RobyR

News Sportive

Recommended Posts

 

IL LIVORNO PROMOSSO IN SERIE A: BATTUTO L'EMPOLI

Nel ritorno della finale playoff, Paulinho firma l'1-0 finale

Dopo tre anni di purgatorio, il Livorno torna in Serie A. Gli amaranto hanno vinto i playoff di Serie B raggiungendo la promozione dopo Verona e Sassuolo. Decisivo l'1-0 del Picchi contro l'Empoli nel ritorno della finale dopo l'1-1 dell'andata. A siglare il gol vittoria è stato il brasiliano Paulinho al 32', deviando con un preciso colpo di testa il cross di Schiattarella. Per gli azzurri di Sarri solo una grande occasione fallita da Maccarone.

LA PARTITA

Grande festa all'Armando Picchi, sotto gli occhi di Diamanti, Chiellini e dei fratelli Lucarelli. Il Livorno, dopo tre anni di cadetteria, corona con la promozione in Serie A una grande stagione, vincendo i playoff davanti al proprio pubblico e contro l'Empoli, nonostante l'utilizzo di Saponara e Regini. Gli uomini di Nicola hanno conquistato sul campo una promozione che probabilmente avrebbero meritato anche senza l'appendice di tre partite, dopo un torneo giocato e vissuto sempre in zona promozione.

A decidere un match delicato e intenso, un gol del solito Paulinho che al 32', nel momento migliore dell'Empoli, infila l'angolino con un colpo di testa preciso su cross del migliore in campo, Schiattarella. Dieci minuti prima però era capitata agli uomini di Sarri l'occasione che poteva cambiare la storia, più precisamente sui piedi di Maccarone. L'attaccante novarese però, a porta vuota e da un metro, non trova il gol chiudendo la porta al destino. Nella ripresa gli ospiti non trovano il gol per riaprire il discorso e al triplice fischio finale esplode la gioia. Una gioia tutta amaranto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chissà perchè... :risata:

 

Il livorno ha più possibilità di salvarsi il prossimo anno, l'empoli sarebbe retrocesso quasi di sicuro... :sasa: Alla fine forse è meglio così, almeno vedremo un campionato un filo più combattuto... :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma anche Saponara (ora al Milan)... L'empoli ha sempre puntato sul suo settore giovanile... :sasa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Serie A - 2013-14: il via il 25 agosto

 

Ci siamo. Il Livorno l’ha spuntata sull’Empoli nella doppia finale playoff e si è aggiudicato l’ultimo posto utile per completare il lotto delle squadre che comporranno la Serie A 2013-14. Gli amaranto, insieme a Sassuolo e Verona, si aggiungono alle 17 squadre che sono rimaste quest’anno nel massimo campionato italiano, che come di consueto vedrà 20 formazioni al via il prossimo anno.

Ecco l’elenco completo: Atalanta, Bologna, Cagliari, Catania, Chievo, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Livorno, Milan, Napoli, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Udinese, Verona.

Il calendario non c’è ancora ovviamente (verrà stilato a fine luglio), ma ci sono già alcune date da segnare sul calendario: innanzitutto quella della prima giornata, fissata per il 25 agosto 2013, e poi quella dell’ultima, il 18 maggio 2014. Tre i turni infrasettimanali, il 25 settembre, 30 ottobre e 7 maggio. Sosta natalizia come al solito lunghina, dal 23 dicembre al 4 gennaio. E poi le date delle due finali nazionali: si parte dal 10 agosto della Supercoppa italiana (ma è ancora aleatoria viste le volontà differenti in merito di Juventus e Lazio) fino al 16 aprile prossimo, quando si disputerà la finale di Coppa Italia.

Sarà una Serie A piena di derby, ben cinque, mai così tanti nella storia: a Inter-Milan, Roma-Lazio, Juventus-Torino, Sampdoria-Genoa, si aggiunge quello di Verona tra Chievo ed Hellas. Saranno 11 le regioni rappresentate: Lombardia ed Emilia Romagna (3), Veneto, Liguria, Piemonte, Toscana e Lazio (2), Sardegna, Sicilia, Campania e Friuli-Venezia Giulia (1). Nove le regioni non presenti nel roster di partenza, una in più rispetto allo scorso anno (Abruzzo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Il Malaga non potrà partecipare all'Europa League 2013-2014. IlTribunale d'arbitrato sportivo (Tas) ha confermato l'esclusione del club andaluso dalle competizione decisa dal Comitato di Controllo Finanziaro della Uefa, rigettando il ricorso del club. Con una nota pubblicata sul proprio sito però, il Malaga ha ribadito di aver rispettato i parametri previsti dal Fair Play Finanziario. Nell'ultima Champions, gli andalusi sono usciti ai quarti .

 

Ormai pensavo fosse ufficiale che il FPF ci fosse solo in italia... O.O

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Solo perchè il Malaga non è nessuno e lo sceicco si è già stancato da un po' di spendere. La situazione dei debiti spagnoli e della situazione di Bankia è ormai nota, ma non avranno mai le palle di far fuori una big

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste regole servono solo a mantenere lo straordinario quo delle pi forti, per me non sono giuste.

Inviato con il mio 8086

Lo avrai pure scritto col tuo 8086, ma non si capisce nulla... :rotfl:

 

Per me sono giuste in parte: un conto è avere un sacco di soldi, un conto è averne molti più di chiunque altro... Io dico solo una cosa: o tutti o nessuno, perchè se il PSG può mettere mille miliardi li deve poter mettere pure la juve, il poggibonsi o che so io. Non che se lo fa il PSG va bene e se lo fa la juve no.

 

Voglio vedere se il prossimo anno volete prendere un giocatore che avete puntato e poi arriva il PSG che offre il doppio e ve lo porta via che fate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ahah ho corretto il vecchio post xd così facendo vincono sempre le stesse squadre quelle che hanno vinto negli ultimi 20 anni.se parti da zero devi spendere...

Se hai i soldi li metti se non ce l hai non li metti, non è difficile. Gli sceicchi metton o i soldi gli agnelli no,... non mi pare complicato.

Inviato con il mio 8086

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vogliono li mettono pure il berlusca e gli altri, ma il milan ha venduto Ibra e Thiago Silva per timore del FPF, spiegalo tu hai tifosi del Milan che se si chiamava Mohammed Al Berscunham non c'era questa necessità... ;)

 

Tu parli così solo perchè la lazio non ha questi problemi perchè 1) non ha i soldi delle big e 2) per questo motivo non ha come obiettivi di mercato gli stessi giocatori del city. :P

 

Perchè se il city avesse voluto klose quando lo avete preso voi, adesso in attacco avreste solo Saha... :siciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il milan è cosi perchè berlusca non mette i soldi xD Anche voi non avete gli stessi soldi del city quindi non potete prendere gli stessi giocatori del city xD E' la logica che ha sempre guidato il calcio, sono d'accordo che è da cambiare ma non in questo modo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Roby, perchè hanno punito il malaga? Ora mi dirai che si è punito da solo... :siciao:

 

Per me la situazione può anche non cambiare, vogliono avere soldi illimitati? Facciano. Ma che non mi si venga a dire che c'è il FPF per alcune squadre sì e per altre no. È quello il punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perchè ha debiti scaduti con le altre società, finchè la cosa rimane cosi è giusta...  Il real madrid non ha debiti scaduti, per questo non la mettono fuori Come si parlava prima del fair play finanziario era molto peggio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esiste un sistema per fregare il sistema facendo sponsorizazioni quasi fasulle, basta che i soldi dello sponsor li mette il presidente xd Naturalmente devi tirare fuori i quattrini, cosa che berlusca non vuole fare... Cmq ho letto che tutte le squadre punite hanno un debito scaduto con altre squadre. Qui sono d'accordo, facile fare mercato con soldi che non hai

Inviato con il mio 8086

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La cosa delle sponsorizzazioni assurde per il FPF è illegale, infatti c'è un'inchiesta sul PSG... ;) L'ho postato tempo fa ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Fabrizio Miccoli ha ricevuto unavviso di garanzia dalla Procura di Palermo: l'accusa è diestorsione. Miccoli avrebbe commissionato al figlio del boss mafioso Antonio Lauricella, suo amico, il recupero di alcune somme di denaro. A impressionare sono i dialoghi intercettati tra Miccoli e Lauricella junior. Mentre si trovavano in auto i due cantano: "Quel fango di Falcone" e offendono il magistrato morto nella strage di Capaci.

"Vediamoci davanti all'albero di quel fango di Falcone". Toni che stridono con quelli usati daMiccoli durante le partite del cuore, quando dedicava i suoi gol proprio a Falcone e Borsellino. Le frasi ingiuriose sono state registrate nelle bobine dagli investigatori che due anni fa avevano messo sotto controllo il telefono di Mauro Lauricella nella speranza di arrivare al padre latitante, considerato il re della Kalsa, quartiere storico di Palermo, catturato poi nel settembre del 2011. La Procura contesta al bomber rosanero, messo sul mercato dal presidente Maurizio Zamparini subito dopo la retrocessione in Serie B della squadra, anche l'accesso abusivo a un sistema informatico; Miccoli, secondo i magistrati, avrebbe convinto il gestore di un centro Tim a fornirgli quattro schede telefoniche intestate a suoi clienti, una di queste finì proprio a Lauricella junior. 

Tra le relazioni 'pericolose' di Miccoli anche il rapporto con Francesco Guttadauro, anche lui incensurato come Lauricella junior. Gli investigatori sono in possesso di altre intercettazioni tra Miccoli e Guttadauro, nipote del superlatitante Matteo Messina Denaro, e figlio di Filippo, il messaggero dei pizzini con cui comunicavano il boss ricercato e l'ex padrino di Cosa Nostra, Bernardo Provenzano.

 

Potrei schifarmi ed indignarmi, ma a dire il vero non mi sorprendo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trofeo Tim, la Juventus sfiderà Milan e Sassuolo

 

TORINO - Il Trofeo TIM 2013, il primo trofeo dell’estate calcistica italiana, si disputerà il 23 luglio allo stadio “Città del Tricolore” di Reggio Emilia alle ore 20:45. Al tradizionale triangolare, giunto alla tredicesima edizione, prenderanno parte Juventus, Milan e il neo promosso Sassuolo che si sfideranno in incontri di 45 minuti ciascuno. TIM porta il grande calcio in Emilia Romagna per celebrare la promozione del Sassuolo che per la prima volta nella sua storia parteciperà al campionato di Serie A. Da quest’anno anche il Trofeo TIM entra a far parte de #ilcalcioèdichiloama, l’iniziativa volta a promuovere i valori puliti del calcio per recuperare l’idea di uno sport caratterizzato dal fair play e dal tifo sano. 

FORFAIT INTER - L'Inter non prenderà parte per la prima volta al Trofeo TIM. Questo per volontà del nuovo tecnico nerazzurro Walter Mazzarri che avrebbe espresso il desiderio di non affrontare partite troppo impegnative nella prima parte della preparazione estiva. Scartata l'Inter, si era pensato al Napoli ma anche la società di De Laurentiis avrebbe rifiutato l'invito.

 

_____________________

 

Almeno non si gioca più sul campo di patate di Bari dello scorso anno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

*flame mode on*

 

anche tronchetti provera ha capito che sono meglio sassuolo e milan della sua inter

 

W moggi :pawa:

 

*flame mode off*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora