Blogs

Our community blogs

  1.  

     

    PRESENTAZIONE E UNBOXING

    Eccoci con una nuova recensione di un dispositivo MediaTek con SoC MediaTek Helio P20 (MT6757): Umidigi Z1.

    Su questo design, ci siamo passati molte volte con svariati device: è una linea che a me piace parecchio.
    Tra l'altro praticamente uguale al modello precedente: Umidigi Z Pro! Abituatevi perchè lo tireremo in mezzo più volte visto ciò che vi ho appena accennato.
    Dicevamo, corpo unibody in lega di alluminio, doppia fotocamera ... fa un'ottima figura, riesce a fornire una buona presa e non pesa neanche tantissimo!
    Sembra anche più resistente dei vari umi super, max etc.

    Nella parte frontale superiore troviamo una capsula auricolare, un sensore di prossimità/luminosità e la fotocamera anteriore da 5 mega-pixel.
    In quella inferiore dei pulsanti soft touch NON retroilluminati (secondo me, è più carino retroilluminarli)
    Da sinistra: Menù, Home (recenti se prolungato), Back
    Sul tasto home vi è integrato un sensore di impronte, mentre per quanto riguarda la barra di navigazione in sè, potrete utilizzare anche i tasti a schermo via software.

    Non può mancare ovviamente un display da 5.5 pollici IPS SHARP IGZO e una risoluzione Full HD 1080x1920 pixel con una densità schermo pari a 401 ppi.
    A livello di impronte siamo a buon punto finalmente.

    Buon lavoro per quanto riguarda la resa cromatica e nessun punto debole evidenziato.
    Buona luminosità. Non ci siamo invece su quella adattiva che risulta troppo lenta nel modificare i valori quando va bene: altre volte non funziona proprio.
    Lo schermo è assolutamente adatto alla categoria in cui questo Z1, si pone.

    Il lato destro è caratterizzato dal tasto power e dal bilanciere del volume
    Sul lato sinistro troviamo un tasto il carrellino estraibile che metterà a disposizione un DUAL SIM Nano con l'opzione di sostituire alla seconda SIM, una micro SD.

    Sul lato inferiore abbiamo soltanto lo speaker, microfono e vano usb di tipo C.
    su quello superiore troviamo il jack da 3,5 mm per le cuffie.

    Nella parte posteriore due fotocamere da 13 Mega Pixel con Flash Quad-LED e secondo microfono posto a destra di questi ultime.

    Back-cover non rimovibile e batteria non estraibile; Li-Po da 4000 mAh

    Per quanto riguarda l'unboxing, abbiamo una "cassettina" di cartone molto particolare.
    Contiene oltre al dispositivo:
    - Caricabatteria pump express plus + cavo usb type C
    - Manuale
    - Spilletta per il carrellino
    - Vetro temperato
    - Cover in silicone

    SOFTWARE

    Umidigi Z1 attualmente è provvisto di Android Nougat 7.0 con patch di sicurezza datate 5 giugno 2017.
    Nessuna applicazione spazzatura e basata sulla stock.
    Per quanto riguarda le principali features:

    - Smart cover Settings::
    Funzioni in allegato alle classiche cover a libro che permettono la visualizzazione del display.
    Consentirà di spegnere la visualizzazione dell'orologio in base al display o a 3 e 5 secondi; si potrà inolte scegliere se avere un orologio analogico o digitale!

    - Tile nelle impostazioni rapide:
    Un tasto rapido per passare ai tasti statici/schermo

    - Bottoni:
    Tralasciandone la traduzione, in questa sottosezione possiamo invertire l'ordine dei tasti, nascondere la navbar con una gesture o switchare dai tasti a schermo a quelli fisici (o viceversa)
    - Ottimizzazione Suono:
    Classica ""ottimizzazione/potenziamento"" del suono di Mediatek.
    - Fingerprint:
    Sensore di impronte posto frontalmente... come piace a me.
    Sarà possibile configurare più dita.
    - Notifica LED Harlequin:
    In questa sezione potremo decidere quando innescare il LED di notifica (in carica, se scarico)
    Potremo inoltre modificare i colori delle chiamate, dei messaggi, delle chiamate in arrivo e di altre notifiche in generale.
    I colori disponibili: rosso, blu e verde!
    - Eyebrown mode:
    Un bel filtro occhi per limitare i danni alla vista. Molte possibilità qui dentro.
    - Background task clear
    Le app seleazionate nella lista bianca non verranno chiuse quando premerete il tasto kill in app recenti.
    - DuraSpeed:
    Tool di sistema per scegliere quali app mantenere comunque in background e quali no.

