Cerca nel Forum

Showing results for tags 'cartoni animati' in content posted in Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Benvenuti - Presentatevi
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Trovato 46 risultati

  1. Forse per i Cartoon americani il discorso è più difficile e si ricollega a chi ha più meno sui 30 anni (o più o meno), ma il discorso è questo, vediamo nel tempo una marea di prodotti in TV, alcuni di questi li troviamo più interessanti (e non solo divertenti) e altri ci piacciono ma li dimentichiamo nel tempo. Ho scritto 10 ma son indicativi, non si parla propriamente di un numero fissi ma più che altro il limitare di fare listoni insormontabili, di postare roba prettamente da Otaku o strettamente da Nerd (scritto in parole povere, prodotti più accessibili a tutti, un pò, come dire, se vi consigliassi un gruppo metal, e andassi a pescare qualcuno in uno dei tanti sottomila generi che esistano e tirar fuori un nome che conoscono in pochi), non importa se sia un nome già conosciuto, al massimo, se ne avete la possibilità, l'indicare il perché. E non tutti subito, ne potreste mettere 6 ora, e 4-5 più avanti, e non una questione di classica o preferiti, insomma, libera scelta. Per quel che mi riguarda (nel caso aggiungerò immagini in un secondo momento): Cartoon Tmnt: La prima serie, quella famosa nel brano, nelle voci, e anche in alcuni giochi, che ha iniziato quel trend che è stato poi sfruttato nell'inverosimile in quel periodo causandone il tracollo. Era semplice, libera, spensierata e divertente. Ghostbusters/Filmation Ghostbusters: non ho sbagliato, ho volutamente messo entrambe le serie perché a loro modo erano entrambe divertenti, e anche se all'inizio stravedevo per la prima, cominciai ad apprezzare sempre di più anche la seconda. Batman (serie 1992): pur essendo un prodotto per ragazzi era molto più cupa e piacevole da seguire di un prodotto come Gotham, l'ho semplicemente adorata, per me "Superman" che arrivò dopo era nettamente sotto, peccato poi che il cambio di design (se non sbaglio sempre influenzato da Superman) l'abbia ridimensionata un pò , ma la consiglierei sempre. Aeon Flux: una serie di fantascienza molto particolare, la trasposizione nel film non riesce a rendere quanto dovrebbe tutto il contesto che ruota attorno Aeon stessa e Trevor. Samurai Jack: al contrario del più divertente Johnny Bravo (unica altra cosa che seguivo in quel periodo proveniente da Cartoon Network) finalmente avrà un seguito dopo anni, mi affascinò parecchio per stile e storia. Drawn Together: Diciamo che se esistesse una fusione tra SP, I simpson e I griffin, uscirebbe un prodotto simile, oltre a fare il verso ai primi reality del tempo, immischiava una tale quantità di elementi che sicuramente non lo rende tutt'ora non adatto ai minori, se non ricordo male fu fermato per le spese, e anni dopo uscì un film conclusivo. Lascio ancora in sospeso ed aggiungo Anime: (qua è ovvio, si fa difficile...) Come tanti son cresciuto nel periodo ROBOTTONI e via via tutto il resto quindi parto con... Tigerman/L'uomo Tigre: contento che uscirà la nuova serie (incrociamo le dita e speriamo sia un bel prodotto) nel periodo delle fantastiche sigle che ci hanno accompagnato quasi fino ad inizio 2000 (poi Giorgio Vanni & Co. ... vabbè va... molti di voi son cresciuti con lui ... ) la storia di Naoto Date fu uno dei primi cartoni in cui notavo un qualcosa che va aldilà di ciò che si vedeva nel mondo disney, alta roba con cui siamo cresciuti tutti allora. Anche la seconda serie con pecche più evidente e troppe esagerazioni mi piaceva per il design ed il look massiccio dei vari atleti. Jeeg Robot: il mio robottone, da sempre, preferito, da sempre messo al primo posto, la storia di Hiroshi e del suo trasformarsi in "Jeeg Robot D'Acciaio" rimane indelebile nella mente di chiunque. Se non lo avete visto o comunque vi considerate "Otaku" e non avete ancora affrontato il periodo "robot" questo per me è uno dei primi titoli da tirar fuori. Daltanious: spensierato e scanzonato dalla sigla e per tutta la serie. Di manga con protagonisti robot ce ne sono anche altri che potrei citare oltre questo (letteralmente) ma è quello a cui son più legato insieme al precedente Neon Genesis Evangelion: probabilmente tra i più conosciuti negli anni 90, si prediligeva quasi di più il rapporto tra i personaggi che la difficoltà in se nell'affrontare gli Angeli, un capolavoro che magari può lasciar un pò delusi nel primo originale doppio finale, ma che comunque ti lascia dentro il pensiero di aver visto qualcosa di differente. Slam Dunk: come tutti da piccolo seguivo Holly e Benji (e altri cartoni sportivi) ma questo fu tra i primi ad esser tra i meno fantasiosi, con tante di spiegazioni da parte del grande Takehiko Inoue , a capirci, Kuroro no Basket è un buon prodotto, ma tende ad esser un classico "preferiti" VS + forte. Dai momenti seri si intervallava a quelli più comici, anche in versione Super deformed, con contorno di personaggi divertenti e seri come gli amici di Hanamichi. Solo qualche anno fa è venuto fuori che "Hanamichi Sakuragi" è preso inizialmente in parte da una storia vera (info in rete). Death Note: E' tra i più recenti tra quelli citati, molti di voi lo conoscono bene. La continua lotta tra i due protagonisti è ciò che ha reso questo anime (manga) piacevole da seguire, e sinceramente a me anche il seguito non è dispiaciuto. Excel Saga: probabilmente tra gli anime più folli (sicuramente non il più folle) uscito in questi ultimi 20 anni, parodie e citazioni a go-go, umorismo assurdo e divertente. Imperdibile Dr Slump & Arale: prima di DB manga c'era Arale, idem riguardo l'anime. Tra i due Anime più di spicco (e anche tra i manga) di Toriyama, aveva di diverte tutto, Non sapevi mai cosa aspettarti da un momento all'altro. E anche qua mi fermo e ne aggiungerò in un secondo momento. Citazioni speciali: The Ren & Stimpy Show: un prodotto totalmente folle e sopra le righe, conosciuto anni fa, la 2nda serie a dire la verità, Go Lion/Voltron: all'epoca il fatto che i prodotti fossero, in alcuni casi, anche totalmente "Stravolti" non era una cosa che potevamo immaginare noi "ragazzini" dell'epoca, da un prodotto anime passo ad un cartoon, nel senso che gli americani si son "appropriati" di questo prodotto rendendolo totalmente loro. Il Robot formato dai vari leoni era un qualcosa di eccezionale. Transformers: come sopra da prodotto Jap è diventato quasi totalmente americano, ad ogni modo le prime serie era fantastica per gli effetti e voci.
  2. Jem (Jem & The Holograms) è una serie animata televisiva americana prodotta da una collaborazione fra la Hasbro e la Sunbow. La serie è ispirata ad una linea di bambole distribuita dalla Hasbro. Nel 1990 la Stardust editò quattro VHS. Jem - Avventura in Cina Jem - Una calda estate alle Hawaii Jem - Magia a Broadway Jem - Il concerto Jem-Jam Titolo orig. Jem & The Holograms Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Christy Marx Musiche Robert J. Walsh Canzoni: Ford Kinder e Anne Bryant (musica); Barry Harman (testi) Studio Sunbow, Hasbro Rete Syndication 1ª TV 6 ottobre 1985 – 2 maggio 1988 Episodi 65 (completa) Durata ep .23 min Reti it.I talia 1, Rete 4 1ª TV it. gennaio 1987 Studio dopp. it. Deneb Film Esiste anche un film del 2015 e un fumetto, dettagli su Wikipedia o sul sito italiano Jem e le Holograms
  3. Ben 10 è una serie televisiva a cartoni animati statunitense, creata dal gruppo Man of Action (formato da Duncan Rouleau, Joe Casey, Joe Kelly e Steven T. Seagle), prodotta da Alex Soto, realizzata dal Cartoon Network Studios, e trasmesso originariamente sulla rete Cartoon Network, quindi, dal 14 settembre 2009, nel pomeriggio di Italia 1. La serie è composta da quarantanove episodi, prodotti in quattro stagioni. Dal 1º marzo 2010 la serie viene replicata su Boing alle 19.30 circa. La storia è incentrata sul protagonista Ben Tennyson, un bambino di 10 anni dotato del potere di trasformarsi, inizialmente, in dieci differenti alieni (da cui il titolo della serie) grazie al ritrovamento di un manufatto extraterrestre. Il genere delle storie spazia dalla fantascienza, al fantastico, all'orrore cinematograficamente inteso, naturalmente il tutto effettuato in chiave divertente. Episodi: 49 (Completa) Trama: Parere personale: Forse uno dei pochi cartoni animati originali realizzati negli ultimi anni. Purtroppo quando tre anni fa mi sono trasferito non ho potuto continuare a seguirne lo svolgimento, ma comunque mi sembrava molto interessante, a confronto delle solite boiate che propinavano e penso continuino a propinare in questi tempi
  4. Mucca e Pollo (Cow and Chicken) è una serie a cartoni animati creata da David Feiss, trasmessa inizialmente su Cartoon Network a partire dal 1997. Il cartone, tratto da una serie di fumetti usciti negli Stati Uniti, racconta le avventure di Mucca e Pollo, una coppia di fratelli inspiegabilmente nati da una famiglia umana. I due, assieme ai loro familiari, vivono le situazioni più disparate: si parte dai normali problemi che affliggono i bambini e gli adolescenti ogni giorno passando per scene di vita quotidiana, sino a cadere nel "no-sense" più assoluto. Avventure nelle quali, a fungere da contorno, fanno la loro comparsa personaggi singolari come Il Rosso, uno sciocco personaggio simile ad un satiro che non indossa pantaloni (per questo viene spesso soprannominato Rosso Senzabraghe) e che, per i suoi tratti "diavoleschi", viene probabilmente dall'inferno. L'episodio pilota "Vietato fumare" (No Smoking) apparve nella serie What a Cartoon!, come successe per Il laboratorio di Dexter (Dexter's Laboratory), trasmesso dallo stesso network. La serie è composta in totale da 52 episodi da 22 minuti, divisi in quattro stagioni composte tutte da 13 episodi divisi in due mini-episodi da 10 minuti. Attualmente viene trasmesso su Cartoon Network e Boing. Episodi: 52 (Completo) Trama: Parere personale: Mi divertiva un botta le parti migliori erano quelle in cui c'erano risse o incidenti Ogni episodio può essere guardato a sè stante Un'altra parte d'infanzia
  5. Diabolik è un personaggio dei fumetti creato nel 1962 da Angela e Luciana Giussani. Le sue avventure vengono pubblicate dalla casa editrice milanese Astorina. Diabolik viene considerato il fumetto italiano più famoso. Lingua orig. Italiano Alter ego Sconosciuto Autore Angela e Luciana Giussani Editore Astorina 1ª app. 1º novembre 1962 1ª app. in Diabolik n. 1 "il re del terrore Sesso Maschio Periodicità mensile Albi 828 (in corso) Genere letteratura gialla Sito Web http://www.diabolik.it Romanzi Cartone animato Videogiochi Nascita Diabolik nacque da un'idea di Angela Giussani che, osservando tutti i giorni i pendolari che transitavano per la Stazione di Milano Cadorna (vicino alla quale viveva), ebbe l'intuizione di realizzare un fumetto con un formato "tascabile", cioè che si potesse facilmente leggere aspettando il treno e poi in viaggio, per riporlo infine comodamente "in tasca". Per capire i gusti dei suoi potenziali clienti, Angela condusse un'indagine di mercato da cui scaturì che molti in viaggio leggevano romanzi gialli (secondo un'altra versione, l'intuizione le venne per caso dopo aver trovato su un treno un romanzo di Fantomas). Nasce così il "formato Diabolik" (12 x 17 cm), poi ripreso da molte altre pubblicazioni del genere, formato che contribuirà al successo nel tempo di questo personaggio dei fumetti. Il personaggio Fonte
  6. Lupo Alberto è una striscia a fumetti che prende nome dal protagonista, nata dalla matita di Guido Silvestri, in arte Silver. Lupo Alberto riprende la figura dell'uomo comune, con un obiettivo nella vita e una certa dose di sfortuna. Prende il nome dall'attore Alberto Lupo, molto famoso all'epoca: cerca sempre di rubare una gallina di nome Marta, che è la sua fidanzata, ma Mosè (cane bobtail da guardia) fa di tutto per impedirglielo. Proprio da questi epici scontri fra Lupo Alberto e Mosè sono nate le prime strisce della serie. Lingua orig. italiano Paese Italia Autore Silver Editore McK Publishing 1ª edizione febbraio 1974 Periodicità mensile Genere umoristico Sito Web http://lupoalberto.agenzia2d.it Cartone animato Guido Silvestri Il personaggio: Storia: Fonte
  7. Le tenebrose avventure di Billy e Mandy (The Grim Adventures of Billy & Mandy) è un serie televisiva animata statunitense trasmessa originalmente da Cartoon Network e facente parte del ciclo Brutti e cattivi (Grim & Evil), creato da Maxwell Atoms. Il cartone animato ha il suo punto di forza nello humour nero. La serie animata è stata trasmessa inizialmente su La 7 nel 2001 a cadenza settimanale durante i week-end, per poi passare esclusivamente a pagamento sull'emittente televisiva Cartoon Network nella quale sono state riproposte insieme alle repliche, anche le stagioni inedite. In chiaro, oltre a La 7, la serie ha avuto una trasmissione più ampia sull'emittente televisiva tematica Boing che ne ha riproposto, nel corso del tempo a partire dal 2005, le repliche di tutte le stagioni già trasmesse in precedenza. Episodi: 139 (Completa) Trama: Billy e Mandy sono due strani ragazzini che vivono nella periferia della cupa città industriale di Endsville. Il primo è un ragazzino ottimista e sempre felice, non perché abbia un carattere solare ma semplicemente perché è un completo imbecille; la seconda è una ragazzina cinica, misantropa e sadica che non sorride mai, forse perché è l'unica dotata di intelligenza in un contesto principalmente composto da idioti. Un giorno, i due festeggiano il decimo compleanno di Mr. Snuggles, il criceto di Billy: l'unica cosa che questo animaletto sa fare è dare un morso quando qualcuno dice "bacetto". Ma il criceto è ormai decrepito e nella stanza di Billy compare Tenebra, il Cupo Mietitore ("The Grim Reaper" nell'originale), per prendere l'anima di Mr. Snuggles. I ragazzini, al contrario di altri, non si spaventano per la grottesca apparizione, l'uno perché troppo stupido e l'altra perché troppo poco emotiva. Tenebra, seppure perplesso, decide di concludere comunque il suo lavoro, ma Billy non sembra intenzionato a consegnargli l'amato criceto e Mandy ne approfitta per proporre alla Morte una sfida che, se avesse vinto, gli avrebbe fruttato sia l'anima di Snuggles che quella di Billy; in caso negativo avrebbe dovuto diventare il migliore amico di Billy e Mandy. I tre si trasferiscono allora nel Limbo per la sfida, dove Tenebra ritiene di batterli facilmente alla danza limbica, essendo composto di sole ossa, ma Mandy pronuncia la parola "bacetto", spingendo Snuggles a mordere Tenebra, che manda in frantumi il bastone per il limbo e perde la scommessa. Tenebra diviene così il miglior amico dei due ragazzini (anche se per Mandy è più che altro uno schiavo). I tre vivono insieme avventure pazzesche, in cui tutto ciò che dovrebbe far paura diviene invece continuo oggetto di scherzo e di divertimento. Parere personale: Anch'esso lo vedevo tanto tempo fa. Il mio personaggio preferito era Billy, più ignorante di una bestia, e tra i personaggi più idioti dei cartoni animati mai esistiti, sia lui che suo padre. La grafica delle prime puntate non mi piaceva molto troppo grossolana, ma con il procedere delle puntate, questa diventa sempre più visivamente godibile.
  8. Leone il cane fifone (Courage the Cowardly Dog) è un cartone animato statunitense creato e diretto da John R. Dilworth, prodotto da Stretch Films e Cartoon Network e trasmesso sulla stessa rete. La serie è stata trasmessa in prima visione dal 12 novembre 1999 al 22 novembre 2002. Sono stati realizzati in totale 52 episodi, della durata di 22 minuti; inoltre sono stati realizzati due episodi musicali mai trasmessi in Italia. In origine questa serie è basata su un corto che è stato nominato per un Academy Award. Nel 2013 è stato prodotto anche un corto in CGI dedicato alla serie ed intitolato in originale "The Fog of Courage", ma al momento il corto è stato mostrato solo nelle convention. La serie è andata in onda in prima visione sul territorio italiano su La 7 a partire da giugno 2001 che l'ha trasmessa a cadenza settimanale e parzialmente, durante i week-end in contemporanea con Cartoon Network che ne ha favorito invece la prima visione assoluta di tutte le stagioni. In seguito, la serie animata cominciò a essere trasmessa in replica per intero, da Boing a partire dal novembre 2004, periodo, tra l'altro in cui l'emittente aveva appena iniziato le proprie trasmissioni. Episodi: 52, 4 Stagioni (Completo) Trama: La serie narra le peripezie di Leone, un cane timido e coraggioso rimasto orfano e adottato dalla gentile Marilù (Muriel) e dal burbero Giustino (Eustace) Bagge, una coppia di anziani agricoltori che vivono in una fattoria isolata, nelle vicinanze della pericolosa città di Altrove (the City of Nowhere, nella versione originale), in Kansas. In questo strano luogo il povero cane rimane costantemente vittima di avvenimenti ai limiti dell'assurdo. Ha a che fare con creature folli e spesso crudeli, che coinvolgono quasi sempre Marilù, a causa del suo candore e della sua bontà, ma Leone riesce sempre a salvarla. Parere personale: Lo guardavo tanto tempo fa Ogni episodio ha uno schema fisso, ma nonostante tutto mi divertiva parecchio XD Le reazioni di Leone agli spaventi erano fantastiche
  9. Brickleberry è una sitcom animata statunitense, trasmessa per tre stagioni dal 2012 al 2015 sulla rete televisiva Comedy Central. La serie è stata creata da Roger Black e Waco O'Gun ed è prodotta da Black, O'Gun e Daniel Tosh. L'edizione italiana della serie è andata in onda su Fox Animation a partire dal 16 dicembre 2013. La serie dopo una breve interruzione nel mese di gennaio è tornata in onda sul canale Fox a partire dal 2 febbraio 2014. La serie è stata cancellata il 7 gennaio 2015 dopo tre stagioni. Episodi: 36, 3 Stagioni (Completa) Trama: Brickleberry racconta le bizzarre avventure quotidiane di un gruppo di ranger del fantomatico Parco Nazionale di Brickleberry, che lavorano a stretto contatto con la natura e con gli animali che ne fanno parte. Parere personale: E' di gran lunga più ignorante e blasfemo di South Park, il che è tutto dire
  10. Ed, Edd & Eddy (Ed, Edd n Eddy) è stato un cartone animato prodotto negli Stati Uniti e in Canada, trasmesso in Italia su LA 7, Cartoon Network e Boing; è stato creato da Danny Antonucci. È stata la più longeva serie animata prodotta dal canale tematico Cartoon Network. Episodi: 69 (Completo) Trama: Ed, Edd e Eddy sono tre amici che condividono lo stesso nome e che hanno la costante necessità di procurarsi 25 centesimi che consentano loro di acquistare delle caramelle giganti dette spaccamascelle. Per questo affrontano prove di coraggio, allestiscono mercatini dell'usato o vivono altre avventure; dovranno anche imparare ad essere apprezzati da tutti gli altri ragazzi diversi da loro e ad essere amici. Parere personale: Bellissimo e ignorantissimo! Ed mi spezzava sempre Chi di voi lo vedeva? Io lo guardavo anni fa su Cartoon Network
  11. He-Man è un personaggio immaginario ispirato al protagonista tipo del genere fantasy eroico, creato nel 1981 da Mattel per la linea di giocattoli dei Masters of the universe (accorciato spesso in M.O.T.U., in italiano "i dominatori dell'universo"). Il personaggio, introdotto con dei fumetti di poche pagine allegate ai giocattoli, ha acquisito grande popolarità con la serie tv d'animazione che lo vedeva protagonista, He-Man e i dominatori dell'universo, realizzata dalla Filmation a partire dal 1983. Le serie: He-Man e i dominatori dell'universo (2 Stagioni da 65 episodi l'una) She-Ra, la principessa del potere (Stagione 1: 65 episodi. Stagione 2: 26 episodi) He-Man (le nuove avventure) (65 episodi) He-Man and the Masters of the Universe (Stagione 1: 26 episodi. Stagione 2: 13 episodi)
  12. Futurama è una serie televisiva a cartoni animati creata da Matt Groening e David X. Cohen, prodotta inizialmente tra il 1999 e il 2003 per la Fox. Inizialmente cancellata dai palinsesti, venne ripresa da Comedy Central tra il 2008 e 2013 fino alla sua conclusione definitiva. In Italia è stata trasmessa su Italia 1 e Fox. Titolo orig. Futurama Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Matt Groening Regia Matt Groening Musiche Christopher Tyng Studio Gracie Films, 20th Century Fox Reti FOX (st. 1-4), Comedy Central (st. 5-7) 1ª TV 28 marzo 1999 – 4 settembre 2013 Episodi 140 (completa) 7 stagioni Durata ep. 21 min 1ª TV it. 6 gennaio 2000 – 1º ottobre 2014 Episodi it. 140 (completa) in 7 stagioni Durata ep. it. 22 min Dialoghi it. Luigi Calabrò (dialoghi, st. 1-4, 6-7), Giorgio Lopez (dialoghi, st. 5), Nicola Marcucci (dialoghi, st. 6-7), Elena Di Carlo (traduzione) Studio dopp. it. Sefit-CDC Generi sitcom, fantascienza Trama: Immagini: Fonte
  13. Tartarughe Ninja (In origine Teenage Mutant Ninja Turtles, letteralmente "Tartarughe Ninja Mutanti Adolescenti") è una serie a fumetti ideata nel 1984 dalla casa editrice statunitense Mirage Studios, ad opera dei disegnatori Kevin Eastman e Peter Laird. Appartiene al genere fantascientifico, mescolato con la cultura zen degli antichi guerrieri giapponesi. Dal fumetto è stato tratto Tartarughe Ninja alla riscossa (Teenage Mutant Ninja Turtles), che è una serie televisiva a cartoni animati prodotta nel 1987. Si compone di 193 episodi, prodotti in 10 stagioni. La sigla italiana della serie: Tartarughe Ninja alla riscossa, è scritta da Enzo Draghi e Alessandra Valeri Manera e cantata da Giampi Daldello. Stagioni: 10 (Completo) 193 episodi Trama: Le tartarughe ninja sono quattro tartarughe mutanti antropomorfiche, ghiotte di pizza e cresciute nelle fogne di New York, addestrate nell'arte marziale del ninjutsu da Hamato Yoshi, alias Splinter, ex maestro di arti marziali. Le tartarughe acquisirono sembianza umanoide quando, nello stato di tartarughine d'acquario, entrarono in contatto con un misterioso composto chimico riversato nelle fogne, nelle quali finirono accidentalmente; poiché l'ultimo essere con il quale erano state in contatto era un umano, vennero trasformate in umanoidi. Anche Splinter, trovandosi nelle fogne a causa delle condizioni di indigenza in cui viveva, entrò a contatto con il composto trasformandosi a immagine dell'ultimo essere vivente con il quale era entrato in contatto; Yoshi nella sua miseria aveva per compagni dei topolini, e divenne un grosso topo antropomorfo. Deposto il nome di Yoshi e adottato quello di Splinter, il vecchio maestro adottò le giovani tartarughe, essendo sempre stato un amante degli animali, e le battezzò con i nomi di quattro protagonisti del Rinascimento: Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio, Michelangelo Buonarroti e Donatello. Le tartarughe conducono una vita riservata in ampie fogne, timorose di venire additate a mostri dalla popolazione umana e discriminate; quando salgono in superficie sono solite travestirsi sommariamente con un impermeabile ed un cappello Borsalino. Insieme combattono il diabolico Shredder, vecchio rivale di Splinter trasformatosi in un supercattivo che indossa un'armatura metallica ricolma di lame, ispirata a quella dei samurai giapponesi. Shredder comanda il clan del piede, un esercito di ninja robotici, e con lo sgradito ausilio di Krang, un alieno amorfo dall'intelletto superiore, trama per conquistare il potere assoluto. Nelle loro avventure, le tartarughe ninja possono contare sull'aiuto di April O'Neil, una giornalista umana, che spesso passa loro informazioni di prima mano. Col tempo escono parzialmente dal loro cauto isolamento facendo amicizia anche con altri umani, come la collega di April, la sbadata Irma. Parere personale: Un altro pezzo d'infanzia La sigla poi
  14. Felix the Cat è un personaggio creato da Pat Sullivan e Otto Messmer, un gatto nero interprete di storie affidate più all'immagine che al testo e guidate da una logica visiva surreale e sorprendente. Primo vero divo multimediale del mondo dell'animazione, il felino ha marchiato anche innumerevoli giocattoli, pubblicità, dischi. Lingua orig. Inglese Autore Otto Messmer - Pat Sullivan 1ª app. 1919 Specie gatto Sesso Maschio Sito Web felixthecat.com Storia e nascita del personaggio: Cartoni: Fumetti: Lista dei cortometraggi Fonte
  15. Darkwing Duck è una serie animata prodotta negli Stati Uniti dalla Walt Disney Company; venne trasmessa per la prima volta nel 1991 all'interno del programma contenitore The Disney Afternoon; venne trasmessa fino alla fine degli anni novanta, per essere poi riproposta nel 2004 su Jetix. Spin-off di DuckTales - Avventure di paperi, la serie è basata sulle avventure di un papero mascherato, Darkwing Duck, una specie di vigilante. Le storie e i personaggi di Darkwing Duck, a partire dal protagonista stesso che è vestito in maniera simile a Uomo Ombra e vorrebbe essere severo e inquietante come Batman, sono una parodia di alcuni dei più celebri e rappresentativi noti personaggi del fumetto supereroistico come dei due mondi tra la Marvel Comics e la DC Comics. [info da Wikipedia] Composta da tre stagioni, per un totale di 91 episodi Opinione personale: E' praticamente una parodia dei principali eroi dei fumetti XD Ricordo che mi alzavo ogni domenica mattina per vederlo, insieme a Duck Tales. Mi piaceva un casino
  16. American Dad! è una serie televisiva a cartoni animati creata da Seth MacFarlane nel 2005 per il canale televisivo Fox; dalla dodicesima stagione, la serie andrà in onda su TBS. La famiglia protagonista del cartone, che vive in una cittadina della Virginia chiamata Langley Falls, è la rappresentazione dissacrante di una famiglia americana del dopo 11 settembre. Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autori Seth MacFarlane, Mike Barker, Matt Weitzman Musiche Walter Murphy Studio Atlantic Creative, Fuzzy Door Productions, 20th Century Fox Reti Fox (st. 1-11), TBS (st. 12) 1ª TV 6 febbraio 2005 Episodi 190 (in corso) in 12 stagioni Durata ep. 21 min Reti it. Italia 1 (prima TV st. 1-5,11-12 e repliche), Fox (prima TV st. 6 e repliche), Italia 2 (prima TV st. 6-10 e repliche) 1ª TV it. 12 dicembre 2006 Episodi it. 187 / 190 Completa al 98%. in 12 stagioni Dialoghi it. Luigi Calabrò, Luca Dresda, Luca Intoppa Generi situation comedy, musicale, romantico Trama: Immagini:
  17. I Griffin (Family Guy, traduzione corretta: "Padre di famiglia") è una serie televisiva animata creata da Seth MacFarlane nel 1999, per il network Fox. Il programma fu sospeso nel 2002, ma è stato riproposto su altre reti come TBS e Cartoon Network e in DVD, riscuotendo un largo consenso, tanto da indurre la Fox a decidere la produzione di nuovi episodi nel 2005. Titolo orig. Family Guy Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Seth MacFarlane Regia Seth MacFarlane Char. design Bill Edwards, Miguel Lopez Musiche Ron Jones, Walter Murphy Studio 20th Century Fox, Fuzzy Door Productions, Film Roman Productions Rete Fox 1ª TV 31 gennaio 1999 – in corso Episodi 231 (in corso) in 13 stagioni Durata ep. 21 min Trama: Immagini:
  18. Tazmania è una serie televisiva a cartoni animati australiana prodotta nel 1991 da Warner Bros. Television composta da 65 episodi. Nelle trasmissioni su reti Mediaset viene impiegata la sigla cantata da Cristina D'Avena, mentre Cartoon Network adotta la sigla originale inglese, cantata da Jess Harnell. Titolo orig. Taz-Mania Lingua orig. inglese Paese Australia Autore Art Vitello story editor Regia Keith Baxter, Gary Hartle Dir. artistica Joey Franks direttore di produzione Musiche Steven Bernstein, J. Eric Schmidt Rete ABC 1ª TV 7 settembre 1991 – 22 maggio 1995 Episodi 65 (completa) Durata ep. 22 min Reti it. Canale 5, Italia 1, Rete 4, Cartoon Network, Boomerang, Boing 1ª TV it. 20 agosto 1993 Episodi it. 65 (completa) Dialoghi it. Patrizia Scianca, Antonella Costantino, Monica Pariante Studio dopp. it. Deneb Film Dir. dopp. it. Cip Barcellini Generi commedia, umorismo Lista Episodi:
  19. I Simpson (The Simpsons) è una sitcom animata creata dal fumettista statunitense Matt Groening nel 1987 per la Fox Broadcasting Company. È una parodia satirica della società e dello stile di vita statunitensi, personificati dalla famiglia protagonista, composta da Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie. Ambientato in una cittadina statunitense chiamata Springfield, la serie tratta in chiave umoristica molti aspetti della condizione umana, così come la cultura, la società in generale e la stessa televisione. Titolo orig. The Simpsons Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Matt Groening Soggetto James L. Brooks, Matt Groening, Sam Simon Musiche Danny Elfman la sigla, Alf Clausen il resto delle musiche Studio Gracie Films, 20th Century Fox, Film Roman Rete Fox 1ª TV 17 dicembre 1989 – in corso Episodi 560 / 618 Completa al 91%. Durata ep. 22-25 minuti Reti it. Canale 5 (1991-1996), Italia 1 (1998-presente), Fox (2003-presente), Fox Animation (2014-presente) 1ª TV it. 1º ottobre 1991 – in corso Episodi it. 562 / 618 Completa al 91%. Dialoghi it. Tonino Accolla (dialoghi, st. 1-23), Elettra Caporello (dialoghi), Cristina Cecchetti (traduzione), Elena Di Carlo (traduzione), Cecilia Gonnelli (traduzione st. 17+, dialoghi st. 24+) Genere sitcom Immagini: Parere Personale: Intramontabili. Sono anni che guardo gli stessi episodi ma non mi stufano mai
  20. South Park è una serie televisiva satirica statunitense a cartoni animati. Creata e doppiata da Matt Stone e Trey Parker, viene distribuita e trasmessa negli Stati Uniti da Comedy Central. Trasmessa per la prima volta nel 1997, la serie è giunta alla sua diciannovesima stagione. Titolo orig. South Park Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autori Trey Parker, Matt Stone Regia Trey Parker, Eric Stough, Matt Stone Rete Comedy Central 1ª TV 13 agosto 1997 – in corso Episodi 257 (completa) in 18 stagioni Durata ep. 22 min circa Reti it. Italia 1 (doppiaggio 2000), Cartapiù, Jimmy (doppiaggio 2000), Paramount Comedy/Comedy Central (ridoppiaggio), MTV (ridoppiaggio) 1ª TV it. 6 gennaio 2000 Episodi it. 257 (completa) in 18 stagioni Durata ep. it. 22 min circa Generi situation comedy, umorismo nero, satira, musicale Storia Immagini Collegamenti South Park The Stick of Truth
  21. Due Fantagenitori (The Fairly OddParents) è una serie televisiva d'animazione creata da Butch Hartman nel 2001. In Italia è andata in onda inizialmente su Fox Kids/Jetix, e successivamente replicata su K2 dal 15 giugno 2009, su Nickelodeon e Disney XD dal settembre dello stesso anno, su Frisbee dal gennaio 2011 e su Disney Channel dall'ottobre dello stesso anno, e su Super! dal 18 marzo 2012. Titolo orig. The Fairly OddParents Lingua orig. lingua inglese Paese Stati Uniti Autore Butch Hartman Musiche Guy Moon, 8-bit Studio Frederator Studios, Nickelodeon, Viacom International, Billionfold Inc. Rete Nickelodeon 1ª TV 4 settembre 1998 – in corso Episodi 269 (in corso) 10 stagioni + 3 speciali Durata ep. 11 min x 2 Reti it. Jetix, Nickelodeon, Super! (repliche dalla 5 stagione), Frisbee (repliche fino alla 5 stagione), K2, Disney XD 1ª TV it. 29 agosto 2001 – in corso Episodi it. 243 / 269 Completa al 90%. Durata ep. it. 11' x 2 Generi animazione, avventura, commedia, fantastico Trama: Immagini: Fonte Wikipedia
  22. DuckTales - Avventure di paperi (DuckTales) è una serie a cartoni animati statunitense prodotta da The Walt Disney Company utilizzando i tanti personaggi nati intorno alla figura di Paperone. Questa serie fu la terza prodotta dalla Walt Disney Company per la televisione. L'episodio pilota fu trasmesso per la prima volta negli Stati Uniti il 18 settembre 1987, mentre il centesimo e ultimo episodio venne trasmesso il 28 novembre 1990. Nel febbraio 2015 la Disney annuncia la realizzazione di nuovi episodi della serie per il 2017. Episodi: 100 (Completo) I personaggi principali della serie sono Paperone e i suoi pronipoti Qui, Quo e Qua. Paperon de' Paperoni appare nella serie come un freddo uomo d'affari, si autodefinisce come "il più astuto degli astuti, il più duro dei duri", ma nonostante tutto dimostra di voler molto bene alla sua famiglia. Qui, Quo e Qua sono anche i nipoti di Paperino, ma Paperino appare poche volte nel corso della serie (infatti si è arruolato in marina ed ha affidato Qui, Quo e Qua a Paperone fino al suo ritorno). I tre paperetti si dimostrano subito molto vivaci ed iperattivi, ma anche acuti ed intelligenti: fanno parte delle Giovani Marmotte. DuckTales non ha una trama, poichè sono episodi a se stanti Parere personale: Un altro magnifico pezzo della mia infanzia mi svegliavo la domenica mattina per guardarlo...begl'anni quelli La Sigla:
  23. Wacky Races - Le corse pazze è una serie di cartoni animati statunitensi prodotti sul finire degli anni sessanta da Hanna-Barbera. Ispirati al film La grande corsa di Blake Edwards, narrano le imprese di undici insolite vetture guidate da altrettanto inusuali piloti. La serie ha pertanto un’impronta marcatamente paradossale e umoristica, grazie soprattutto alla presenza dell'eterno perdente, il cattivo Dick Dastardly. È questo uno dei personaggi di maggior fortuna di Hanna & Barbera, che subito dopo lo ripresero per un'altra serie di successo: Dastardly e Muttley e le macchine volanti. Titolo orig. Wacky Races Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Studio Hanna-Barbera 1ª TV 14 settembre 1968 – 5 settembre 1970 Episodi 34 (completa) Durata ep. 30 min Reti it. Rai 1, Canale 5, Televisioni locali 1ª TV it. 24 marzo 1980 Episodi: https://www.youtube.com/watch?v=sKFEHB0hiPo Fonte: Wikipedia
  24. cartoni animati Daria

    Daria è normalissima. Non ha superpoteri, non è grassa o brufolosa. Non ha una personalità schizoide, o gravi traumi familiari da cui emerge con una rabbia incontrollabile che deve sfogare distruggendo l’universo. E’ una normale ragazza di 16 anni, che però ha lo humor e il cinismo di una persona che vede il mondo per quel che è, e non si vergogna di dirlo in giro. Immaginate una Mafalda cresciuta e scontratasi con il perfetto mondo dell’”American way of life” e avrete una pallida idea del sarcasmo e dell’arguzia che Daria riesce a mettere nei suoi commenti circa il mondo in cui si trova a vivere. Daria nasce come personaggio di contorno nella serie a cartoni animati (sempre trasmessa da MTV) "Beavis and Butt-head" nel 1994. Gli autori si erano trovati di fronte alla necessità di immettere un nuovo personaggio nella serie. Un contraltare femminile ai due dementi che sedevano nella cantina della loro casa e commentavano i video musicali più in voga. Ma chi sarebbe stata disposta a trascorrere anche solo un secondo con Bevis e il suo disgustoso compagno? Solo una ragazzina con un senso dell’umorismo molto particolare, che avrebbe osservato i due come un entomologo osserva una larva particolarmente interessante. Ecco nascere Daria. Nel marzo del 1997 Daria affronta due sconvolgimenti nella sua vita. Lascia la scuola media inferiore ed entra nel liceo di Lawsdale, e soprattutto abbandona il ruolo di personaggio di contorno, guadagnandosi il posto da protagonista nella sua nuova serie. E’ sveglia, sarcastica, e con una marea di interessi. Secondo gli autori è un mix di Dorothy Parker, Fran Lebowitz e Jeanne Garofalo, il tutto con indosso un paio di occhiali alla Carrie Donovan. Puntata dopo puntata Daria è diventata il simbolo dell’ironia adolescenziale. Guardare un episodio di Daria non è come guardare un episodio di Dawson Creeek, le diversità sono evidenti sin dal primo momento. La grafica del cartoon è minimalista (non sullo stile di South Park però) lontana da qualsiasi orpello tecnico, il punto forte di Daria, infatti, non sono tanto le (peraltro assenti) scene di azione, quanto i dialoghi sempre ironici e spassosi. Di conseguenza è necessario che il cast dei personaggi sia veramente incredibile. Il punto di forza della serie, secondo gli autori, è la sensazione di estraneità dall’ambiente sociale che trasmette Daria. Glenn Eichler, il creatore di Daria, e che assieme a Susie Lewis Lynn, è il co-creatore della serie animata, è sicuro che il segreto della sua popolarità riposi nella nostra alienazione collettiva. “Apparentemente tutti ci sentiamo o ci siamo sentiti stranieri nei posti dove vivevamo. Per cui ci identifichiamo con lei per il suo essere un outsider, oppure invidiamo la sua capacità di attraversare le sua vita nei panni di un outsider e restare lo stesso sana di mente.” Daria è un'adolescente che frequenta il liceo della sua città insieme all'amica Jean (artista figlia d'arte) e ad una galleria di personaggi (che sarebbe meglio definire topos) veramente tremendi. Tali personaggi sono, infatti, quanto di peggio il sogno americano abbia prodotto. Anche i genitori di Daria sono figure alquanto povere, spesso esaurite e stressate dal lavoro, che tentano di fare i bravi i genitori, ma che finiscono per esprimersi sempre per luoghi comuni. Accanto a questi personaggi si affiancano anche altri di stampo più positivo, personaggi più intelligenti sicuramente dei loro compagni e disincantati rispetto al mondo come Daria. La grandezza di Daria sta proprio nella sua critica tout-court alla vuota società consumistica dell'America dei giorni d'oggi; il suo sarcasmo è spesso non compreso dalle sue vittime fatto che rende il tutto più spassoso. Il cartoon non ha una vera e propria trama ma si compone di episodi autoconclusivi legati occasionalmente da qualche particolare comune (come l'innamoramento di Daria per il fratello di Jean). La critica mossa da Daria non è mossa come nei Simpson o in altri cartoni americani, è più subdola profonda, quasi una richiesta di aiuto di una società che ha posto l'ignoranza come esempio di vita; Daria è considerata (per la sua intelligenza) un'asociale e viene compatita dai suoi compagni che appaiono così ancora più vuoti e sciocchi. In sintesi un capolavoro. Personaggi principali: Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autori Glenn Eichler, Susie Lewis Lynn Rete MTV 1ª TV 3 marzo 1997 – 21 gennaio 2002 Episodi 65 (completa) in 5 stagioni Durata ep. 22 min Rete it. MTV Doppiaggio italiano: Daria Morgendorffer: Marina Massironi (serie 1-4, 1° film), Sonia Mazza (serie 5, 2° film) Quinn Morgendorffer: Emanuela Pacotto Jane Lane: Marina Thovez Jake Morgendorffer: Stefano Albertini Helen Morgendorffer: Dania Cericola Trent Lane: Luca Semeraro Kevin Thompson: Simone D'Andrea Chuck Ruttheimer III: Daniele Demma Brittany Taylor: Lara Parmiani Jodie Landon: Alessandra Karpoff Mack: Luca Bottale Timothy O'Neill: Aldo Stella Anthony DeMartino: Maurizio Scattorin Sandi Griffin: Tina Venturi Stacy Rowe: Alessandra Karpoff (serie 1) Tiffany Blum-Deckler: Jessica Loddo Questo triste mondo malato: Una gag ricorrente all'interno della serie è rappresentata dal programma televisivo Questo triste mondo malato (in inglese Sick, Sad World), uno show fittizio spesso visto dai personaggi (come Grattachecca e Fichetto ne I Simpson). Il programma è un'esagerata parodia dei moderni show sensazionalisti che puntano spesso sul descrivere situazioni paradossali od oscene, una presa in giro della televisione generalista moderna, troppo spesso concentrata sulla cronaca nera e che ha rinunciato al suo scopo informativo originale. Caratteristica del programma è di non presentarsi mai come uno show completo: l'unica cosa che viene mostrata è la sua pubblicità, che si conclude sempre con la frase "...tra poco a Questo triste mondo malato" (in inglese "...coming up, on Sick, Sad World..." o "...next, on Sick, Sad World") salvo alcune rare eccezioni come nel primo episodio. Il logo del programma è un occhio circondato da cerchi concentrici gialli e marroni, con in sovrimpressione il titolo scritto in lettere sanguinanti. Stagione 1 Stagione 2 Stagione 3 3x01 - Le oscure lenti della verità (Through a lens darkly) 3x02 - La vecchiaia e la bellezza (The old and the beautiful) 3x03 - Le feste in festa (Depth takes a holiday) 3x04 - Festa danzante per Daria (Daria dance party) 3x05 - La ragazza perduta (The lost girls) 3x06 - Accade una noce (It happened one nut) 3x07 - "Daria!" ("Daria!") 3x08 - I Lane erranti (Lane miserables) 3x09 - Jake di cuori (Jake of hearts) 3x10 - On the road (Speedtrapped) 3x11 - X-Lawndale files (The Lawndale files) 3x12 - Basta aggiungere acqua (Just add water) 3x13 - La Jane dipendenza (Jane's addiction) Stagione 4 4x01 - Problemi di coppia (Partner's complaint) 4x02 - Arrampicatori antisociali (Antisocial climbers) 4x03 - Un alberello cresce a Lawndale (A tree grows in Lawndale) 4x04 - La signora in giallo (Murder, she snored) 4x05 - Il mondo dei falliti (The F Word) 4x06 - Odio le parate (I loathe a parade) 4x07 - Legami familiari (Of human bonding) 4x08 - Sedute psichiatriche (Psycho therapy) 4x09 - L'emporio delle tenebre (Mart of darkness) 4x10 - Leggende metropolitane (Legends of the mall) 4x11 - Brancolando per mano ad un angelo (Groped by an angel) 4x12 - Al fuoco (Fire!) 4x13 - Donne e... tigri (Dye! Dye! My Darling) Stagione 5 5x01 - Gasati (Fizz Ed) 5x02 - Sciocco anniversario (Sappy Anniversary) 5x03 - Grassa come me (Fat like me) 5x04 - Il campeggio della paura (Camp Fear) 5x05 - La storia di D (The story of D) 5x06 - Sciopero (Lucky strike) 5x07 - Schiavi dell'arte (Art burn) 5x08 - Una J alla volta (One J at a time) 5x09 - Un tuffo nel passato (Life in the past lane) 5x10 - Nausea ziesca (Aunt Nauseam) 5x11 - La borsa di studio (Prize fighters) 5x12 - La mia notte da Daria (My night at Daria's) 5x13 - Ricordi di cartone (Boxing Daria) Film: Daria: L'Autunno è già arrivato? Daria: è già college? Daria alter-ego Video: Fonti: wikipedia - anime.everyeye - forumlibri Opinione personale: Ho finito da poco di rivederlo e non me ne sono affatto pentita *___* Daria è una serie animata davvero ben riuscita, arguta e brillante. Tanto semplice nella forma, quanto articolata nel contenuto. La maggior parte dei personaggi sono totalmente folli e fanno sbellicare xD I miei preferiti in assoluto sono Jake (il padre di Daria) e Trent (leader degli Spirale Mistica, fratello di Jane): Guardatela, si presta sia per i ragazzi che per le ragazze, non ve ne pentirete
  25. Inazuma Eleven (イナズマイレブン Inazuma Irebun?, lett. "Gli undici del fulmine"), è un manga di calcio e fantascienza creato da Ten'ya Yabuno, basato sui primi tre videogiochi della serie omonima per Nintendo DS. È stato pubblicato da Shogakukan su CoroCoro Comic da giugno 2008 al 15 settembre 2011 e raccolto in 10 tankōbon. La serie ha vinto il premio Kodansha per i manga nella categoria kodomo. Dal videogioco è stato tratto anche un anime di 127 episodi diviso in tre saghe, prodotto da Level-5 e OLM e trasmesso da TV Tokyo dal 5 ottobre 2008 al 27 aprile 2011. L'anime è stato trasmesso in Italia da Disney XD e Rai 2 da giugno 2010 a luglio 2012. È stato prodotto anche un film d'animazione in 3D intitolato Inazuma Eleven - Il Film - L'attacco della squadra più forte - Gli Ogre (劇場版 イナズマイレブン 最強軍団オーガ襲来 Gekijōban Inazuma Irebun - Saikyō gundan Ōga shūrai?, lett. "Inazuma Eleven - Il film - L'attacco dell'armata più forte Ogre"), uscito nei cinema in Giappone il 23 dicembre 2010 e trasmesso in televisione in Italia su Dinsey XD il 13 giugno 2014. Dopo questa serie è stato trasmesso un nuovo anime intitolato Inazuma Eleven GO, tratto dall'omonimo videogioco, e successivamente è iniziato anche un omonimo manga. Trama: Prima Stagione - Il Football Frontier Seconda Stagione - L'Alius Academy Terza Stagione - Il Football Frontier International (FFI) Collegamenti: Inazuma Eleven Saga (Videogiochi)