Cerca nel Forum

Showing results for tags 'Comic'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Welcome to The Forum
    • Benvenuti - Presentatevi
    • Comunicazioni e guide al forum
    • Supporto
  • Informatica
    • Computer Zone
    • Cellulari - Smartphone - Tablet
  • Videogame Zone
    • Sony PlayStation
    • Microsoft Xbox
    • Nintendo
    • NoDZF Multiplayer Game
  • Discussioni Varie
    • Anime, Cartoni, Manga, Fumetti & Comics
    • Videogiochi
    • Musica
    • Film, Telefilm e TV
    • Letteratura
    • Seriamente Parlando
  • Extra Forum
    • Tema Libero
    • Video Zone
    • L'Angolo Degli Sportivi
    • Cucina
  • Artistic Forum
    • Digital Art
    • Traditional Art
    • Fai da te!
  • E-commerce
    • Mercatino [IN CANTIERISSIMO]
    • Negozi Online
    • Offerte del WEB
    • Guide, Consigli, Segnalazioni

Blogs

  • Recensioni & Opinioni
  • Recensioni & Opinioni [Varie]

Trovato 18 risultati

  1. V for Vendetta è una serie a fumetti, successivamente raccolta in un unico volume, scritta da Alan Moore e disegnata da David Lloyd. È considerato, insieme a From Hell e Watchmen, uno dei capolavori dell'autore inglese. Lingua orig. inglese Paese Gran Bretagna Testi Alan Moore Disegni David Lloyd Editore DC Comics - Vertigo 1ª edizione it. 1991 La storia è ambientata a Londra, in un futuro alternativo in cui il potere è nelle mani di un governo totalitario. In quest'ambiente si muove il protagonista, V, un enigmatico personaggio mascherato in cui il desiderio di libertà si fonde con uno spiccato spirito anarchico. Altro
  2. Postiamo in questo topic le nostre tavole preferite. Ricordatevi di postare insieme alla tavola anche il nome del manga da cui è presa, inoltre per evitare problemi non postate più di 2 tavole alla volta Inizio io Berserk Buonanotte Punpun Collegamenti: Disegno Manga
  3. Felix the Cat è un personaggio creato da Pat Sullivan e Otto Messmer, un gatto nero interprete di storie affidate più all'immagine che al testo e guidate da una logica visiva surreale e sorprendente. Primo vero divo multimediale del mondo dell'animazione, il felino ha marchiato anche innumerevoli giocattoli, pubblicità, dischi. Lingua orig. Inglese Autore Otto Messmer - Pat Sullivan 1ª app. 1919 Specie gatto Sesso Maschio Sito Web felixthecat.com Storia e nascita del personaggio: Cartoni: Fumetti: Lista dei cortometraggi Fonte
  4. Capitan Mutanda è una serie di libri per ragazzi dello scrittore statunitense Dav Pilkey pubblicata a partire dal 1997. La serie è composta da 11 libri e ha vinto il Disney Adventures Kids Choice Award nel 2007. È stata tradotta in circa 20 lingue con più di 70 milioni di copie vendute nel mondo, di cui oltre 50 milioni solo negli Stati Uniti. Nel 2013 e 2014, la serie è entrata nell'elenco dei 10 libri più "proibiti" d'America, consacrati dall'American Library Association in compagnia di bestseller come Hunger Games e Harry Potter, e in cui negli anni sono entrati tutti i più grandi capolavori della letteratura americana. La casa di produzione cinematografiche Dreamworks ha annunciato un lungometraggio a cartoni animati tratto dalla serie per gennaio 2017. Autore Dav Pilkey Illustratore Dav Pilkey Paese United States Lingua originale English Genere fumetto per bambini, commedia, Superhero fiction Publisher Blue Sky (US), Scholastic (US) Publisher it. Il battello a vapore Pubblicazione 1997–2015 Sito Trama: Romanzi: Da piccolino andavo matto per questi fumetti Fonte
  5. Paolino Paperino (Donald Duck in originale o Donald Fauntleroy Duck), più noto come Paperino, è un personaggio immaginario dei fumetti e dei cartoni animati della Disney. È un papero bianco con becco e zampe arancioni. Solitamente indossa una blusa e un berretto da marinaio. Secondo l'albero genealogico ideato da Don Rosa in base alle indicazioni contenute nelle storie a fumetti di Carl Barks, è figlio di Ortensia de' Paperoni (sorella di Paperon de' Paperoni) e Quackmore Duck (figlio di Nonna Papera), ha una sorella gemella, Della Duck, madre di Qui, Quo, Qua. È stato definito «l'antieroe per eccellenza, l'incarnazione dell'uomo medio moderno, con le sue frustrazioni, i suoi problemi, le sue nevrosi». 1ª apparizione: 9 giugno 1934 Parere personale: Molto meglio di Topilino, a parer mio Topolino è sempre il figo di turno e la spunta sempre. Paperino no, è uno sfigato allucinante, ed è bellissimo poterlo vedere alle prese con le sue molteplici sfortune E' un po' il Fantozzi del fumetto
  6. Mi sono ritrovata per caso a leggere un articolo su Pretty Deadly, l'articolo è molto lungo, ma si concentra su un aspetto per me relativamente poco importante, ma che voglio porvi come argomento di discussione. La questione è questa, è veramente importante sapere se l'autore di un fumetto è donna o uomo? Il sesso del personaggio/supereroe/protagonista può influire sul giudizio complessivo dell'opera?
  7. Braccio di Ferro, dal nome dell'omonimo personaggio, è stata una serie a fumetti interamente originale edita in Italia e pubblicata dalle Edizioni Bianconi (Editoriale Metro). La serie è stata pubblicata come albo a fumetti per ragazzi, tra dicembre 1963 e gennaio 1994: negli ultimi anni, la pubblicazione è stata pubblicata a colori, proponendo personaggi rivisitati nell'abbigliamento (Braccio di Ferro in camicia, Pisellino con scarpe e calzoncini, Poldo con occhiali scuri e berretto) e storie con una disposizione delle vignette più libera della cosiddetta gabbia di sei vignette disposte su tre strisce. In seguito, sono state realizzate varie collane parallele, come "Popeye"; vi sono diversi stili in cui il personaggio viene reso, uno più secco che viene identificato come B.d.F. e l'altro, dai lineamenti meno marcati e più arrotondati, che spesso è chiamato Popeye, che imita maggiormente il modello originale. Risale al 1996 la pubblicazione di "Nuovo Braccio di Ferro", mensile che, proponendo una veste grafica simile agli ultimi numeri della serie conclusasi nel 1994, propone generalmente una o due storie inedite mentre il resto sono ristampe, riconoscibile dallo stile delle tavole. Le avventure erano adatte a un pubblico molto giovane, ma non mancavano allusioni alla cronaca e ai costumi contemporanei, in genere con punti di vista piuttosto reazionari: ad esempio, in un episodio Braccio di Ferro prende a pugni gli Skassos, musicisti che appaiono ispirati agli Skiantos. Nei primi anni novanta la casa editrice si sforzò di rendere i vari personaggi e le storie più contemporanee e legate con l'attualità (ecologia, computer, cellulari) seguendo la formula già intrapresa da altri fumetti per ragazzi come Topolino. Il nuovo modello degli anni novanta risultò efficace poiché presentava i personaggi in modo nuovo, con un abbigliamento e uno stile più contemporaneo, e in contesti eterogenei a vantaggio delle storie e della trama. Molto diffuse anche la vendita di albi in cui venivano raggruppati più giornalini di annate diverse. [Da Wikipedia] Come poteva mancare?
  8. Comic
    Tex

    Tex è una serie a fumetti creata nel 1948 da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini ed edita dalla Sergio Bonelli Editore. È la più famosa e duratura serie a fumetti italiana di sempre, nonché la testata di punta della casa editrice milanese. Lingua orig. italiano Paese Italia Autori Gian Luigi Bonelli, Aurelio Galleppini Testi Gian Luigi Bonelli Disegni Aurelio Galleppini copertinista nn. 1-400, Claudio Villa copertinista nn. 401-oggi Editore Sergio Bonelli Editore Collana 1ª ed. Collana del Tex (Il totem misterioso) 1ª edizione 30 settembre 1948 Periodicità mensile Albi 660 (in corso) Genere western Origini e storia del personaggio: Anteprime: Fonte: Wikipedia
  9. The Walking Dead è una serie mensile americana survival horror a fumetti pubblicata dalla Image Comics a partire dall'ottobre 2003, creata da Robert Kirkman ed illustrata da Tony Moore per i primi 6 numeri e da Charlie Adlard per i successivi. Tratta delle vicissitudini di un gruppo di persone che cercano di salvarsi da un'invasione di zombie, che ha portato al crollo delle istituzioni centrali e alla fine della civiltà così come la conosciamo. Fumetto: Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Testi Robert Kirkman Disegni Tony Moore n. 1, Charlie Adlard disegni nn. 2 - in corso, Cliff Rathburn inchiostri nn.2 - in corso Editore Image Comics 1ª edizione 2003 Periodicità variabile Editore it. SaldaPress 1ª edizione it. 2005 Albi it. 23 (in corso) Genere survival Horror Trama: Anteprima: Fonte: Wikipedia Collegamenti: The Walking Dead (serie tv) The Walking Dead: Survival Instinct (gioco) The Walking Dead: Season TwoXGD2 (gioco) The Walking Dead Survival Instinct (gioco xbox) The Walking Dead Survival Instinct - BLES01779 (gioco PS3) The Walking Dead A Telltale Games Series - BLES01833 (gioco PS3) The Walking Dead: A Telltale Games SeriesXGD2 (gioco XBOX) The Walking Dead (gioco) The Walking Dead: Season 2 - BLUS31488 (gioco) The Escapists: The Walking Dead (gioco) Lauren Cohan Che tipo di sopravvissuto saresti dopo l'apocalisse?Walking Dead (quiz)
  10. Peanuts (letteralmente noccioline ma qui nel senso di "piccolezze" o "cose da poco") è un fumetto giornaliero scritto e illustrato da Charles Monroe Schulz, pubblicato dal 2 ottobre 1950 al 13 febbraio 2000 (il giorno dopo la morte dell'autore). La striscia di fumetti (il fumetto veniva pubblicato in strisce quotidiane di quattro vignette) è stata una delle più famose ed influenti in tutta la storia dei fumetti: è stata infatti pubblicata in oltre 2600 giornali, con un bacino di 355 milioni di lettori in 75 Paesi nel mondo ed è stata tradotta in 21 lingue diverse. In Italia è pubblicata dal mensile Linus e ogni giorno sul quotidiano online Il Post. Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Charles Monroe Schulz 1ª edizione 2 ottobre 1950 – 13 febbraio 2000 Periodicità giornaliera Genere humor Storia: Personaggi: Charlie Brown Shermy Patty Snoopy Violet Schroeder Lucy Linus Pig-Pen Charlotte Braun Sally Frieda 5 3 e 4 Roy Piperita Patty Woodstock Marcie Franklin Thibault Replica (Ripresa in alcune strisce) Spike Belle Molly Eudora Andy Fonte: wikipedia
  11. Autore: Brian K. Vaughan Illustratrice: Fiona Staples Editore: Image Comics Editore italiano: Bao Publishing Data di pubblicazione: 14 marzo 2012 Trama: Immagini: vi deve bastare quest'immagine Parere personale: La storia è la cosa più "banale" alla fine è una versione fantasy e cazzuta di Romeo e Giulietta il resto del lavoro invece è fatto molto bene ora mi devo prendere il quinto volume
  12. Churubusco è l'ultimo lavoro del fumettista italiano Andrea Ferraris, che uscirà il 23 aprile per l'editore Coconino Press. Trama Il racconto è un omaggio al Battaglione di San Patrizio, un plotone d’irlandesi che iniziò a combattere per gli americani durante la guerra del Messico del 1846. Nell’esercito statunitense vennero reclutati molti europei, immigrati in cerca di fortuna, che accettavano di combattere per la ricompensa più ambita: la carta per diventare cittadini americani. In pieno conflitto gli irlandesi disertarono, cominciando a combattere a fianco dei messicani. A loro si aggregarono altri europei, polacchi, spagnoli, scozzesi, alcuni italiani, dei neri e, come é facile immaginare, numerosi messicani. Il mio racconto ha come protagonista un italiano, Gaetano Rizzo. Un uomo determinato, abituato ad ubbidire. Tuttavia, un episodio di particolare violenza, a cui assiste, risveglierà in lui il ricordo di un avvenimento drammatico legato alla sua infanzia in Italia, costringendolo a fare i conti con il suo passato e a prendere posizione rispetto alla guerra. Anteprima delle Tavole Trailer Youtube Sito Ufficiale : http://churubusco.it/ Autore Andrea Ferraris è nato a Genova nel 1966. Dopo aver frequentato la scuola del grande illustratore e artista Emanuele Luzzati, ha cominciato a lavorare per il teatro come scenografo. Poi la passione per il fumetto lo ha portato a Bologna, dove – racconta – “ho avuto la fortuna di incontrare maestri come Vittorio Giardino, Andrea Pazienza e Marcello Jori”. Oggi vive e lavora a Parigi.
  13. Raruto è un fumetto online spagnolo creato da Jesus Garcia Ferrer, autore di 5 Elementos. Esso rappresenta la parodia della serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto. Dal 2008 circa 40.000 persone in Spagna hanno letto questo fumetto, e a causa di Raruto ed anche ad altre opere, Garcìa è diventato famoso su Internet."Raruto" è stato tradotto in catalano, cinese, inglese, francese, italiano e portoghese. L'autore ha ricevuto un premio per il migliore artista spagnolo in un evento ''Expomanga''. L'opera è stata iniziata il 30 Novembre 2005 e finita nel novembre 2013. Trama: Sommariamente la trama di Naruto Parere personale: la prima serie mi ha spezzato in due dal ridere, talmente senza senso da essere di una comicità pazzesca. Il bello poi per chi ha seguito l'intero manga o l'anime, è rivedere tutti i personaggi parodiati che si comportano totalmente a caso, e che utilizzano tecniche di un'idiozia mai vista XD La serie seguente, Raruto Sisepuede, l'ho appena iniziata, per cui non saprei dirvi con precisione come sia appena la termino vi aggiorno Voi l'avete letto? Come l'avete trovato?
  14. Comic

    "Siamo noi a farci la nostra vita, o è la vita a disfarci?" Mafalda è la protagonista dell'omonima striscia a fumetti scritta e disegnata dall'argentino Joaquín Lavado, in arte Quino, pubblicata dal 1964 al 1973, molto popolare in America Latina e in Europa. Mafalda è una bambina dallo spirito ribelle, profondamente preoccupata per l'umanità e per la pace nel mondo. Pone a sé e ai suoi genitori domande candide e disarmanti a cui è difficile, e a volte impossibile, rispondere. Sono domande che mostrano le contraddizioni e le difficoltà del mondo degli adulti, nel quale Mafalda rifiuta di integrarsi. La striscia è pubblicata per la prima volta in Italia nel 1968, in un’antologia edita da Feltrinelli. Nel 1969 esce la prima raccolta intitolata Mafalda la contestataria, pubblicata da Bompiani. La prefazione è scritta da Umberto Eco che paragona Mafalda a Charlie Brown di Charles M. Schulz. I due personaggi hanno la stessa età, ma il loro atteggiamento nei confronti del mondo è molto diverso: il rifiuto di integrazione segnala la marcata separazione del mondo infantile di Mafalda e dei suoi compagni da quello degli adulti, caratteristica, invece, dei Peanuts. Mafalda è tanto conosciuta in America Latina che le è stata dedicata una piazza di Buenos Aires. Quino Joaquin Salvador Lavado, in arte Quino, è nato a mendoza, in Argentina, il 17 luglio del 1932. Appassionato di disegno fin da bambino, nel 1945 si iscrive alla scuola di bella Arti, ma la morte dei genitori lo costringe ad abbandonare gli studi e a cercare lavoro nell'ambito della pubblicità. Nel 1950 vende il suo primo fumetto e dal 9 novembre 1954 esordisce come illustratore di pagine umoristiche. Il primo volume delle sue vignette, edito nel 1963, si intitola Mondo Quino. Nel 1964 crea il personaggio di Mafalda, che debutta il 29 settembre su Primea Plana per poi continuare su El Mundo. In breve tempo il successo di Mafalda varca i confini nazionali e la ragazzina diventa protagonista di cartoni animati, testimonial dell'Unicef e oggetto di merchandising. Nel 1973 Quino decide di interrompere la saga della piccola contestatrice e di dedicarsi esclusivamente all'attività di vignettista satirico. Mafalda è unica perchè non è affatto la portabandiera di una supposta saggezza bambina. Anzi, è piuttosto sola nella sua visione responsabile della vita e del mondo. I coetanei intorno a lei emulano i grandi: Manolito pensa già da negoziante, Susanita da sposa e mamma, Felipe e Miguelito sono immersi nelle loro (simpatiche) frustrazioni. Mafalda si ritrova così sola che Quino ad un certo punto decide di creare due personaggi che possano interagire con lei: Nando, il fratellino, inconsapevole rivoluzionario, e Libertà, che in certe strisce sembra battere Mafalda sul suo stesso campo. Mafalda è unica perchè di solito i personaggi comici fanno ridere in quanto specchio delle nostre debolezze. I Peanuts, per esempio. Andy Capp, per esempio. Le Sturmtruppen, per esempio. E non solo nel fumetto. Si ride di chi scivola sulla buccia di banana, di chi non sa usare l'esperienza e continua a cadere nei propri errori e a scivolare sulle stesse bucce. Mafalda, invece, è un personaggio positivo, una sorta di grillo parlante che si rivolge alle coscienze dei suoi lettori adulti che hanno messo da parte gli ideali coltivati in gioventù, e con questi i valori di solidarietà, libertà, pace, uguaglianza. Il fatto è che quando si è piccoli come i bambini di Quino, sembra che per gli adulti sia facile poter intervenire, cambiare, essere presenti. E invece tutto si fa difficile e non solo per colpa della casa, delle bollette da pagare e delle piantine da curare, come ci dicono i genitori di Mafalda. La quale, giustamente, si chiede: "Siamo noi a farci la nostra vita, o è la vita a disfarci?". Strisce: Nome orig. Mafalda Lingua orig. Spagnolo Autore Quino (pseudonimo di Joaquín Lavado) 1ª app. 29 settembre 1964 Sesso Femmina Opinione personale: che dire Mafalda l'adoro e tutt'ora mi piace passare il tempo libero leggendo le sue strisce. E' semplice ma al contempo brillante. Con lei si spazia tra i piccoli problemi del mondo infantile, le difficoltà del popolo ai tempi della crisi, fino ai grandi problemi dell'umanità. Fonte di divertimento e riflessione. I disegni son semplici e tondeggianti, sullo stile dei Peanuts. Tra i miei personaggi preferiti c'è Mafalda (ovviamente), la piccola ma tosta Libertà e Felipe col suo sognare ad occhi aperti per evadere dalla realtà xD Uno dei pochi fumetti occidentali che apprezzo completamente
  15. Comic

    1130. Tre cavalieri templari scoprono un tesoro di valore inestimabile, ma vengono maledetti e solo uno riesce a sopravvivere abbastanza da mettere per iscritto una testimonianza. 1187: ai tempi dell'assedio di Tiro da parte del Saladino. Cinque eroi, Conan, Federico dell'Ordine di Malta, Jean il poeta, il monaco Lubin e il templare Orient, decidono di mettersi sulle tracce di quell'antica porta che custodisce quell'antico tesoro maledetto… Un'appassionante saga fantasy autoconclusiva, magistralmente illustrata dal nostro Lucio Leoni, noto autore Bonelli e Disney!
  16. Comic

    Quando James O'Barr riversò il dolore e l'angoscia della sua tragedia personale nelle pagine del Corvo, la storia catartica del ritorno dal regno dei morti di Eric per vendicare l'omicidio della fidanzata conquistò i lettori di tutto il mondo. Il corvo (The Crow) è un fumetto di James O' Barr, pubblicato per la prima volta tra il 1988 e il 1989. L'autore iniziò a pensare al fumetto dopo aver perso la sua fidanzata in un incidente. Iniziò quindi a lavorare all'opera traendo la prima ispirazione dalla sua stessa tragedia personale e la seconda dalla storia di due fidanzati uccisi per un anello da 20$ nella città di Detroit, notizia che O'Barr aveva letto su un giornale in quel periodo. Fin dalla sua prima pubblicazione la storia di Eric Draven ha colpito ed affascinato, sia per la trama che per il disegno dell'autore, che realizza tavole estremamente cupe ed a tratti inquietanti. Per questo motivo l'opera ha avuto notevole successo tra gli appartenenti alla cultura dark. Il fumetto è stato tradotto in quasi una dozzina di lingue e ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Se vi siete persi questo capolavoro correte a rimediare
  17. La Saga di Paperon de' Paperoni - The Life and Times of $crooge McDuck La Saga di Paperon de' Paperoni (titolo originale: The Life and Times of $crooge McDuck) è una saga a fumetti scritta da Don Rosa in cui sono raccontate le più importanti avventure di Zio Paperone (Scrooge McDuck), un ciclo completo che va dalla sua infanzia fino alla sua vecchiaia. Capitoli Per poter scrivere tutta la saga Don Rosa ha ovviamente dovuto fare affidamento dalle storie scritte da colui che ha creato Zio Paperone e tutto il mondo dei paperi, Carl Barks (L'uomo dei paperi). E' stato proprio quest'ultimo che ha dato vita al personaggio, ma non solo, l'uomo dei paperi aveva inventato addirittura un albero genealogico di tutto il mondo dei paperi, senza mai purtroppo disegnarne uno. A questo punto ci viene in aiuto ancora lui, Don Rosa, il suo lavoro fu talmente preciso in ogni minima cosa che assemblò ogni personaggio, dando vita anche a questo: E' importante, per chi vuole leggere questa Saga, avere al proprio fianco questa immagine, perchè appaiono quasi tutti i membri di quest'albero genalogico ed è importante capire le relazioni tra i personaggi. Commento personale (Spoiler)
  18. In questo topic potete chiedere dei consigli su quale cartone o fumetto potreste guardare/leggere. Chiedete consigli abbastanza mirati, per non farvi elencare mille titoli, che poi non soddisfino i vostri gusti. Un modo abbastanza semplice per restringere il campo è ovviamente il genere che preferite, oppure l'autore, così che gli altri utenti possano consigliarvi autori simili o cartoni/fumetti dello stesso genere.