    - Programma di accensione/spegnimento
    - Autostart Management / App permissions / Data protection / Mobile antitheft
    - G-sensor e Proximity sensor calibration
    - Miravision, Color Temperature e ClearMotion
    Solito tool per personalizzare e calibrare i colori come preferiamo.
    Questa volta abbiamo anche un contorno: la personalizzazione della temperatura del colore e l'ottimizzazione dell'uniformità dei video.

    Duraspeed e Background task clear sono in poche parole una sorta di risparmio energetico.
    Inizialmente non riuscivo a ricevere notifiche da molte app e le cause sono proprio questi due sistemi che vi consiglio di utilizzare per permettere appunto il giusto background alle app che ne necessitano.

    Sensoristica?
    Accelerometro, prossimità, luminosità, campo magnetico, giroscopio, bussola, barometro..
    Ottimo.
    Anche qui se il sensore di prossimità durante le chiamate combina qualche pasticcio non spegnendo sempre il display; vi potrebbe capitare di schiacciare qualche bottone in chiamata. non il massimo.

    Il LED di notifica è ben visibile e funzionale.

    Il Fingerprint frontale è qualcosa di riuscito. non sblocca in modo rapidissimo (velocità comunque discreta) ma ha un'ottima percentuale di successo! promosso..

    E gli aggiornamenti?
    Come sempre, Umidigi si sta iniziando a riempire di modelli.
    Addirittura, il Z pro è stato reputato sul sito ufficiale, un modello del 2016 mentre sono già pronti per concentrarsi sugli S2/S2 Pro.
    Non so come andrà con gli aggiornamenti ma nuovi device, per questo Z1, non sono un buon segno.

    Performance e sensazioni
    Con questo modello siamo ritornati al 8 core rispetto ai Deca core dello Z pro.
    Tuttavia gira a frequenze più alte (sia come cpu che come gpu). Direi anche che il Mediatek Helio P20 funziona bene.
    Ah... abbiamo 6 GB di RAM.
    Le prestazioni sono più che buone con un'ottima resa anche sui giochi più pesanti.
    Sono stati risolti a mio parere, i problemi di surriscaldamento che aveva il modello passato.
    Inoltre buona esperienza anche con la tastiera; i tocchi simultanei sono 5 ma la risposta al touch è buona.

    [REVIEW PARTE 2]

    BATTERIA

    Ben 4000 mAh che rendono bene, non c'è che dire. Ho sempre fatto sulle 5 ore minimo di schermo acceso, si può arrivare pure a 2 giornate.

    Il pump expess plus all'interno della confezione riesce a caricare completamente in 2 ore, 2 ore e mezza circa.

    FOTOCAMERA, AUDIO, MULTIMEDIA & GAMES

    Fotocamera:
    Curioso il caso della fotocamera anteriore che passa dai 13 megapixel del Z pro ai 5 megapixel dei soliti midrange. Probabilmente si è deciso di sacrificarla.

    2 Fotocamere posteriori con un supporto da 5 megapixel che dovrebbe aiutare nel bokeh, la Samsung S5K3L8 principale da 13.
    La aiuta? pochissimo... questo bokeh è un effetto che va migliorato ancora molto perchè, per ora, non è altro che un cerchio con gli angoli sfocati.
    Tornando alla modalità normale, posso dirvi che la messa a fuoco è abbastanza reattiva e le foto sono abbastanza buone solo in condizioni di luce ottimale.

    L'app camera è stata rivista da Umidigi già dai modelli precedenti.
    Rimane comunque basata sulla stock mediatek e i tempi di scatto a volte sono troppo lunghi.

    Questa volta non elencherò alcune solite funzioni classiche (rilevazione volto etc.) ma tutto "il nuovo" e tutto ciò che ci permetterà di capire come funzionano queste 2 fotocamere:
    - Photo: modalità normale
    - Panorama
    - Facebeauty: make-up prima di scattare
    - Pro photo: modalità manuale con possibilità di personalizzare iso, saturazione etc.
    - Bokeh: niente post produzione come in passato. peccato perchè era qualcosa di carino.

    Scelta di zoom digitale 3x, HDR e live photo per immortalare una foto dinamica che mostra anche i passi prima dello scatto.

    Le riproduzioni video hanno la possibilità di essere codificate anche in mp4 raggiungendo i 4k.
    Vengono abbastanza bene ma spesso è opportuno fare qualche tap manuale per la messa a fuoco.

    Audio:
    Comparto audio che funziona dove deve funzionare.
    Il volume speaker è alto, distorce un po' ed è completamente privo di bassi... nulla di esaltante.

    RICEZIONE

    LTE Cat 6 per il WiFi a/b/g/n/n 5Ghz. bande/frequenze a piena compatibilità con i nostri operatori italiani.
    Onestamente ho avuto qualche difficoltà, alcune volte, nello stabilire la connessione dati.

    Bluetooth di tecnologia 4.1 (presente tecnologie A2DP) che ha superato tutti i test di accoppiamento e tethering effettuati.

    Navigazione GPS/A-GPS/GLONASS che si è comportata bene con google maps, gps test e altre applicazioni che sfruttano la geolocalizzazione.

    CONCLUSIONE

    A mio parere non ha fatto enormi progressi rispetto allo Z pro.
    Ho già detto che piano piano UMIDIGI sta migliorando e lo riconfermo...
    è importante valutare questo flagship della casa non come un top gamma ma come un mid range che punta su specifiche di tutto rispetto.
    Ricordo che vi è anche una versione molto bella di colorazione rossa che ha una variante nel display di tipo amoled e nel suo peso: lo z1 pro.
    Costa un po' di più di questo che viene 270 euro circa su Amazon e qualcosa in meno dalla Cina.

    Cosa mi è piaciuto particolarmente
    Buoni materiali
    Fingerprint "home" e ottima precisione (anche se un po' lento)
    Prezzo e hardware interessante
    Batteria ottima; anche se per quella capienza dovrebbe durare anche di più.

    Cosa non mi è piaciuto particolarmente
    Doppia fotocamera inutile, così come l'effetto bokeh
    Duraspeed e background task clear creano un po' di casini con le notifiche
    Qualche problema di ricezione connessione dati

    Spero voi possiate apprezzare e vi ricordo che questo è soltanto il mio punto di vista :)

  2. 丹尼尔
    Latest Entry

    Da 丹尼尔,

     

     

    -- CONFEZIONE
    La spazzola elettrica arriva in una grande scatola di cartone rigida, dentro troviamo oltre la spazzola sette accesori per usi domestici, come ad esempio per pulire il bagno, per la cucina, per la doccia, nella confezione è inclusa anche una batteria e un caricabatterie con due slot per la ricarica.

    -- FUNZIONAMENTO

    Per farla funzionare bisogna inserire uno dei sette accessori che si aggancia alla spazzola. a secondo della superficie da pulire si potrà scegliere l'accessorio più adatto. Molto utile per pulire gli angoli dove normalmente si annida lo sporco. Quindi una volta inserito l'accessorio attraverso il pulsante di accensione la spazzola entra in funzione.

    -- CONCLUSIONE

    in conclusione uno strumento che automatizza la pulizia degli ambienti domestici.

     

    lascio il link per acquistarla.

     

    https://www.amazon.it//dp/B01MUDO3M2/

     

    COUPON 20%

    7VWPJIBC

    VALIDO FINO AL 10-13