Cerca nel Forum

Showing results for tags 'Britpop'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Benvenuti - Presentatevi
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Trovato 9 risultati

  1. Pop Omar Pedrini

    Omar Pedrini Biografia: All'inizio degli anni anni ottanta a Brescia il principale momento di incontro per le band esordienti è il concorso Deskomusic ed è proprio qui che prendono forma i Timoria. Omar Pedrini oltre ad essere il chitarrista e leader dei Precious Time prima e dei Timoria poi è autore dei testi e delle musiche raggiungendo a metà degli anni novanta ottimi riscontri di vendita grazie agli album Viaggio senza vento, il loro primo disco d'oro, e 2020 Speedball. La formazione degli albori vede lui, Francesco Renga voce, Diego Galeri batteria, Enrico Ghedi tastiere e Pietro Paolo Pettenadu al basso che in un secondo momento sarà sostituito da Davide Cavallaro.Nel 2002, con l'uscita del doppio cd dal vivo Timoria Live si conclude l'esperienza con i Timoria ed inizia il nuovo percorso artistico. Già nel 1996 aveva sperimentato la navigazione solitaria con il disco musical-letterario Beatnik – Il ragazzo tatuato di Birkenhead, dedicato ai suoi miti della Beat Generation, e stampato in sole 7.000 copie. Nel 2004 debutta da solista al Festival di Sanremo con Lavoro inutile ricevendo il premio speciale per il miglior testo che si aggiunge al precedente premio della critica per L'uomo che ride con i Timoria nel 1991. Dopo il festival esce il suo secondo CD da solista Vidomar.Nel film Un Aldo qualunque di Dario Migliardi (con Fabio De Luigi e Neri Marcorè) uscito nel 2002 di cui compone l'intera colonna sonora della pellicola in chiave rock Anni ‘70 recita la parte di Don Luigi, un prete hippie.Vanta collaborazioni con artisti italiani e stranieri di qualsiasi disciplina, dal deus ex machina della controcultura milanese Gianni Sassi (Cramps, Milano poesia, Fluxus) lo scrittore Aldo Busi, il pittore Marco Lodola, Matteo Guarnaccia (il padre della psichedelia italiana), Leon Mobley (musicista di Ben Harper), David Fuczynsky (chitarrista di New York del filone jddish-jazz), regista di capolavori come La montagna sacra ed El Topo che ha ispirato il quasi omonimo disco dei Timoria), Bertrand Cantat dei Noir Désir, Eugenio Finardi (duetto in Verso oriente nell'album Viaggio senza vento), Gianna Nannini (duetto in Io vagabondo nel Tributo ad Augusto Daolio) e Ligabue (autore di Male non farà dell'album Storie per vivere). Ha condiviso il palco con C.S.I., Jovanotti e Nomadi nel concerto per il Dalai Lama. Si sono esibiti dal vivo con i Timoria anche Fabio Volo e Isabella Santacroce, che hanno letto parti dei loro libri, riportando in auge grazie alla passione di Pedrini le performance anni settanta(con i Timoria sale sul palco il poeta pacifista Gianni Milano) lui introduce con la chitarra Anne Waldman, Gino Veronelli, le brigate rivoluzionarie della poesia, Giada Diano e Paul Polansky e il veronese fluxus Francesco Conz. È stato sentimentalmente legato per sette anni alla conduttrice televisiva Elenoire Casalegno, nell'estate 2004, su Rai 2, lei conduce il programma di servizio pubblico "Robin Hood", e Omar divenne l'autore della trasmissione. Discografia: 1996 - Beatnik - Il ragazzo tatuato di Birkenhead 2004 - Vidomar 2006 - Pane burro e medicine 2014 - Che ci vado a fare a Londra? Video: Sito Web Collegamenti: -Francesco Renga -Timoria
  2. Alternative rock Elastica

    Gli Elastica erano una band britannica di alternative rock attiva negli anni novanta, salita alla ribalta nel 1995 con l'album Elastica, da cui furono estratti alcuni singoli che entrarono in classifica nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America. Si formarono a metà del 1992 per iniziativa dell'ex chitarrista dei Suede Justine Frischmann e dell'ex batterista degli Spitfire e dei Suede Justin Welch. Nell'autunno di quell'anno si erano aggiunti al gruppo la bassista Annie Holland e la chitarrista Donna Matthews, già componente dei Darling Buds. Dopo alcune prove, registrazioni ed esibizioni con i nomi di Vaseline e Onk, la band assunde il nome Elastica all'inizio del 1993 a causa di minacce di azioni legali da parte dei Vaselines. Il primo singolo, pubblicato nel 1993, fu Stutter, che beneficiò della spinta promozionale del DJ della BBC Radio 1 e capo della Deceptive Records Steve Lamacq, il quale aveva già scoperto la band all'inizio di quell'anno. Nel 1994 gli Elastica pubblicarono due singoli entrati nella Top 20 britannica, Line Up e Connection, e si esibirono in numerosi spettacoli radiofonici. La relazione di Frischmann con Damon Albarn dei Blur fu al centro di molti titoli di tabloid, creando ulteriore interesse intorno alla band. Discografia: 1995 - Elastica 2000 - The Menace Video Collegamenti: Trainspotting Fonte
  3. Alternative rock Placebo

    I Placebo sono una band alternative rock britannica formata da Brian Molko (voce, chitarra), Stefan Olsdal (basso, chitarra, tastiera) e Matthew Lunn (batteria), che sostituisce Steve Forrest agli inizi del 2015. La band nasce nel 1994 e viene fortemente influenzata da artisti come The Cure, Smashing Pumpkins, Sonic Youth, Pixies e David Bowie. Grazie ai primi due album Placebo (1996) e Without You I'm Nothing (1998) si ritrovano a suonare al fianco di artisti come U2 e R.E.M. Si affermano finalmente come band con gli album successivi Black Market Music (2000) e Sleeping With Ghosts (2003). I loro più importanti successi sono legati ai singoli compresi negli album rilasciati dal 2005 in poi (Meds, 2005, Battle for the Sun, 2009). L'ultimo album Loud Like Love è stato pubblicato nel 2013, anticipato dal singolo Too Many Friends: Fonte: Wikipedia Sito ufficiale
  4. Pop Daniele Groff

    Daniele Groff Biografia: Daniele Groff (Trento, 7 giugno 1973) è un cantautore italiano. Nelle sue canzoni si riconoscono dal punto di vista musicale sonorità tipiche dei gruppi britpop, in particolare gli Oasis, i suoi maggiori ispiratori fin da giovane. Nel 1998 l’incontro con Marco Patrignani (produttore e autore con Massimo Di Cataldo e Anna Oxa) offre la possibilità a Daniele di produrre tra Londra e Roma e con la complicità di una band residente in Inghilterra, il suo disco d'esordio Variatio 22 per l’etichetta indipendente Road House Music in licenza BMG. Con il singolo di esordio Daisy vince l'edizione 1998 di Sanremo famosi, condotta da Max Pezzali e Alessia Merz. Variatio 22 estrae, oltre a Daisy, altri 4 singoli di successo: Io Sono Io, Lamerica (brano scelto dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per la campagna sulla prevenzione dell’AIDS del 1999), Adesso (5º posto Sanremo 1999) e Everyday (scelto da Leonardo Pieraccioni per il film Il pesce innamorato). L’album con i suoi 5 singoli supera le 100.000 copie. Discografia: 1998 - Variatio 22 2001 - Bit 2004 - Mi accordo Video: http://www.danielegroff.com/
  5. Alternative rock Blur

    Sono considerati tra i maggiori esponenti del britpop, movimento musicale molto popolare negli anni '90. Tuttavia, durante la propria storia il gruppo ha attraversato due periodi molto differenti dal punto di vista artistico. Il primo periodo coincide con l'esplosione britpop in Europa, che li ha consacrati stelle nascenti della musica anni novanta assieme a Suede, Pulp, Supergrass e successivamente Oasis. A partire dall'album Blur (1997), il gruppo si è accostato ad uno stile più vicino all'indie rock e all'alternative rock. by wiki Album studio 1991 – Leisure (Food) 1993 – Modern Life Is Rubbish (Food) 1994 – Parklife (Food) 1995 – The Great Escape (Food) 1997 – Blur (Food) 1999 – 13 (Food) 2003 – Think Tank (Parlophone) Raccolte 1994 – The Special Collectors Edition 2000 – Blur: The Best Of 2009 – Midlife: A Beginner's Guide To Blur Live 1996 – Live at the Budokan 2009 – All the People: Blur Live at Hyde Park 2009 – Live 2009 2012 – Parklive Opinione personale: E' uno dei gruppi della mia infanzia. Rivali degli Oasis si sono sfidati a colpi di insulti ma questo ha aiutato parecchio la loro carriera. Hanno iniziato con il brit pop per poi allontanarsi andando in uno stile alla radiohead. Devo dire che mi sono sempre piaciuti anche se consideravo gli Oasis di un altro livello, ridicolo il cambio di genere per seguire più le mode di quel tempo che la loro vera vena. Quindi bravi agli inizi poi sono un pò calati cercando di copiare incopiabile ossia i grandi Radiohead. Official website Collegamenti: Trainspotting
  6. Alternative rock Oasis

    Oasis Gli Oasis sono stati un gruppo rock britannico formatosi a Manchester nel 1991 e attivo fino al 2009. Una delle band più note e di successo del rock e, in particolare, del britpop, movimento di cui figurano tra i pionieri, gli Oasis hanno pubblicato in totale 11 album. Si stima che abbiano venduto circa 70 milioni di dischi nel mondo, di cui 18 nel solo 1996. Hanno piazzato 8 singoli al primo posto nel Regno Unito, 22 singoli consecutivi nella top 10 inglese e raccolto 15 NME Awards, 6 Brit Awards, 9 Q Awards e 4 MTV Europe Music Awards. Guidato dal chitarrista, cantante, compositore ed autore Noel Gallagher e dal fratello Liam Gallagher, cantante (e chitarrista, limitatamente a poche canzoni) e in seguito anche autore, quello degli Oasis è uno dei gruppi che hanno avuto maggiore successo e influenza nella società britannica e nel mondo tra quelli nati negli anni novanta nell'ambito del movimento britpop, fino ad assurgere a vero e proprio fenomeno di costume. La loro musica, a metà tra il rock anni settanta e il rock and roll, al tempo stesso ruvida e melodica, ha saputo dare un nuovo significato al termine britpop, mentre i loro continui litigi e il loro atteggiamento talvolta bizzoso e rude sono stati oggetto di un'attenzione crescente da parte dei media. I fratelli Gallagher sono gli unici membri della formazione originaria che vi hanno fatto parte fino al 2009. Nel 1991 a Manchester si costituirono i Rain: Liam Gallagher (voce), Paul Arthurs (chitarra), Paul McGuigan (basso) e Tony McCarroll (batteria). Poco dopo ai quattro si aggregò Noel (chitarra e voce) e Liam suggerì il nuovo nome. Il gruppo conobbe la fama già con l'album di debutto, Definitely Maybe (1994), che propose con forza la band come leader del movimento britpop. Con il nuovo batterista Alan White gli Oasis realizzarono il secondo album, (What's the Story) Morning Glory? (1995), che ad oggi ha venduto quasi 25 milioni di copie in tutto il mondo. Da quel momento dilagò una specie di Oasis mania: a metà degli anni novanta gli Oasis conobbero una popolarità altissima, esemplificata dal grande concerto di Knebworth, agosto 1996, quando in due serate accorsero 250.000 spettatori. Il terzo album, Be Here Now (1997), divenne disco record per l'elevatissimo numero di copie vendute in un giorno[10], ma non fu risparmiato da critiche. Verso la fine del decennio la band visse un periodo di crisi. Due membri storici, McGuigan e Arthurs, furono avvicendati da Colin "Gem" Archer e, più tardi, da Andy Bell. Tra il 1999 e il 2000 la band registrò e pubblicò Standing on the Shoulder of Giants, album che presentava un sound più sperimentale e psichedelico, seguito nel 2001 dall'album live Familiar to Millions. Nel 2002 gli Oasis tornarono al suono delle origini con Heathen Chemistry e rividero il successo. Nel 2005 uscì il sesto album, Don't Believe the Truth, registrato insieme al nuovo batterista Zak Starkey. Il disco registrò ottime vendite e riportò gli Oasis in classifica anche negli Stati Uniti. Nel 2006 uscì Stop the Clocks, il primo best of degli Oasis, che ha venduto tre milioni di copie nel mondo. Nell'ottobre 2008 è stato pubblicato Dig Out Your Soul, settimo album, seguito da un lungo tour mondiale, in cui alla batteria figurava Chris Sharrock. Il 28 agosto 2009, a tre date dalla conclusione della tournée, Noel Gallagher ha comunicato ufficialmente il proprio abbandono alla band, dopo aver lasciato il palco del Rock en Seine a pochi minuti dall'esibizione. Nell'ottobre seguente Liam ha confermato le voci di uno scioglimento, dichiarando che «gli Oasis sono finiti», ma a dicembre ha detto di essere al lavoro insieme al resto della band per pubblicare un nuovo disco, che inizialmente avrebbe dovuto vedere la luce nell'estate del 2011. Il 25 maggio 2010 un comunicato ufficiale pubblicato sul sito ufficiale e accompagnato da una foto della band in studio con il produttore Steve Lillywhite ha reso noto il nuovo nome del gruppo, Beady Eye, mettendo dunque fine alla storia degli Oasis. La nuova formazione ha pubblicato due dischi, prima di sciogliersi nell'ottobre 2014[17]. Noel Gallagher ha intrapreso invece la carriera solista e ha pubblicato il primo disco il 17 ottobre 2011. by wiki Gruppo Originale Nella realta il gruppo originale è senza Noerl Gallagher ma non si chiamava Oasis. I 4 originali erano gli amici di Liam dopo si è unito Noel e è iniziato il successo. Liam Gallagher - Voce, chitarra(raramente, molto raramente. Forse 2 accordi li sa suonare e tamburello Noel Gallagher - Voce, seconda voce e chitarra Tony McCarroll - Batteria Paul "Guigsy" McGuigan - Basso Paul "Bonehead" Arthurs - chitarra ritmica Album Definitely Maybe Gruppo Storico Il gruppo che ha suonato i maggiori successi degli Oasis. McCarrollil batterista originario non migliorava per questo è stato mandato via e sostituito con Mccarroll, un batterista jazz. Liam Gallagher - Voce, chitarra(raramente, molto raramente. Forse 2 accordi li sa suonare e tamburello Noel Gallagher - Voce, seconda voce e chitarra Alan White - Batteria Paul "Guigsy" McGuigan - Basso Paul "Bonehead" Arthurs - chitarra ritmica Album (What's the Story) Morning Glory?, Be Here Now, Standing on the Shoulder of Giants Gruppo solo per heathen chemistry Rivoluzione negli Oasis. Bonehead se ne va e Guigsy litiga di brutto con Noel e per questo va via anche lui. vengono sostituiti da 2 ottimi musicisti come Andry bell e Gem Archer. Liam Gallagher - Voce, chitarra(raramente, molto raramente. Forse 2 accordi li sa suonare e tamburello Noel Gallagher - Voce, seconda voce e chitarra Alan White - Batteria Andy Bell - Basso Gem Archer - chitarra ritmica, basso e tastiere Gruppo Finale Lascia il batterista storico, ossia alan white e sostituito da Starkey batterista di quello che rimangono degli The Who e figlio di Ringo Star dei Beatles. Come batterista è molto più potente di Alan White e si sente negli ultimi album. Alla fine si sciolgono e formano 2 gruppi. Uno i beady eyes, devo dire nulla di eccezionale l'altro Noel Gallagher High Flying Birds, qualcosa che merita. Liam Gallagher - Voce, chitarra(raramente, molto raramente. Forse 2 accordi li sa suonare e tamburello Noel Gallagher - Voce, seconda voce e chitarra Zak Starkey - Batteria Andy Bell - Basso Gem Archer - chitarra ritmica, basso e tastiere Album Don't Believe the Truth e Dig Out Your Soul Discografia Album in studio 1994 - Definitely Maybe - (Uno dei migliori album rock. Suono molto grezzo, si vede che il gruppo ha molto da imparare ma da emozioni uniche.) 1995 - (What's the Story) Morning Glory? - Il migliore album in assoluto. Suono molto meno grezzo, grazie al nuovo batterista e al miglioramento di Bonehead e Guigsy. Noel per la prima volta si mette a cantare in un album e ne esce qualcosa di eccezionale come Don't look back in anger. Con questo album gli Oasis entrano nella storia. 1997 - Be Here Now - Album vende bene ma alla fine le canzoni sono gli scarti di Morning Glory e si sente. Diciamo che è anche mixato male, canzone troppo lunghe e rumorose. Canzoni come all around the world, stand by me e don't go away rendono album buono ma dagli oasis dopo morning glory si aspettava di meglio. 2000 - Standing on the Shoulder of Giants - Album buono anzi ottimo a parte alcune canzoni che fanno veramente cagare. Liam debutta come autore con little james. 2002 - Heathen Chemistry - Album commerciale, carino ma niente più. 2005 - Don't Believe the Truth - Album che non lascera nessuna traccia nella storia della musica. 2008 - Dig Out Your Soul - Gli Oasis con questo album tornano alla grande ma purtroppo chiudono qui. :) Demo 1993 - Live Demonstration (audiocassetta) Album live 2000 - Familiar to Millions Raccolte 1998 - The Masterplan(Capolavoro, da avere. E' album delle b-side. Ossia i lati b nei singoli.. The masterplan, acquiesce stay young, talk tonight eccc sono capolavori nascosti riportati alla luce con questo album. 2006 - Stop the Clocks (best of) 2010 - Time Flies… 1994–2009 (compilation) Video Più belli Video no sense, molto carino e particolare. https://www.youtube.com/watch?v=5DkYs4BGNDw Wonderwall non può mancare La mia canzone preferita :) Siti consigliati: Oasisitalia - http://www.oasisitalia.it/ Sito ufficiale: http://www.oasisinet.com/
  7. Alternative rock Turin Brakes

    I Turin Brakes sono un gruppo alternative rock inglese, fondato nel 1999 da Olly Knights (chitarra e voce) e Gale Paridjanian (chitarra e voce). Discografia http://youtu.be/C5gbzlUf1xg Fonte - Sito Ufficiale
  8. Alternative rock Coldplay

    I Coldplay sono un gruppo alternative rock britannico formatosi a Londra nel 1997.La band è composta da Chris Martin (voce, tastiere, chitarra), Jonny Buckland (chitarra), Guy Berryman (basso) e Will Champion (batteria). I Coldplay raggiunsero la fama mondiale con il loro singolo Yellow, contenuto nel loro album di debutto Parachutes (2000). Il brano diventò presto una hit e nel luglio 2000 arrivò a piazzarsi alla quarta posizione della classifica dei singoli britannica. Il loro secondo album A Rush of Blood to the Head (2002) segna la loro consacrazione e consente alla band di acquisire notorietà in tutto il mondo. L'album si piazzò direttamente al 1º posto della UK Albums Chart e al 5º posto della Billboard 200. La loro successiva pubblicazione, X&Y (2005) ricevette una fredda accoglienza da parte della critica, ma riuscì comunque a tenere i ritmi di vendita dei precedenti album. Con il loro quarto album in studio Viva la vida or Death and All His Friends, trainato dalla hit Viva la vida e prodotto da Brian Eno, la band ottenne numerose recensioni favorevoli, oltre alla vittoria di tre Grammy. I Coldplay con il loro quarto album in studio hanno raggiunto il traguardo dei 50 milioni totali di dischi venduti. Lo stile dei Coldplay del periodo Parachutes è paragonabile a quello dei Radiohead, degli U2, dei Travis e a quello di Jeff Buckley. Per A Rush of Blood to the Head, i Coldplay si rifanno a stili più similari a Echo & the Bunnymen, Kate Bush e George Harrison; per X&Y vengono influenzati da Johnny Cash e Kraftwerk, mentre si basano sullo stile dei Blur, degli Arcade Fire e dei My Bloody Valentine per Viva la vida or Death and All His Friends. La band ha anche molto a cuore le questioni politiche e sociali del mondo, sono impegnati attivamente nella causa portata avanti da Oxfam ed hanno sostenuto altre importanti cause suonando in concerti come il Live 8 e partecipando al Band Aid. Discografia Fonte - Offical website Collegamenti: Glee
  9. Alternative rock Radiohead

    I Radiohead sono una rock band inglese proveniente dall'Oxfordshire, formatasi nel 1985. Hanno venduto circa 30 milioni di dischi in tutto il mondo. La band è formata da Thom Yorke (voce, chitarra, pianoforte), Jonny Greenwood (chitarra, tastiere), Ed O'Brien (chitarra, voce di supporto), Colin Greenwood (basso elettrico, sintetizzatori) e Phil Selway (percussioni). I Radiohead pubblicarono il loro primo singolo, Creep, nel 1992. La canzone fu inizialmente un insuccesso, ma dopo la pubblicazione dell'album di debutto Pablo Honey, il singolo ebbe un inaspettato successo mondiale. L'album, seppur ben accolto negli Stati Uniti, passò quasi inosservato in Inghilterra. Il successo in patria arrivò solo con il secondo album, The Bends (1995), che fece guadagnare al gruppo numerosi fan. La loro reputazione crebbe ancor di più con l'uscita del terzo album; caratterizzato da un suono più esteso e dal tema ricorrente dell'alienazione moderna, OK Computer (1997) è riconosciuto da diversi critici come una pietra miliare della musica rock degli anni novanta. Con i loro successivi album Kid A (2000) e Amnesiac (2001), la popolarità dei Radiohead arrivò ai massimi livelli. Con questi dischi la band conobbe un'ulteriore evoluzione del proprio stile musicale, fortemente influenzato dalla musica classica contemporanea, dal free jazz e dall'elettronica. Il loro sesto album, Hail to the Thief (2003), caratterizzato da testi maggiormente rivolti all'attualità, è sembrato mescolare influenze da tutta la carriera della band. I Radiohead, dopo quattro anni di assenza dalle scene, nel 2007, completarono le registrazioni del loro settimo album, intitolato In Rainbows, disponibile per il download digitale a partire dal 10 ottobre 2007. Nel 2011 il gruppo ha pubblicato il suo ottavo album in studio, The King of Limbs, scaricabile anch'esso dal sito della band a partire dal 18 febbraio 2011. La rivista statunitense Rolling Stone ha incluso Kid A (n.67) The Bends (n.111), OK Computer (n.162), Amnesiac (n.320) e In Rainbows (n.336) nella sua lista dei 500 migliori album. La stessa rivista ha inoltre inserito i Radiohead alla posizione numero 73 nella lista dei 100 migliori artisti. Official website Collegamenti: Dr. House - Medical Division I Soprano Glee