Cerca nel Forum

Showing results for tags 'Film Biografico'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Benvenuti - Presentatevi
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Trovato 23 risultati

  1. film Snowden

    Snowden è un film del 2016 co-scritto e diretto da Oliver Stone, con protagonista Joseph Gordon-Levitt nei panni di Edward Snowden, tecnico informatico ex dipendente della Central Intelligence Agency (CIA) responsabile della rivelazione di informazioni segrete governative su programmi di intelligence, tra cui il programma di intercettazioni telefoniche. La pellicola si basa sui due libri The Snowden Files di Luke Harding e Time of the Octopus di Anatoly Kucherena. INFO E CAST Primo trailer ufficiale sulla storia dell’ex analista della CIA che uscirà nella sale americane il 25 dicembre. (in lingua originale) Un'intervista di tre anni fa Vi lascio anche la scheda della diretta che andrà in onda il 14-15 settembre Snowden Live dà al pubblico la possibilità di ascoltare direttamente l'uomo che ha ispirato il film e il regista che ha reso possibile far vivere la sua storia durante un intervista esclusiva in diretta tra Edward Snowden (via satellite da Mosca) e Oliver Stone (in diretta da New York City). L'intervista in diretta seguirà immediatamente la proiezione di Snowden sul grande schermo. e il link dell'evento: http://www.fathomevents.com/event/snowden-live/ un articolo su trovacinema un articolo su ilpost Pagina su Edward Snowden di Wikipedia
  2. film Straight Outta Compton

    TRAMA A metà degli anni 80, quando le strade di Compton, California erano alcune delle più pericolose del paese, cinque ragazzi decidono di tradurre le loro esperienze di vita in una musica onesta e brutale. Una musica che si ribella contro gli abusi dell'autorità, dando voce ad una generazione rimasta in silenzio. Seguendo la fulminea ascesa e caduta degli NWA, Straight Outta Compton, racconta la stupefacente storia di come questi giovani hanno rivoluzionato la musica e la cultura pop per sempre nel momento in cui hanno raccontato al mondo la verità sulla vita “incappucciata”, accendendo il fuoco di una guerra culturale. DATA USCITA: 01 ottobre 2015 GENERE: Biografico, Drammatico, Musicale ANNO: 2015 REGIA: F. Gary Gray SCENEGGIATURA: Andrea Berloff, Jonathan Herman, S. Leigh Savidge, Sheldon Turner, Alan Wenkus ATTORI: O’Shea Jackson Jr., Corey Hawkins, Jason Mitchell, Paul Giamatti FOTOGRAFIA: Matthew Libatique MONTAGGIO: Billy Fox MUSICHE: Joseph Trapanese PRODUZIONE: Circle of Confusion, Cube Vision, Legendary Pictures DISTRIBUZIONE: Universal Pictures Italia PAESE: USA DURATA: 147 Min Fonte: ComigSoon.it Opinione personale: Che bomba Questo film ha fatto soldi a palate in america; speravo dicesse la sua anche qui in italia ma il target è difficile, molto difficile escludi tutti i ragazzini fino ai 15 (anche di più), che nonostante tutto ieri erano in sala a fare versi strani e rischiare una molotov da parte mia Questi si alzavano ogni 10 minuti per andare a fumare, sbraitavano durante tutto il film e si sono quasi menati per ben 3 volte (anche con i gestori); porca troia se mi stava salendo il crimine Ero comunque contento da una parte di vederli lì perchè avevano davvero l'opportunità di capire da cosa inizia questo gangsta rap e del perchè ora non solo non serve più ma è anche tristissimo! Niente da fare, hanno fatto un "ohhhh" solo quando hanno tirato fuori le armi come per dire "non so che cazzo ci faccio qui ma sti tizi qui hanno fatto brutto" (no seriously, ho sentito anche questo ) Torniamo al film: Una biografia riuscita alla perfezione! il cast è ben fatto, la storia scorreva bene e al naturale; non è la classica biografia noiosa, questa era anche abbastanza movimentata e ha descritto, a mio parere, proprio quelli che erano gli anni 80/90'. Ho apprezzato il non nascondere cose abbastanza "calde" come tutta la vicenda con "Suge" ,ho apprezzato tutti i testi che hanno messo dentro con tanto di sottotitoli e infine video inediti di quei tempi che sono stati fusi come si deve al film. Si poteva forse fare di più sulla location, ma sopratutto su alcune chicche del gruppo ma va beh .. non potevano farci 4 ore di film xD Una storia che farà impazzire chi ama il genere ma che piacerà molto anche ad un perfetto estraneo! davvero, è un film che potete vedere tutti e io ve lo consiglio un sacco. E poi spunta Tupac. Ci sarebbe tantissimi da dire su questo film, almeno per quanto mi riguarda, ma non riguarderebbe il film in sè ma la storia di questi creatori del gangsta rap: i NWA. Dico solo che tra loro, Ice Cube ha avuto le palle quadrate. Anche Dr.Dre a fine film con quella famosa scelta ma mai come il primo ... il primo ha fatto una scelta criticabile da chiunque a primo impatto. Voi che ne pensate? Collegamenti: 2pac (Tupac Amaru Shakur)
  3. film Big eyes

    Trama Info Genere: biografico, drammatico Regia: Tim Burton Sceneggiatura: Scott Alexander, Larry Karaszewski Produttore: Scott Alexander, Tim Burton, Lynette Howell, Larry Karaszewski Produttore esecutivo: Katterli Frauenfelder, Derek Frey, Jamie Patricof, Bob Weinstein, Harvey Weinstein Casa di produzione: Silverwood Films, Electric City Entertainment, Tim Burton Productions, The Weinstein Company Distribuzione (Italia): Lucky Red Fotografia: Bruno Delbonnel Montaggio: JC Bond Musiche: Danny Elfman Scenografia: Rick Heinrichs Cast Amy Adams: Margaret Keane Christoph Waltz: Walter Keane Danny Huston: Dick Nolan Jon Polito: Enrico Banducci Krysten Ritter: DeeAnn Jason Schwartzman: Ruben Terence Stamp: John Canaday Opinione personale: Non l'ho ancora visto, spererei di vederlo al cinema Alice non mi è piaciuto, ma amo Tim Burton, spero di non restare di nuovo delusa Collegamenti: Tim Burton
  4. film Einstein and Eddington

    Einstein and Eddington (titolo italiano: Il mio amico Einstein ) è un film per la TV diretto da Philip Martin e scritto da Peter Moffat. Il film è interpretato da David Tennant, nel ruolo di Sir Arthur Stanley Eddington, e Andy Serkis, nei panni di Albert Einstein. Racconta lo scambio epistolare tra due illustri scienziati del XX secolo, che, sullo sfondo della "Grande Guerra", perseguono la verità scientifica trascendendo i confini nazionalistici. Einstein, il teorico tedesco, padre della Teoria della relatività generale ed Eddington, l'osservatore inglese, il primo a coglierne l'importanza e a dimostrarla, offrono al mondo una nuova visione del tempo e dello spazio. Prodotto dalla Company Pictures per la BBC, in associazione con la HBO, è stato trasmesso per la prima volta sulla BBC Two il 22 novembre 2008. Le riprese del film si sono svolte a Cambridge (Inghilterra), in Croazia e in Ungheria. In Italia il film è stato trasmesso in prima visione il 1º dicembre 2010 su Sky Cinema 1, e in replica il giorno successivo. Trailer Trama Musiche Nicholas Hooper Regia Philip Martin Interpreti e personaggi David Tennant: Arthur Eddington Andy Serkis: Albert Einstein Jim Broadbent: Sir Oliver Lodge Donald Sumpter: Max Planck Patrick Kennedy: William Marston Rebecca Hall: Winnie Eddington Jodhi May: Elsa Einstein Lucy Cohu: Mileva Einstein Callum Williams: Hans Einstein Jacob Theato: Eduard Einstein Richard McCabe: Frank Dyson Anton Lesser: Fritz Haber John Bowe: Leopold Koppel
  5. film The Imitation Game

    Titolo originale The Imitation Game Lingua originale inglese Paese di produzione Stati Uniti d'America, Regno Unito Anno 2014 Durata 113 min Genere biografico, drammatico, thriller, storico Regia Morten Tyldum Produttore esecutivo Graham Moore Casa di produzione Black Bear Pictures, Bristol Automotive Distribuzione (Italia) Videa CDE The Imitation Game è un film del 2014 diretto da Morten Tyldum, con protagonista Benedict Cumberbatch nei panni del matematico e crittoanalista Alan Turing. La pellicola è l'adattamento cinematografico della biografia Alan Turing. Una biografia (Alan Turing: The Enigma), pubblicata dopo l'uscita del film anche col titolo Alan Turing. Storia di un enigma, scritta da Andrew Hodges. Trama Info Lo script del film è stato inserito nella Black List delle migliori sceneggiature non prodotte ad Hollywood nel 2011. Dopo una lunga asta, la sceneggiatura è stata comprata al European Film Market dalla The Weinstein Company per il prezzo record di 7 milioni di dollari. Inizialmente per il ruolo da protagonista si fa il nome di Leonardo DiCaprio, mentre i principali candidati per la regia erano Ron Howard e David Yates. Il budget della pellicola è stato di circa 15 milioni di dollari. Il primo trailer del film viene diffuso il 21 luglio 2014, mentre la versione italiana viene diffusa il 6 ottobre dello stesso anno. Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival l'11 settembre 2014 ed ha aperto la 58ª edizione del London Film Festival l'8 ottobre 2014. La pellicola verrà distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 28 novembre 2014 ed in quelle italiane dal 1º gennaio 2015. Trailer Riconoscimenti Interpreti e personaggi Benedict Cumberbatch: Alan Turing Keira Knightley: Joan Clarke Matthew Goode: Hugh Alexander Charles Dance: Comandante Denniston Mark Strong: Stewart Menzies Rory Kinnear: Nock Allen Leech: John Cairncross Matthew Beard: Peter Hilton
  6. La ricerca della felicità (The Pursuit of Happyness) è un film del 2006 diretto da Gabriele Muccino. Gli interpreti principali sono Will Smith, Jaden Smith e Thandie Newton. Titolo originale The Pursuit of Happyness Lingua originale inglese Paese di produzione USA Anno 2006 Durata 117 min Colore colore Audio sonoro Genere drammatico, biografico Regia Gabriele Muccino Soggetto Steve Conrad Sceneggiatura Steve Conrad Produttore Will Smith, Todd Black, Jason Blumenthal, James Lassiter, Steve Tisch Produttore esecutivo David Alper, Mark Clayman, Louis D'Esposito, Teddy Zee Fotografia Phedon Papamichael Montaggio Hughes Winborne Effetti speciali Matt Heron, Brad Moore, Chuck Ray Musiche Andrea Guerra Scenografia J. Michael Riva Costumi Sharen Davis Sfondi Lauri Gaffin Trama: Fonte Collegamenti : Will Smith
  7. film The Elephant Man

    « Io non sono un elefante, non sono un animale! Sono un essere umano, un… uomo » The Elephant Man è un film biografico del 1980 diretto da David Lynch. Il film è stato adattato dai libri The Elephant Man and Other Reminiscences di sir Frederick Treves e The Elephant Man: A Study in Human Dignity di Ashley Montagu. Il film è stato ben accolto all'epoca della distribuzione, e il successo coinvolse Anthony Hopkins, John Hurt, Hannah Gordon e altri membri del cast. Trama Londra, seconda metà dell'Ottocento. A causa di una malattia molto rara, la neurofibromatosi, che gli ha dato sembianze mostruose, il giovane John Merrick viene esposto come "uomo elefante" nel baraccone di Bytes, un alcolizzato che campa sfruttando la sua mostruosità e lo tratta come una bestia. E' qui che Merrick viene scoperto dal dottor Frederick Treves, un chirurgo del London Hospital che convince Bytes a cederglielo per qualche tempo in modo da poterlo studiare e curare. Portato in ospedale e presentato a un congresso di scienziati, John si rivela ben presto agli occhi di Treves come un uomo di intelligenza superiore e di animo raffinato e sensibile. Mentre a lui si interessano sinceramente gli aristocratici londinesi, la principessa Alexandra e la famosa attrice di teatro Madge Kendal, il fuochista dell'ospedale tenta di sfruttare la sua presenza mostrandolo a pagamento a gente in cerca di emozioni. La notte stessa in cui John subisce un'incursione di avvinazzati e di donnine, condotti nella sua stanza dal fuochista, Bytes riesce a entrare non visto e a riprendersi "il suo tesoro", come egli chiama Merrick. Portato sul continente, il poveretto viene di nuovo esibito come una curiosità da baraccone, picchiato e rinchiuso nella gabbia delle scimmie finché, mossi a compassione, alcuni suoi compagni di "lavoro" lo liberano e John, con il volto coperto da un cappuccio, torna a Londra. Ma il destino ha ancora in serbo per lui gioie e dolori. Fonte Joseph Merrick Nato a Leicester da Joseph Rockley Merrick e Mary Jane Potterton, ebbe un fratello ed una sorella (William Arthur e Marion Eliza) entrambi più giovani di lui. Iniziò a mostrare segni di deformità all'età di due anni (o, secondo un servizio della BBC, a cinque anni). Il corpo di Merrick era interamente e grottescamente deformato dalla malattia, esclusi i genitali ed il braccio sinistro. Quando era piccolo subì anche una brutta caduta e si ruppe la gamba sinistra: la famiglia, essendo povera, non poté pagare le cure mediche, così Joseph dovette rassegnarsi a vivere con la gamba storpia non solo per effetto della malattia, ma anche per la frattura mai risanatasi. Sua madre, Mary Jane, morì quando aveva 11 anni e, secondo i ricordi della famiglia, era anche lei zoppa. Joseph, rimasto orfano, fu costretto a vivere con il padre, Joseph, e la matrigna; ma la donna, padrona della casa e con figli propri, non gradiva la presenza del ragazzo deforme e impose al marito una drastica decisione: "prendi una decisione: o Joseph, o me". Cacciato di casa, il ragazzo riuscì a sopravvivere vendendo lucido da scarpe in strada, dove era costantemente infastidito dai bambini del vicinato che lo seguivano facendosi beffe delle sue malformazioni. Per la maggior parte della gioventù fu disoccupato, trovò infine lavoro come fenomeno da baraccone. Venne trattato decentemente e riuscì ad accumulare una piccola somma di denaro. Quando nel 1886 i freak show furono dichiarati fuori legge nel Regno Unito, si trasferì in Belgio in cerca di un'occupazione simile ma, sfortunatamente, venne maltrattato e in seguito abbandonato dal presentatore del suo spettacolo. Dopo aver fatto ritorno a Londra, fece amicizia con il dottor Frederick Treves, che aveva conosciuto alla stazione ferroviaria mentre era affetto da una grave infezione bronchiale. Treves, medico dell'ospedale di Whitechapel, divenuto in seguito Royal London Hospital, procurò a Joseph un letto permanente in ospedale e fu, probabilmente, l'unica persona che il giovane ebbe la fortuna di conoscere, capace di offrirgli un concreto affetto. Merrick, dopo quella sistemazione, visse gli anni più sereni della sua vita fino a divenire una sorta di celebrità presso l'alta società vittoriana e addirittura un favorito della regina Vittoria. Il dottor Treves testimoniò, in seguito, che Joseph desiderò sempre, anche dopo essersi stabilito nel Royal London Hospital, di trasferirsi in un istituto per ciechi: sperava in questo modo di trovare una donna che non fosse spaventata dal suo aspetto. L'infelice cercò sollievo nella scrittura, con componimenti sia in prosa che in poesia e venne curato all'ospedale fino alla morte avvenuta l'11 aprile 1890 all'età di 27 anni. Morì a causa di un soffocamento, apparentemente accidentale, durante il sonno. Merrick era impossibilitato a dormire orizzontalmente a causa del peso della testa, e quindi era costretto a giacere seduto con la schiena sorretta. La notte del decesso potrebbe aver tentato, intenzionalmente, di dormire disteso cercando di imitare un comportamento normale: riposare nella stessa posizione usata dalle persone care a lui più vicine (come suggerisce il film di David Lynch). Lo scheletro di Merrick è custodito per fini scientifici nel London Royal Hospital. La sua storia divenne la base dell'opera teatrale The Elephant Man, vincitrice nel 1979 di un premio Tony Award e, l'anno seguente, del film di Lynch già citato. Titolo originale The Elephant Man Lingua originale Inglese Paese di produzione Regno Unito, USA Anno 1980 Durata 123 min Colore B/N Audio sonoro Rapporto 2,35:1 Genere drammatico, biografico Regia David Lynch Soggetto Sir Frederick Treves, Ashley Montagu Sceneggiatura Christopher De Vore, Eric Bergren, David Lynch Produttore Jonathan Sanger Produttore esecutivo Stuart Cornfeld, Mel Brooks Casa di produzione Brooks Film Fotografia Freddie Francis Montaggio Anne V. Coates Effetti speciali Graham Longhurst Musiche John Morris Scenografia Stuart Craig Costumi Patricia Norris Trucco Christopher Tucker Interpreti e personaggi Anthony Hopkins: Dr. Frederick Treves John Hurt: John Merrick Anne Bancroft: Signora Kendal John Gielgud: Carr Gomm Wendy Hiller: Madre Shead Freddie Jones: Bytes Michael Elphick: Portiere notturno Hannah Gordon: Anne Treves John Standing: Dr. Fox Dexter Fletcher: Ragazzo di Bytes Phoebe Nicholls: Madre di Merrick Kenny Baker: Nano del circo Opinione personale: un film molto commovente, sopratutto per il tema che tratta. Non manca il tocco inquietante della mano di David Lynch a rendere ancor più toccante un film con una trama già particolarmente intensa in cui si alternano momenti di violenza e degrado umano a momenti di estrema delicatezza ed umanità...Il film è datato, ma la qualità del prodotto è ancora godibile e la recitazione di Hopkins è sicuramente un valore aggiunto. Lo consiglio a chi ama il genere Collegamenti: David Lynch
  8. film Invictus

    Invictus - L'invincibile (Invictus) è un film del 2009 diretto da Clint Eastwood. Il film è un adattamento cinematografico del romanzo Ama il tuo nemico (Playing the Enemy: Nelson Mandela and the Game that Made a Nation) di John Carlin. Informazioni: Titolo originale Invictus Paese di produzione Stati Uniti d'America Anno 2009 Durata 133 min Colore colore Audio sonoro Rapporto 2.35 : 1 Genere drammatico, biografico, sportivo Regia Clint Eastwood Soggetto John Carlin Sceneggiatura Anthony Peckham Produttore Clint Eastwood, Robert Lorenz, Lori McCreary, Mace Neufeld Casa di produzione Spyglass Distribuzione (Italia) Warner Bros. Fotografia Tom Stern Montaggio Joel Cox, Gary D. Roach Musiche Kyle Eastwood, Michael Stevens Scenografia James J. Murakami Interpreti e personaggi Trama: Colonna sonora: Fonte: Wikipedia Collegamenti: Morgan Freeman
  9. film Ogni cosa è illuminata

    « I ricordi servono per non dimenticare, ciò che viene seppellito non è perché noi lo troviamo ma perché lui venga trovato. » Ogni cosa è illuminata è un film statunitense uscito nel 2005. Si tratta della trasposizione cinematografica dell'omonimo libro autobiografico di Jonathan Safran Foer, in cui racconta il suo viaggio (sia fisico che spirituale) sulle orme del nonno, costretto ad emigrare, dalla natia Ucraina, negli Stati Uniti. Trama Titolo originale Everything Is Illuminated Paese di produzione USA Anno 2005 Durata 106 min Colore colore Audio sonoro Genere biografico, drammatico Regia Liev Schreiber Soggetto Jonathan Safran Foer Sceneggiatura Liev Schreiber Fotografia Matthew Libatique Montaggio Andrew Marcus e Craig McKay Musiche Paul Cantelon Scenografia Mark Geraghty Interpreti e personaggi Eugene Hütz: Alexander Perchov Elijah Wood: Jonathan Safran Foer Boris Leskin: Nonno di Alex Opinione personale: un film interessante, il tema è molto serio, ma il film risulta gradevole , non pesante e non mancano vari siparietti piuttosto divertenti. E' il racconto di un viaggio basato su una ricerca particolare che cambierà profondamente ognuno dei protagonisti .
  10. film Gia - Una donna oltre ogni limite

    Titolo originale Gia Paese Stati Uniti d'America Anno 1998 Genere biografico, erotico, drammatico Durata 126 min 120 min (versione censurata) Lingua originale inglese Regia Michael Cristofer Gia - Una donna oltre ogni limite (Gia) è un film per la televisione del 1998 diretto da Michael Cristofer, con Angelina Jolie, Elizabeth Mitchell e Faye Dunaway. È una versione romanzata della biografia di Gia Carangi (1960-1986), modella lesbica dipinta nel film come bisessuale, scomparsa in giovane età a causa di complicanze associate all'AIDS, protagonista delle passerelle e del jet set a cavallo degli anni settanta e gli anni ottanta. La pellicola, prodotta per il canale via cavo HBO, vinse due Golden Globe (premiate le interpretazioni della Jolie e della Dunaway) e contribuì a lanciare la Jolie come nascente sex symbol statunitense. Trama Il film ha suscitato il disappunto della famiglia Carangi, di diversi amici e colleghi, secondo i quali il film fornisce un'immagine di Gia completamente estranea alla realtà, tanto che risulta assai difficoltoso ricordarla attraverso le gesta dell'attrice protagonista. Il fratello Joe Jr. in un'intervista telefonica affermò: "Non capisco come girano film su una persona e dove prendono le informazioni senza parlare con coloro che la conoscevano". Anche l'amico della modella durate la permanenza in riabilitazione espresse il suo disappunto: "Lei non avrebbe voluto che la sua storia fosse ridotta ad un diatriba contro le droghe. Gia voleva che si indagasse sul perché la gente si sballa". La zia, a cui la Carangi era molto legata, si disse dispiaciuta del fatto che la nipote sarebbe stata rappresentata come una fastidiosa mocciosa che commetteva stramberie per attirare l'attenzione, anziché come un individuo complesso ed emotivamente fragile. "Gia era una donna molto affascinante ed estremamente attraente [...] Stava solo cercando di essere felice: cercava qualcosa e non l'ha mai trovata". Il film non si basa ufficialmente sulla biografia curata da Stephen Fried, sebbene sia stata in parte usata come base per la sceneggiatura. Trailer Colonna sonora Young at Heart - Jeanie Brown Dancing with Myself - Billy Idol Brass in Pocket - The Pretenders Let's Dance - David Bowie The Killing Moon - Echo & the Bunnymen Will She Stay? - Jeanie Brown Interpreti e personaggi Angelina Jolie: Gia Carangi Elizabeth Mitchell: Linda Eric Michael Cole: T.J. Faye Dunaway: Wilhelmina Cooper Mercedes Ruehl: Kathleen Carangi Kylie Travis: Stephanie Mila Kunis: Gia Carangi da Giovane Lisa Stothard: Lisa Fonte Un film serio e toccante fatto molto bene sulla contraddizione nei rapporti familiari l'abuso della droga l'omosessualità da parte di una delle modelle + in voga tra gli anni 70 ed 80 Gia Marie Carangi in arte Gia (qui stupendamente interpretata nel suo personaggio idealizzato dal regista Michael Cristofer da Angelina Jolie). [Fonte] Collegamenti: David Bowie Mila Kunis Angelina Jolie
  11. film La teoria del tutto

    Titolo originale The Theory of Everything Lingua originale inglese Paese di produzione Regno Unito Anno 2014 Durata 123 min Genere biografico, drammatico Regia James Marsh Casa di produzione Working Title Films Distribuzione (Italia) Universal Pictures La teoria del tutto (The Theory of Everything) è un film biografico del 2014 diretto da James Marsh ed interpretato da Eddie Redmayne, nei panni del giovane Stephen Hawking, celebre fisico, astrofisico e cosmologo. La pellicola è l'adattamento cinematografico della biografia Travelling to Infinity: My Life With Stephen, scritta da Jane Hawking, ex-moglie del fisico. Si tratta del primo film cinematografico a portare sul grande schermo la vita di Stephen Hawking, dopo il film per la televisione Hawking del 2004, dove il protagonista era interpretato dall'attore Benedict Cumberbatch. Info La produttrice Lisa Bruce, insieme allo sceneggiatore Anthony McCarten, hanno passato tre anni a convincere Jane Hawking di accettare la possibilità di fare un film tratto dal suo libro biografico. Il 18 aprile 2013 James Marsh viene confermato alla regia insieme al protagonista Eddie Redmayne. Il 23 giugno invece si unisce al cast l'attrice Felicity Jones come protagonista femminile. Successivamente, l'8 ottobre vengono confermati nel cast anche Emily Watson e David Thewlis. La sceneggiatura di Anthony McCarten è stata sviluppata nell'arco di dieci anni di lavoro. L'8 ottobre 2013 il progetto entra in fase di lavorazione; le riprese si svolgono tra l'Università di Cambridge ed altre location nel Regno Unito. Il primo trailer del film viene diffuso il 7 agosto 2014. Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival il 7 settembre 2014. La pellicola verrà distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 7 novembre 2014 ed in quelle italiane dal 15 gennaio 2015. Riconoscimenti Trailer http://youtu.be/tt_Lcw9LOco Interpreti e personaggi Eddie Redmayne: Stephen Hawking Felicity Jones: Jane Hawking Emily Watson: Isobel Hawking Charlie Cox: Jonathan Hellyer Jones David Thewlis: Dennis William Sciama Harry Lloyd: Brian Adam Godley: Senior Doctor Maxine Peake: Elaine Mason Simon McBurney: Frank Hawking Enzo Cilenti: Kip Stephen Thorne Charlotte Hope: Philippa Hawking Tom Prior: Robert Hawking Frank Lebœuf: dottore svizzero
  12. film Cielo d'ottobre

    Cielo d'ottobre (October Sky) è un film statunitense del 1999, diretto da Joe Johnston e tratto dal libro Rocket Boys (1998), autobiografia di Homer H. Hickam jr.. Trama Titolo originale October Sky Paese di produzione Stati Uniti Anno 1999 Durata 108 min Colore colore Audio sonoro Genere commedia - drammatico - biografico Regia Joe Johnston Sceneggiatura Lewis Colick Fotografia Fred Murphy Montaggio Robert Dalva Musiche Mark Isham Interpreti e personaggi Jake Gyllenhaal: Homer Hickam Chris Cooper: John Hickam Laura Dern: Miss Riley Chris Owen: Quentin William Lee Scott Chad Lindberg Natalie Canerday http://youtu.be/1B2GtKcvoL8 Opinione personale: un film leggero, carino, che proietta l'attenzione verso la speranza e le possibilità. Narra del nascere di una passione e della determinazione necessaria per realizzare i propri sogni nonostante le inevitabili difficoltà, il tutto accompagnato dalla musica indimenticabile degli anni 50 *____*
  13. film American Sniper

    American Sniper è un film del 2014 diretto da Clint Eastwood, basato sull'omonima autobiografia di Chris Kyle. Il film ha per protagonista Bradley Cooper, affiancato da Sienna Miller, Luke Grimes, Kyle Gallner e Sam Jaeger. La pellicola riceve 6 nomination agli Oscar 2015. Trailer Trama INFO Opinione: A me è piaciuto moltisismo Le critiche di quelli che dicono che è troppo patriottico non hanno senso. Il film è la biografia di un soldato americano, è ovvio che dal suo punto di vista loro sono i buoni, altrimenti non si sarebbe nemmeno arruolato; e comunque ci sono delle scene che mostrano chiaramente che gli americani non erano proprio un bene per la popolazione locale, ma giustamente nei loro discorsi i soldati hanno quasi sempre un punto di vista differente. A parte questo, direi che mostra molto bene gli effetti della guerra sulla psicologia umana, anche su una persona convinta di quello che sta facendo. C'è chi apre gli occhi e decide di chiamarsi fuori, chi va fino in fondo per motivi di orgoglio o perché crede ciecamente in quello che fa, e chi continua a crederci nonostante abbia subito perdite a livello fisico o personale. Non sapevo il finale, ci sono rimasto di merda Trailer di Immediate Music Collegamenti: American Sniper
  14. film La ragazza con l'orecchino di perla

    La ragazza con l'orecchino di perla (Girl with a Pearl Earring) è un film del regista Peter Webber, ispirato al romanzo omonimo di Tracy Chevalier. Il titolo e l'opera ruotano attorno alla vita del pittore Johannes Vermeer, meglio noto come Jan Vermeer, ed in particolare al suo quadro Ragazza col turbante, noto anche con il titolo di Ragazza con l'orecchino di perla. Il film è stato candidato a tre premi Oscar: "migliore scenografia", "migliore fotografia" e "migliori costumi". Trama Titolo originale Girl with a Pearl Earring Lingua originale inglese Paese di produzione Gran Bretagna, Lussemburgo Anno 2003 Durata 100 min Colore colore Audio sonoro Rapporto 2.35:1 Genere biografico, drammatico Regia Peter Webber Soggetto Tracy Chevalier Sceneggiatura Olivia Hetreed Produttore Anna Campeau, Jason Constantine, Jimmy de Brabant, Matthew T. Gannon, Rebby Gregg, Andy Paterson, Guy Tannahill, Anand Tucker Produttore esecutivo Peter Block, Nick Drake, Philip Erdoes, François Ivernel, Daria Jovicic, Cameron McCracken, Tom Ortenberg, Duncan Reid Casa di produzione Archer Street Productions, Delux Productions, Film Fund Luxembourg, Pathé Pictures International, UK Film Council, Wild Bear Films Distribuzione (Italia) Mikado Film Fotografia Eduardo Serra Montaggio Kate Evans Effetti speciali Alain Couty Musiche Alexandre Desplat Scenografia Christina Schaffer Costumi Dien van Straalen Trucco Anita Burger, Aurélie Elich, René Jordan, Claudine Moureaud, Jenny Shircore, Joël Seiller Interpreti e personaggi Opinione personale: Collegamenti: Scarlett Johansson (attrice) Scarlett Johansson (sexy girl)
  15. Titolo originale Great Balls of Fire! Paese di produzione Stati Uniti Anno 1989 Durata 108 min Genere biografico, drammatico, musicale Regia Jim McBride Sceneggiatura Jack Baran, Jim McBride Fotografia Affonso Beato Montaggio Lisa Day, Pembroke J. Herring, Bert Lovitt Musiche Otis Blackwell « Se devo andare all'inferno, ci andrò con il mio pianoforte » (Jerry Lee Lewis nel finale) Trama Trailer Interpreti e personaggi Dennis Quaid: Jerry Lee Lewis Winona Ryder: Myra Gale Brown
  16. film Il segreto di Nikola Tesla

    Il segreto di Nikola Tesla (Tajna Nikole Tesle) è un film del 1980 diretto da Krsto Papić. Narra la vita dell'inventore serbo Nikola Tesla, con tutte le vicissitudini legate alla sue scoperte, dalla corrente alternata alla trasmissione radio. Trama La vita di Nikola Tesla, il grande scienziato “dimenticato”. L’uomo che, vivendo a cavallo tra ‘800 e ‘900, ha illuminato il mondo con la corrente alternata e ha reso possibili invenzioni rivoluzionarie come la radio. La vita di Nikola Tesla raccontata in questo splendido film ci illumina sulla realtà della scienza e della società nel suo complesso. Il suo arrivo negli Stati Uniti, il suo rapporto turbolento con Thomas Edison e quello con il grande capitalista J.P.Morgan, interpretato qui da uno straordinario Orson Welles. L’ascesa verso la notorietà e l’inevitabile discesa verso l’oblio, Nikola Tesla e la sua vita sono specchio di quello che accade ancora oggi nel mondo. Il destino del pianeta nel secolo scorso si è trovato davanti ad un bivio: scegliere tra la produzione di energia “distruttiva” tramite la distruzione di materiali e quella creativa pulita e LIBERA proposta da Tesla… La scelta è tristemente nota a tutti. Fonte Titolo originale Tajna Nikole Tesle Lingua originale inglese, serbo-croato Paese di produzione Jugoslavia Anno 1980 Durata 1h 55 min Colore Colore (Eastmancolor) Audio mono Genere biografico Regia Krsto Papić Sceneggiatura Ivo Bresan, Ivan Kusan, Krsto Papić John English, John Hughes (collaboratori) Produttore esecutivo Radovan Kljakic e Branka Soten Ilija Ivezic (assistente) Casa di produzione Zagreb Film Distribuzione (Italia) Macrovideo Fotografia Ivica Rajkovic Montaggio Boris Erdelji Effetti speciali Ernest Gregl Musiche Andjelko Klobucar Scenografia Veljko Despotovic Ivan Opacic (arredamenti) Costumi Jasna Novak Interpreti e personaggi Petar Bozovic: Nikola Tesla Orson Welles: J.P. Morgan Oja Kodar: Catherine Johnson Strother Martin: George Westinghouse Dennis Patrick: Thomas Alva Edison Charles Millot: Adams Boris Buzancic: Robert Johnson Opinione personale: mi è piaciuto molto. Si prende tutto il tempo per narrare la vita dell'inventore serbo senza sfociare per nulla nella prolissità. Molto espressivo, semplice, interessante Proprio quello che mi aspetto da un film biografico. Io ho visto la versione non restaurata, subbata.
  17. Vallanzasca - Gli angeli del male è un film del 2010 diretto da Michele Placido, basato sulla vita del criminale milanese Renato Vallanzasca. La sceneggiatura, scritta da Placido insieme a Kim Rossi Stuart e altri collaboratori, è ispirata al libro autobiografico Il fiore del male. Bandito a Milano scritto da Vallanzasca stesso con l'aiuto del giornalista Carlo Bonini. Trailer Trama Rinchiuso in carcere per scontare una condanna a vita per i crimini commessi, un anziano Renato Vallanzasca (detto il Bel René) procede nei ricordi di una gioventù passata come capo di un clan criminale noto alla cronaca come banda della Comasina, che negli anni '70 imperversò a Milano tra rapine, sequestri, omicidi ed evasioni. Lingua originale italiano Paese di produzione Italia, Francia, Romania Anno 2010 Durata 125 min Colore colore Audio sonoro Genere biografico, gangster, drammatico Regia Michele Placido Soggetto Autobiografia di Carlo Bonini e Renato Vallanzasca Sceneggiatura Gerardo Amato, Antonella D'Agostino, Andrea Leanza, Antonio Leotti, Angelo Pasquini, Michele Placido, Andrea Purgatori, Kim Rossi Stuart, Toni Trupia Produttore Elide Melli Casa di produzione 20th Century Fox Italia, 21st Century Fox, Babe Film, Comune di Milano, Cosmo Production, FIP, Lombardia Film Commission, Mandragora Movies Distribuzione (Italia) 20th Century Fox Italia Art director Daniela Zorzetto Fotografia Arnaldo Catinari Montaggio Consuelo Catucci Effetti speciali Stefano De Gennaro Musiche Davide Cavuti, Negramaro Scenografia Tonino Zera Costumi Roberto Chiocchi Trucco Federico Carretti Interpreti e personaggi Opinione: A me è piaciuto abbastanza come film. Secondo me descrive molto bene il personaggio, quasi però al punto di mitizzarlo. Quello che un po' manca è la descrizione del contesto in cui è ambientato, però forse si sarebbe allungato fin troppo il film. Collegamenti: Vallanzaska (gruppo musicale)
  18. film Il ladro di orchidee

    Titolo originale Adaptation. Lingua originale inglese Paese di produzione USA Anno 2002 Durata 114 min Genere commedia, drammatico, biografico Regia Spike Jonze Musiche Carter Burwell Casa di produzione Intermedia Films, Magnet/Clinica Estetico Production, Saturn Films Distribuzione (Italia) Columbia Pictures Il ladro di orchidee (Adaptation.) è un film del 2002 diretto da Spike Jonze. La storia della nascita del film è molto particolare. Lo sceneggiatore Charlie Kaufman avrebbe dovuto scrivere un copione basato sul romanzo Il ladro di orchidee. Storia vera di un'ossessione di Susan Orlean, ma durante quest'operazione si ritrovò più volte in crisi, al punto che la sceneggiatura si trasformò lentamente in un film biografico, su due sceneggiatori, fratelli gemelli, Charlie e Donald, alle prese proprio con l'adattamento del romanzo. Il risultato finale è un film sul processo di adattamento cinematografico, visto attraverso gli occhi di due sceneggiatori (il primo in crisi e l'altro emergente), con un risultato completamente diverso da quello che doveva essere all'inizio del progetto. A tal proposito, il titolo inglese, Adaptation, richiama sia l'adattamento cinematografico, ossia il processo per cui un libro diventa una sceneggiatura cinematografica, sia l'adattamento evolutivo delle orchidee, rappresentato nel film dalla figura di Darwin, che entra a far parte dei deliri dello sceneggiatore, e dal fatto che nella storia da sceneggiare ci sia un personaggio reale che cerca le orchidee che crescono nelle paludi come forma estrema di adattamento naturale. Trama Riconoscimenti Trailer http://www.youtube.com/watch?v=FKjprKNMdN0 Interpreti e personaggi Nicolas Cage: Charlie Kaufman / Donald Kaufman Meryl Streep: Susan Orlean Chris Cooper: John Laroche Cara Seymour: Amelia Kavan Brian Cox: Robert McKee Tilda Swinton: Valerie Thomas Ron Livingston: Marty Bowen Maggie Gyllenhaal: Caroline Cunningham Judy Greer: Alice Opinione Personale Un film che dal 2002 ogni volta che lo riguardo continua a colpirmi e per il suo lato dispersivo e orriginale e per il ritmo incalzante che lo contraddistingue, dove in un intreccio di quattro personaggi protagonisti molto dissimili tra loro si ritrovano punti di congiunzione all'interno di una trama ben scritta dove l'adattamento del ruolo nel suo contesto è il fulcro principale della storia.. una storia che alla fine converge verso lo sviluppo interiore del protagonista principale (Nicolas Cage)coinvolto in una doppia parte molto significativa dove interpreta suo fratello gemello spiccante come suo opposto, che da scenegiatore alla fine deciderà di raccontare semplicemente la sua vita ... un film sull'incapacita' di fare un film con le tematiche essere- apparire e realtà-finzione in evidenza con una struttura così ben congeniata da lasciare dubbi sulla reale esistenza di alcuni personaggi, che scivola via facendosi apprezzare sia per le capacita' degli attori sia per le trovate narrative...
  19. film Into the Wild

    Into the Wild - Nelle terre selvagge (Into the Wild) è un film del 2007 scritto e diretto da Sean Penn, basato sul romanzo di Jon Krakauer Nelle terre estreme, in cui viene raccontata la storia vera di Christopher McCandless, giovane proveniente dal West Virginia che subito dopo la laurea abbandona la famiglia e intraprende un lungo viaggio di due anni attraverso gli Stati Uniti, fino a raggiungere le terre sconfinate dell'Alaska. Il libro è stato pubblicato negli Stati Uniti nel 1996, e in Italia è stato distribuito dalla Rizzoli nel 1997. Il romanzo è stato poi riedito da Corbaccio in concomitanza con l'uscita del film. Protagonista della pellicola è l'attore californiano Emile Hirsch, che per la sua drammatica interpretazione ha vinto il premio come migliore attore dal National Board of Review. La colonna sonora del film è stata composta da Michael Brook, con canzoni di Eddie Vedder. Il brano Guaranteed ha vinto il Golden Globe per la miglior canzone originale. Il film è uscito il 21 settembre 2007 negli Stati Uniti, e in Italia il 25 gennaio 2008 dopo essere stato presentato alla Festa Internazionale di Roma il 20 ottobre 2007, aggiudicandosi il Premio Fastweb nella sezione Première. Trama Titolo originale Into the Wild Lingua originale Inglese Paese di produzione Stati Uniti d'America Anno 2007 Durata 140 min Colore colore Audio sonoro Rapporto 2.35 : 1 Genere avventura, drammatico, biografico Regia Sean Penn Soggetto Jon Krakauer Sceneggiatura Sean Penn Produttore Art Linson, Sean Penn William Pohlad Casa di produzione Paramount Vantage, River Road Films, Art Linson Productions Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione Fotografia Éric Gautier Montaggio Jay Cassidy Musiche Eddie Vedder, Michael Brook Kaki King Scenografia Derek R. Hill Costumi Mary Claire Hannan Interpreti e personaggi Emile Hirsch: Christopher McCandless William Hurt: Walt McCandless Marcia Gay Harden: Billie McCandless Jena Malone: Carine McCandless Hal Holbrook: Ron Franz Catherine Keener: Jan Burres Brian Dierker: Rainey Kristen Stewart: Tracy Tatro Vince Vaughn: Wayne Westerberg Fonte Opinione personale: beh che dire per me è un film fantastico, proprio per i principi del protainista che in un qualche modo mi son appartenuti personalmente. Non so se possa esser definita ingenua la sua ricerca di libertà, ma sicuramente nobile a parer mio. In ogni caso è una ricerca evolutiva e le sue considerazioni mutano col tempo. Splendida colonna sonora (che ve lo dico a fa? :mino:) Collegamenti: Kristen Stewart
  20. Cinderella Man - Una ragione per lottare (Cinderella Man) è un film del 2005 diretto da Ron Howard, e ispirato alla vera storia dell'ex campione dei pesi massimi James J. Braddock, che aveva questo soprannome. Trailer Trama Info e Crediti: Opinione: Ottimo film, anche se la trama sembrerebbe un po' forzata, ma essendo basato su una storia vera non si può criticare. Russell Crowe mi è piaciuto molto per come ha recitato Quello che un po' non mi è piaciuto è che di alcuni match abbiano fatto vedere solo le parti essenziali, ma giustamente non potevano fare un film di tre ore per far vedere tutti gli incontri
  21. film Saving Mr. Banks

    Saving Mr. Banks è un film del 2013 diretto da John Lee Hancock, con protagonista Tom Hanks nei panni di Walt Disney. La pellicola si ispira alla storia vera di come Walt Disney ottenne i diritti di sfruttamento del romanzo Mary Poppins della scrittrice australiana Pamela Lyndon Travers, dopo venti anni di continue e pressanti richieste. Il film si prende tuttavia diverse libertà circa la verità degli eventi. Trailer Trama Nel 1961 la scrittrice Pamela Lyndon Travers viaggia da Londra a Hollywood per incontrare Walt Disney e discutere del desiderio di realizzare una trasposizione cinematografica di Mary Poppins, best seller pubblicato dalla Travers nel 1934. Disney si ritrova di fronte ad una sessantenne che, con le idee ben chiare sugli intenti commerciali del progetto, non è disposta ad accettare alcun tipo di compromesso. Durante il suo soggiorno in California, la Travers comincia a riflettere sull'infanzia trascorsa in Australia a inizio secolo quando le difficoltà vissute dalla sua famiglia, l’affetto del padre Goff e la solarità della zia Ellie hanno posto le basi per l’ispirazione dei personaggi di mister Banks e Mary Poppins, i due protagonisti del romanzo. Pur riluttante a concedere i diritti a Disney, P. L. capisce presto che il produttore ha i suoi buoni motivi personali per voler realizzare quello che diverrà uno dei più grandi film della storia del cinema. Interpreti e personaggi Tom Hanks: Walt Disney Emma Thompson: Pamela Lyndon Travers Ruth Wilson: Margaret Goff Colin Farrell: Travers Robert Goff Paul Giamatti: Ralph Rachel Griffiths: zia Ellie Bradley Whitford: Don DaGradi Jason Schwartzman: Richard M. Sherman B.J. Novak: Robert B. Sherman Kathy Baker: Tommie Melanie Paxson: Dolly Ronan Vibert: Diarmuid Russell Andy McPhee: Mr. Belhatchett Annie Rose Buckley: P.L. Travers da bambina Collegamenti: Mary Poppins
  22. film Quarto potere

    Quarto potere (Citizen Kane) è un film del 1941 scritto, diretto, prodotto e interpretato da Orson Welles. Primo lungometraggio del regista, girato all'età di soli 25 anni, è liberamente ispirato alla biografia del magnate dell'industria del legno e dell'editoria William Randolph Hearst. Il film uscì nelle sale il 1º maggio 1941. Quarto Potere è considerato uno dei migliori film della storia del cinema. L'American Film Institute e la rivista cinematografica Sight & Sound l'hanno giudicato il miglior film americano di sempre. Il film narra la vita del magnate della stampa Charles Foster Kane (interpretato dallo stesso Welles), incapace di amare se non "solo alle sue condizioni", con la conseguenza che egli fa il vuoto attorno a sé e rimane solo all'interno della sua gigantesca residenza (Xanadu, nella versione italiana Candalù), dove muore abbandonato da tutti. Welles, servendosi di una sequenza di flashback (sei, compreso il cinegiornale), mostra i frammenti della vita del magnate, quasi fossero i pezzi di un gigantesco puzzle (rompicapo che metaforicamente appare più volte nel film). Allo spettatore è lasciato il compito di ricomporre - in tutta la sua complessità - la personalità di Charles Foster Kane. Ma si tratta di uno sforzo vano, poiché i frammenti della vita di Kane non permettono di comprenderne l'intima essenza, se non a chi fu testimone dell'unico fatto - di fondamentale importanza - che determinò il trauma di Kane: l'allontanamento dai genitori, fortemente voluto dalla madre allo scopo di affidarlo alla tutela di un uomo d'affari, incaricato di amministrare la sua smisurata eredità. Kane, giovanissimo erede di una colossale fortuna, venne così strappato al suo mondo d'infanzia. Da adulto concepirà l'amore come possesso, non come dono, e ciò lo condurrà inesorabilmente alla disperazione e all'isolamento. Trailer Interpreti e personaggi Orson Welles: Charles Foster Kane Joseph Cotten: Jedediah (Johnson/John) Leland Everett Sloane: Mr. Bernstein Dorothy Comingore: Susan Alexander Kane Agnes Moorehead: Mary Kane Ray Collins: James W. Gettys Ruth Warrick: Emily Monroe Norton Kane William Alland: Jerry Thompson George Coulouris: Walter Parks Thatcher Paul Stewart: Raymond, il maggiordomo Philip Van Zandt: Mr. Rawlston Fortunio Bonanova: Matiste, il tenore Gus Schilling: Capo cameriere Georgia Backus: Signorina Anderson Harry Shannon: padre di Kane Erskine Sanford: Herbert Carter Sonny Bupp: figlio di Kane Buddy Swan: Kane a otto anni
  23. Giovani ribelli - Kill Your Darlings (Kill Your Darlings) è un film del 2013 diretto da John Krokidas. La prima del film si è tenuta al Sundance Film Festival (gennaio 2013), durante il quale ha ottenuto reazioni positive da parte del pubblico. Damon Wise del The Guardian ha definito la pellicola come un "labirinto morale intellettuale" e una storia perfetta per il suo tempo e una che ancora continua a risuonare tutt'oggi. Justin Chang di Variety ha descritto le caratteristiche del film nel seguente modo: esibizioni qualificate, riprese oscuramente poetiche e una vivida raffigurazione dell'ambiente dell'accademia negli anni quaranta. Genere thriller, biografico, drammatico Regia John Krokidas Musiche Nico Muhly Trailer Trama Il film, ambientato tra il 1943 e il 1945, racconta dell'omicidio di David Kammerer da parte di Lucien Carr e di come questo coinvolga tre grandi poeti della Beat Generation: Allen Ginsberg, Jack Kerouac e William Burroughs. Cast Fonte Parere by ghera