ilTarallaro

User
  • Numero contenuti

    239
  • Iscritto

  • Ultima visita


Attività Reputazione

  1. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Soshin in sentite freddo?   
    Per stare meglio m'immagino di emigrare in un paese sempre grigio e ventoso, con piste ciclabili, e pare che Glasgow sia quello che cerco
    Ma a che punto è la Scozia nel suo piano di scindersi dalla GB per tornare in Europa?
     

  2. Like
    ilTarallaro reacted to Orfeo in Auguri di buon compleanno!!   
     
    Vuole trasformarmi in un hamburger 
     
    Grazie Scimi 
     
     
  3. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Kin in Auguri di buon compleanno!!   
    Grazie a tutti ragazzi Vi voglio bene
  4. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Kies in Okta Logue   
    OKTA LOGUE

     


    Il gruppo nasce come trio "Zaphire Oktalogue", nel 2007,  quando i fratelli Herz e Philip Meloi registrano la prima demo per la Nasoni-Records, con la partecipazione di Nicolai Hildebrandt al sintetizzatore. Quando quest'ultimo entra ufficialmente a far parte del gruppo, il nuovo quartetto prende il nome di "Okta Logue".
    Il primo album ufficiale è Ballads of a Burden, rilasciato ancora da Nasoni-Records; solo nel 2011 firmano un contratto con Columbia/Sony Music, che rilascia una nuova versione di Ballads of a Burden, e nel 2013 Tales of Transit City, che porterà la band all'attenzione internazionale.

     
     
     

     

                    Per maggiori informazioni

     

    OFFICIAL WEBSITE
  5. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Kin in Auguri di buon compleanno!!   
    Grazie a tutti ragazzi Vi voglio bene
  6. Like
    ilTarallaro reacted to Big Cesa in La sigaretta elettronica   
    Proprio ora che pensavo all'acquisto della sigaretta elettronica salta fuori la discussione :D
    Allora... io lavoro proprio vicino ad un negozio di sigarette elettroniche,  siamo a stretto contatto e quindi ci passo molto tempo,  e posso capire i tuoi punti di vista.  In particolare le sigarette a tiro polmonare fanno molto fumo, e può infastidire facilmente. Sarebbe quindi educato non fumare in presenza di altri anche queste sigarette,  perché possono dar fastidio. Ma come una volta si poteva fumare al chiuso, mi viene da pensare che questa è una cosa che dipende dalla gente,  non dalla sigaretta...quindi non abbiamo speranze. Per le testimonianze che ho avuto da altre persone, e dalla mia esperienza (perché ho anche provato un po queste sigarette, oltre a quelle normali..) la sigaretta elettronica  non riesce a sostituire la forte dipendenza della sigaretta comune, e qui entro nel tuo discorso: ci sono tanti giovani ad usarle perché c'è più passione nella parte elettronica, c'è più gradimento dei liquidi di vario gusto, e sono fumabili anche dai non fumatori (visto che la nicotina può essere messa a dosi, o non usarla proprio) 
    Potrebbe saltar fuori qualcosa, ci diranno che fanno male...ma mai potranno far male come la sigaretta comune, perché mancano la combustione di tutte le porcherie contenute li. 
    Che dire...chi vivrà vedrà 
  7. Like
    ilTarallaro reacted to Germanoreale in TDK Rises   
    Te lo completo con piacere: Sono l'eccezione che conferma la regola  
  8. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Germanoreale in TDK Rises   
    Purtroppo quelli ad andarsene sono sempre i migliori  Germano è immortale Completate il sillogismo
  9. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Germanoreale in TDK Rises   
    Purtroppo quelli ad andarsene sono sempre i migliori  Germano è immortale Completate il sillogismo
  10. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Germanoreale in Sciacallaggio: basta vi prego   
     
    Non farlo, un forum è concettualmente diverso da un social network, a patto che tu ovviamente non ti sia lamentato anche su fb
  11. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Germanoreale in Sciacallaggio: basta vi prego   
     
    Non farlo, un forum è concettualmente diverso da un social network, a patto che tu ovviamente non ti sia lamentato anche su fb
  12. Like
    ilTarallaro reacted to Taliten Crow in Sciacallaggio: basta vi prego   
    FERMI TUTTI. HO UN VINCITORE
     
     
  13. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Soshin in Sciacallaggio: basta vi prego   
    Se si discutesse con loro, i diretti interessati con i loro amici, ed eventualmente i loro fan, avrebbero sempre la meglio, perché hanno numero ed/od ignoranza.
    Le fanno girare anche a me, ma sono anche una causa persa; e se non posso aiutare i terremotati direttamente o indirettamente, non lo faccio neanche se mi interessassi allo sciacallaggio dell'era digitale (o mi ci aggregassi); ma soprattutto perché come hai detto tu, non si può combattere questo fenomeno senza entrarci dentro per farne parte. Già il solo l'immaginarmi il registro solenne con cui potrei scrivere questa stessa denuncia su facebook mi fa ribrezzo, perché nessuno mi prenderebbe sul serio: entrerei solo nel meccanismo perverso dei social network che funziona a mode, come lo è ora il terremoto.
    Per rispetto soprattutto mio, poi per questo e quell'evento, per me è sempre meglio il silenzio. Forse ignorarli non è la soluzione, ma almeno stai meglio tu
  14. Like
    ilTarallaro reacted to Eras in Proposte per animare il forum   
    Arrivo in ritardo? è tipo 3-4 mesi che ve lo chiedo
     
    Per il topic, per me è brutto e scomodo. E' un topic generico, che non attira a nessun utente (e si vede il risultato).
    La mia idea era questa:
    1) topic racconti con foto, pareri e consigli. Magari ci saranno utenti che vorrano fare delle domande, chiedere consigli (come è successo poco fa con Soshin in chat)
    2) topic da consigli: cosa portare o cosa non portare in un paese X (tipo bagagli)
    3)topic che raggruppano varie offerte
    4)topic sui vari eventi italiani-esteri (festival, concerti ecc...)
    5)topic richieste (tipo devo passare 3 giorni, cosa mi consigliate ecc...)
    ecc.. ci sono tantissime idee e progetti, tutto questo in unico topic non funziona
  15. Like
    ilTarallaro reacted to mauricchio in Wintergatan   
    Wintergatan

     
    Paese d'origine:  Svezia
     
    Chi sono?
    Wintergatan (English: "The Milky Way") è una band svedese folktronica proveniente da Göteborg. Martin Molin e Marcus Sjöberg hanno precedentemente fatto parte di una band chiamata Detektivbyrån.
    Il loro album di debutto Wintergatan è stato rilasciato nel 2013.
     
    Discografia
    Album in studio
    2013 - Wintergatan  
    Formazione
    Evelina Hägglund Martin Molin Marcus Sjöberg David Zandén Queste canzoni mi hanno colpito moltissimo, hanno un sound molto particolare ed originale, una vera e propria droga 
     
    Wintergatan - Sommarfågel
     
     
    Wintergatan - Marble Machine
     
     
    Wintergatan - Starmachine2000
     
     
     
     Sito Ufficiale
     Facebook
     Instagram
     Twitter
     Youtube
     Bandcamp
     

    Fonte: Wikipedia
     
    Grazie alla Marble Machine è stato amore a prima vista, Sommarfagel è stata la ciliegina sulla torta
     
    Collegamenti:
    Indie Music in Musica
    Bandcamp in Musica
  16. Like
    ilTarallaro reacted to Germanoreale in Referendum Trivelle   
    Vai su fb e iscriviti alla pagina airi (associazione internazionale ricercatori italiani). Accettano anche i non ricercatori
    Inviato dal mio SM-G360F utilizzando Tapatalk
  17. Like
    ilTarallaro reacted to Taliten Crow in Servizio de "Le Iene" sulla pedopornografia in oriente   
    http://multiplayer.it/notizie/166415-bullet-girls-2-bullet-girls-2-la-modalita-tocca-ragazze-in-video.html
  18. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da pazzorik in Il senso della vita   
    @ReMindHer73 Bella questa visione, mi tornerà comodo pensarla come te
     
    Il mio senso della vita è sentirmi realizzato, e unico, irripetibile e "riuscito" in quanto tale. Ora mi sento un fiore non ancora sbocciato, e conto di sbocciare una volta finiti periodi di formazione, professionale e personale, raggiungendo la "versione finale" di me stesso. Mi carica un po' pensare a quanto soddisfatto e presuntuoso possa sentirmi una volta realizzatomi, ma quasi sempre il tempo e lo sforzo mi scoraggiano. Sento come se, pensando così, possa perdonare il male che c'è intorno a me, perché in futuro non sarà in grado di nuocermi più di tanto, visto che la mia evoluzione sarà tutta la mia gioia.
    Mi è stato fatto notare che la vita è in realtà il viaggio, quindi è tutto il percorso precedente alla mia formazione, e ricordo che tanti sostengono che non si finisce mai di evolvere, quindi non sarò mai la "versione finale" di me stesso se non un attimo prima di tirare le cuoia. E quindi il mio punto di vista, ottimista e a tratti meraviglioso, è totalmente sbagliato. Dovrei pretendere di più dalla vita ogni giorno, combattere per me, sforzarmi di fare passi avanti, ma se la vita è davvero questo io sono stanco in partenza.
  19. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da pazzorik in Il senso della vita   
    @ReMindHer73 Bella questa visione, mi tornerà comodo pensarla come te
     
    Il mio senso della vita è sentirmi realizzato, e unico, irripetibile e "riuscito" in quanto tale. Ora mi sento un fiore non ancora sbocciato, e conto di sbocciare una volta finiti periodi di formazione, professionale e personale, raggiungendo la "versione finale" di me stesso. Mi carica un po' pensare a quanto soddisfatto e presuntuoso possa sentirmi una volta realizzatomi, ma quasi sempre il tempo e lo sforzo mi scoraggiano. Sento come se, pensando così, possa perdonare il male che c'è intorno a me, perché in futuro non sarà in grado di nuocermi più di tanto, visto che la mia evoluzione sarà tutta la mia gioia.
    Mi è stato fatto notare che la vita è in realtà il viaggio, quindi è tutto il percorso precedente alla mia formazione, e ricordo che tanti sostengono che non si finisce mai di evolvere, quindi non sarò mai la "versione finale" di me stesso se non un attimo prima di tirare le cuoia. E quindi il mio punto di vista, ottimista e a tratti meraviglioso, è totalmente sbagliato. Dovrei pretendere di più dalla vita ogni giorno, combattere per me, sforzarmi di fare passi avanti, ma se la vita è davvero questo io sono stanco in partenza.
  20. Like
    ilTarallaro reacted to ReMindHer73 in Il senso della vita   
    Spero di non risultare troppo pessimista ma...credo che la vita in se non abbia senso ma siamo noi a darlo il senso e non alla vita...ma ad ogni singolo giorno.
    Diciamo che è un pò il concetto di cui parlava Totò in merito alla felicità applicato però alla vita...diceva più o meno "...la felicità nella vita non esiste perchè la felicità non è una condizione permanente...possono esserci momenti di felicità nella vita ma ognuno di questi ha una durata limitata...".
    Ecco questo è quello che cerco di applicare alla mia vita, non esiste una direzione assoluta perenne ed innegabile ma singoli momenti in cui cerco di raggiungere degli obiettivi...traguardi passi singoli...d'altronde è proprio il motivo primario di discussione con una persona a cui tengo infinitamente ma che non riesce a trovare la forza necessaria per affrontare la sua vita...le ripeto sempre che "non deve vedere come suo obiettivo tutto il suo mondo altrimenti ne verrebbe sopraffatta come le succede ora ma deve imparare ad alzarsi ogni mattina...ed ogni mattina guardarsi intorno...guardarsi dentro...e decidere quale e quanta parte di strada vuole fare in quel momento".
    Mai stare fermi mai perdersi perchè significherebbe tornare indietro...ma sempre cercare un motivo per iniziare la giornata...un motivo bello positivo...e provare a consolidarlo al momento di chiuderla la giornata e se non abbiamo fatto i 100 passi che ci eravamo prefissati non importa...possono essere 99 o 50 o solo 10...ma mai meno di 3 perchè la vita non è mai generosa se lasciata andare a se stessa...ogni giorno che restiamo fermi fa 2 passi indietro...se ne facciamo 1 quindi torniamo indietro di 1...se ne facciamo 2 restiamo semplicemente al punto di partenza...proviamo a farne almeno 3 così saremo sempre almeno un passo più avanti e chissà che con l'allenamento quotidiano non riusciamo ogni tanto a migliorare e farne magari 4...poi 5...poi...
  21. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Big Cesa in Il rispetto della musica - I pregiudizi musicali   
     
    Quoto tutto, però voglio aggiungere qualcosa.
    Quando cerco autori in base ai miei gusti, non mi interesso al loro periodo di attività, soprattutto perché la musica di qualità è scritta con valori ed idee che sono a sé stanti, non dipendenti dal momento in cui le si ascolta. E così, scommetto, fan tutti quelli che cercano musica.
    Se non c'è musica vecchia in giro è perché troppa gente ascolta musica commerciale. "Mentalità abituata e inchiodata al presente" è la descrizione di quel gruppo di persone che ascolta appunto musica commerciale.
    La musica commerciale è scritta per il momento in cui viene registrata, viene pubblicizzata e usata per pubblicizzare, bombardando la gente e rimanendo in classifica per un paio di settimane, poi dopo un paio di mesi nessuno se la ricorda. E' musica obsolescente, e chi l'ascolta è una persona che non decide cosa ascoltare, ma si fa dire dagli altri cosa è considerato bello, perché non ha sensibilità o perché ha di meglio da fare.
    Cercare musica è sintomo di buoni gusti, perché significa che uno la musica se la sceglie, e se la tiene stretta se è di qualità. E automaticamente, tra questa musica che si trova ci dev'essere qualche brano vecchio, ma non è che lo si apprezza perché lo si contestualizza, ma perché ne si riconosce la qualità.
    Anche ascoltare tutto in compagnia è una buona dote, perché significa riuscire a comprendere la qualità del brano, ed essere anche in grado di gradirlo. E per me questo è anche essere oggettivi, perché un brano o è di qualità o non lo è, per quanto il genere possa piacerci soggettivamente o meno.
     
  22. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Big Cesa in Il rispetto della musica - I pregiudizi musicali   
     
    Quoto tutto, però voglio aggiungere qualcosa.
    Quando cerco autori in base ai miei gusti, non mi interesso al loro periodo di attività, soprattutto perché la musica di qualità è scritta con valori ed idee che sono a sé stanti, non dipendenti dal momento in cui le si ascolta. E così, scommetto, fan tutti quelli che cercano musica.
    Se non c'è musica vecchia in giro è perché troppa gente ascolta musica commerciale. "Mentalità abituata e inchiodata al presente" è la descrizione di quel gruppo di persone che ascolta appunto musica commerciale.
    La musica commerciale è scritta per il momento in cui viene registrata, viene pubblicizzata e usata per pubblicizzare, bombardando la gente e rimanendo in classifica per un paio di settimane, poi dopo un paio di mesi nessuno se la ricorda. E' musica obsolescente, e chi l'ascolta è una persona che non decide cosa ascoltare, ma si fa dire dagli altri cosa è considerato bello, perché non ha sensibilità o perché ha di meglio da fare.
    Cercare musica è sintomo di buoni gusti, perché significa che uno la musica se la sceglie, e se la tiene stretta se è di qualità. E automaticamente, tra questa musica che si trova ci dev'essere qualche brano vecchio, ma non è che lo si apprezza perché lo si contestualizza, ma perché ne si riconosce la qualità.
    Anche ascoltare tutto in compagnia è una buona dote, perché significa riuscire a comprendere la qualità del brano, ed essere anche in grado di gradirlo. E per me questo è anche essere oggettivi, perché un brano o è di qualità o non lo è, per quanto il genere possa piacerci soggettivamente o meno.
     
  23. Like
    ilTarallaro ha ricevuto la reputazione da Big Cesa in Il rispetto della musica - I pregiudizi musicali   
     
    Quoto tutto, però voglio aggiungere qualcosa.
    Quando cerco autori in base ai miei gusti, non mi interesso al loro periodo di attività, soprattutto perché la musica di qualità è scritta con valori ed idee che sono a sé stanti, non dipendenti dal momento in cui le si ascolta. E così, scommetto, fan tutti quelli che cercano musica.
    Se non c'è musica vecchia in giro è perché troppa gente ascolta musica commerciale. "Mentalità abituata e inchiodata al presente" è la descrizione di quel gruppo di persone che ascolta appunto musica commerciale.
    La musica commerciale è scritta per il momento in cui viene registrata, viene pubblicizzata e usata per pubblicizzare, bombardando la gente e rimanendo in classifica per un paio di settimane, poi dopo un paio di mesi nessuno se la ricorda. E' musica obsolescente, e chi l'ascolta è una persona che non decide cosa ascoltare, ma si fa dire dagli altri cosa è considerato bello, perché non ha sensibilità o perché ha di meglio da fare.
    Cercare musica è sintomo di buoni gusti, perché significa che uno la musica se la sceglie, e se la tiene stretta se è di qualità. E automaticamente, tra questa musica che si trova ci dev'essere qualche brano vecchio, ma non è che lo si apprezza perché lo si contestualizza, ma perché ne si riconosce la qualità.
    Anche ascoltare tutto in compagnia è una buona dote, perché significa riuscire a comprendere la qualità del brano, ed essere anche in grado di gradirlo. E per me questo è anche essere oggettivi, perché un brano o è di qualità o non lo è, per quanto il genere possa piacerci soggettivamente o meno.
     
  24. Like
    ilTarallaro reacted to Big Cesa in Il rispetto della musica - I pregiudizi musicali   
    Ammetto che per quanto interessante non sono riuscito a seguire tutta la discussione...ma volevo lasciare anch'io il mio pensiero.
    Pure io sono una persona che ascolta un po' di tutto, senza disprezzare generi che inizialmente potevano lasciarmi prevenuto e distaccato da essi come il Death Metal pieno di grugniti.
    Non fraintendete canzoni così da solo non mi passa neanche per la testa di ascoltarle, ma se sono in compagnia della persona che le ascolta non mi strappo le orecchie e tento di prender confidenza con un genere a me sconosciuto.
    In compagnia sono passato da un estremo all'altro varie volte, ma questa apertura mentale nella musica rispecchia molto anche il mio modo di essere.
    Ciò che ascoltiamo è frutto del nostro gusto e del nostro essere, e se si è intestarditi e incaponiti nell'animo lo si è anche nell'ambito musicale...insomma posso capire che non si possa apprezzare tutto, ma è detestabile per una persona sentirsi dire che il suo gruppo preferito fa cagare, perché la musica di quel gruppo rappresenta te e ciò che sei, o che stai passando.
    Tante canzoni riascoltandole portano alla mente ricordi, emozioni, e questo vuol dire molto.
    Pensando al perché molti non ripeschino le glorie del passato, tutto sta nei stessi pensieri con il quale non si ripesca un vecchio videogioco o un vecchio film :
    la musica segue passo passo l'evoluzione culturale e tecnologica, e se la tua mentalità è abituata e inchiodata al presente non puoi apprezzare qualcosa di passato in quanto fatto con mentalità e "tecnologie" differenti dalla tua epoca.
    E' tutto troppo soggettivo, ma è innegabile che andremo a detestare ciò che è opposto alla nostra ideologia o mentalità
  25. Like
    ilTarallaro reacted to Brezza dell'est in Il rispetto della musica - I pregiudizi musicali   
    per aiutare --> Commercial: Musica finalizzata allo scopo di lucro, con caratteristiche che abbracciano un target molto ampio, per poter raggiungere un certo successo immediato, senza la pretesa di essere immortale. Musica di largo consumo. Il significato del termine può estendersi includendo Jingle di spot o temi musicali di programmi tv. http://nodownloadzoneforum.net/topic/44916-generi-e-sottogeneri-musicali/?p=322110