Mukenin

User
  • Numero contenuti

    843
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Mukenin

  • Rank
    NSUN4 - Hope
  • Compleanno 15/06/1994

Interessi

  • Genere
    Maschile
  • Località
    Napoli
  • Presentazione
    325
  • Squadra
    Juventus
  • Videogame
    pokemon

Visite recenti

329 visite nel profilo
  1. animazione

    Grande opera, ci voleva proprio! Fare un film d'animazione completamente muto ed in tecnica tradizionale è stato, ai giorni nostri, un azzardo. Non mi stupisco quindi che dietro ci sia lo zampino di chi ha le palle per fare 'ste cose (eh, Ghibli?) <3 L'ho trovato interessante e a tratti molto poetico. La scelta di ambientare le vicende su un isola rispecchia perfettamente l'intenzione dell'autore di ispirarsi all'arte giapponese che è pregna, molto spesso, di sentimenti come la solitudine ed il legame con la natura. De Wit in un'intervista ha detto che non ha voluto dare una morale o un significato specifico all'opera, ha consigliato piuttosto di vederla come un'esperienza intima e personale. Quindi, parere personale, credo che quest'opera cerchi di riportare l'uomo allo stato naturale per fargli vivere la vita apprezzando le piccole cose che, guarda caso, sono le più importanti. La tartaruga è un simbolo, diventa la compagna del protagonista e lo rimarrà per tutta la vita del protagonista. Importante messaggio, sempre secondo me, in riferimento all sempre più alienazione che incombe sull'uomo moderno che vive, a differenza del protagonista, in mezzo ad un sacco di gente.
  2. film

    Lo reputo uno dei film più importanti della storia del cinema. La comunicazione, intesa come atto di identificazione, è il fulcro di tutto il film. Alieni che hanno un modo di pensare e concepire la vita completamente diverso dal nostro e di conseguenza un metodo di comunicazione del tutto diverso. Lo reputo un film importante perchè non parla affatto di alieni, questo film parla del genere umano e dei suoi limiti più di molti saggi filosofici. Il punto più bello del film è quando la dottoressa Banks, dopo aver studiato e acquisito la capacità di scrivere nella lingua aliena, si rende conto che queste creature non concepiscono il tempo in modo sequenziale, ma in modo simultaneo. Passato, presente e futuro per loro non esiste. Vivono sapendo tutto della loro vita dal momento in cui nascono. Succede che la Banks "acquisisce" questo dono nel momento in cui inizia ad utilizzare il linguaggio alieno ed ella stessa inizia ad avere visioni del suo futuro, di una sua ipotetica figlia, di un suo ipotetico marito. Il messaggio è che il linguaggio cambia il nostro modo di vedere le cose***. Sono stato sicuramente contorto ma è un film contorto e non sono riuscito a fare di meglio, ci tenevo però a dire la mia. E' un film profondo che cerca di analizzare determinati concetti come determinismo e libero arbitrio. Concepiamo la nostra vita seguendo uno schema di causa-effetto. Ma se così non fosse? Se domani mi svegliassi conoscendo tutti gli eventi della mia vita, sia quelli belli sia quelli negativi, riuscirei a trovare il coraggio di continuare a vivere? ***per maggiori info. Ah, quasi dimenticavo, se vi è piaciuto non potete assolutamente non leggere il racconto da cui è tratto (Storie della tua vita, che si trova nell'omonimo libro). Il racconto è molto più chiaro, più bello, più emozionante ed è un maledetto capolavoro.
  3. Suarez verrà alla Juve e finalmente Chiellini lascerà il posto a qualcuno di competente, grande
  4. Quindi Messi se ne va?
  5. L'ho letto qualche settimana fa, probabilmente era un rumor ma uno ci spera sempre.
  6. Era anche ora, non sei una grande squadra se speri sempre di affrontare le medio-piccole. Poi lo sanno tutti che questo girone è stato truccato. Il Barcellona stesso ha richiesto questa sfida per conoscere da vicino il futuro allenatore dei blaugrana...
  7. serie tv

    Ho scoperto questa serie l'estate scorsa e in meno di due settimane ero arrivato a guardarmi tutte le stagioni. Qualche settimana fa si è conclusa anche la seconda parte della quarta stagione. Stupenda e scritta davvero molto bene. La quarta stagione chiude un arco narrativo durato 2 generazioni. Un arco narrativo che vede protagonisti i vichinghi invadere le lande britanniche e francesi. Tutte le trame principali e quelle secondarie si sono chiuse alla perfezione, cosa assolutamente non facile e che ho visto fare raramente (Breaking Bad <3). Sul web leggo commenti scettici sulla quinta stagione che verrà, non capendo il perchè. Adesso saranno i figli i protagonisti, con molte altre terre da invadere. In primis vedremo come svilupperanno Ivarr in Inghilterra e Bjorn che vuole tornare nel mediterraneo. Nella preview si vede Floki che scopre l'Islanda e chissà, magari ci mostreranno qualcosa sull'America. P.s: Per gli amanti di Rollo, temo che non lo vedremo quasi più. Il personaggio storico è il fondatore della casata dei normanni, che è un modo come un altro per dire che in Francia ci resterà per il resto della sua vita. P.s.2: Il legame tra Ragnar e Athelstan è tra le cose più belle mai scritte.
  8. Hardware

    Dunque. Microfono Ho passato giornate intere a vedere test del microfono e la conclusione è questa: a quel prezzo e sopratutto per un microfono a condensatore non c'è di meglio. Quindi BM 700. A proposito del prezzo, su aliexpress si trova a 12 euro, non so perchè su amazon quasi il triplo. Essendo poi un microfono cinese il problema non si pone manco il problema fake, il prodotto quello è. Alimentazione Anche più importante della questione microfono ed infatti avrò l'ansia fino alla fine :°D L'acquisto del microfono va al 100% accompagnato dalla chiavetta/adattatore. A prescindere, perchè ormai i pc moderni non un unico jack che non separa i canali cuffie/audio. Avendo poi la funzione di fornire più volt... Metterò i soldi da parte anche per acquistare questo qui. Perchè la qualità è la cosa più importante e a quel prezzo non c'è di meglio. Spero possa essere utile a chiunque voglia fare una cosa simile e non può spendere troppo :)
  9. Hardware

    Dunque, ho trovato il microfono adatto per quello che devo fare (BM 700 o BM 800). Ma adesso mi si è aperto praticamente un mondo. Si tratta di un microfono a condensatore e stando a quello che leggo in giro questi tipetti vado a loro volta collegati ad altre apparecchiature che forniscono i volt giusti. Il microfono che ho intenzione di prendere, anche se a condensatore, ha pure un jack 3,5 per collegarlo direttamente al pc ma sono necessari 5V. Non so se la mia scheda audio riesca a fornire quei 5V ma credo che il pc di mio fratello, moooolto più nuovo del mio, possa riuscirci. Esiste un modo per sapere questa informazione? Altrimenti ci sarebbero queste soundcard adapter usb (tipo questa) che sempre se ho capito bene risolverebbero anche questo problema di voltaggio. Qualche esperto sa indicarmi?
  10. Hardware

    Mi informerò su un buon software per la registrazione audio. I miei dubbi riguardavano proprio l'immediato funzionamento di un microfono collegato alla camera/smartphone. Ho poi notato che In alcune descrizioni fortunatamente ti dicono che serve una certa potenza per alimentare il microfono e quindi può non andare bene se collegato ad un computer non alimentato, figuriamoci su smartphone. Grazie per la risposta!
  11. Hardware

    Salve, ultimamente mi è venuto lo sfizio di registrare un pezzo alla chitarra e registrarmi ma ho molti dubbi sul come fare. Partiamo da ciò che possiedo (o quasi): - Fotocamera che gira video in HD - Smartphone che gira video in HD e pure in 4K - Microfono da 6 euro non ancora acquistato da aliexpress Non avendo mai fatto una cosa simile temo di sprecare tempo e denaro e avendo qualche idea chiedo a qualche esperto quale sia la migliore. La prima idea è forse quella più naturale: il microfono che ancora non ho acquistato ha un jack che collegato direttamente alla fotocamera e allo smartphone mi permette di acquisire tutto istantaneamente. Però non so mai se servono ulteriori adattatori e aggeggini hi-tech dalla dubbia esistenza. Qualcuno mi conferma la possibilità di questo metodo? La seconda idea è più complicata e potrebbe essere applicata in alternativa alla prima: sostanzialmente pensavo di collegare al computer sia il microfono che la camera/smartphone e attraverso un software acquisire su due canali differenti l'audio e il video. Anche qui, è possibile? E' più semplice? Esiste un software che poi automaticamente mi fornisce un file unico e compatto dell'audio/video acquisito? Grazie in anticipo a chi vorrà aiutarmi <3
  12. Non voglio ripetere la stessa solfa, che non esistono più le bandiere, che nessuno ci tiene alla maglia o cose simili. Lui, come Maldini per il Milan, sono stati calciatori che hanno reso il calcio uno sport migliore perchè quella sensazione di invincibilità che ti davano diventava spesso lo spirito di quella squadra.
  13. Quando nasci a Napoli, che ti piaccia o no, sei costretto a vivere il calcio come qualcosa che sconfina dallo sport e si riversa in tanti fenomeni sociali. Già da piccolo vieni introdotto alla religione calcistica e al suo profeta: Maradona. Io non sono stato risparmiato da questo trattamento, ormai praticamente una tradizione. La realtà è che io da bambino non solo non ci capivo niente di calcio ma non mi piaceva e Maradona, Careca e co. non mi hanno mai emozionato. Erano personaggi che dovevi amare per forza perchè così la tradizione voleva. Poi cosa successe? Ogni maledetta domenica (cit.) andavo a mangiare a casa dei nonni. I miei zii, tifosi del napoli ma amanti dello sport, seguivano su Rai 2 "Quelli che il calcio" ed altri programmi televisivi, tipo quelli che mostravano le repliche dei gol. C'era un goal, su punizione, di questo tizio vestito in bianco e nero. Mi piacque. La domenica dopo questo tizio fece un altro gol e mi piacque pure quello. Aveva pure un nome buffo ma facile da ricordare: Del Piero. Domenica dopo domenica continuavo a guardare i suoi gol e ci trovavo tanta bellezza. C'era qualcosa nei suoi movimenti che lo contraddistingueva dagli altri. Lui non calciava solo la palla, semplicemente gli ordinava dove andare. Gol agli incroci, su punizione, i rigori e quelli dalle angolazioni strane mi hanno fatto diventare appassionato di questo calciatore. Mi feci comprare la maglietta, di quelle false che vendono nelle bancarelle abusive. Però c'era il suo nome e mi bastava, ero contento. Un annetto dopo circa successe un fatto strano. Del Piero segnò un gol importantissimo contro l'udinese e nello studio di Quelli che il calcio si tenevano dei festeggiamenti. Cos'era successo? Scudetto? Cos'è? Non lo sapevo e me ne fregavo, Del Piero aveva fatto uno dei suoi gol e anche quello mi piaceva. Tutto il resto lo capii dopo. Altri calciatori affiancavano Del Piero. Trezeguet lo riconoscevo perchè la buttava dentro di testa anche dalla luna, c'era Buffon che parava di tutto e poi quando in campo c'era Pavel Nedved era tutto ancora più perfetto. Le fucilate da fuori aria ancora fanno tremare le porte. Questi qua facevano parte di una squadra, la Juventus, manco a farlo apposta la squadra più odiata dai napoletani. Ma a me questa cosa non importava, io mi divertivo a vederli giocare e quando perdevano ci rimanevo pure male. Ancora oggi ricordo la doppietta di Baggio col Brescia. Salto temporale ed arriviamo ad un paio di mesi dopo. - "La Juventus contro il Real Madrid?" - "Si, se passa va in finale di champions" - "Non so cosa sia la champions, ma col Real Madrid non si può passare" Solo il nome Real Madrid ai tempi faceva paura. Non che ai giorni d'oggi non lo faccia, ma quella squadra era una macchina da guerra e tutti, ma proprio tutti, non facevano altro che ripetere quanto grande fosse la storia di quel club. Ritorno di semifinale di champions league, la juve all'andata perde per 2-1 e nonostante il gol fuoricasa era ugualmente difficile. Nedved sulla fascia, cross in mezzo per Del Piero che di testa la appoggia per Trezeguet che la butta dentro. Del Piero dal limite dell'aria balla e fa sedere due difensori e con un destro basso infila Casillas proprio sul suo palo. Rigore per il Real Madrid. Buffon la para e salva tutto. Se c'è un modo semplice di spiegare in fisica il moto parabolico è quello dell'esempio del cross di Zambrotta per Nedved. Palla perfetta, sui piedi, Nedved al volo la butta dove nemmeno Superman può arrivare. La juve va sul 3-0 e Nedved va a festeggiare sotto i tifosi. Per la prima volta piansi per un gol, l'emozione era troppo forte. Questa gente è rimasta, insieme al grande Camoranesi, a prendersi le peggio schifezze e le peggio calunnie quando furono mandati in B. Del Piero, il capitano, era ancora lì e io tifavo juve ugualmente perchè se sei cresciuto con certi campioni sai che Farsopoli è il vero nome di Calciopoli. Il capitano ha continuato ad emozionarmi negli anni successivi, quando tutto sembrava bello ma rimanevano sogni. Quando vincere al Bernabeu con la sua doppietta significava entrare nella storia perchè il pubblico di quel temutissimo Real Madrid si era tutto alzato in piedi. Il capitano c'è stato negli anni dei settimi posti, quando volevano mandarlo via perchè è così che funziona, non importa la passione. Il capitano c'è stato contro la sua ultima partita contro l'Inter, nell'anno dello scudetto. E quando è salito lassù con quella coppa mi son detto "Mai più nessuno come lui, mai più". Qual è il mio sogno? Che Del Piero alleni la Juve. Cosa rispondi ai napoletani che "tu sei nato a Napoli ma tifi Juve?!" Storia lunga e non capiresti. Ma il pallone d'oro? Va bene così, è icona anche per questo. ___________________________________ Scusate la lunghezza, nessuno lo leggerà ma se qualcuno lo farà e capirà di cosa sto parlando...Sarebbe il bello del calcio.
  14. @Fabi_92 vanno bene pensieri personali (tipo: mi sono appassionato al calcio grazie a...*spiegone*) o bisogna copincollare quelle storie inedite dalle pagine facebook?