Cerca nel Forum

Showing results for tags 'Guida'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Benvenuti - Presentatevi
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Trovato 14 risultati

  1. IMPORTANTE Ne io, ne NoDownloadZoneForum siamo responsabili di eventuali brick della vostra console. Seguite questa guida a vostro rischio e pericolo. Che cos'è Henkaku? HENkaku è un homebrew enabler che consente l'installazione di giochi e homebrew in formato VPK. Requisiti PS Vita con firmware 3.60 Filezilla (Download) Memory card con almeno 10MB di spazio libero Connessione a internet Guida 1. Accendete la PS Vita e andate sul browser. 2. Andate al seguente indirizzo: https://henkaku.xyz e cliccate sul tasto "Install". 4. Attendete qualche secondo e partirà la modifica. 5. Alla fine della procedura troverete nella live area della vostra PSVita una nuova applicazione chiamata "moleculaShell" Come installare giochi e homebrew Sia i giochi che gli homebrew sono in formato.VPK e vanno trasferiti dal computer alla PSVita tramite un client FTP, come ad esempio Filezilla. 1. Aprite l'applicazione moleculaShell. 2. Una volta all'interno dell'applicazione premete il tasto select. 3. Aprite Filezilla e inserite nei relativi campi l'host e la porta che appaiono sullo schermo della PSVita, dopodiché cliccate su "Connessione rapida". Nota: Il PC e la PS Vita devono essere sotto la stessa rete, in caso contrario la procedura non funzionerà . 4. Dopo aver premuto su "Connessione rapida", nel riquadro in basso a destra di Filezilla compariranno le cartelle presenti all'interno della PS Vita. Apri la cartella ux0: e trascina il file .VPK al suo interno. 5. Copiato il file chiudete Filezilla e premete il tasto cerchio. Andate nella cartella ux0 e installate con il tasto X il file VPK che avete appena copiato. 6. Finita l'installazione tornate sulla live area della vostra PS Vita e troverete la vostra nuova bolla. Spero che la guida sia stata utile @Joker994
  2. Software Come scaricare temi gratis per Windows 10

    Come scaricare temi gratis per Windows 10 Vi è mai capitato di voler cambiare sfondo al vostro desktop e di non trovare l'immagine giusta da utilizzare? In questi casi si vanno a vedere i temi che il nostro buon Windows ci offre, ma non sempre quelli disponibili corrispondono ai nostri gusti, per cui cosa fare? Per iniziare vi indico come arrivare alla schermata di modifica del tema di Windows: 1. Come prima cosa premete col tasto destro sul vostro desktop e cliccate su "personalizza" 2. Vi si aprirà una finestra all'interno della quale dovrete cliccare su "Temi", la penultima voce nel menù posizionato a sinistra della finestra. 3. Adesso cliccate su "Impostazioni del tema" e vi si aprirà un'altra schermata nella quale vedrete i temi di base disponibili sul vostro Windows 10. Pochini vero? Per aggiungere gratuitamente altri temi sarà sufficiente sulla voce "Altri temi online" che troverete in basso a destra nel piccolo riquadro che contiene i vostri temi: 4. Dopo aver cliccato su "Altri temi online" verrete reindirizzati al sito ufficiale Microsoft contenente la raccolta di temi scaricabili gratuitamente, il cui url è: http://windows.microsoft.com/it-it/windows/themes?ocid=w8_client_themes In questa pagina potrete navigare e visualizzare diverse tipologie di temi. Sulla sinistra sarà presente un menù cliccabile nel quale ogni voce corrisponderà ad una categoria principale nella quale sono racchiusi tutti i temi che corrispondono a quella categoria. Per esperienza personale vi posso assicurare che i temi più belli non sono presenti in prima pagina (a parte "Sentieri" e "Riflessi"). I temi più belli si trovano andando a cercare ben bene nelle svariate categorie. Ce ne sono alcuni abbastanza brutti, altri davvero molto belli, soprattutto i temi con animali. Al momento il tema che ho scelto è "Dalla community: Fauna" e credo sia veramente uno dei più belli, tra le varie immagini c'è una volpe fantastica 5. Una volta scelto il tema potrete scaricarlo cliccando sull'apposita scritta "Download". Scaricherete un file con estensione ".themepack", dovrete semplicemente cliccarci sopra due volte, come se fosse un eseguibile e potrete così installare il nuovo tema. Troverete disponibile il nuovo tema nella schermata di selezione dei temi di cui ho parlato al punto 3. A questo punto vi basterà selezionare quello che più vi piace ed il gioco è fatto. Spero che questa guida possa esservi utile
  3. Come attivare "Esegui scansione con Windows Defender" nel menù a tendina del tasto destro Vi siete accorti che sul vostro Windows (da 8 a 10) cliccando col tasto destro non compare la voce "Esegui scansione con Windows Defender"? Capita molto spesso di voler scansionare un file, una cartella o anche una chiavetta usb. Alle condizioni attuali non possiamo farlo, ma possiamo assolutamente porre rimedio con questa semplice guida. Per chi non avesse ancora afferrato, sto parlando di questa voce: Bene, è possibile reintrodurre questa funzionalità seguendo 5 semplici passaggi: Scaricate ed estraete Esegui scansione con Windows Defender al menu contestuale in Windows 10.zip da questo indirizzo. Aprite Aggiungere_Esegui_scansione_con_Windows_Defender_al_menu_contestuale_in_Windows_10.reg. Alla richiesta di Controllo dell’account utente cliccate Sì. Alla richiesta dell’Editor del Registro di sistema se continuare o meno cliccate Sì. Al messaggio di conferma cliccate OK. Dopo aver seguito la procedura, cliccando col tasto destro su qualsiasi file o cartella sarà possibile trovare la nuova opzione "Esegui scansione con Windows Defender". Buona scansione
  4. Questa breve guida vi permette di far partire le rom del GAME BOY Advance (.gba) su Nintendo 3DS grazie all'emulatore mGBA sviluppato da "endrift". Occorrente: Nintendo 3DS in grado di avviare HBL mGBA 0.4.0 Download Procedura: Estraete la SD dal 3DS e inseritela nel PC Scaricate il pacchetto di mGBA Estraete la cartella "mGBA-0.4.0-2016-02-03-3ds" dove preferite Una volta estratta rinominatela semplicemente in "mGBA" Copiatela dentro la cartella "3ds" della scheda SD (se avete la vecchia versione di mGBA sovrascrivete pure il file) Create una nuova cartella chiamata "rom" nella root della scheda SD e copiateci dentro la rom del vostro gioco per GAME BOY Advance (Il gioco ovviamente deve avere estensione .gba) Reinserite l'SD nel 3DS e accendetelo Avviate Homebrew Launcher Cercate e selezionate mGBA Muovendovi con i tasti direzionali e cercate la cartella "rom" che abbiamo creato precedentemente, una volta individuata entrateci dentro e avviate il vostro backup. Attenzione! Come dichiarato anche dallo sviluppatore non tutte le ROM sono attualmente compatibili. Se avete dubbi o problemi scrivete qui sotto
  5. Che cos'è reiNand? reiNand è un custom firmware (CFW) alternativo all'emuNAND per nintendo 3DS. Per poterlo installare è richiesto avere un 3DS con emuNAND. Feature: - Tutti i 3DS supportati, sia classici che new, ma i New 3DS devono stare su emuNAND 10.3 massimo. - Il MSET non è ancora pronto per N3DS, in compenso quello per 3DS classici è già presente. - Supporto emuNAND - Region Free - Eshop (solo con emuNAND 9.9 su 3DS classici, usare uno spoofer su N3DS) - Firm per avviare 9.X - Patch alle firme per l'avvio di software non firmato - Memory Debugger simile a quello usato dal CFW NTR - Ram Dumper - Possibilità di effettuare screenshot in-game - Supporto giochi GBA Attenzione: Questo CFW non avvisa se si è in emuNAND o sysNAND, in compenso è in grado di utilizzare le emuNAND già presenti. Ogni utilizzo è a vostro rischio e pericolo, ma le precauzioni si possono prendere senza problemi (ES. l'inserimento di cartelle nel menù per distinguere emuNAND da sysNAND). Occorrente: Nintendo 3DS, 3DS XL, 2DS con emuNAND fino al 9.9 o New 3DS, New 3DS XL con emuNAND fino al 10.3 reiNand 10.3 Beta (Download) Procuratevi il file "firmware.bin" dalla repository di ReiNand (googlate “reinand github”). Passaggi: 1. Inserite la SD del vostro 3DS nel PC 2. Una volta scaricato l'archivio "reiNand for 10.3" estraetelo e copiate il contenuto della cartella appena estratta all'interno della root della vostra SD 3. Prendete il file "firmware.bin" e copiatelo all'interno della cartella "rei". 4. Modificate ora il file "boot.cfg" di CtrBootManager aggiungendo la seguente voce: 5. Se volete potrete impostare il Custom Firmware ReiNand in avvio automatico. 6. Dopo che vi siete resi conto di utilizzare il Custom Firmware ReiNand e che vi troviate in Emunand, spostatevi in Impostazioni e fate clic su Aggiornamento del sistema per aggiornare Rei al firmware 10.3. 7. Controllate dalle impostazioni della console che reiNand sia stato aggiornato con successo (guardate l'immagine sotto). Ne io, ne NoDownloadZoneForum siamo responsabili di eventuali brick della vostra console. Seguite questa guida a vostro rischio e pericolo.
  6. Come creare temi per Nintendo 3DS

    Creare temi per Nintendo 3DS Questa guida vi permetterà di creare un tema personalizzato per il vostro 3DS in modo semplice e veloce. Se durante la procedura riscontrate qualche problema non esitate a chiedere Occorrente: Nintendo 3DS o 2DS Possibilità di avviare homebrew in formato .cia o .3ds attraverso Gateway, THC o EmuNand Programma per lavorare le immagini (io per la guida ho utilizzato Photoshop CC ma se volete potete usare anche Gimp) YATA+ 1.6.1 (Download) CHMM lite v. 1.0.4 (Download) Dimensione delle immagini: Immagine schermo superiore: l’immagine deve essere 512x256pix Immagine schermo inferiore: l’immagine deve essere 512x256pix Voci di menu: Cartella chiusa: l’immagine deve essere 128x64pix. Cartella aperta: l’immagine deve essere 128x64pix. Icona applicazione grande: l’immagine deve essere 64x128pix. Icona applicazione piccola: l’immagine deve essere 32x64pix. Procedura per la creazione del tema: 1. Avviate YATA+ 2. Andate su File> New e poi su "Basic Theme Template". Fatto ciò il programma vi chiederà dove salvare il tema. Per comodità vi consiglio di salvarlo all'interno di una nuova cartella. 3. Ora andate su "Edit" e poi su "Import Image" e selezionate le immagini per gli schermi (superiore e inferiore) e per le icone. Attenzione: Assicuratevi che le dimensioni delle varie immagini siano le stesse indicate sopra. 4. Prima di salvare il tema cliccate su "Simulate" così da poter vedere un anteprima. 5. Se siete soddisfatti del risultato salvate il tema andando su File>Save as. Installare il tema: 1. Collegate l'SD del vostro 3DS al PC 2. Estraete il contenuto dell'archivio "CHMM_lite.rar" nella root della SD 3. Nella root della SD ci dovrebbe essere ora una cartella denominata "Themes", al suo interno bisognerà creare una nuova cartella con il nome del tema nella quale andremo copiare il file body_LZ.bin Esempio: Theme files: sdmc:/Themes/cartellaconilnomedeltema/body_LZ.bin 4. Inserite la SD nel 3DS e installate il vostro tema utilizzando CHMM Temi per Nintendo 3DS/2DS
  7. Come convertire giochi da .3ds a .cia

    COME CONVERTIRE GIOCHI .3DS IN .CIA Occorrente: Nintendo 3DS con emuNAND e FBI installato (quì trovate la GUIDA) 3DS Simple CIA Converter v4.3 (Download) Gioco in formato .3DS (per la guida utilizzerò Monster Hunter) Passaggi: 1. Scarica ed estrai l'archivio "3DS Simple CIA Converter v4.3.rar" sul desktop. 2. Copia il gioco in formato .3DS che vuoi convertire dentro la cartella "roms" che trovi all'interno della cartella "3DS Simple CIA Converter v4.3" che hai appena estratto. 3. Avvia "3ds_simple_cia.exe" e seleziona "Create ncchinfo.bin". 4. Selezionate la cartella "roms" nella quale precedentemente avete copiato il gioco, dopodichè selezionate la destinazione nella quale volete salvare il file " ncchinfo.bin". 5. Prendete il file "ncchinfo.bin" appena generato dal programma ed inseritelo nella root della SD. 6. Inserite l'SD nel Nintendo 3DS e dal browser della console andate su http://launch.rxtools.net/ 7. Una volta entrati su rxTools selezionate "Decryption Options" e poi "Generate Xorpads". 8. rxTool genererà i file .xorpad nella root della SD, andiamo quindi a copiarli nella cartella "xorpads" di "3DS Simple CIA Converter". 9. Selezionate l'opzione "Convert 3DS ROM to CIA" e partirà cosi il processo di conversione del gioca in formato .cia 10. Finita la conversione troverete il gioco in formato .cia nella cartella "cia" (non potete sbagliarvi ). Come installare il gioco sulla SD 1. Inserite il gioco che abbiamo appena convertito in formato cia nella root della SD. Reinserite la SD nel 3DS. 2. Avviate rxTools sempre mediante http://launch.rxtools.net/ 3. Selezionate "Launch rxmode in emuNAND" e attendete che la console si riavvii. 4. una volta riavviata la console (che si troverà in emuNAND) selezionate l'applicazione "informazioni per la salute e la sicurezza". 5. Dallo schermo inferiore selezionate il gioco e installatelo seguendo le istruzioni riportate sullo schermo superiore (la durata dell'installazione dipende dalle dimensioni del gioco) 6. Finita l'installazione troverete l'icona del gioco nella Home. BUON DIVERTIMENTO!!!
  8. Guida alla programmazione in Java Non poteva certo mancare la guida alla programmazione in Java, uno dei più moderni linguaggi di programmazione ad oggetti caratterizzato per essere indipendente dalla piattaforma di esecuzione. Se non l'avete ancora fatto, vi consiglio caldamente di andare a leggere prima la guida alla programmazione in C, in modo da saper già qual è la logica della programmazione. Java è un linguaggio ad oggetti, cioè gestisce degli oggetti visivi (bottoni, textbox, finestre, immagini e tanto altro ancora) tramite il codice. Cercherò di essere il più chiaro possibile, ovviamente se non è chiaro qualcosa le domande sono ben accette Le variabili primitive I controlli condizionali I vettori Le matrici Il ciclo do - while Il ciclo while Il ciclo for ATTENZIONE in scrittura
  9. Una delle caratteristiche Cobra più interessanti è il supporto al formato ISO, per giochi PS3/PS2/PS1/PSP e video BD/DVD. Ora andremo a vedere come ricostruire una ISO di un gioco PS3 partendo dal formato JB/Cartella Vantaggi: Supporto peri backup con file più grandi di 4 GB (big files) su hdd esterno NTFS/FAT32 senza dover copiare nulla nella cache su hdd interno (l'ISO su hdd FAT32 deve essere splittata cioè divisa in parti). Meno file sul hdd, può contribuire a ridurre la frammentazione e velocizzare i caricamenti. Ricostruzione di una ISO Metodo normale: È possibile ricostruire la ISO di un gioco PS3 da un insieme di file, di solito questi file vengono da un backup in formato cartella ottenuto con multiMAN (e simili) facendo il dump del BD di gioco PS3. Metodo accurato: Eventualmente, è possibile utilizzare dei dati aggiuntivi, provenienti da file IRD (ISO Rebuild Data), per migliorare l'accuratezza della ISO creata. Per ricostruire una ISO che sia una perfetta copia 1:1 del disco di gioco originale avrete bisogno di un file IRD Questo è importante perché le ISO di giochi PS3 ricostruite senza un IRD, nella migliore delle ipotesi, sono facilmente rilevabili (se giocate online) e nel peggiore dei casi l'ISO non sarà funzionante. Infatti alcuni giochi, anche se funzionanti nel formato cartella, convertiti in ISO con il normale metodo di creazione potrebbero non funzionare, ad es. l'ISO di Bayonetta, quando si tenta di avviarla dopo pochi secondi si viene riportati alla XMB. In questi casi e possibile usare il corrispondente file .IRD (se disponobile) per costruire una ISO identica al disco originale che risulta perfettamente funzionante. (vedi nel secondo post: Ricostruzione di una ISO con il metodo accurato) Ricostruzione di una ISO con il metodo normale: Per la conversione di un gioco PS3 dal formato JB/Cartella al formato ISO si può utilizzare: PS3 ISO Tools by Rudi Rastelli strumento all-in-one per convertire, estrarre, rinominare, splittare, unire e patchare l'applicazione realizzata dallo sviluppatore Aldo Vargas: GenPS3iso GUI PS3 ISO Tools ver 2.2 v1.983B: - Ora patcha anche i giochi che richiedono una versione FW > di 4.60 - Se un drive FAT32 viene selezionato come destinazione per la conversione in ISO, l'ISO risultante sarà ora splittata automaticamente - Corretto un bug che in alcuni rari casi porta ad un congelamento del programma quando veniva estratta una ISO splittata - Non è più necessario per avviare il tool PS3 ISO come Amministratore in Win8(.1) quando l'applicazione patcha ISO v.1.97B: - Cambiato 7z con una versione più stabile (la versione precedente causava crash su alcuni sistemi pc ... vedi Nota sulla versione precedente) - Corretto un bug che causa l'errata visualizzazione del numero di file che vengono patchati v.1.95B - Ora il 'PS3UPDAT.PUP' sarà escluso dalla ISO (per altri dettagli vedere il Readme) - Patch dei gioco-ISO che hanno bisogno di firmware > 4.50 Nota: Sembra che ci sia un problema su alcuni sistemi, l'ISO non verrà rinominata dopo la conversione. Presumo una incompatibilità con alcuni software anti-virus. Ma non sono in grado di riprodurre questo comportamento sul mio PC. Quindi ho aggiunto alcune linee di codice di debug nella versione corrente. Se si hanno dei messaggi d'errore subito dopo la conversione siete pregati di comunicarlo qui o via pm. Se possibile, provare di nuovo con anti-virus software disabilitato. v1.941 - ripulito dal codice di debug v1.94b: - Correzioni di bug vari - Include ultime versioni di makeps3iso, extractps3iso, patchps3iso v1.91b -Inclusi le ultime versioni di "makeps3iso", "extractps3iso" e "patchps3iso" - Opzione per consentire alcuni caratteri speciali, come '™' o '®', nei nomi delle ISO (ATTENZIONE: non supportati da 'webMAN' ma funziona con 'multiMAN' o 'IrisManager') - mostra i file di log dopo la conversione/estrazione per un rapido controllo se tutto è andato bene. - Verifica se lo spazio su disco insufficiente nell'unità di destinazione Download: dalla pagina di riferimento su psx-scene Utilizzo di PS3 ISO Tools: Avviando PS3 ISO Tools la GUI vi mostrerà quali sono le operazioni che è possibile eseguire. Create ISO(s) Cliccare su questo tasto per creare una ISO di un gioco PS3 partendo dal suo formato cartella. Le opzioni selezionabili sono: - Split ISO(s) To Fit On FAT32 device. Selezionare l'opzione per splittare l'ISO nel caso usiate una unità USB FAT32. Se usate un HDD NTFS non è necessaria - Hide splitted ISO-Files in Windows Explorer, per nascondere i file delle parti delle ISO splittate su Windows ("*.iso.1", "*.iso.2", ecc...) - Rename ISO-Files Like "[Game-Name]-[Game-ID]", per rinominare le ISO come [Nome-Gioco]-[iD-Gioco] - Delete Source Files After Conversion, se desiderate cancellare i file di origine al termine della conversione in ISO. Dopo aver selezionato le opzioni desiderate, cliccare sul tasto Continue. Verrà chiesto di selezionare la cartella di origine (*) (vedi nota) e poi quella di destinazione. Fatto questo si avvierà la conversione Al termine del processo vedrete un messaggio che vi avvisa che la conversione è stata fatta. Extract ISO(s) Cliccare su questo tasto per estrarre una ISO di un gioco PS3 e convertirla nel formato cartella. Sono disponibili le seguenti opzioni: - Split Big-Files to Fit ON FAT32 device. Selezionare l'opzione per splittare i Big-Files del gioco nel caso usiate una unità USB FAT32 - Delete Source-File(s) After Extraction, se desiderate cancellare i file ISO di origine al termine della conversione Dopo aver selezionato le opzioni desiderate, cliccare sul tasto Continue. Selezionare la ISO nella cartella di origine e poi la cartella di destinazioone. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che la conversione è stata fatta. Split ISO(s) Se avete già a disposizione delle ISO PS3 e intendete usasre una unità FAT32. Le opzioni selezionabili sono: - Hide splitted ISO-Files in Windows Explorer, per nascondere i file delle parti delle ISO splittate su Windows ("*.iso.1", "*.iso.2", ecc...) - Delete Source-File(s) After Splitting, se desiderate cancellare i file ISO di origine al termine Dopo aver selezionato le opzioni desiderate, cliccare sul tasto Continue. Selezionare la ISO nella cartella di origine e poi la cartella di destinazioone. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che l'operazine è stata fatta. Join ISO(s) Cliccare su questo tasto per riunire le parti di una ISO splittata ("*.iso.1", "*.iso.2", ecc...). L'unica opzione disponibile è "Delete Source-Files After Joining" per cancellare i file di origine. Cliccare sul tasto Continue. Selezionare la ISO nella cartella di origine e poi la cartella di destinazioone. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che l'operazine è stata fatta. Modify ISO(s) ex Rename ISO Cliccare su questo tasto per rinominare le ISO PS3 (singole o splittate). Le opzioni selezionabili sono: - Rename ISO-Files Like "[Game-Name]-[Game-ID]", per rinominare le ISO come [Nome-Gioco]-[iD-Gioco] - Hide splitted ISO-Files in Windows Explorer, per nascondere i file delle parti delle ISO splittate su Windows ("*.iso.1", "*.iso.2", ecc...) Dopo aver selezionato le opzioni desiderate, cliccare sul tasto Continue. Selezionare la ISO nella cartella di origine. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che l'operazine è stata fatta. Patch ISO Cliccare su questo tasto per patchare la ISO di un gioco PS3 (singola o splittata) che richiede un fw superiore per funzionare ad es sul 4.46 (fino al 4.21) Selezionare la versione FW e cliccare sul tasto Continue. Selezionare la ISO nella cartella di origine. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che l'operazine è stata fatta. Update Database Per aggiornare il Database della lista Giochi. Al termine del processo un messaggio vi avviserà che l'operazine è stata fatta. Note: - (*) Si può convertire in sequenza tutti giochi PS3 in formato cartella, quando si seleziona come sorgete la cartella dove sono archiviati i giochi (es. "X:\GAMES" or "X:\GAMESZ") - (**) Tutti gli altri strumenti, ad eccezione del ISO-Patcher, supportano amche il funzionamneto in sequenza. - i Nomi delle ISO non contengono caratteri speciali ASCII 0-31, 126-255 e ne anche /\:*?"<>| ... Per evitare problemi con webMAN. Suggerimenti: - Mentre si stà convertendo in formato ISO, i file "PARAM.SFO" e "ICON0.PNG"(Icona del Gioco) saranno posizionati nella cartella di destinazione come "[iSO-name].SFO" e "[iSO-name].PNG" (file nascosti) - Se si utilizzano webMAN copiare questi 2 file (per ogni gioco) in "/dev_hdd0/tmp/wmtmp/". Questo vi risparmiarà la fatica di montare almeno una volta ogni gioco per far visulizzare a webMAN l'icona del gioco - Se avete disabilitato la scansioe all'avio è cmq richiesto l'uso di "Refresch XML" Credits: @Estwald per "makeps3iso", "extractps3iso" e "patchps3iso" @aldostools per il database nome-gioco/id-gioco * GenPS3iso GUI v1.4 Note: - il mio backup di Uncharted 2 aveva la cartella PS3_UPDATE vuota. Io solitamnete non la cancello, elimino solo il .PUP contenuto (questo se non dovete creare l'ISO con IRD). - Se dovete creare una ISO da usare per il gioco di rete o da mettere su un HDD NTFS non deve essere splittata - Tool consigliato: GenPS3iso v2.5 (senza GUI)
  10. : Programmazione Guida alla programmazione in C# Non poteva certo mancare la guida alla programmazione in C#, uno dei più moderni linguaggi di programmazione ad oggetti sviluppato da Microsoft. Se non l'avete ancora fatto, vi consiglio caldamente di andare a leggere prima la guida alla programmazione in C, in modo da saper già qual'è la logica della programmazione. C# è un linguaggio ad oggetti, cioè gestisce degli oggetti visivi (bottoni, textbox, finestre, immagini e tanto altro ancora) tramite il codice. Cercherò di essere il più chiaro possibile, ovviamente se non è chiaro qualcosa le domande sono ben accette Le variabili primitive I controlli condizionali I vettori Le matrici Il ciclo do - while Il ciclo while Il ciclo for ATTENZIONE in scrittura
  11. : Programmazione Guida alla programmazione in C Lo scopo di questa guida è insegnare i fondamenti della programmazione in C, uno dei primi linguaggi ad alto livello nato nel 1972. Ora vi chiederete: perchè iniziare da C, che è uno dei più vecchi linguaggi di programmazione ? La risposta è semplice: saper programmare in C aiuta molto a dover affrontare i moderni linguaggi ad oggetti come C# e Java; vi troverete già con metà lavoro fatto. IDE per programmare in C Le librerie Il main Le variabili L'istruzione printf L'istruzione scanf Gli operatori di incremento e decremento I controlli condizionali I vettori Le matrici Il ciclo do - while Il ciclo while Il ciclo for I sottoprogrammi Il passaggio dei parametri Le strutture I file Il casting La visibilità delle variabili Le costanti Documentazione
  12. : PC Codename: Panzers Phase II (noto anche come Panzers Phase II o Panzers II) è un videogioco di strategia in tempo reale basato sugli eventi della Seconda Guerra Mondiale. Mentre nel primo episodio le operazioni si svolgevano in Europa, in momenti storici quali la battaglia di Stalingrado, il D-Day, le Ardenne e robe così, nel secondo la guerra si concentra in Nord-Africa, Jugoslavia (Belgrado e dintorni) e Sud Italia (senza dimenticarci Anzio). Il gioco, che ha lo stesso motore grafico del suo predecessore, è un ottimo RTS, con elementi di gioco sopraffini e una trama che va perfettamente ad incentrarsi con i fatti storici realmente accaduti. Nel gioco avremo a disposizione la multiplayer mode e l'emblematico giocatore singolo, diviso in 3 modalità: Campagna (divisa in 3 atti) Schermaglia (mappe "prefabbricate" da giocare in singolo o in multiplayer) Scenario (mappe create tramite il fornitissimo Editor da giocare in singolo o multiplayer)​ Concentriamoci però, sulla campagna. Come ho detto prima è divisa in tre atti: Asse (Hans von Grobel & Dario de Angelis) Alleati (Geoffrey Wilson & James Barnes) Partigiani Jugoslavi (Sergio de Angelis & Wolf) Iniziamo adesso, dalla campagna Crucco-Italica, composta da 8 missioni: Sidi Barrani Mersa Brega Passo di Halfaya Operazione Battleaxe Sidi Rezegh La linea di Gazala Il forte di Bir-Hacheim 1a battaglia di El-Alamein I nostri ufficiali saranno il tedesco Hans von Grobel, e l'italiano Dario de Angelis. Il protagonista del 1° atto sarà Dario, mentre Hans fungerà da co-protagonista\aiutante\paraculo o come voi lo volete intendere. 1. Sidi Barrani La prima missione (della durata media di mezz'ora) consisterà nel salvare il fratello di Dario, il pluridecorato capitano dell' esercito italiano e altre cose del genere Sergio de Angelis. Quel pidocchio di Graziani ci darà a disposizione un gruppetto di unità: Dei carri armati M13-40 (aventi l'utilità di un dito nel sederino) Un semicingolato Sd.Kfz. 11 (camion da trasporto risorse, nel gioco trasporterà solo corazze, pezzi di ricambio eccetera) Un camion da trasporto truppe Opel Blitz con all'interno un equipaggio di carro Una manciata di soldatini Fisher Price. Di seguito gli obiettivi da seguire: Obiettivi principali: - Perlustrare l’area. Non preoccupatevi eccessivamente, l’obiettivo si completa in automatico mentre seguite le tracce di Sergio. - Trovare l’aereo di Sergio. Si trova tra i rottami nel lato orientale della catena montuosa. - Seguire le tracce per trovare Sergio. Andate a sud-est verso il simbolo blu. - Ritirarsi nella zona di evacuazione. Dirigetevi ad ovest e siate veloci: i rinforzi britannici ben presto occuperanno tutta la mappa. Obiettivi facoltativi: - Prendere il controllo di entrambe le oasi. Una si trova a sud, l’altra a nord della mappa, in posizione centrale. Eliminate ogni attività nemica nei pressi di queste due aree.Obiettivi segreti: - Mettere al sicuro l’accampamento di supporto nascosto, che si trova al centro della mappa, accessibile dalla strada ad est delle montagne. - Neutralizzare il gruppo di difesa antiaerea: al limite orientale della mappa troverete una piccola postazione con quattro antiaeree e della fanteria. Distruggete tutto per portare a termine questo obiettivo. Condizioni di vittoria: - Dario DeAngelis deve sopravvivere. Se il veicolo in cui si trova sta per essere distrutto, spostatelo immediatamente su un altro più sicuro. E i video Walktrough: 1. http://www.youtube.com/watch?v=aivm6hmyga4 2. http://www.youtube.com/watch?v=vCLkZKiFouo
  13. : Software Importare Windows XP su chiavetta USB Malgrado la diffusione di Windows 7 e 8, Windows XP è un sistema operativo ancora usato per la sua compatibilità ed affidabilità. Se abbiamo però la necessità di installarlo su un netbook o su un computer privo di lettore ottico, abbiamo bisogno di farlo tramite chiavetta USB. Dunque questa guida ha lo scopo di spiegare come importare il contenuto di una ISO ufficiale di Windows XP su chiavetta USB. Occorrente Applicazione WinToFlash scaricabile da questa pagina. Chiavetta USB da almeno 1 GB Disco o ISO ufficiale di Windows XP Procedimento Estraete il contenuto del disco o della ISO di Windows XP in una cartella. Scaricate WinToFlash ed estraete il contenuto dell'archivio in un'altra cartella. Andate nella cartella di WinToFlash ed aprite il file WinToFlash.exe, in questo modo verrà aperto il programma. Andate avanti nella prima configurazione di avvio e dopo aver accettato il termini di servizio potrete chiudere la finestra cliccando sulla X in alto a destra. A questo punto cliccate sulla grande spunta verde con accanto la scritta Windows Setup Transfer Wizard. Andate avanti fino a raggiungere la seguente schermata: Cliccate sul primo bottone per selezionare la cartella contenente i file di Windows XP. Cliccate sul secondo bottone per selezionare la chiavetta USB dove saranno copiati i file Andate avanti ed accettate i termini di utilizzo di Windows. A questo punto la vostra chiavetta USB verrà formattata e dunque tutti i dati in essa contenuti saranno eliminati; cliccate su Continua. Attendete che il programma svolga tutte le operazioni. Quando avrà finito chiudete pure il programma ed inserite la chiavetta USB nel PC dove volete installare Windows XP. Avviare l'installazione da boot Ora che la chiavetta è pronta ed inserita in una porta USB del PC dove volete installare Windows XP, non resta che farla partire da boot per avviare l'installazione; seguite i seguenti passi: Spegnete il PC All'accensione dovrete entrare nel BIOS, per fare ciò dovrete premere il tasto che viene indicato all'accensione; esempio: Press DEL to enter Setup. (al posto di DEL potrebbe esserci F2 o qualche altro tasto, dipende dal BIOS) Una volta entrati nel BIOS dovrete impostare come perifierica di boot primario quelle corrispondenti a memorie di massa USB; cercate dunque una voce attinente al boot delle periferiche come Boot Device Priority. (Il nome e la locazione della voce dipende dal BIOS) Salvate le modifiche nel BIOS. Uscite dal BIOS. Aspettate, se vi comparirà la scritta Premere un tasto per avviare da CD premete un tasto, in caso contrario l'installazione partirà automaticamente. Ora non vi resta che proseguire nell'installazione del sistema operativo. NOTA BENE: Per l'utilizzo del sistema operativo Windows XP, è necessario possedere il codice di licenza di quest'ultimo.
  14. : Programmazione Questa guida è rivolta per chi vuole fare esercizio con javascript a livelli semplici (viene dato per scontato la conoscenza di html e riassunta per essere "rapidamente" visionata quindi potete trovare nella fonte/i il discorso completo)... poi se è veramente interessato può approfondire sulle fonti e magari aiutare chi ha appena iniziato. Introduzione StrutturaGli script possono essere sia interni (scritti all'interno della pagina HTML) che esterni (in fogli .js), un pò come gli style o css. Script InterniGli script interni alla pagina HTML possono essere inseriti sia fra i tag head che fra i tag body. La differenza sta nel fatto che se inseriti fra i tag head saranno attivati prima ancora che la pagina venga mostrata al navigatore per poi essere richiamati al momento opportuno (ad esempio con l'evento onClick). Al contrario fra i tag body lo script sarà attivato solo quando trovato dal browser. Per inserirli internamente alla pagina dobbiamo scrivere le seguenti righe: <script language="JavaScript" type="text/javascript"><!--Qui inseriamo il nostro script--></script>I tag <script> e </script> vogliono dire inizio e fine script.I simboli sono rispettivamente inizio e fine commento HTML. Scongiureranno di vedere a video il testo dello script nei browser che non supportano javascript. Script EsterniL'utilizzo dei fogli esterni consente una velocità superiore di caricamento della pagina web, perché Il foglio .JS sarà scaricato e depositato nei file temporanei del browser del navigatore, per poi essere richiamato senza un'ulteriore caricamento ogni volta che vorremo utilizzare lo stesso script (su più pagine diverse). <script language="JavaScript" type="text/javascript" src="nomefoglio.js"></script>ricordate di usare come prima e ultima riga i simboli di commento html. RichiamoUno script javascript può essere eseguito per girare nel luogo in cui si trova (all'interno di una tabella o box), oppure può essere utilizzato per dare una risposta ad un'evento del navigatore. Se una funzione deve attivarsi appena dopo il caricamento visivo della pagina web lo possiamo fare inserendo un'istruzione nel tag body come nell'esempio: <body onLoad="nomefunzione()">In questo caso prima di caricare il foglio verrà eseguito lo script.Solito discorso quando chiudiamo il documento: <body onUnLoad="nomefunzione()"> VariabiliAnche javascript utilizza le variabili per manipolare i dati dello script. Il valore può essere numerico, letterale o booleano (true o false), e potrà variare nel corso di una funzione. Per utilizzare una variabile dobbiamo dichiararla prima di usarla, in questo modo: Var a Da adesso il pc sa che può usare la variabile a. Per associare un valore ad una variabile la dobbiamo inizializzare (solitamente lo si fa quando si dichiara) vediamo l'esempio per capire: Var a = 5 se numerica. Var a = "ciao" se letterale (stringa). Var a = true se booleana. Non è obbligatorio utilizzare 'var' se stiamo inizializzando una variabile, ma è bene metterla per semplificare la comprensione del ciclo da parte nostra e del browser. Simboli & Operatori; (punto e virgola) Conclude un'azione. Obbligatori per dividere più azioni sulla stessa riga, si usano per associare più azioni ad un evento. Esempio Onclick="abc;def" { } (parentesi graffe) Racchiudono più elementi/variabili sotto un solo denominatore comune. /n Questa istruzione si usa nelle stringhe che dovranno apparire a video quando vogliamo andare a capo (simile al in html). " " ' ' Gli apici si usano per racchiudere del testo. Si possono usare indistintamente, basta alternarli. Ragazzi per scrivere la guida occorre tempo perciò giorno per giorno compilerò gli esempi e li spiegherò il meglio possibile. Ho in mente di usare altervista per compilare gli esempi ma ho una mezza idea di raccoglierli in una cartella, farveli scaricare e caricare su ndzf, sarebbe bello fare un fast script e riprendere il dz magazine per citare guide come queste... Grazie per la lettura buona permanenza nel forum ;)