la prima, non conosciamo i nostri grandi se non attraverso lo studio? Voglio dire, io amo la letteratura straniera, soprattutto francese e russa e paradossalmente fino a che non mi sono trovata a dover leggere per motivi di studio autori italiani...Non l'ho fatto! (Se non per qualcuno più "moderno" tipo Calvino, Moravia...) Eppure noi abbiamo un tale bagaglio "libresco" da fare invidia al mondo! Ma non lo si calcola...Per esempio conosco un sacco di gente che ha letto e amato "I racconti di Canterbury" e poi non ha mai letto il Decameron...

Insomma! Non so se sono riuscita a spiegare quello che intendevo :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti... se non ami la Commedia (specialmente l'Inferno... qualunque adolescente ci sbava sopra se trova un insegnante che sappia fare il suo mestiere), qualcuno te l'ha fatta odiare...

 

Anche a me manca un sacco di letteratura italiana... devo correre ai ripari! :asdina:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti... se non ami la Commedia (specialmente l'Inferno... qualunque adolescente ci sbava sopra se trova un insegnante che sappia fare il suo mestiere), qualcuno te l'ha fatta odiare...

 

Anche a me manca un sacco di letteratura italiana... devo correre ai ripari! :asdina:

 

Io non ne ho mai avuto gran che conoscenza a parte sti branetti da sussidiario odiosi.... Alle medie mi hanno fatto leggere  alcuni libri (uno sulla mafia, uno sugli aironi che ra bello e devo rilegerlo che allroa non l'ho apprezzato a dovere e uno su un cavaliere che mie raq piaciuto molto)

Più che altro era tutto un can can  sulla poesia che in quei periodi la rendevanod etestabile e sto ulisse.. cghe più che altro mi pareva un gran ctrretino e barboso Xd

Promessi sposi mai tocca, divina commedia appena e anche sta odissea non è che ci abbia capito e ne abbia fatta poi tanta...

La mia prima vera esperienza di letteratura classica è stata  il paese dei ciechi di h.g welles, pioi la signora delle camelie, la lettera sclarlatta, la  dama in nero di susan hill, l'italiano di ann radcliff (bellissimo**)e infine  viaggio alc entro della terra per ora è tutto qui XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

UUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUPPPPPPPP E FORZA :scrut: nessuno vuole farsi una chiaccheirata contorta sulla lettura, gli autori e lascrittura!! siamo un ordine cavalleresco molto funesto!!!

E ora abbiamoa nche l'opzione firma per inserire in nostro stemma funesto!!

 Iscrivetevi all'ordine paretecipate!! :pawa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora