Big Cesa

Lista Emulatori per Xbox 360

Recommended Posts

xbox-360-pirata_t.jpg


In questo Topic vorrei presentarvi una lista dei vari emulatori usciti per Xbox 360, avviabili solo con modifica JTAG/RGH.
L'uso degli emulatori non viola il copyright e i diritti d'autore se si dispone della console e del gioco che vengono emulati; qui troverete solo una lista e una fonte in cui trovare i programmi, per altre cose Google vi è amico.

PREMESSA

Gli emulatori per Xbox si dividono in 2 categorie in base al loro metodo di avvio:

- Emulatori che si avviano con un file .XEX (quindi da Freestyle Dash,XEX Menu)

- Emulatori che si avviano con un file xenon.ELF (quindi da Xell o da Dashlaunch)
[avviate la console in modalità "xell" e, dopo che il programma avrà letto i dati dell'xbox, se avrete inserito una
chiavetta usb o hard disk con un emulatore all'interno quest'ultimo si avvierà!]
Di norma questi emulatori hanno una cartella con dentro i vari file,cartelle per i salvataggi e il file xenon.elf

 

La lista conterrà il nome dell'emulatore, nome della console emulata e sotto spoiler descrizione della console (estratta da Wikipedia)

Se l'emulatore si trova nell'almanacco verrà inserito anche il link per le istruzioni al suo utilizzo.

Ed ora via con la lista:

 

Snes360 Super Nintendo

 

Il Super Nintendo Entertainment System (SNES) è una console per videogiochi a 16 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Nintendo Entertainment System (NES). In Giappone e Corea del Sud è conosciuta con il nome Super Famicom .

Il suo successo è legato all'uscita del quarto capitolo della saga più famosa della Nintendo, quella di Super Mario Bros.: Super Mario World, che era anche il titolo di lancio, era molto innovativo per l'epoca e la vivacità del personaggio, dell'ambiente e dei nemici, immergevano il giocatore in un nuovo mondo. In Occidente fu attesa in maniera particolare la conversione perfetta di un gioco cult del periodo: Street Fighter 2.

La piattaforma ha avuto una notevole longevità. Oltre alla serie di Mario, presero piede diverse altre serie ancora attualmente vendute; giochi come Final Fantasy IV, V e VI (in America Final Fantasy IV e VI erano conosciuti come Final Fantasy II e III visto che gli episodi II e III per il Famicom e il V per il Super Famicom non uscirono mai in Europa e in USA); pietre miliari dei GDR per console sono anche Chrono Trigger, Secret Of Mana, Breath of Fire, Dragon Quest V, Terranigma, a loro volta predecessori di famose serie di Giochi di Ruolo che continuarono su PlayStation.

Da citare Zelda che con il suo A Link To The Past spalancò le porte dei giochi d'avventura, le cui successive incarnazioni videoludiche non mancarono di sbarcare su tutte le console seguenti.

Donkey Kong Country e i suoi due seguiti (sviluppati da Rareware) stupirono per l'impressionante qualità grafica ottenuta grazie all'utilizzo di modelli poligonali in 3D pre-renderizzati.

Fifa International Soccer e International Superstar Soccer nel 1994 cambiarono invece totalmente il panorama per quanto riguarda le simulazioni calcistiche, con l'uscita a cadenza pressoché annuale di nuove versioni che continua tutt'oggi.

Notevoli furono anche il divertente gioco di corse automobilistiche Super Mario Kart (in cui i piloti erano i personaggi più importanti dell'universo Nintendo), il simulatore di volo Pilotwings e il gioco di corse futuristiche F-Zero, tra i primi giochi ad avvalersi del Mode 7.

Lo SNES è uscito di produzione nel 1999 tranne che in Giappone, dove rimase commercializzato fino al 2003, assieme al Famicom.[4]

 

 

Genesis Plus 360 Sega Megadrive/Genesis

 

Sega Mega Drive è il nome di una console 16 bit rilasciata da SEGA in Giappone il 29 ottobre 1988, in Europa il 20 novembre 1990 e negli Stati Uniti d'America il 14 agosto 1989, con il nome di Sega Genesis.

È stato il secondo sistema dotato di lettore CD-ROM, grazie al rilasci da parte della casa nipponica di un dispositivo esterno (il Sega Mega CD) che aggiungeva non solo una maggior capacità di memorizzazione ma anche potenza di calcolo al sistema, permettendo di avere velocità maggiori, grafica più accurata e, naturalmente, colonne sonore di qualità CD.

Il Mega Drive è famoso per la serie di "Sonic the Hedgehog" (Sonic 1, 2, 3 e "Sonic & Knuckles"), gioco di piattaforma a scorrimento laterale e velocità ultrafrenetica. Inoltre la piattaforma di casa Sega è nota anche per l'abbondanza di simulazioni sportive; è opinione quasi unanime che le migliori siano quelle prodotte dalla Electronic Arts.

I giochi di ruolo (RPG) non sono numerosi e molte sono cartucce giapponesi che non sono mai state tradotte, tuttavia i titoli delle serie "Phantasy Star" e "Shining" ("Shining in the Darkness", "Shining Force" 1 & 2) sono considerati i migliori RPG di tutte le console a 16-bit.

Apprezzatissima anche la serie "Shinobi", gioco ninja di Sega che comparve per la prima volta in sala giochi nel 1987 e che vide luce su Mega Drive dal 1989 con "The Revenge of Shinobi" e a seguire "Shadow Dancer" (1990) e "Shinobi III" (1993).

Un'altra serie molto amata fu quella dei picchiaduro a scorrimento "Streets of Rage" (1991-1994), che diventò presto uno dei cavalli di battaglia del marchio Sega.

In generale comunque proprio la ricca offerta di giochi è stato uno dei fattori determinanti per il successo della console.

Per il 32X non sono mai usciti giochi eccezionali: fra quelli di qualità discreta invece sono da ricordare le conversioni di vecchi arcade come "Space Harrier" e "Afterburner" (pressoché perfette, ma i giochi erano superati), "Virtua Racing Deluxe", che fu in effetti il miglior gioco di guida disponibile in quel periodo e lo stesso "Virtua Fighter" che era più giocabile (ma meno dettagliato) della versione per Saturn. "Chaotix" è un buon platform derivato da Sonic.

 

 

FBA Next Arcade

 

Un videogioco arcade (letteralmente "videogioco da portico") è un videogioco cui si gioca in una apposita postazione pubblica a gettoni o a monete, costituita fisicamente da una macchina posta all'interno di un cabinato.
Esse vengono chiamate anche con il termine coin-op, abbreviazione di coin-operated, in italiano macchina a gettoni, sebbene il termine si possa riferire anche a giochi non necessariamente video, come i flipper.[1]
Questo tipo di macchina, in un certo senso discendente del flipper, si trova comunemente nei bar o in altri luoghi pubblici analoghi; le sale giochi spesso raccolgono solo, o soprattutto, videogiochi arcade.

 

 

MAME 360 - Arcade

Buona compatibilità ma l'ho trovato difficile da usare. Richiede i vari Bios delle console che emula.
 

 

PCSXR - Playstation 1

 

La PlayStation è una console per videogiochi a 32 bit, presentata dalla Sony Computer Entertainment nel dicembre dell'anno 1994.
Oltre a permettere di giocare con titoli dedicati (su supporto CD-ROM), consente anche l'ascolto di CD audio. La console è stata così popolare da indurre a definire i giovani degli anni '90 come la Generazione PlayStation; il suo nome è diventato sinonimo stesso di console.
Spesso è usato il termine PlayStation per riferirsi a tutte le console dell'omonima serie; tuttavia per PlayStation, commercialmente, si dovrebbe intendere solo la prima versione della console. Ci si riferisce alla PlayStation anche con l'abbreviazione "PSX", riprendendo il nome in codice usato durante la fase di sviluppo del sistema, ovvero Play Station Xperimental (abbreviato anche come PS-X).
Ad ogni modo, dato che nel 2003 Sony ha avviato la produzione di una nuova console effettivamente chiamata PSX (un personal video recorder basato sulla tecnologia della PlayStation 2), questa denominazione è diventata eccessivamente confusionaria. L'abbreviazione ufficiale della prima PlayStation, quindi, è PS, anche se molti continuano a chiamarla PS1 o PSX. Tuttavia, il nome interno della console è PS-X, come indicato dalla firma di identificazione degli eseguibili dei giochi commerciali, ovvero PS-X EXE. L'edizione ridisegnata, lanciata nel 2000, è invece chiamata PSone.

 

 

Mupen 64 - Nintendo 64

Questo emulatore si avvia con un file xenon.elf ed ha una buona compatibilità.

 

Il Nintendo 64 (spesso abbreviato in N64) è una console per videogiochi a 64 bitprodotta da Nintendo e succeduta al Super Nintendo Entertainment System(SNES). In Italia la console è stata messa in vendita nel 1997 dal Gruppo Giochi Preziosi sotto marchio GIG.

Il Nintendo 64 è il successore del Super Famicom (in America ed Europa Super NES), console della Nintendo uscita nel 1990. Durante i primi anni novanta erano in sviluppo varie tecnologie per migliorare le capacità delle console dell'epoca: alcune di queste si erano tradotte in chip aggiuntivi che venivano di volta in volta inseriti a discrezione degli sviluppatori nelle cartucce e servivano per aumentare le prestazioni dei giochi aggiungendosi all'hardware del Super Nintendo.

Nel 1995/96, quando ormai l'era del Super NES era avviata definitamente alla fine, le grandi software house iniziarono a pensare alla successiva generazione di console, e mentre molte case optarono per il passaggio ai 32 bit, la Nintendoscelse invece di passare direttamente ai 64 bit e così, dopo alcuni anni di sviluppo, nacque l'Ultra 64, poi noto col nome di Nintendo.

Lo sviluppo di applicazioni del Nintendo 64, terminò nel 2003, con lo sviluppo di The Legend of Zelda: The Wind Waker, e Resident Evil 0, ma a loro volta riprogrammati per la successiva console, il Nintendo GameCube.

Il Nintendo 64 vendette molto soprattutto in Giappone, ed ebbe buon riscontro in tutto il mondo superando quota 30 milioni di unità vendute. Nonostante i buoni risultati, il Nintendo 64 non riuscì a ripetere gli stessi risultati esaltanti del NES e del SNES venendo nettamente sconfitto dalla PlayStation, prodotta dalla Sony, che stabilì un record vendendo oltre 100 milioni di unità.

La scelta di Nintendo di usare anche per questa console il sistema a cartucce, giustificata dal desiderio di scongiurare la pirateria, deluse molti fan che attendevano un prodotto avveniristico al pari della rivale PlayStation e si rivelò infelice anche dal punto di vista commerciale; la PlayStation infatti poteva riprodurre anche CD musicali oltre ai giochi, offrendo quindi un intrattenimento multiforme che colpì particolarmente i consumatori. Inoltre il basso costo di produzione dei CD-ROM consentì alla Sony di rimettere in vendita i giochi non più di punta a prezzi ridottissimi, cosa che invece Nintendo non poteva fare a causa dell'alto prezzo di fabbricazione delle cartucce. Dal successivo GameCube anche Nintendo passerà al supporto ottico per le proprie console.

 

 

DSon360 - Nintendo DS

Questo emulatore non ha dimostrato una buona compatibilità e stabilità.

 

Il Nintendo DS (dove la sigla "DS" sta per "Dual Screen", "Double Screen" o "Developer System", e solitamente abbreviato come NDS o DS) è una console portatile ideata e fabbricata da Nintendo, presentata nel 2004. La console presenta un design a conchiglia, e possiede due schermi LCD al suo interno – uno dei quali è uno schermo tattile. Il Nintendo DS offre anche un microfonoincorporato e supporta la connettività wireless IEEE 802.11 (Wi-Fi),[3] grazie al servizio di gaming online Nintendo Wi-Fi Connection. È stata la prima consoleNintendo ad essere commercializzata prima in Nord America (21 novembre2004) che in Giappone (2 dicembre 2004). Qualche mese più tardi è uscita nei negozi anche in Australia (24 febbraio 2005) e, per ultima, in Europa (11 marzo2005).

Il Nintendo DS ha raggiunto la quota di 154 milioni di pezzi venduti superando di molto i suoi predecessori di enorme successo come il Game Boy e Game Boy Advance, diventando così la console per videogiochi più venduta della storia, comprendendo sia le portatili che le console casalinghe. Sul territorio europeo è commercializzato in 8 colori: bianco, nero, argento, blu, rosa, rosso, verde e azzurro.

Dopo oltre sei anni, l'intera serie delle console Nintendo DS è stata affiancata e sostituita dal Nintendo 3DS, la nuova console portatile di Nintendo, che ha esordito in Europa il 25 marzo 2011.[4]

 

 

VBA360 - GameBoy Advance

 

Il Game Boy Advance è una console portatile a 32 bit sviluppata, prodotta e commercializzata dalla Nintendo. Succede al Game Boy Color. È stata la prima console portatile Nintendo a superare le caratteristiche tecniche dell'Atari Lynx, caratteristiche che rendono il game boy simile al Super Nintendo.
Pur utilizzando cartucce differenti rispetto all'originale Game Boy, l'Advance rimane compatibile con quest'ultime grazie alla presenza di un processore Z80, che garantisce una emulazione hardware.

 

 

Amiga360 - Amiga

 

Amiga è una piattaforma informatica proprietaria commercializzata a partire dal 1985con una serie di personal computer, una serie di home computer, due workstation(Amiga 2500UX e Amiga 3000UX), un lettore stand-alone di CD-ROM multimediali(CDTV) e una console per videogiochi (Amiga CD32).

La piattaforma Amiga, fin dalla sua prima introduzione sul mercato con il personal computer Amiga 1000, si è focalizzata sulla multimedialità, grazie a chip custom in grado di gestire grafica, animazione e suono a costi più competitivi rispetto alle piattaforme concorrenti dell'epoca. L'hardware di Amiga viene gestito dal sistema operativo AmigaOS che già nella sua prima release 1.0 del 1985 presentava ilmultitasking preemptive – caratteristica successivamente implementata in Microsoft Windows nel 1995, e in Mac OS X nel 2001 – un'interfaccia grafica WIMP a colori, la possibilità – non implementata su altri sistemi operativi – di avere per ogni programma in funzione uno schermo grafico dotato di caratteristiche indipendenti. Nel 1986, con la release 1.2, Amiga implementa il plug and play, caratteristica che Microsoft, ad esempio, ha previsto nel suo sistema operativo per personal computer solo nel 1995. Ilplug and play di AmigaOS, AutoConfig, a causa di un bug non verrà comunque utilizzato fino al 1988 con la release 1.3 di AmigaOS.

Dal 1985 al 1994, sotto la gestione Commodore International, sono stati commercializzati numerosi sistemi Amiga basati su processori della famiglia Motorola 68k e differenti evoluzioni dell'hardware custom (OCS, ECS, AGA); Amiga 4000T (commercializzato dal 1994 al 1997 sotto le gestioni Commodore prima e Amiga Tech. poi) rappresenta l'ultimo modello di questa serie generalmente definita come Amiga Classic.

Dal 1994, in seguito al fallimento di Commodore International, la società sotto la quale Amiga ha espanso il suo mercato a livello globale, l'evoluzione del sistema ha vissuto fasi alterne. Le aziende che negli anni seguenti si sono succedute nella proprietà della piattaforma Amiga hanno comunque continuato lo sviluppo e la commercializzazione di AmigaOS, che dalla versione 4 è destinato agli ultimi computer Amiga Classic prodotti (aggiornati con scheda CPU PowerPC), alla serie AmigaOne (nuovo hardware Amiga basato su architettura PowerPC) e ad alcune schede madri di terze parti basate sulle specifiche hardware CHRP.

Di questa nuova serie, generalmente definita come Amiga NG, sono attualmente in commercio AmigaOne 500 e AmigaOne X1000, oltre ad alcuni modelli della serie Sam4x0 dell'italiana ACube Systems; AmigaOS è attualmente alla release 4.1.

 

 

Li troverete tutti qui (e molti altri)
Fonte: Logic - Sunrise

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao ragazzi , avrei bisogno di  qualcuno che mi spieghi come funziona l emulatore amiga . una volta mi funzionava poi lo cancellai , ora ho provato a rimetterlo ma nn mi riesce farlo partire. mi sembra di aver capito che bisogna mettere un kickstart nella cartella kickstar , ho provato am metterci kickstart 1.3 sia in formato zip che .rom ma niente , parte l emulatore  ma rimane tutto nero , se premo lt vado nel menu opzioni ma niente .ho provato a mettere una rom in formato adf nella cartella rom e caricarla nel flop disk ma niente . chi puo aiutarmi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora